10/gen/2012

Isola dei Famosi 2012


Non è ancora cominciata l'ennesima inutile edizione di questo programma, da quest'anno senza la fastidiosa conduzione di Simona Ventura sostituita degnamente dal paradigma dell'importuno Nicola Savino, ma la presenza tra i concorrenti di Flavia Vento meriterà qualche secondo di attenzione. Nel rispetto di chi non ci è e non ci fa.

Post vegetarianismo

Ai vegetariani stanno tanto antipatici gli animali morti da mangiare e invece sono totalmente indifferenti alle sorti delle piantine tanto da considerarle essere viventi di serie B cibandosene. Il giorno che inizieranno ad alimentarsi unicamente con fonti energetiche minerali potranno risolvere questo atroce conflitto di coscienza.

09/gen/2012

Patognomonico

patognomonico
[pa-to-gno-mò-ni-co]
agg. (pl. m. -ci; f. -ca, pl. -che)
MED Di sintomo la cui presenza è sufficiente a consentire la diagnosi di una malattia.

Era arrivato da fenomeno in pectore, e poi forse non riuscirà a conservare il posto di lavoro neanche in qualità di compagno ufficiale della figlia del suo presidente? Questa è una sindrome medica con il suo nome.

08/gen/2012

Disgusto verde e rossonero


Non so se sia più sgradevole l'ennesimo rigore regalato al BB?ilan oggi a Bergamo (i penalty per salvare la squadra rossonera sono una tradizione consolidata del campionato italiano) oppure la stucchevole polemica tra il pensatore Roberto Calderoli sull'utilizzo di Palazzo Chigi da parte dell'attuale premier; l'ex ministro leghista, sempre  fedele alla convinzione della Roma ladrona, durante la presidenza Berlusconi non aveva mai aperto bocca per descrivere con sconcerto i festini ospitati nelle stesse stanze e neppure sull'uso privastico degli aerei di stato. E questo perchè offuscato dalle grandi conquiste in termini di federalismo portate a casa dalla Lega Nord: ovvero un paio di stanze vuote a Monza, dove allocare le sedi decentrate di alcuni ministeri, e l'istituzione di nuove tasse ma ad impronta locale (peraltro la nuova imposta sulla prima casa denominata IMU risponde proprio alle indicazioni leghiste).


«La civiltà gay ha trasformato la Padania in un ricettacolo di culattoni. Qua rischiamo di diventare un popolo di ricchioni!»


«Dare il voto agli extracomunitari? Un Paese civile non può fare votare dei bingo-bongo che fino a qualche anno fa stavano ancora sugli alberi»
(corriere)


Da notare il primo posto della squadra bilanista nei rigori a favore e quasi l'ultimo in quelli subiti; ma il problema non è il loro numero quanto il fatto che sui sei ottenuti, non ce n'è stato uno nitido. Se qualcuno li vuol far vincere, ha trovato la via giusta.

05/gen/2012

Rutelli e la luna

Recarsi alle isole Maldive per trascorrere una settimana di ferie non dovrebbe essere una cosa di cui vergognarsi o da dover giustificare, a patto che i redditi che hanno permesso questa vacanza siano stati guadagnati in maniera moralmente lecita. L'immagine di questo ex sindaco di Roma che svolge una professione così dura, con tutti i suoi amici che avevano già visitato le Maldive e che in trent'anni lui e la sempre sapiente Palombelli non siano neanche mai riusciti a fare il viaggio di nozze è un elemento di una struggente tristezza. Malgrado questo perdurante stato di sofferenza, Francesco Rutelli, di ritorno dall'arcipelago asiatico, ha argomentato all'opinione pubblica la probità del suo viaggio. Nessun cittadino retto commenterebbe negativamente il suo operato giacché il corso politico e la relativa cura della res publica del Cicciobello nazionale sono sempre stati limpidi. Quasi.

