lunedì 9 luglio 2012

Cedere il Pazzo

Diciamolo chiaramente: regalare alla Sampdoria un giocatore come Gianpaolo Pazzini un anno e mezzo dopo averlo comprato per 18 milioni di euro sarebbe PALESEMENTE una mossa scellerata. E' vero che nell'ultima stagione il suo rendimento è stato deludente (8 reti in 40 presenze) ma il Pazzo deve compiere 28 anni il prossimo 2 agosto: insomma è un "giovane" su cui investire. Ricordando gli 11 gol in 17 partite di campionato nel girone di ritorno dell'annata 2010/11. Non può essersi imbrocchito nel giro di un anno. Tra l'altro non è che in attacco - oltre al Principe Milito, al Trenza Palacio e a Samuele Longo - ci sia una particolare abbondanza, considerando la sicura partenza dell'acerbo Castaignos.

1 commento:

  1. solo noi siamo capaci a creare certe minusvalenze? ma quanto l'abbiamo pagato Pazzini? e Ranocchia? poi vorremmo andare a riprendere Destro che era nostro, dato via per un'operazione di mercato discutibile.
    Senza stare andare a un passato troppo lontano, vorrei ricordare che Platinì era praticamente nostro ma lo lasciammo perdere... Ronaldo (quello vero) avevamo un'opzione col PSV che lasciammo scadere, per poi prenderlo da Barcellona quando il costo era lievitato, pure sull'altro Ronaldo avevamo un'opzione di cui non ci avvalemmo. Nel frattempo non ci siamo fatti mancare gli affari vampeta, caio, rambert ecc..

    RispondiElimina

I commenti NON vengono pubblicati subito.