lunedì 1 agosto 2011

Tre pere dal Mancity


La finale del torneo di Dublino sarà stata pure un'amichevole estiva, ma aver preso tre gol senza segnarne alcuno non ha provocato una sensazione simpatica. A una settimana dalla Supercoppa italiana, la sconfitta contro una squadra con le stesse ambizioni nerazzurre ha lasciato il segno perché a Pechino le differenze nella formazione schierata da Gasp saranno poche (e l'avversario molto più cazzuto). A proposito del tecnico piemontese: se in terra cinese perdessimo (cosa assai probabile) subendo parecchi gol (grazie ai prodigi della difesa a tre), non solo non mangerebbe il panettone ma neanche la granita di Ferragosto. Dai tempi del buon Orrico mai l'Inter aveva assunto un allenatore più inadeguato.

Julio Cesar; Bianchetti, Ranocchia, Chivu, Caldirola (24' st Natalino); Stankovic (29' st Mariga), Sneijder (29' st Santon), Crisetig (26' pt Muntari); Pandev (8'st Castaignos), Eto'o, Alvarez (18' st Pazzini)

1 commento:

  1. Sono settimane che lo vado dicendo sui Blog di amici nerazzurri: sta cazzo di difesa a tre non va bene! Speriamo che con il rientro dei big cambino le cose, anche se ho forti dubbi che Gaspaperino abbandoni il suo modulo. Spero di sbagliarmi.

    Ciao Fcoraz. :)

    RispondiElimina

I commenti NON vengono pubblicati subito.