giovedì 3 marzo 2011

Beppe Grillo boicottato



Sul suo blog il comico genovese Beppe Grillo ha lamentato una scarsa attenzione da parte dei giornali per il suo ultimo spettacolo teatrale:


"I teatri si sono riempiti per magia, grazie al passaparola. I giornali non hanno dato il minimo spazio a "Grillo is Back". A Milano ho fatto due settimane di esaurito allo Smeraldo, il maggior teatro della città totalmente ignorato dai media. Per i giornalisti non c'ero, eppure ero lì, in carne ed ossa e sudore insieme a voi." 


Controllando su Google News (la parte di Google che cerca i risultati solo all'interno dei siti di informazione), lo spettacolo di Grillo è stato citato 1450 (millequattrocentocinquanta) volte. Se confrontiamo quante volte invece è stato citato per nome e attore principale, ad esempio, lo spettacolo di Enrico Brignano, i risultati sono 5 (cinque). 


In cosa consiste la censura a cui Grillo è stato sottoposto? Si aspettava che ogni quotidiano gli dedicasse ogni giorno almeno un'intera pagina? Che i telegiornali nazionali ospitassero una rubrica dedicata all'espressione del suo pensiero? O forse fa solo parte di una Teoria del Complotto per cui tutto il mondo ce l'ha con lui.


Beppe Grillo (1450 risultati) - Enrico Brignano (5 risultati)
Verifica effettuata alle 16:30 del 3 marzo 2011

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.