30 aprile 2011

Una sola cosa da fare



Data la triste situazione italiana che da qui a dieci giorni si abbatterà sul nostro Paese (e non mi riferisco alla cerimonia di santificazione pubblica del cadavere di Wojtyla attesa per domani) ci sarebbe da partire oggi e tornare almeno dopo il 10 maggio.


Nel campionato di Serie A non sarà certo la prima volta che la vittoria finale "premia" una squadra provinciale (in tempi relativamente recenti è capitato a Verona, Sampdoria, Lazio o Roma) oppure una nobile decaduta aiutata da fortuna e da altri fattori extra-sportivi (BB?ilan o RuB?entus). Proprio per evitare questo triste spettacolo, ci sarebbe un volo da Bergamo il cui ritorno sarebbe previsto tra due martedì...


http://www.skyscanner.it/voli/mila/bts/110430/110510/tariffe-aeree-da-milano-per-bratislava-in-aprile-2011-e-maggio-2011.html?sms_ss=blogger&at_xt=4dbbd2e6e42fc7bf%2C0


28 aprile 2011

Giorgia Palmas è normale



E non è solo normale ma è anche umile (nel camminare a piedi nudi, come San Francesco d'Assisi) ed altruista (concedendosi al pubblico dell'Isola dei Famosi che non aspettava altro). 


Una ragazza normale con
normale intervento a
seno normale.

Isola Famosi, Ventura: "La Palmas? E' la vittoria delle ragazze normali"

La conduttrice: «Le donne che sono tornate in massa a guardare questo programma hanno visto in lei una ragazza per bene».

Alla fine ha vinto, ma Giorgia Palmas non ripartirebbe ancora. La 29enne sarda si è aggiudicata l’ottava edizione dell’Isola dei Famosi: abbronzata e scalza («ho difficoltà ha calzare le scarpe» spiega), al termine della puntata finale ha i pensieri tutti rivolti alla piccola figlia, racconta come la partenza per l’Honduras sia stata «a lungo ponderata» e interpreta come «investimento per il futuro» non solo suo, ma dell’intera famiglia, aggiungendo però che può bastare così: «se fossi stata un’egoista - ha chiarito - sarei rimasta a casa ad aspettare che la vita decidesse per me. (lastampa)

27 aprile 2011

Due domande facili per Mattia Calise




(Per quei pochi e ignoranti milanesi che non sapessero chi è il candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative in oggetto, M.C. è una delle 5 stelle del Movimento grillino; è l'uomo nuovo di cui il capoluogo lombardo abbisognava, e questo virtuoso virgulto prodotto della volontà popolare non poteva che venire da Segrate, come Silvio Berlusconi, l'altro milionario in difficoltà economiche sceso in politica prima di Grillo Giuseppe; il portavoce Mattia ha solo 20 anni, ma è già alla seconda candidatura a consigliere comunale, la prima l'anno scorso proprio per il municipio di Segrate)



Ciao, eri tu quel Mattia Calise che l'anno scorso si è candidato per il Consiglio Comunale di Segrate in una lista civica (http://www.insiemexsegrate.com/) o si tratta di un curiosissimo caso di omonimia?


Un'altra domanda: come giudichi il cittadino che si candida a sindaco in un comune in cui non è residente? Non ti sembra un atteggiamento predatorio da "casta" politica?











Letizia e il globo che gira

Quest'immagine a lato con Letizia Moratti ritratta accanto ad un mappamondo che gira non è una presa per i fondelli come potrebbe sembrare. Il capolavoro fotografico è presente sul suo sito nella sezione "Il Mondo di Letizia", luogo dove è possibile anche apprendere che La Sacra Bibbia è uno dei suoi libri preferiti, pur non figurando nella sezione "Fiabe".

