12/apr/2011

Prevenzione del meretricio


Se dico che mi voglio prostituire (per aprire un centro estetico), mi regala anche a me 65000 euro?


Ruby, Berlusconi: dati soldi per evitare che si prostituisse

MILANO (Reuters) - "Io ho dato incarico di darle questi soldi per sottrarla a qualunque necessità, per non costringerla alla prostituzione, per portarla nella direzione opposta", ha detto Berlusconi riferendosi ad una somma di denaro consegnata alla ragazza per poter entrare in un centro estetico grazie all'acquisto di "un laser per depilazione".

Pisapia e il problema della casa (e della casta)

Per sfortuna avevano già una casa.
Il candidato sindaco per il Comune di Milano del centro-sinistra, che ha deciso di sposarsi casualmente ad un mese dalle elezioni, pone discreta attenzione al problema della casa: nel suo programma elettorale infatti c'è una sezione dedicata a "La casa come servizio e come diritto". La sua consorte, Cinzia Sasso, ha affittato per 22 anni un appartamento di proprietà del Pio Albergo Trivulzio a canone di locazione agevolato.
Sempre per una pura coincidenza, il quotidiano Repubblica - dove lavora la medesima signora Sasso - ha ospitato alcune fotografie della coppia convolata a nozze in quel di Venezia.


Ecco gli affittuari delle case “scontate”

Nei mille appartamenti del Pio Albergo Trivulzio di Milano, pensati per accogliere i poveri bisognosi, c'è mezzo Pdl lombardo. Ma anche la compagna di Giuliano Pisapia
C’è mezzo Pdl lombardo. Ma c’è anche la compagna di Giuliano Pisapia, la giornalista di Repubblica, Cinzia Sasso. Ci sono onorevoli, ex assessori, consiglieri comunali. (ilfatto)


3 casa-programma-pisapia-sindaco-milano

€ 570,50 al mese, neanche tanto economico.
P.S. Per un appartamento di 117 metri quadri a Milano in corso di Porta Romana 116, la signora Sasso spendeva 6.800 euro all'anno.



Visualizzazione ingrandita della mappa

Lowerizzazione



Questo vocabolo garantisce a questo blog il monopolio nelle pagina dei risultati di ricerca di Google.


Definizione di "Lowerizzazione": Processo di normalizzazione delle stringhe di testo tra maiuscolo e minuscolo in modo tale che i sistemi informatici di analisi non li trattino separatamente. 


Esempio: i quattro termini "CASA", "casa", "Casa" o "caSA" si riferiscono alla stessa parola; la lowerizzazione consente di unificare ed associare fra loro tutte le parole, pur se scritte con caratteri differenti.



11/apr/2011

Profezia tifosa


Perderemo sia Champions che Coppa Italia, ma:
SQUADRE
PUNTI
Inter
81
Napoli
80
Milan
80

Sampdoria: dalla Champions alla B

Martedì 24 agosto 2010, ore 22 e 37: la Sampdoria sta vincendo 3 a 0 la gara di ritorno di spareggio per l'accesso al tabellone principale della Coppa dei Campioni. 
Durante l'ultimo minuto del secondo tempo l'allenatore della Samp Mimmo Di Carlo toglie il migliore in campo (Antonio Cassano) affinché il pubblico dello stadio Ferraris possa tributargli l'ovazione. 
Ma tre minuti dopo i tedeschi segnano e portano la situazione sul 3 a 1, ovvero l'identico risultato dell'andata... E' da questo preciso momento che la stagione blucerchiata prende la china del crollo poichè i tempi supplementari saranno letali; sette mesi dopo la compagine genovese si trova al quartultimo posto della Serie A, un punto sopra quel Cesena che oggi sarebbe retrocesso. Il tutto dopo essere stato eliminato da tre coppe e aver visto partire per Milano i suoi due migliori calciatori... I miei più vivi complimenti al Presidente doriano Riccardo Garrone. 

