domenica 23 gennaio 2011

Totò Cuffaro è un favoreggiatore di Cosa Nostra



L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva. (art. 27 c. 2 della Costituzione) 


Totò Cuffaro finisce in carcere. La corte di Cassazione ha confermato la condanna a sette anni di reclusione per l'ex governatore della Sicilia colpevole di favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra e violazione del segreto istruttorio. 

Nell'edizione di oggi del Tg1 di Minzolini viene ignorato questo passaggio della legge fondamentale dello Stato, e infatti usano il condizionale ("avrebbe") per descrivere la condanna definitiva della Cassazione versus il senatore Salvatore Cuffaro.


Casini Pierferdinando, nomen omen.
L'ex governatore della Regione Sicilia, nel 2008 era stato eletto senatore della Repubblica nelle liste dell'UDC di Casini. Pierferdy è una persona buona, non discrimina nessuno, men che meno quelli in odore di mafia.





Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.