domenica 9 ottobre 2011

Ipocrisia energetica


Erto- "Percorsi nella memoria"Il 9 ottobre 1963 quasi duemila persone perirono uccise dalla massa d'acqua fuoriuscita dalla diga del Vajont. In cinquant'anni di storia italiana nessun comitato si è ancora costituito per indire un referendum abrogativo contro le dighe e la loro connessa modalità di produzione dell'energia idroelettrica, che in Italia ha ucciso più persone delle centrali nucleari... Colpa dell'ipocrisia italica dei "borghesi piccoli piccoli" percui l'importante è che non succeda niente a se stessi e ai propri parenti? 


 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.