mercoledì 11 maggio 2011

Inter 1 Roma 1 - semifinale di ritorno di Coppa Italia




Julio Cesar SV Di fatto non viene mai impegnato dai romanisti, se non dal collega Doni che gli centra il petto con il suo cranio contenente Sapienza sopra la media.
Maicon 5+ Stavolta almeno simula la corsa, senza costrutto come da sempre gli è accaduto in questa annata; provvidenziale è l'ammonizione che gli fa saltare la finale di Roma.
Lucio 6,5 Approfitta dell'assenza di interlocutori avversari nella sua regione di residenza per pungere in attacco, ma vedendo Juan e Burdisso rinuncia ad incunearsi perché tiene alla sua salute.
Chivu 6+ In mezzo alla difesa diventa il Magnifico Rettore dell'Università della Difesa. Senza essere un La Russa qualsiasi con le sue bombe intelligenti.
Nagatomo 5 Corre e sgroppa come un assatanato, ma dovrebbe iniziare a fare il terzino e non la vittima impossessata dai demoni, perché fare un cross non è solo un atto liberatorio inutile ed inespressivo come lo intende lui.
Mariga 6,5 Picchia e abbatte De Rossi senza commettere neanche fallo, basta e avanza per la sufficienza; con il corredo dell'invidia di tutti gli interisti.
Zanetti 7+ Inossidabile e impeccabile come sanno fare solo quelli che giocano ottimamente 1000 (mille) partite nella stessa squadra.
Cambiasso 6,5 Ha compagni di reparto con contratti a progetto e per non farli sfigurare si limita all'ordinaria amministrazione.
Kharja 5 E' con lui in campo che si capisce perchè Stankovic ha vinto 6 Scudetti e lui invece faceva la riserva nel Genoa.
Thiago Motta 6-- E' l'anestesia parziale del dentista sulla porzione di campo di sua pertinenza e non sempre rimuove la carie; anzi, spesso è - lui agente deputato a debellare il male - a rappresentare l'agente patogeno. Omeopatico.
Pazzini 6- Gli sarebbe bastato un solo pallone per fare una doppietta, ma non gli è giunto neanche quello; il Pazzo è il nuovo Pippo Inzaghi, ma intelligente.
Milito 5+ Per mantenere la sua personalissima media stagionale, si divora il solito gol a partita.
Eto’o 7- Cinque gol in cinque partite ai giallorossi in stagione, e non gli stanno neanche sui maroni questi romani in eterna crisi e in prolungata lamentazione.
All. Leonardo 5 Per fortuna, non ha il tempo di mettere in atto le nefaste "correzioni" che gli frullano nel cervelletto. Si prenoti le ferie per il prossimo Ponte di Sant'Ambrogio perché sarà totalmente libero da impegni professionali.


All. Montella 7 L'attaccante più in forma capitolino è il suo allenatore non-giocatore.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.