venerdì 6 luglio 2012

Il lavoro di consigliere provinciale bene supremo da tutelare

Scommettiamo che [le province] non le riformano neanche stavolta? E che la lobby dei consiglieri provinciali, o meglio dei partiti politici che li hanno candidati, impedirà la riduzione del loro numero e gli accorpamenti? Se ne parla da un po' di razionalizzare o eliminare queste istituzioni inutili ma alla fine la Casta vince sempre.

Aggiornamento: dopo neanche 24 ore le province da cancellare da 51 sono già passate a 38. Prima di agosto saranno TUTTE quelle che avranno resistito all'eliminazione. E' certo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.