martedì 24 gennaio 2012

Thiago Motta al PSG


Una volta era l'Inter che attraeva i grandi giocatori perchè aveva una dirigenza disposta ad investire per il bene della squadra. Oggi invece l'Inter è una provinciale costretta ogni sei mesi a vendere il giocatore migliore. Non ci sono differenze con il caso di Eto'o, anche Thiago Motta ha un contratto non in scadenza; e pure per rimpiazzare il regista italo-brasiliano la stessa dirigenza nerazzurra si accorgerà che sarà necessario acquistare un sostituto, magari spendendo la stessa cifra per ingaggio e cartellino. Se Tevez arrivasse alla corte di Moratti, verrebbero annullati tutti i benefici economici dati dalla cessione del camerunense ai russi. Per giunta per un attaccante meno valido.  

Dopo il rossonero Pato e l’aspirante rossonero Tevez, la nuova priorità del Psg è un nerazzurro. Leonardo ha pronta una ricca proposta per Thiago Motta. Secondo indiscrezioni concordanti, pubblicate dal sito Rmc Info, l’accordo non sarebbe lontano. Al centrocampista azzurro viene offerto un ponte d’oro: contratto di tre anni e mezzo e uno stipendio di 4,5 milioni netti a stagione. Una proposta che non lascia indifferente il procuratore del giocatore che però frena: “Non c’è offerta ufficiale, ma Leo ha sempre cercato di prendere Thiago Motta”. L’ostacolo principale però rimane l’Inter, che per lasciare libero Motta deve prima trovare un sostituto all’altezza. Ma il Psg, secondo fonti vicine al fondo Qatar Sports Investment che controlla il club parigino e citate da Rmc Info, metterebbe sul tavolo almeno dieci milioni di euro. E al Gran Galà del calcio Thiago Motta non è molto convincente nell'allontanare l'ipotesi Parigi. Anzi, ammette un po' imbarazzato "Parigi è una bella città. (gazza)

2 commenti:

  1. Stamattina alla radio sentivo che servono almeno 13-14 milioni per portarlo via, altrimenti non si muove (cit. Dirigenza).

    Ciao. :)

    RispondiElimina
  2. Non dovrebbe muoversi e basta. Siamo l'Inter, mica il Cesena o il Novara.

    RispondiElimina

I commenti NON vengono pubblicati subito.