«Sono al lavoro, e in riunioni, nel mio ufficio. Di rientro da una bellissima vacanza di una settimana. Ho visto che ne ha scritto il Corriere della Sera. Non ero mai stato - a differenza di praticamente tutti i miei amici e di tantissimi italiani - alle Maldive, e debbo dire che avevano ragione loro: è un posto che almeno una volta nella vita va conosciuto», ha premesso. «Ho scelto un anniversario speciale mio e di mia moglie per un viaggio di nozze che non avevamo mai fatto», ha spiegato. «Chiarisco che non ho goduto di alcun privilegio, ho pagato regolarmente - ci mancherebbe - e che i prezzi riportati dal Corriere sono, per quanto mi riguarda, totalmente lunari», ha tenuto a precisare Rutelli. «Questo è tutto. Se qualcuno vuol scriverne in modo diffamatorio, se ne occuperà il mio avvocato», ha poi aggiunto.

04/gen/2012

Nato il primo gennaio 1900

Sono il più vecchio d'Italia ma solo il sito dell'Inter mi celebra, perché?

Fallitalia


Ovvero come ci vedono i leghisti del Canton Ticino.

 La crisi finanziaria era già esplosa da tempo, ma tutti i (N)-€uropeisti inossidabili e (inde)fessi continuavano a ripetere (in particolar modo a Sud delle Alpi!) "Non dobbiamo preoccuparci, perché l'Italia ce la farà comunque! Ce l'ha sempre fatta!".
Sicuri, presuntuosi e tronfi, i politici italioni sventolavano il tricolore festeggiando il 150° Anniversario della proclamazione del Regno d'Italia, mentre la "nave-Paese" che stava affondando lentamente nel Mediterraneo! Ma il nostro giornale aveva già visto quello che altri facevano finta di non vedere per convenienza, soprattutto i banchieri ladri e i politicanti da strapazzo del "Malpaese".
E denunciando la situazione irreversibile e inevitabile di Roma ha coniato (in tempi non sospetti!) il termine: "Fallitalia"! Ma perché "Fallitalia"?
Evasione fiscale: disastro nazionale!
1) - Mentre in un Paese "normale" l'evasione fiscale esiste (con percentuali a una cifra!), e viene di solito perseguita dalla legge, nella Penisola si attesta attorno al 18% nazionale con punte del 66% nel Mezzogiorno, ma a pagare son sempre gli stessi!
51mila frontalieri in Ticino!
2) - Mentre dicevano "L'Italia ce la farà, ce l'ha sempre fatta da sola" i frontalieri in Ticino aumentavano a dismisura raggiungendo la folle cifra odierna di 51mila unità!
Non tagliano lo stipendio ai parlamentari!
3) - Mentre continua ad aumentare la spesa pubblica, anziché tagliare 800 dei 1000 parlamentari che stanno a Roma, che portano a casa 16/18mila (N)-€uro al mese, o i prefetti (che hanno abolito persino nella supercentralista Francia!), tagliano consiglieri comunali e provinciali che costano 1000 €uro l'anno pro capite!
Tasse al Nord, abusivismo al Sud!
4) - Perché mentre al Nord le tasse sulla casa (e non solo quelle) le pagano e le case sono registrate al catasto, da Roma in giù l'abusivismo edilizio è la norma e chi paga qualcosa allo Stato è ritenuto un fesso!
300 ferestali in Lombardia, 10500 in Calabria!
5) - Mentre in Lombardia ci sono poco più di 300 Guardie forestali a protezione della Regione più grande della Penisola, in Calabria sono 10.500, più di quelli presenti nell'intero Canada federale!!!
Solo a Milano si pagano i pedaggi!
6) - Mentre per fare pochi km di strada sulle Tangenziali di Milano si pagano balzelli medioevali, sul Raccordo anulare di Roma è tutto gratis e se qualcuno osa solo pensare di far pagare 1 € ai cittadini della Capitale scoppia la 3a guerra mondiale! E questo vale anche per le Austrade: da Roma in giù TUTTO GRATIS!!!
Napule e la monnezza!
7) - Mentre a Napoli la monnezza sale (peggio che a Marrakesh), la Camorra ride, impedendo la costruzione di termovalorizzatori e fa affari con lo Stato inviando balle di rifiuti per lo smaltimento in mezza Europa al costo di centinaia di €uro alla tonnellata!
Equitalia assassina!
8) - Mentre gli imprenditori del Nord non ce la fanno più a pagare fornitori e dipendenti a causa dello strozzinaggio delle banche, che non prestano più soldi a nessuno grazie ai Trattati criminali €uropei firmati dai politicanti italioti a Bruxelles, Equitalia va a riscuotere volente o nolente imposte e tasse e chi non le paga deve chiudere l'attività! 
P.A: due pesi, due misure!
9) - Mentre una penna a sfera della Bic comprata dalla Pubblica amministrazione a Milano costa 0,25 €, a Palermo costa 1,50 €, perché ci devono magnare sopra amici, amici degli amici, parenti, conoscenti, sostenitori, fratelli, cugini e quaqquaraqquà!
L'Italia non esiste!
10) - Perché, a parte il fatto che il debito pubblico non riusciranno mai a pagarlo (ormai siamo quasi a 2mila miliardi di (N)-€uro!!!), l'Italia voluta da Garibaldi, Mazzini e Cavour, in realtà, non è mai nata e forse, se qualcuno si decidesse a staccare la spina, qualche possibilità di salvarsi, almeno al Nord, ce l'avrebbero!
Dieci punti bastano per spiegare il termine "Fallitalia"? No, assolutamente no. Ma sono un buon inizio!

