domenica 16 ottobre 2011

Cabezas de cazo 1 Indignados 0



Questa station wagon non mi sembrava proprio così colpevole.
Chi sono i professionisti della violenza nelle manifestazioni di piazza come quella di ieri a Roma è noto a tutti, tranne al Ministero degli Interni che invece di reprimerli li lascia operare, i coglioni che incendiano auto e negozi gli torneranno utili per squalificare politicamente tutto il movimento. Questi legionari della devastazione sono gli stessi che hanno messo in atto la medesima strategia distruttiva durante le proteste contro le discariche in Campania o la TAV in Val di Susa. In uno stato normale, chi commette reati viene assicurato alla giustizia, in Italia invece lasciamo che si preparino per la prossima impresa. 

 «Piantiamo grane, non piantiamo tende». In un magma difficile da classificare c'erano gli ultrà cittadini e quelli livornesi, i napoletani che avevano incendiato le notti di Terzigno ai tempi delle proteste contro la discarica, e poi i militanti dei centri sociali torinesi e romani visti tante volte nei boschi della Val di Susa, gli «agitati» di Milano e Bologna, area anarchica e giovane. (corsera)



3 commenti:

  1. C'è da chiedersi come mai solo in Italia succedono queste cose... Ieri in più di 900 città di 80 paesi hanno manifestato ma non si è visto la vergogna di Roma. Ero a Zurigo per altri motivi ed ho fatto un salto in centro per assistere alla manifestazione. In Twitter e Google+ ho postato qualche foto... Si capisce benissimo il clima pacifista, perfetto sconosciuto altrove.

    Buona domenica. :)

    LeNny.

    RispondiElimina
  2. Concordo al 100% con quanto scrive Calabresi (http://tinyurl.com/3gw94nw) sul perché i disordini si siano verificati solo in Italia; ho visto le tue foto e sembra che la gente manifestasse per motivazioni diverse rispetto a Roma.

    RispondiElimina
  3. Esatto, concordo. Grazie del link, andate tutti a leggerlo.

    Il futuro esiste se ve lo costruite con speranza e tenacia e se non ve lo fate scippare da chi non crede in nulla.

    Ciao. :)

    RispondiElimina

I commenti NON vengono pubblicati subito.