domenica 23 gennaio 2011

La prima sconfitta di Leo



La sconfitta ad Udine è la prima per l'Inter di Leonardo e del suo allenatore per caso. Risultato più che giusto perché i friulani ci hanno impallinato in maniera sistematica con le loro giocate ubriacanti salvo che nella parte centrale del primo tempo. Dopo sette vittorie consecutive (le due vittorie nel Torneo dell'Amicizia più le quattro di campionato intervallate dall'ottavo di finale di Coppa Italia) è arrivata quindi la gara senza punti. Nessun dramma ma qualche riflessione:

  • l'Udinese non è il Barcellona o il Manchester United ma è riuscita lo stesso a batterci assediandoci per 80 minuti nella nostra trequarti; se vogliamo essere competitivi anche in Europa questa partita non è stata di buon auspicio; in Italia il livello del campionato è livellato verso il basso e queste distrazioni forse sono veniali;
  • continuo a scrivere che Cappellazzi non è un portiere degno della squadra campione d'Italia, d'Europa e del Mondo; questo problema c'era potenzialmente pure la scorsa stagione e ci è andata solo bene che Julio Cesar ha sempre goduto di buona salute; ci meritiamo un portiere dignitoso, non un "impiegato della difesa della porta" che riesce a malapena a gestire l'ordinaria amministrazione;
  • l'Inter del Triplete non può barcamenarsi con soli due attaccanti di ruolo ed Eto'o non può fare sempre i miracoli; serve urgentemente (almeno) un altro attaccante predatore d'area; Pandev e Biabiany sono dei bravi ragazzi, ma il compito a loro assegnato è francamente fuori dalle loro umane possibilità;
  • non siamo in crisi, ma mercoledì saremo a Napoli per la Tim Cup (l'inversione di campo rappresenta un dispetto all'Inter o è una deroga inventata apposta contro di noi?) e domenica prossima ospiteremo il Palermo senza tre squalificati...
  • Antonio Di Natale è un fenomeno del calcio mondiale, oggi ho quasi sperato che mettesse la sua personale doppietta per assistere all'incoronazione dei suoi 100 gol nell'Udinese Calcio (ho detto "quasi").



UDINESE-INTER 3-1

Marcatori: 16' Stankovic, 21' Zapata, 25' Di Natale, 24' st Domizzi.

Udinese: 1 Handanovic; 17 Benatia, 2 Zapata, 11 Domizzi; 3 Isla, 66 Pinzi, 88 Inler, 20 Asamoah, 27 Armero; 7 Sanchez, 10 Di Natale (42' st 16 Denis).
A disposizione: 6 Belardi, 9 Corradi, 13 Coda, 19 Badu, 23 Abdì, 26 Pasquale.
Allenatore: Francesco Guidolin

Inter: 12 Castellazzi; 13 Maicon, 6 Lucio, 2 Cordoba, 26 Chivu (47' st 39 Santon); 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta (26' st 88 Biabiany); 5 Stankovic; 27 Pandev, 9 Eto'o.
A disposizione: 21 Orlandoni, 15 Ranocchia, 17 Mariga, 20 Obi, 23 Materazzi.
Allenatore: Leonardo
Arbitro: Emidio Morganti (sez. di Ascoli Piceno)
Note. Ammoniti: 12' st Thiago Motta, 19' st Cordoba, 27' st Chivu, 48' st Stankovic. Tempi di recupero: 0-3'

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.