03/gen/2012

Il suocero di Billy Costacurta


Al di là del presunto reato, complimenti al signor Colombari la cui ex-compagna è quasi coetanea della figlia.

Il padre di Martina Colombari nei guai, accusato di stalking

Denunciato dalla sua ex-compagna 41enne




Finisce nei guai il padre di Martina Colombari. Come riportano molti giornali locali emiliani,Maurizio Colombari è stato accusato di stalking da una sua ex, una 41enne riminese, ed è stato raggiunto da un provvedimento cautelare emesso dal gip del tribunale di Rimini, che lo obbliga a tenersi lontano dalla donna.

Aiutiamo le banche



Dato che le banche non sono state favorite abbastanza, il Governo Monti ha pensato bene di regalare loro circa mezzo milione di nuovi clienti nei prossimi due mesi. Con la scusa di combattere l'evasione fiscale è stato introdotto il divieto del pagamento in contanti per cifre superiori a 1000 €; in questo modo chi non vuole pagare le tasse continuerà ad utilizzare il contante mentre gli onesti pensionati, già salassati dagli aumenti di IVA e altri balzelli, sono stati ritenuti colpevoli di ricevere dall'INPS un grasso vitalizio mensile senza avere un conto corrente e devono provvedere. Non c'entra nulla con il conflitto d'interesse il fatto molti ministri provengano dal mondo del credito e neanche che il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera abbia venduto in questi giorni azioni Intesa San Paolo per un ammontare di 8,3 milioni di euro.
Non è la prima volta che il governo di turno soccorre le banche, la Tessera del Tifoso per accedere agli stadi del calcio era stato un modo cordiale per obbligare qualche centinaia di migliaia a sottoscrivere l'acquisto di una carta di debito ricaricabile (con la motivazione ufficiale di produrre una maggior sicurezza negli impianti sportivi).

 Roma, 2 gennaio 2012 - L’Inps non potrà effettuare pagamenti in contanti di importo superiore a mille euro a partire dal 7 marzo 2012. Lo comunica lo stesso Istituto rendendo noto di aver inviato circa 450 mila comunicazioni ai pensionati che percepiscono pensioni mensili di importo complessivamente superiore a mille euro, pagate in contanti, per invitarli a comunicare entro il mese di febbraio 2012 modalità alternative di riscossione.

