lunedì 13 febbraio 2012

Il Rotary Club per la viabilità

Non ho mai capito le ragioni dell'esistenza dei Rotary Club, però ho sempre pensato che fossero stati fondati per permettere agli appartenenti ai ceti più abbienti di passare qualche serata in allegria organizzando delle attività di stampo assistenzialistico-sociale (sullo stile della Loggia del Leopardo di Howard Cunningham). Qualche giorno fa ho notato che il locale RC di Buccinasco ed Assago ha sponsorizzato una rotatoria viaria. Ovvero tra le milioni di cose che potevano fare per aiutare il prossimo, questi qui del Rotary hanno deciso di mettere il loro simbolo ai bordi di una rotonda, come se installare della cartellonistica autoreferenziale ad un incrocio stradale fosse cosa socialmente assai meritevole e/o da sfoggiare. La noia è una brutta bestia.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.