sabato 14 maggio 2011

8 per mille alla Chiesa Cattolica?

Don Riccardo Seppia con
 il Cardinale Arcivescovo
S.E. Angelo Bagnasco 
Don Riccardo Seppia, il nostro Parroco, è nato a Genova - Sestri Ponente il 1° maggio 1960; dopo il diploma nel 1979 è entrato nel seminario di Genova ed è stato ordinato Sacerdote il 6 ottobre 1985. 

Il suo primo incarico è stato come viceparroco nella parrocchia di San Giovanni Battista di Recco dove si è fermato sino al 1989; è stato quindi trasferito nella parrocchia di San Pietro di Quinto, sempre come viceparroco, dove ha svolto il suo ministero sino al 1994. 

Nel 1994 è stato nominato parroco delle parrocchie di Clavarezza, Pareto e Frassinello in Valbrevenna; mentre rivestiva questi incarichi studiava a Roma per la Licenza in Diritto Canonico presso l’Università Pontificia “Angelicum” e aiutava, in qualità di cappellano, la Parrocchia di S. Zita in Genova. 

Nel 1996 è stato nominato Parroco della nostra Comunità ricevendone Canonico Possesso il 3 novembre per mano di S.E. Cardinale Dionigi Tettamanzi. (parrocchie.it)



Parroco arrestato per pedofilia

Don Riccardo Seppia è stato fermato a Sestri Ponente
dai carabinieri del Nas di Milano

MILANO- Il parroco della chiesa di Santo Spirito di via Calda di Sestri Ponente è stato arrestato dai carabinieri del Nas di Milano per violenza sessuale su minore. Il religioso si chiama don Riccardo Seppia ed è nato nello stesso luogo dove gestisce la parrocchia, il primo maggio 1960. Sull'inchiesta al momento gli investigatori mantengono uno stretto riserbo, ma, da quanto si è appreso, il reato sarebbe stato compiuto a Genova, benchè ad eseguire l'arresto sarebbero stati i carabinieri del di Milano. Questi ultimi hanno agito insieme con i colleghi del Comando provinciale del capoluogo. Don Riccardo prima di diventare parroco a Sestri Ponente, nel 1996, è stato nella chiesa di San Giovanni Battista, a Recco (Genova) e poi in quella di San Pietro di Quinto (sempre nel Levante genovese), in val Brevenna (nell'entroterra di Genova). (Fonte Ansa)




LE VIOLENZE DI UN SACERDOTE DEL WISCONSIN SUI PICCOLI AFFETTI DA SORDITÀ
LA RIVELAZIONE DEL NEW YORK TIMES: "LA PRIORITÀ ERA PROTEGGERE LA CHIESA"

Usa, sacerdote abusò di 200 bambini
"Ratzinger e Bertone occultarono il caso"

Padre Lombardi: "Non fu punito perché malato e non ci furono nuove accuse". L'Avvenire: "La diocesi
si mosse, un giudice archiviò tutto". L'Osservatore: "Tentativo ignobile di colpire il papa"

ROMA - I vertici del Vaticano, tra cui il futuro Papa Benedetto XVI, occultarono gli abusi di un prete americano, sospettato di aver violentato circa 200 bambini sordi di una scuola del Wisconsin. Lo scrive il New York Times, sulla base di alcuni documenti ecclesiastici di cui è venuto in possesso. La corrispondenza interna tra vescovi del Wisconsin e l'allora cardinale Joseph Ratzinger, scrive il New York Times, mostra che la priorità era, a quel tempo, quella di proteggere la Chiesa dallo scandalo. (repubblica)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.