02/gen/2012

La decrescita serena



Navigando a zonzo per la rete mi sono imbattuto in questo sito curioso dove viene lodata la decrescita "verso una società equa, sostenibile, partecipata". Visto che ritengo, forse sbagliando, che ad una flessione degli indicatori economici (come ad esempio del PIL) corrisponda un peggioramento delle condizioni generali di vita (di solito i valori di prodotto interno lordo e occupazione sono due variabili direttamente correlate), mi sono un po' studiato che dicono questi fan della decrescita. 
Vogliono veramente attaccarli sui SUV che trovano in giro.
Tra il materiale a disposizione degli internauti pubblicato su questa pagina del sito della Decrescita si trovano un po' di informazioni. Su otto file consultabili, solo tre di questi sono dedicati all'antipatia del gruppo verso i SUV (probabilmente la decrescita serena è impedita dalla circolazione di questo tipo di automobili), mentre il documento che ritengo più interessante l'ho riportato integralmente al termine di questa pagina.
E' un manifesto scritto con l'aiuto di alcuni disegni con cui la Scuola Permanente della Decrescita spiega ai neofiti del settore come decrescere felicemente. 
I suggerimenti sono vari: comprare alimenti prodotti localmente (quindi niente banane o caffè, io che vivo in provincia di Milano dovrei nutrirmi solo a riso e latticini), suonare musica invece che consumarla (vogliono trasformare tutti gli italiani in un popolo di cantautori che ascoltano solo le proprie canzoni), autoprodursi lo sciacquone del bagno (se uno ce l'ha meccanizzato dovrebbe progettare comportamenti luddisti che ne obblighino alla sostituzione?), trasformare uno o più vani del proprio appartamento in una discarica di rifiuti organici grazie al lombrico compostaggio (che comunque assicurano che non puzza e i lombrichi si affezionano), sostituire le bevande gasate con il tè (tuttavia questo non sembra un prodotto locale e coltivato nel nostro Paese che anzi proviene da altri continenti), fare tanto car pooling (cioè usare l'automobile insieme a sconosciuti assecondando le altrui destinazioni), andare sempre in giro con una rete per la spesa (anche se uno non sta andando a fare la spesa).
Seguendo tutti questi saggi suggerimenti si dovrebbe raggiungere l'ambizioso obiettivo della decrescita saggia. Non c'è alcuno spazio dedicato all'opportunità offerta dalla chiusura dei siti internet inutili a fine di una maggiore incisività della decrescita stessa.



Trenitalia politicamente corretta



Su alcuni Frecciarossa Trenitalia sono già disponibili tipologie di carrozze corrispondenti a classi di servizio diversificate. In una di queste non ti disturberà nessuno con i telefonini, poi ce n'è un'altra per chi desidera il confort ed è disponibile a pagarlo (acquistando la tariffa Premium). Infine c'è la la classe di viaggio Standard, quella che costa meno e che non consente l'accesso altre altre carrozze: Trenitalia, per illustrare questa proposta commerciale, mostra l'immagine di una famiglia con la pigmentazione scura. Cosicché i clienti Premium, Business ed Executive siano più sereni avendo meno possibilità di osservare altri viaggiatori con la pelle nera. Malcom X avrebbe particolarmente apprezzato questo genere di comunicazione.

La soluzione per chi desidera il comfort del Frecciarossa e servizi di qualità a prezzi convenienti.

Per un viaggio con la velocità, la sicurezza e le dotazioni tecnologiche del Frecciarossa a prezzi competitivi. Ai clienti del livello Standard non è consentito l’accesso alle carrozze Premium, Business e Executive.

Miracolo o Provvidenza?

Genova

Albaro, a fuoco il presepe 
di una chiesa

02 gennaio 2012

Genova - Principio di incendio nella notte in una chiesa di via Corridoni nel quartiere genovese di Albaro. A prendere fuoco il presepe della chiesa `Piccole sorelle dei poveri´.
A dare l’allarme sono stati i religiosi dell’istituto, che è anche una casa di riposo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno impiegato più di due ore prima di avere ragione del rogo. Non si registrano feriti o intossicati. Le fiamme hanno provocato lievi danni anche alla chiesa.