26 aprile 2011

Pavia, Sodoma e Gomorra



Fino a settimana scorsa la città di Pavia viveva nel peccato e nella lussuria: c'erano donne che andavano in giro in topless (perché avevano lasciato i propri panni ad asciugare davanti agli occhi dei viandanti) e c'erano anche novelli domatori di fiere che si combattevano il possesso delle pubbliche piazze lottando contro meccanici di automobili autodidatti. Il Sindaco di Pavia però ha detto no a questi gravi comportamenti, veri e propri attentati alla morale pubblica, evitando che l'ira degli dei si abbattesse sul ridente comune lombardo. E GUAI a chi sarà sorpreso a battere i tappeti dopo le 11 del mattino: dura lex, sed lex.


No a topless, panni stesi e piedi nudi
Pavia diventa la capitale dei divieti

In un'ordinanza di 45 pagine i comportamenti proibiti. Norme su quando battere i tappeti o dove
riparare la macchina. 


Lot and his family leaving
 Sodom.(Rubens)
Si va dal divieto al topless sulle spiagge del Ticino a quello di girare a piedi nudi per la città. Dal divieto di ammaestrare animali di ogni genere su strade e piazze a quello di dare da mangiare a piccioni o gatti randagi. Dalla multa a chi oserà stendere i panni, se è possibile vederli dalla strada, al divieto di aggiustare la macchina sul suolo pubblico, se non in caso di emergenza. Fino all'elencazione di orari precisi per la battitura dei tappeti (dalle 9 alle 11 del mattino, se il balcone non è affacciato su strada o piazza). repubblica

La busta paga dei consiglieri regionali grillini in Emilia-Romagna



Il giorno 11 marzo 2011 avevo postato sulla pagina ufficiale del Movimento 5 StAlle dei GrUllini della Regione Emilia-Romagna il commento (messaggio) che segue. Il partito politico del comico milionario pluripregiudicato  fa della trasparenza della politica una battaglia distintiva rispetto agli altri movimenti. Allora, approfittando di questa opportunità unica, ho chiesto pubblicamente come il consigliere De Franceschi sia riuscito a spendere circa 4000 euro nel mese di luglio 2010. Ebbene nessuno ha ancora risposto, anzi il documento in cui vengono richieste alla Regione le spese di trasporto è sparito dalla sezione del sito in cui sono ospitati tutti i documenti ufficiali... io me l'ero salvato e  l'ho caricato altrove (laddove non può essere cancellato, come accade invece spesso sui siti di Grillo).


I proclami elettorali del politico "inconsapevole" Giuseppe Grillo sono fatti così, punta (e ci riesce appieno) sul fatto che nessuno verifichi che quanto professa venga controllato, grazie al fatto che ogni sua asserzione finisce annegata nel magma di altre infinite affermazioni ridicolmente assolutiste. Chi vota il suo partito non ha e non vuole utilizzare strumenti culturali o cognitivi per accorgersi dei trucchi usati per una serie di ragioni strutturali (a Grillo interessa vendere i dvd e i biglietti dei suoi spettacoli, il suo partito è solo l'elemento più secolare della sua strategia di marketing): l'elettore medio del M5Stelle è culturalmente carente oppure non ha accesso a fonti d'informazioni pluraliste (e quindi vede in Grillo il nuovo Messia). E confonde il mondo dello spettacolo con la res publica configurandosi come un pubblico del Grande Fratello o dell'Isola dei Famosi ma che si percepisce soggettivamente più razionale ed intelligente.


Credo che alle prossime elezioni amministrative la lista elettorale del signor Grillo raggiungerà un buon risultato, a Milano potrebbe ragionevolmente attestarsi sul 7-8% con due o tre rappresentanti eletti a Palazzo Marino. Si tratta di voti (seggi) sottratti al Partito Democratico, quindi non posso che rallegrarmi del fatto che un ulteriore fallimento del centro-sinistra possa magari propiziare un cambiamento di rotta in una coalizione che attualmente non è nè può essere alternativa al PdL. Avere dei eletti/elettori fuori dal PD diventa quindi un prezzo corretto da pagare per la Democrazia.