09/apr/2011

La stampo per capire meglio cosa fare



Prima di stampare questa e-mail, assicurarsi che sia davvero necessario.

Questo documento e' formato esclusivamente per il destinatario. Tutte le informazioni ivi contenute, compresi eventuali allegati, sono soggette a riservatezza a termini del vigente D.Lgs. 196/2003 in materia di privacy e quindi ne e' proibita l'utilizzazione. Se avete ricevuto per errore questo messaggio, Vi preghiamo cortesemente di contattare immediatamente il mittente e cancellare la e-mail. Grazie.


08/apr/2011

Le uova di cioccolato dell'AIL

E' un'iniziativa nobile anche se c'è Nicolas Burdisso come testimonial.   Dall’ 8 al 10 aprile tornano nelle piazze italiane le Uova di Pasqua AIL, un appuntamento che si rinnova dal 1994! I nostri instancabili volontari, ben 18.000 persone, “presidieranno” oltre 3.800 piazze AIL sparse in tutta Italia, pronti a rinnovare una dolce tradizione d’amore e solidarietà. Con un contributo minimo di 12 euro, avrete una “ghiotta” occasione per regalare speranza! CERCA LA PIAZZA QUA





Paranoie informatiche



E' impossibile che qualcuno acceda al mio conto corrente bancario on line - oltre al sottoscritto - perché il nome utente è costituito da una sequenza numerica di 10 cifre (che viene modificata d'ufficio ogni 3 mesi), la password di accesso (che conosco solo io) ha 10 numeri mentre quella monouso (generata ogni volta e valida dieci minuti) ne ha 8 di cifre. Ne consegue che il numero di combinazioni possibile è di 1028 (un numero con ventotto zeri). Un sistema a prova di effrazione così potente che non fa entrare più neanche me. Mi consola parzialmente che non possa introdursi nessun altro.



Vietare gli ingressi

E' successo di nuovo. fonte

07/apr/2011

Il turismo a Milano secondo Letizia Moratti



Grazie alle sue bellezze e al nostro impegno per la cultura, Milano è oggi una meta turistica, terza in Europa alle spalle di Parigi e Roma. Nei primi giorni di gennaio 2011 il New York Times ha inserito la nostra città al quinto posto nella lista dei 41 luoghi da visitare nel mondo.

Milano è anche la prima area economica in Italia e la seconda in Europa dopo Londra per ricerca e sviluppo, investimenti e progetti immobiliari.


(Letizia Moratti)

Non siate facilisti, non siate ipocriti



Sì, duecento e passa migranti sono affogati nel Canale di Sicilia, e questo muove a compassione, ma “soffrire con gli altri e per gli altri è molto complicato – avverte Giuliano Ferrara – se non si voglia essere facilisti e ipocriti”. Erano eritrei e somali, mica embrioni.  (fonte)




06/apr/2011

Mazzoli vs Linus



Marco Mazzoli, storico fondatore della trasmissione pomeridiana di Radio 105, è piuttosto irritato con Linus (direttore artistico di Radio Deejay). 


Il motivo è che a partire dal primo gennaio 2011 tre dei quattro ex conduttori dello Zoo di 105 (Fabio Alisei, Paolo Noise e Wender) sono passati repentinamente alla concorrenza, ovvero alle dipendenze dello Zio Linus.


Nel frattempo Mazzoli ha sostituito i tre transfughi con Maccio Capatonda, Ivo Avido ed Herbert Ballerina e i tre ex-Zoo appaiono ora in una striscia quotidiana in terza serata su Deejay TV.


Da qualche mese Mazzoli e Linus si beccano con cadenza quasi settimanale a colpi di post dai loro rispettivi blog.


L'ultimo motivo di screzio è stata una telefonata in diretta a Radio Deejay in cui una ragazza di 13 anni dichiarava di ascoltare lo Zoo di 105, che ha irritato non poco il signor Pasquale di Molfetta.

