giovedì 22 dicembre 2011

Inter 2011






La fotografia dell'anno calcistico che si è concluso ieri sera con Inter - Lecce di campionato è ben rappresentata dai dieci minuti del primo tempo in cui abbiamo colpito quattro legni, ritardando così la rimonta che si sarebbe concretata solo nella ripresa.


Il 2011 interista viene archiviato con un unico titolo vinto, quella Coppa Italia che sarebbe un sogno rivincere anche nel 2012 vista l'inadeguatezza della squadra negli scontri diretti contro le avversarie quotate: improponibile pensare di raggiungere una semifinale in Champions o arrivare nei primi tre posti in campionato, nella coppa nazionale invece si può sperare nel successo finale per la tradizionale demotivazione delle squadre partecipanti.


A gennaio ci si augura giungano ad Appiano Gentile almeno un attaccante prolifico di gol e un esterno di centrocampo di livello, in assenza di rinforzi il momentaneo quinto posto appare duro da mantenere visto che siamo davanti in classifica a squadre che ci sono oggettivamente superiori. Malgrado la partenza ad handicap rappresentata dalla "gestione" Gasperini e i sei rigori fantasiosi che ci sono stati fischiati contro in campionato, di partite contro i top team non ne abbiamo vinta una, e questa considerazione si erge come condanna rispetto alle ambizioni da scudetto.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.