San Raffaele: Dacco' resta in carcere, 

pericolo reiterazione

Lo ha deciso il tribunale del Riesame di Milano

(ANSA) - MILANO, 15 MAR - Pierangelo Dacco', l'uomo d'affari arrestato nell'ambito
 dell'inchiesta milanese con al centro il dissesto finanziario del San Raffaele, deve
 restare in carcere.
Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Milano respingendo la richiesta della difesa
che chiedeva di revocare la seconda ordinanza, quella per associazione per delinquere,
emessa nei suoi confronti negli scorsi mesi, dopo una prima per concorso in bancarotta.
I giudici del Riesame hanno spiegato nelle motivazioni del loro provvedimento che sussiste
 ancora a carico di Dacco' il pericolo di reiterazione del reato.