05 febbraio 2011

Enigma Alitalia


Quale delle due imprese è più difficile da realizzare con la compagnia aerea di bandiera "Alitalia"?

  • individuare una vera OFFERTA in cui la tariffa trovata è veramente economica;
  • imbattersi in un assistente di volo che non ha l'accento romano.

04 febbraio 2011

Nadia Macrì



Di professione special guest
Sabato prossimo ci sarà anche Sandro Ruotolo?  

Esultanza contagiosa

E lo fa pure il Capitano... (che a momenti si acceca però)

Solidarietà al tenente Kozak


Come se non bastasse l’emergenza infortuni il Milan si ritrova a fare i conti con “l’effetto Kozak“. Nell'anticipo di campionato con la Lazio l’attaccante ceco ha infatti mandato in ospedale due rossoneri con altrettanti interventi che probabilmente avrebbero meritato un cartellino rosso:  prima il colpo allo zigomo a Bonera poi la ginocchiata in testa a Legrottaglie (fonte panorama).

03 febbraio 2011

Biscotti del Mulino Bianco

Qualcuno ne ha scritto "cacca" allineando opportunamente le confezioni.

02 febbraio 2011

Matto del Barbiere



Non è solo un'ipotesi della letteratura apocalittica sugli scacchi ma può esistere nella realtà del gioco...

Come si può perdere in 5 secondi.

Google AdSense e contestualità

La forza di AdSense è la contestualità degli annunci; questo significa che la pubblicità che verrà visualizzata sul tuo sito sarà in tema con gli argomenti trattati nelle tue pagine. (fonte)

Risparmio idrico

Ma l'imperatrice Poppea usava il latte.
Quattro saggi ed anziani signori, una grande villa vicino a Monza, una ventina di ragazze. Ora è tutto chiaro: il bunga bunga serve a risparmiare acqua e non c'è nulla di più educativo di un bel bagno collettivo. Che purifica il corpo e l'anima.

01 febbraio 2011

Peccato

Imperativo categorico: migrare su Tumlbr ---> 
http://fcoraz.tumblr.com/post/3054604806/peccato

A Legrottaglie non bastavano più le veline

L'esclusiva esternazione a "Diva e Donna".
«Le ragazze, la velina, la bella macchina, le discoteche non mi bastavano più, ho passato un momento difficile e gli amici, quelli che si presentavano come tali mi voltavano le spalle. Ho chiesto: chi sono, dove vado, perchè devo morire? Nella Bibbia e nel Vangelo ha trovato la risposta. Oggi vivo con la Fede, in castità, cerco la ragazza giusta, ma deve essere credente come me». (Nicola Legrottaglie)


Egli appartiene a Gesù e ora
 anche al Milan: c'è continuità?
Mentre il Milan puntella la propria moralità societaria e potenzia il proprio reparto difensivo con Legrottaglie, superando la serrata concorrenza del Cesena, l'Inter si prende un giapponese del Giappone: al Milan è arrivato qualcuno insoddisfatto delle veline e delle discoteche - forse come elemento di discontinuità aziendale - che si accompagnasse alla Fede, e non a Fede. I nerazzurri acquistano invece il cittadino di uno Stato in cui ci si nutre di balene

Un campione d'Asia per i campioni d'Italia, d'Europa e del Mondo:
ipertrofia da successi o destino dei grandi.

31 gennaio 2011

Buffon Delneri

Notevoli anche le dichiarazioni
 di Berlusconi su Leonardo
Uno che riteneva Marchisio (Marchisio!) il futuro della Juve, esattamente un anno dopo il licenziamento di Ciro "Danette" Ferrara, si ritrova con un solo punto più di lui in campionato. E ancora già fuori dalla Coppe. 
Solo la Juventus poteva affidarsi ciecamente all'allenatore più sopravvalutato degli ultimi 150 anni. (Immagini prese da qua)
Pazzini era ad un passo,
 poi hanno preso Toni.
Il sogno continua,
 per gli avversari.

30 gennaio 2011

Inter - Palermo 3 a 2

Partita stupenda e spettacolare oggi a San Siro. L'Inter batte i siciliani rimontando il doppio svantaggio incastonato alla fine del primo tempo. Il Palermo colpisce un palo, sbaglia un rigore con il suo uomo migliore (Pastore) e con Balzaretti propizia nel finale il miracolo di Julio Cesar che avrebbe significato 3 a 3. Ma nel frattempo l'Inter aveva creato almeno una dozzina di limpide azioni gol e la vittoria interista è stato il risultato più giusto; i numeri parlano da soli; 20 tiri in porta (di cui la metà nello specchio) e 12 calci d'angolo per i nerazzurri. Decisivo l'ingresso del Pazzo dopo il riposo al posto di un sempre più spento Santon: suoi i primi due gol e il fallo da rigore su di lui di Munoz. Ma è tutta l'Inter che ha convinto: dagli interventi sovrannaturali del ritrovato Acchiappasogni al blocco difensivo con Ranocchia che già giganteggia; Milito è ancora assente ma tornerà. Pure l'altro giocatore proveniente dal Genoa in questa sessione di calciomercato invernale (Kharja) non ha deluso le attese. Oggi è stata una vittoria del gioco, oltre che del carattere, e direi che si è vista la migliore Inter della stagione, in attesa del ritorno in campo di quel fuoriclasse che si chiama Sneijder (vincitore morale del Pallone d'Oro 2010). Alè.


Il fantastico pubblico di Napoli



Un calore ed un trasporto inusitato ed invidiato da tutte le tifoserie, non solo italiane.
Non ho capito come mai se a lanciare sassi e bottigliette sono i tifosi del Napoli si parla di "pubblico stupendo ed esuberante ma corretto" e quando invece a compiere questi ignobili atti sono spettatori di altre squadre si parli del "solito pubblico di incivili maleducati". 



Giudice: laser e petardi, Napoli multato

(ANSA) - MILANO - Un laser puntato sul portiere dell'Inter Castellazzi mentre erano in corso i rigori, petardi, fumogeni e bengala in curva e, a fine partita, una decina di bottiglie di plastica semipiene e una grossa pietra lanciate verso gli steward: il comportamento dei tifosi del Napoli nel corso della partita di coppa Italia e' stato punito dal giudice sportivo con un'ammenda di 25.000 euro inflitta alla societa' partenopea.

Da Muby a Ruby

fonte