venerdì 18 febbraio 2011

Alta velocità in treno


Visualizza Milano - Torino in treno in una mappa di dimensioni maggiori


Velocità massima toccata: 326 chilometri orari.


Ma il record è un altro: se sali con un biglietto di prima classe con tariffa BASE da € 45 su un altro treno AV che parte due ore dopo, il simpatico controllore Trenitalia ti fa pagare nuovamente gli stessi € 45, che hai già pagato per un viaggio non usufruito più € 50 di multa. 
I 153 km tra Torino Porta Nuova e Milano Centrale sul treno AV Freccia Rossa ti vengono a costare quindi € 140. 
Se invece il treno arriva un'ora dopo, e quindi non sei tu passeggero a sbagliare ma Trenitalia, sono cazzi tuoi: il rispetto delle regole è asimmetrico. 
Le ex Ferrovie dello Stato si stanno ammodernando, ma per assomigliare ad Alitalia, e non per raggiungere lo standard "europeo".
L'amministratore delegato di Trenitalia (Mauro Moretti) è uno che l'inverno scorso rimproverava i passeggeri (i suoi clienti) di non aver portato panini e coperte durante i loro viaggi in presenza di maltempo.


(hostess) Buongiorno, che quotidiano vuole?
(fcoraz) Buondì, mi darebbe "Il Fatto"?
(hostess) Non ce l'abbiamo, però se vuole le posso dare "Libero".
(fcoraz) Vabbè prendo la Gazza.


In compenso il servizio di connettività wi-fi non funziona pur se risulta attivo per chiunque si connetta alla rete wireless (e dentro il tuo vagone ci sono solo altri cinque passeggeri oltre a te). E tra i quotidiani di cui ti si "omaggia" (durante il viaggio del mattino) non c'è "Il Fatto Quotidiano", ma ci sono "Libero", "Il Giornale" e "Il Tempo".

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.