25 giu 2012

Il Celeste

Fino ad un anno fa Roberto Formigoni era il candidato naturale del centro-destra per Palazzo Chigi: cattolico, morigerato e oculato amministratore della cosa pubblica lo facevano il degno successore di Burlesconi; poi il governo di Silvio è caduto dissolvendosi come il PdL e la Lega ha rotto l'alleanza, oltre che dimezzare i suoi consensi elettorali. Le ultime parole famose di RF suonano come un epitaffio politico in quanto sui suoi rapporti con i fornitori della sanità lombarda sono emerse alcune ombre: "I cittadini lombardi hanno eletto un presidente limpido l'acqua del Lambro?"; "L'ordine per far cadere la Regione Lombardia è arrivato da Plutone?"; "L'avviso di garanzia è arrivato perchè è stato dissipato danaro pubblico?" San Bancomat stavolta non fa nessun miracolo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.