lunedì 27 febbraio 2012

Laura Maggi e il corpo

Ma normalmente vestita non si notava.
Se vivi in un anomimo paesino della Pianura Padana, sei una donna mediamente carina e vuoi ottenere la ribalta del successo mediatico c'è solo una cosa che puoi fare. Mostrare generose porzioni del tuo corpo e sperare che qualche giornale se ne accorga. Così ha fatto la bresciana Laura Maggi, "sfruttando" il palcoscenico del bar dove lavora e nel quale ultimamente ama presentarsi indossando un abbigliamento minimale. Tutto sommato la sexy cameriera non ha fatto nulla male, malgrado i commenti di qualche bacchettone, e il suo comportamento risulta a mio giudizio intellettualmente più onesto di quello di qualche impiegata di azienda italiana che si veste succinta, per coniugare per le virtù del proprio corpo ad una dubbia professionalità di secondo piano. Quelle che prostituiscono (almeno) il proprio intelletto in cambio del prestigio sociale indotto dalla carriera.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.