sabato 26 novembre 2011

Il peccato alberga a Milanello



Milanello non è mica la sede degli allenamenti e dei ritiri dell'AC Milan ma un luogo lussurioso in cui crescono gli istinti più torvi e peccaminosi. Ronaldinho prima di diventare rossonero era un'anima casta e pia, poi ha iniziato a frequentare certi ambienti affini al Presidente milanista; così è venuto a conoscere, tra gli altri, Sara Tommasi, quella che scriveva sms direttamente al premier consigliandolo, in maniera elegante, di continuare a tenere Dinho nella rosa del Milan. Dopo questa forgiante esperienza mistica, pratica ora l'onanismo davanti alla webcam del proprio pc e la diffonde via internet.


Si capiscono quindi tante cose dopo le trasformazioni di alcuni giocatori quando sono passati da una riva all'altra del Naviglio. Si sono presi Bobo Vieri, che nel primo derby da rossonero ha fatto segnare ad Adriano il gol del 3 a 2 all'ultimo minuto della gara. Bobone poi ha appeso le calze al chiodo. Hanno distrutto anche Favalli, che ad Appiano Gentile era stato l'anello mancante tra Roberto Carlos e Douglas Maicon. E ancora prima l'ex Fenomeno Ronaldo de Lima: era arrivato al Milan via Madrid integro ed amante della bella vita e delle donne; ebbene, dopo pochi mesi di cura a Milanello ha iniziato a frequentare trans (brutti) e a farsi la pipì a letto. Per non parlare di Adamantino Mancini che, arrivato alla corte di via Turati, ha preso quasi subito una brutta, bruttissima, piega; oppure di Christian Brocchi, già condannato dal cognome. Ibra, il Re dell'Amore, non viene considerato, ma solo per la sua spiccata vocazione europea.




Ronaldinho a luci rosse
Lui: "E' un fotomontaggio!"

MILANO, 25 novembre 2011

Rete impazzita: scandalo per un video, apparso su Youtube e poi rimosso, che riprende il giocatore mentre si masturba. Dinho reagisce: "Tutto falso e di cattivo gusto, e non mi riferisco a Galliani". 


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.