giovedì 8 dicembre 2011

Vivisezione

"Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni"


Giusto, io infatti prenderei il cittadino illuminato che ha appeso questo cartello alla fermata del bus, lo nutrirei per qualche mese a base di cesio radioattivo e poi - una volta che sarà affetto da patologie neoplastiche possibilmente incurabili - gli concederei il privilegio di essere oggetto di sperimentazione di farmaci antitumorali. Durante la malattia, ovviamente, gli lascerei accanto un bel cagnolino di razza Beagle, perché la pet therapy e la vita degli animali sono elementi molto importanti da apprezzare.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.