In questa querelle mediatica sono in gioco due modelli contrapposti: lo stile garbato e radical-chic di Linus e il genio demenziale e sbroccato di Mazzoli. Io tifo per il secondo, e non certo perché la radio di L. ha cercato di distruggere un programma concorrente acquistandone tre quarti dei conduttori. Senza riuscirci peraltro, ma riuscendo invece nel rovinare temporaneamente la carriera dei tre reprobi impiegandoli in un programma di dubbio gusto guardato da pochi intimi.



Al cinema (porno) con il cieco


 Enzo Cannavale 1928 - 2011

Commodore 64 ritorna

E' tornato il Commodore 64! (Dettagli qui)

It's back... and better than ever! The new Commodore 64 is a modern functional PC as close to the original in design as humanly possible. It houses a modern mini-ITX PC motherboard featuring a Dual Core 525 Atom processor and the latest Nvidia Ion2 graphics chipset. It comes in the original taupe brown/beige color, with other colors to follow.

Dopo il 5 maggio, il 5 aprile



Quasi dieci anni dopo quel maledetto pomeriggio dell'Olimpico di Roma, quando l'Inter perse uno scudetto già vinto, questa notte la Beneamata ha consumato una delle peggiori pagine della sua Storia.


Merito soprattutto del mimo brasiliano che passa tutto il suo tempo a gesticolare da solo cercando di trasmettere idee - che non ha né può avere - alla squadra che dice di allenare. 

Dalla Tribuna Rossa...

Titolo minimalista di fronte alla storica impresa.

05/apr/2011

Mobile OS Market Share (Italia)


Il secondo sistema operativo installato sugli italici smartphone è quello più triste. Delusione Nokia.

Source: StatCounter Global Stats - Mobile OS Market Share

Il mercato dei tonni verdi

immagine
Basta poco per accattivarsi la simpatia dei consumatori "verdi": tipo promettere che l'incarto dei biscotti prima o poi sarà riciclabile oppure autocertificare che Mulino Bianco usa energia pulita e che sostiene le energie rinnovabili.
Carpire le simpatie dei consumatori ecologisti è facile come organizzare una battuta di pesca in una tonnara.


04/apr/2011

Il Cimitero del Verano non li voleva



 Giovanna Melandri 

domani h18 al Pantheon () sit-in del PD per denunciare l'ennesimo provvedimento ad personam e per difendere la dignità del Parlamento
»
 Giovanna Melandri 

domani h18:00 al Pantheon () sit-in del PD di denuncia dei provvedimenti ad personam e per la dignità del Parlamento.


Leggere i quotidiani in formato pdf



C'è un sito da cui si possono scaricare ogni giorno quotidiani e periodici... ma è legale questa cosa? Ho i miei dubbi, intanto però... http://avaxhome.ws/magazines/newspapers


I nonni dei tedeschi


I racconti shock dei nazisti
"Che gioia uccidere italiani"




"In Italia, in ogni luogo dove arrivavamo, il tenente ci diceva sempre "cominciate ad ammazzarne un po'". Io parlavo italiano, avevo compiti speciali". Conversazione quotidiana tra un caporalmaggiore della Wehrmacht e un suo compagno di prigionia, registrata dai servizi segreti alleati durante la seconda guerra mondiale. Una delle tante. Citando e narrando questi documenti, un libro d'imminente uscita in Germania racconta con la precisa freddezza degli storici una realtà agghiacciante, che i tedeschi del dopoguerra, nelle due Germanie e dopo la riunificazione, avevano amato rimuovere: la Wehrmacht non fu l'esercito implacabile ma "pulito" e cavalleresco. Fu nell'animo collettivo pieno complice sia dell'Olocausto, sia dei crimini di guerra. (...)


