giovedì 27 ottobre 2011

Successi contro le mafie


Che poi con tutti questi arresti eccellenti dei capi della criminalità organizzata uno si aspetterebbe che mafia, camorra e 'ndrangheta abbiano smesso di esistere.

Arrestato Giovanni Arena Il latitante ai poliziotti: "Ero qui da 20 anni"


Dopo 18 anni di latitanza, la polizia ha arrestato il boss Giovanni Arena, esponente della cosca

Santapaola, tra i latitanti più pericolosi d'Italia. La sua famiglia controlla lo spaccio nel rione

Librino. Tradito dalla targhetta sul citofono di casa e dalla scritta "Arena Giovanni capo

mafioso latitante dal '93"  che pareva un po' sospetta.

Una latitanza durata 18 anni e interrotta dalla squadra mobile di Catania. In manette è finito Giovanni Arena, di 56 anni, considerato un esponente di spicco della cosca Santapaola. Era inserito nella lista dei trenta latitanti più pericolosi d'Italia. Nel 1993 riuscì a sfuggire all'operazione Orsa maggiore contro la cosca Santapaola.  Nel 2003 è stato condannato in contumacia all'ergastolo per l'omicidio di Maurizio Romeo, esponente della cosca rivale dei Ferrera, commesso ad Aci Castello il 31 ottobre 1989. Ma era ricercato anche per associazione mafiosa, detenzione di armi e traffico di droga.




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.