martedì 3 luglio 2012

L'esempio di Prandelli

Cesare Prandelli ha parlato chiaro; è andato al Quirinale ed ha esternato il fatto che l'Italia è un Paese vecchio che va cambiato. Lo ha detto in un locale della residenza ufficiale di Giorgio Napolitano, classe 1925, e in compagnia del figlio Niccolò, uno dei massaggiatori nella Nazionale per la spedizione europea. Prandelli ha optato per la discontinuità in questa dolorosa scelta di arruolare il consanguineo: è stata una scelta assolutamente meritocratica ove si pensi che Niccolò Prandelli lavora nientedimeno che nel Parma calcio, società nella quale peraltro lo stesso tecnico della Nazionale ha operato tra il 2002 e il 2004. La battuta sulla vecchiaia dell'Italia da cambiare è stata particolarmente apprezzata dall'87enne Presidente della Repubblica.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.