mercoledì 14 dicembre 2011

Casino di Groupon o ingenuità del cliente?


Gentilissimi clienti  GROUPON


Siamo costernati per il Vostro disappunto e oltremodo dispiaciuti per il fastidio involontariamente arrecatoVi e,  il fatto che nella stessa situazione siaTe in tanti, non fa che accrescere il rammarico di chi Vi scrive.      Purtroppo (sia noi che Voi), siamo finiti dentro un “meccanismo impazzito” che Groupon non è stato capace, o non ha voluto,  fermare per tempo, nonostante pressanti e reiterate richieste di interruzione dell’offerta, distribuite nell’arco della giornata, a cominciare dalla prima mattina, quando il numero di coupon venduti superava di gran lunga quello preventivato.


Per inciso, il numero di coupon messi a disposizione era inizialmente di 30, portato da Groupon a 50, rassicurandoci però che non se ne sarebbero venduti neanche 30 !!!
Ebbene, Groupon ne ha venduti circa 950, incassando una somma vicina o superiore a centomila euro, prendendo allegramente impegni che ben sapeva di non poter ( o dovere) onorare, ovvero che sapeva di poter ribaltare addosso alla scrivente, per cui……  
Casa Diana è una struttura di sole sette camere, di cui solo due messe a disposizione di Groupon per la commercializzazione del pacchetto, dal quale bisognava escludere:  il corrente mese di Dicembre sino al 06/01/2012, il periodo di chiusura per ferie dal 15/01 al 15/02/2012 circa oltre l’weekend di Pasqua 2012.
Il contratto, è stato purtroppo chiuso a ridosso della pubblicazione dell’offerta e non c’è stato il tempo di modificare la stessa offerta così come promesso in forma scritta da Groupon, che a sua volta ha però modificato il contenuto contrattuale unilateralmente.
Il tempo utile a disposizione per ospitarVi si riduce quindi a circa 20 weekend, da qui il numero massimo da noi previsto e concordato.
Dopo numerosi quanto infruttuosi tentativi di “sospendere l’offerta”, le uniche due risposte ottenute da Groupon sono state : 1) “visto il grandissimo e inaspettato successo della proposta, la direzione generale ci autorizza in via eccezionale, a comunicarvi che è disposta a liquidarvi anticipatamente almeno il 30% dell’ammontare incassato” (chiaramente da noi rifiutato categoricamente e con diffida);     2) “non vi preoccupate, tutti coloro che non sarà possibile ospitare, verranno rimborsati”.
Tutto ciò considerato, nella stessa giornata di domenica 05/12 abbiamo anticipato Via mail, ratificando per raccomandata il lunedì 06/12, la nostra volontà di recedere dal contratto entro i termini di Legge.
Naturalmente, prima abbiamo chiesto che a Tutti i clienti che avevano acquistato il coupon, venisse comunicato l’esatto stato delle cose, a cura di Groupon, che è ancora unico depositario dei nominativi e degli indirizzi mail dei propri clienti.
Da parte nostra,  abbiamo sconsigliato da subito l’acquisto del coupon a coloro che chiamavano a Casa Diana per avere informazioni e precisazioni sull’offerta.
Per inciso ancora oggi consigliamo a Tutti di chiedere l’immediato rimborso a Groupon.Ci vogliamo infine scusare con tutti coloro che nelle giornate della scorsa settimana non hanno ricevuto risposta al telefono precisando che questo non è avvenuto per negligenza o maleducazione nostra, bensì per il fatto che le due linee attive, oltre al cellulare erano costantemente occupate dalle otto del mattino alle due del mattino seguente, impedendoci tra l’altro di svolgere la nostra normale attività.
Al momento quindi,   avendo rescisso il contratto, non potremo comunque ospitare nessuno, perché il coupon non è più valido ed anche perché Groupon  non potrebbe liquidarci le somme dovute  a fronte di un contratto cessato.
Capiamo che la situazione possa sembrare un po “Kafkiana”, ma tant’è !!
Casa Diana, col fine di recuperare un po del danno d’immagine subito, sta valutando due ipotesi distinte :   1) ricevere “un certo numero di ospiti” alle condizioni del coupon oppure,   2) ospitare comunque tutti coloro che hanno acquistato il coupon, riservando loro uno sconto particolare, che però non potrà mai essere quello del coupon.
Per la prima ipotesi, resta da definire se  è praticabile la possibilità di operare una scelta (casuale ? per ordine cronologico d’acquisto?  per ordine di chiamata in struttura?) senza di contro generare un “danno per esclusione involontaria”;  per la seconda ipotesi invece, si è in attesa di definire la scontistica  che avrà comunque carattere eccezionale.
Casa Diana, rinnova quindi le proprie  scuse a tutti coloro che, malcapitati come noi, hanno subito fastidi, contrattempi etc, e coglie l’occasione per ringraziare tutti della preferenza accordata, augurandosi di poter col tempo averVi graditi ospiti.
A disposizione per ogni chiarimento  (entro le nostre possibilità), ci è grata l’occasione per salutarVi cordialmente porgendoVi gli auguri di Santo Natale e Sereno 2012.

                                                                                              Antica  Casa  Diana
                                                                                                    Carlo Sanna

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.