venerdì 13 aprile 2012

Fosfenismo


Fissando le lampadine (che vendono loro) si diventa più intelligenti e, grazie all'insorgenza del glaucoma, la cecità renderà anche più lieve il sonno ristoratore.

Il Fosfenismo copre ambiti molto vasti e variati, tanto che chi vi si avvicina per la prima volta rimane a volte confuso; ci sembra quindi utile riassumere in modo sintetico e il più possibile chiaro, che cosa possiamo ottenere, e in quali campi, con la sua pratica.
Il FOSFENISMO® è un insieme di tecniche messe a negli anni '50-60 dal medico e ricercatore francese Francis LEFEBURE. Queste tecniche utilizzano l'energia luminosa per sviluppare le capacità cerebrali, che potranno poi essere utilizzate nei campi più svariati.
L'elemento di base è il fosfene, macchia di colore cangiante che si percepisce al buio dopo aver fissato per circa 30 secondi una sorgente luminosa artificiale. Il fosfene dura all'incirca tre minuti e durante la sua presenza possono essere eseguiti moltissimi "esercizi" che creano e sviluppano nuove connessioni neuronali tra i due emisferi del cervello.I fosfeni hanno una funzione duplice: forniscono un supplemento di energia al cervello, fungendo da catalizzatore per tutte le funzioni cerebrali e spirituali e moltiplicandone enormemente l'efficacia, ma consentono anche di capire il funzionamento del nostro cervello. Le leggi dei fosfeni e le leggi del pensiero sono infatti le stesse.
La portata di questa affermazione è di estrema importanza: grazie alla "lettura" del comportamento del nostro fosfene potremo ottenere preziose informazioni sulle modalità migliori per eseguire un certo esercizio, oppure valutare l'impatto di un certo addestramento, di un tipo di alimentazione etc.
La "personalizzazione" che si può realizzare in questo modo rende gli esercizi particolarmente efficaci, proprio perchè calibrati sulle condizioni cerebrali individuali e, per ciascun individuo, anche per i diversi momenti della giornata.

Chiunque può applicare le tecniche fosfeniche; più si è giovani e più rapidi saranno i risultati, per cui i bambini ne trarranno i vantaggi più significativi, ma anche chi è avanti con l'età ne trarrà un sicuro ringiovanimento cerebrale.
La vista, che alcuni temono possa risentire della fissazione di sorgenti luminose, non solo non si danneggia ma la "ginnastica" oculare porterà sicuri benefici (unica controindicazione parziale è il glaucoma). Naturalmente è raccomandabile utilizzare le apposite lampadine e mettere in atto adeguate precauzioni nel caso dell'osservazione del sole.

Si hanno inoltre notevoli effetti sul sonno, che diventerà più profondo e riparatore con sogni più colorati e logici.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.