Diciotto milioni di uomini, 4 uomini tedeschi adulti su 10, servirono nella Wehrmacht. Queste conversazioni di prigionia tra gente comune, non tra nazisti convinti prescelti nelle SS, narrano l'adesione spontanea alla guerra totale hitleriana. Torniamo ai massacri in Italia: "Il tenente ci diceva, ammazzatene venti, così avremo un po' di pace, alla minima loro sciocchezza via altri cinquanta. Ra-ta-ta-ta con le mitragliatrici, lui urlava, "crepate, maiali", odiava gli italiani con rabbia". 


Mario Balotelli




Dopo tutta la fatica che sta facendo da
anni il Presidente Berlusconi per dare
all’estero un’immagine seria e affidabile
dell’Italia, dispiace vedere un nostro
connazionale che ci sputtana in
questo modo. Il giovane calciatore
bresciano, infatti, rilascia molto spesso
dichiarazioni fastidiosamente provocatorie,
si abbandona a gesti eccessivi
e discutibili: insomma, non fosse
di colore, sarebbe un leghista perfetto.
L’ultima di Balotelli, dopo risse e falli
imbarazzanti, è stata tirare freccette da
una finestra addosso ai ragazzi delle
giovanili, giustificandosi con il fatto
che si annoiava. “Ma io qualcosa la devo
pur fare!” ha protestato in maniera
vibrante SuperMario “per mettetemi
almeno di scuoiare un raccattapalle, di
disossare un guardalinee …”. Niente
da fare, purtroppo, gli Inglesi sono
davvero noiosi. Il buon Cesare Prandelli,
inaspettatamente, non lo ha convocato
in Nazionale: “Hai visto dovesse
annoiarsi in ritiro, magari mi da fuoco
a Chiellini?” si sarà detto il nostro
Commissario Tecnico. Ci vuole pazienza,
una pazienza infinita. Una notizia
positiva per il nostro calcio, però,
c’è, nonostante tutto: al confronto del
Balotelli attuale, Antonio Cassano sembra
Marcellino pane e vino.


(Portos - Il Fatto Quotidiano 4 aprile 2011)


L'evasione fiscale italiana vista dai "leghisti" del Canton Ticino



Italia, evasione al 17,8% Nazionale, ma in alcuni casi vola a 38%!

03/04/2011

Il Mezzogiorno si conferma campione di dichiarazioni fiscali fraudolente, con picchi del 66% in alcune aree ben localizzate
MILANO – E’ impietoso ma assolutamente efficace il quadro dell’evasione fiscale presentato in questi giorni dal Corriere della sera riguardo all’Italia. Il quotidiano edito nel capoluogo Lombardo fotografa una situazione generale che, se appartenesse a un qualsiasi stato dell’Occidente, verrebbe ritenuta anormale e preoccupante, per lo meno per quanto riguarda i versamenti dei tributi allo Stato, ma nel “Bel Paese”, quelle delle contraddizioni e delle mazzette calcolato un tot al Megawattora (sulla produzione di energia elettrica da pannelli solari in Sicilia!) tutto si può fare senza che nessuno si scandalizzi troppo. Questi i dati: i contribuenti della Penisola evadono in media 17 € e 87 cent. ogni 100 € di imposte versate al fisco. Ma se dal calcolo si sottraggono quei redditi che per definizione non possono esser evasi a causa delle trattenute “alla fonte” (stipendi, pensioni, interessi cedolari su Bot (Buoni ordinari del tesoro) e conti correnti), la pur già significativa percentuale di imposte evase sale fino al 38,41% (uella!). Leggendo questi dati non si può, tuttavia, non considerare la sostanziale differenza nel comportamento (anche in ambito fiscale) che esiste fra Padania e Meridione: in alcune aree del Sud il picco di evasione giunge addirittura al 66%! Al Nord gli importi evasi sono più consistenti (per il volume di affari legali, pertanto dichiarati!). Lo studio che ha preso in esami questi dati, indica, fra l’altro, le aree dove il tasso di evasione è minimo (attorno al 10%), tutte rigorosamente dislocate nell’area Cisalpina (chissà come mai!): Lecco, Brescia, Cremona, Milano, Torino e Genova.