sabato 14 gennaio 2012

Per la #Concordia


Il prode capitano al timone della Costa Concordia (detta anche Costa Vergogna) che si è schiantato sull'inaspettato ostacolo rappresentato dall'Isola del Giglio ha smentito categoricamente la teoria di Emile Durkheim sull'oppressione totalizzante rappresentata dall'appartenenza e dal controllo dell'istituzione sociale, lasciando l'imbarcazione prima che fosse troppo rischioso, per la sua salute. 



* il suicidio egoistico si ha quando le persone pensano solo a se stesse, e non sono in grado di raggiungere gli obiettivi che si pongono in continuazione.
* il suicidio altruistico si ha quando la persona è troppo inserita nel tessuto sociale, al punto da suicidarsi per soddisfare l'imperativo sociale (ricordiamoci che per Durkheim è la società che crea gli individui, e non viceversa) come esempio c'è la vedova indiana che accetta di esser posta sul rogo che brucerà il corpo del defunto marito, o il comandante di una nave che sta per affondare, il quale decide di non salvarsi e di morire affogando insieme alla nave.
* il suicidio anomico, tipico delle società moderne, sembra collegare il tasso dei suicidi con il ciclo economico: il numero dei suicidi aumenta nei periodi di sovrabbondanza come in quelli di depressione economica. (appunti)



Concordia, fermato il comandante: “Ha abbandonato la nave prima dei passeggeri”
Il capitano Schettino accusato anche di omicidio plurimo e naufragio, insieme all'ufficiale di plancia. Lui si difende: "Ero su traiettoria consentita". Ma secondo i rilievi si trovava fuori di 5 mila miglia.(ilfatto)


 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.