11/lug/2012

Osannare i 5 stelle

Il Fatto Quotidiano non riesce a smarcarsi dalla cieca manifestazione di affetto e di stima verso gli esponenti del partito a 5 stelle. Errore tattico per un quotidiano cartaceo che "sponsorizza" un movimento politico che ha nella rete la propria centralità e infatti le vendite in edicola sono crollate così come il numero degli abbonamenti sottoscritti (circa 2000), tanto che forse dovrà giovarsi di finanziamenti pubblici per non chiudere.


L'articolo incensatorio odierno riguarda la giunta comunale di Parma guidata dal signor Pizzarotti: secondo la giornalista autrice del pezzo il costo della macchina amministrativa con il nuovo sindaco scenderà a 430mila euro. Quello che si dimentica di scrivere è che il taglio del numero di assessori è stato imposto per legge nel marzo 2010 (forse lodare Berlusconi, a capo del governo che aveva proposto il ddl, per un giornale che prima lo criticava e ora lo rimpiange non era certo il massimo).


Capitolo consulenze: come già detto in questa sede, in campagna elettorale Pizzarotti aveva scritto che la sua giunta non si sarebbe avvalsa di alcun consulente esterno retribuito, e invece ieri ne ha presentati ben 12. Tra il dire e il fare c'è sempre di mezzo "e il" e sulla coerenza i pentastellati devono ancora lavorare parecchio. 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.