Calendario Padano 2012


Un pensierino per gli amici della Lega Nord, un bel calendario con 366 giorni (essendo l'anno 2012 bisestile). Benchè abbia anche numeri e testo, cosa che potrebbe risultare indigesta alla base leghista, è un bel regalo. (fonte)

Calendario-Lega-2012

01/gen/2012

Letterina interista 2012


Caro Marco Branca, mentre la Juventus ha acquistato per un solo milione di euro il prestito con diritto di riscatto di Marco Borriello fissando contestualmente l'onere facoltativo di acquisto definitivo in 7,5 milioni, Lei - che è il direttore dell'area tecnica dell'Inter - ha predisposto qualcosa? No, perché visti i paracarri (eccetto il Pazzo) che compongono attualmente il reparto offensivo interista l'ex attaccante della Roma poteva farci abbastanza comodo. Mi auguro solo che non venga rimpiazzato Zarate con una brutta copia di Zarate.

Borriello è della Juventus: prestito per 1 mln di euro

L'attaccante saluta la Roma. Il diritto di riscatto è fissato attorno ai 7,5 milioni di euro. L'agente: "Operazione voluta da Antonio Conte"


Botti di Capodanno



Ieri notte a Bagdad o a Kabul si sono registrati meno morti o feriti che a Roma o a Napoli. Questa triste considerazione spiega anche perchè gli investitori economici internazionali ritengano l'Italia inaffidabile e per comprare i suoi titoli di Stato non siano disposti a essere remunerati meno di cinque percentuali di interessi in più delle analoghe emissioni finanziarie di Francia e Germania. Mi vergogno ad appartenere a questa italietta che ogni fine anno trasforma la notte di San Silvestro in guerra civile grazie ai probi cittadini che si arrecano lesioni causate dall'accensione di giochi pirotecnici. E troverei corretto che almeno lo Stato avesse il coraggio di imputare le spese mediche per la cura dei feriti da petardo alle vittime stesse visto che quanto scritto nel commento sotto riportato appare ormai irrealizzabile.


Napoli: due morti e oltre 100 feriti per i botti

Non sono bastati i divieti in circa duemila comuni. E nemmeno i sequestri. Il primo giorno del 2012 fa registrare un primo bilancio dei botti che parla di due morti e più di cento feriti. Nella Capitale, l'esplosione di petardi ha devastatato un appartamento e ucciso un uomo e ferito quattro bambini, uno dei quali è ricoverato in condizioni gravissime. Nel Napoletano, un 40enne probabilmente ucciso da un proiettile vagante. 73 feriti solo nel Napoletano e 27 nel Salernitano. Cinque nel Milanese. Un uomo di 50 anni ha perso tre dita di una mano nel capoluogo lombardo. Centinaia gli interventi dei vigili del fuoco.



#22 perSilvio46 (259) - lettore 
il 01.01.12 alle ore 11:52 scrive:
C'è un problema, evidente e non trascurabile, di diversità culturale tra meridione e settentrione. Una sorta di spaccatura difficile da ricomporre perché entrambe le culture, una di stampo medio-orientale e l'altra di stampo europeo, hanno entrambe la loro dignità, la loro ragion d'essere, le loro profonde radici storiche. Il tentativo di fonderle in una unica cultura è destinato a fallire. Soltanto la forza dello stato tiene assieme due realtà diverse e con valori spesso antagonisti, ed è questa una delle nostre grandi debolezze. Inoltre, a complicare le cose, è spuntata la Lega che non perde occasione per sbandierare la presunta superiorità della cultura padana (??) su quella centro-meridionale. Palesemente è una sciocchezza di stampo razzista. La realtà è molto più semplice : sono due culture diverse e, per molti versi, opposte. L'indignazione dei nordisti sulla faccenda dei botti è dunque male impostata.