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/documenti.html


A proposito della busta paga del mese di agosto 2010 del consigliere regionale Andrea Defranceschi, sono assai interessanti due voci:
- Rimborso Spese Trasporto  Lug.2010  € 1.430,40
- Rimborso forfettario mensile € 2.602,02
(Totale € 4.032,42)


Sarebbe interessante conoscere i singoli giustificativi/scontrini per le spese di trasporto (non dubitando della gestione ottimale degli spostamenti) e come mai il consigliere non abbia pensato di utilizzare la quota separata di rimborso forfettario mensile.


Busta paga agosto 2011 defranceschi andrea movimento 5 stelle




05/07/2010 U2 Stampa Mese 5 Stelle 300,00
09/07/2010 U14 Spese abbonamento C.C.I.A.A (visure camerali) 70,00
09/07/2010 U3 Compenso collaboratrice esterna 1.815,00
12/07/2010 U3 Compenso segreteria 1.500,00
12/07/2010 U3 Compenso segreteria 1.800,00
13/07/2010 U3 Compenso ufficio comunicazione 1.525,00
14/07/2010 U3 Compenso ufficio comunicazione 1.250,00
14/07/2010 U9 Convenzione Ristorazione Interna 191,81
21/07/2010 U2 Materiale pubblicitario (striscioni) 290,40
21/07/2010 U2 Stampa Mese 5 Stelle 641,30
28/07/2010 E1 Contributo della Regione 11.164,00
29/07/2010 U12 Acquisto arredi 154,58
30/07/2010 U11 Spese postali 378,25
30/07/2010 U15 Commissioni bancarie 35,00
31/07/2010 U6 Spese giornali 158,40
31/07/2010 U8 Pasti gruppo luglio 1033,92
31/07/2010 U9 pranzi'incontri di lavoro luglio 170,95
31/07/2010 U8 Trasporti luglio 19,75
TOTALE € 22498,36
http://trasparenza.emiliaromagna5stelle.it/images/pdf/spese-2010.pdf

Per far venire 0 basta non sommare le cifre che loro stessi pubblicano?

Lago Mulino di Cusico



Lago Mulino di Cusico

Il lago Mulino di Cusico, inaugurato nel 2007, fa parte del complesso dei laghi di Carcana, ex cave diventate con gli anni un importante luogo di interesse naturalistico con numerose specie di animali e vegetali. Dei quattro laghi, tre sono adibiti da molto tempo alla pesca sportiva. Il lago Mulino di Cusico, invece, è stato abbandonato per così tanti anni che si è sviluppata spontaneamente una fascia boschiva, diventata un'importante zona di ricovero per molti animali stanziali e di passaggio. Peculiarità dei laghi sono le fonti sorgive che garantiscono la purezza delle acque. La vicina frazione di San Pietro Cusico ospita la stazione di ambientamento della cicogna bianca, gestita dalla L.I.P.U. con il contributo del Comune di Zibido e del Parco Agricolo Sud Milano. La stazione ha il compito di favorire l'ambientamento e la ricostituzione di una popolazione stanziale di cicogne bianche e può essere visitata solo in alcuni periodi dell'anno. (provincia)

Finanziamento TAN 0%


Se ne era già parlato, ma repetita (forse) iuvant.

Finanziamento TAN 0%, TAEG MAX 15,53%, fino in 12-15-18 mesi, prima rata a 30 giorni. Spese di istruttoria pari a massimo 3,25% dell’importo finanziato inserite nel TAEG. L’importo finanziabile va da un minimo di € 325,00 a un massimo di € 5.000. Il TAEG rappresenta il costo del finanziamento oltre ai costi accessori. Le spese di incasso rata (pari a € 1,30) sono già comprese nel calcolo del TAEG. In caso di pagamento presso le filiali Agos Ducato, spese di incasso rata pari a € 0. I costi accessori sono i seguenti: imposta di bollo € 14,62; almeno una volta all’anno, rendiconto annuale e rendiconto di fine rapporto € 1,00 per spese d’invio e € 1,81 per imposta di bollo (per importi superiori a € 77,47). Offerta valida fino al 31/12/2011 (fonte)




24 aprile 2011

Letizia Moratti pasquale


Negli altri giorni invece organizza cantieri stradali inutili per dimostrare che sta lavorando.