29/dic/2011

L'aria dentro Pisapia

Ci siamo ufficialmente giocati Pisapia e la sua giunta. Dopo l'introduzione dell'addizionale comunale IRPEF e l'aumento del 50% del biglietto per i trasporti pubblici, il generatore di ordinanze comunali non si è inceppato bensì ha iniziato a produrre amenità in sequenza. L'ultima genialata del sindaco arancione è vietare i fuochi d'artificio - con una multa fino a 500 euro per i trasgressori - al fine di salvaguardare la qualità dell'aria di Milano. A me i botti di Capodanno non sono particolarmente simpatici, ma se l'obiettivo del divieto è diminuire le polveri sottili non ci vuole un premio Nobel per comprendere che non sono le miccette a determinare l'inquinamento atmosferico. Se in primavera o in estate la presenza delle polveri sottili è insussistente, il fattore scatenante non è costituito dai fuochi d'artificio... Se al dottor Pisapia stavano antipatici bengala e fumogeni avrebbe potuto benissimo motivare la proibizione adducendo la quiete e la salute pubblica da tutelare, come hanno fatto altri sindaci di città italiane. Così fa solo un'altra figura di m***a, e temo non sarà neanche l'ultima della serie. Nelle prossime settimane mi aspetto un provvedimento restrittivo teso a perseguire i milanesi sorpresi a scorengiare in luogo pubblico.



EMERGENZA SMOG

Polveri oltre i limiti, no ai fuochi d'artificio
Sindaco e giunta orientati a mantenere il divieto

Per sette giorni consecutivi il PM10 ha superato la soglia di 50 microgrammi per MC



Darko Pancev e la popolarità

Padre Maronno e l'Ispettore Anale

Semplicemente Maccio Capatonda.

 

28/dic/2011

I vizietti juventini (e milanisti)



Mi sembrava troppo strano, quasi innaturale, che non ci fosse nessun esponente juventino o milanista dentro a questo nuovo scandalo del calcioscommesse. E infatti sono assurti alle cronache i nomi di tre scienziati che militano o hanno militato nelle squadre storicamente più presenti negli scandali del calcio nostrano. Si vedrà se i loro comportamenti saranno rilevanti o meno per la giustizia ordinaria e sportiva, nei limiti del fatto che il portiere e l'ex difensore già qualche infrazione l'avevano commessa, anche se poi si erano salvati in cornerBuffon era stato accusato di aver ottenuto un diploma di liceo in circostanze mai chiarite, oltre che essere stato reo confesso di effettuare scommesse, anche su squadre del campionato italiano. Di Cannavaro invece pochi si ricordano del video che lo ritraeva bello felice mentre si sparava in vena una flebo prima di una partita a Mosca, oppure quando si faceva cedere alla Juve dopo una stagione volutamente sottotono, oppure ancora quando - risultato positivo ad un test antidoping - svangava la sua posizione adducendo la puntura di un'ape (!). Di Rino Gattuso non scrivo niente perchè è uno dei due rossoneri, insieme a Pippo Inzaghi, che rispetto. 


Calcioscommesse, spuntano i nomi di Buffon, Cannavaro e Gattuso
 


Spuntano i nomi di Buffon, Fabio Cannavaro e Gattuso nelle carte dell'inchiesta calcioscommesse. In una intercettazione ambientale depositata agli atti - che non ha però trovato alcun riscontro da parte degli investigatori -Nicola Santoni dice: 'Buffon gioca 100-200mila euro al mese... Lui, Gattuso... Cannavaro... sono proprio malati".

La scimmietta Cita e Signorini


È morta Cita. Sono distrutto. Aveva 80 anni. Oddio stiamo invecchiando.....


Dev'essere stato veramente un momento drammatico per un professionista serio come Alfonso Signorini aver perso la Musa ispiratrice del suo giornalismo d'assalto.