18 ottobre 2010

Immagini strane dal mondo

La poetessa Amanda Knox



Un testo originale, soprattutto per la frase finale del  "poema". Sembra copiato da una canzone di Jovanotti (anzi è proprio uguale). Le condizioni di vita in detenzione della studentessa americana - condannata in primo grado a 26 anni di reclusione per omicidio - sembrano essere quindi durissime. Se alla prossima esternazione poetica dovesse citare anche Tiziano Ferro o Paolo Meneguzzi i familiari della Knox dovranno preoccuparsi ancor di più.


Un arcobaleno attraversa la mia vita
Strada che si snoda fra la pioggia e il vento
Io canterò fra i suoi azzurri e i suoi viola
Fino a quando sarò di nuovo a casa.

In uno di questi giorni che sembrano eterni
Ho osato trovare rifugio
In te, nell'amore - e tu, in me?
Io lo so che non sono sola anche quando sono sola.


17 ottobre 2010

Cagliari 0 Inter 1


Seconda vittoria esterna e sempre espugnando un campo situato su un'isola: Inter in crisi geografica?
Julio Cesar 7,5; nel secondo tempo è decisivo su Nenè e Matri, per il resto mostra un controllo della porta degno solo della Grande Muraglia cinese.
Maicon 5; è due mesi che Benitez (voto 6,5 - gestisce il risultato ottimizzando modulo e cambi) aspetta un suo cross mentre le sue amnesie difensive hanno rischiato di costare caro alla Beneamata.
Lucio 6,5; "De chi se pasa no" dice il brasiliano, e gli avanti rossoblu lo prendono in parola perché si tengono bene alla larga da lui.
Samuel 5,5; insolitamente insicuro, è pericoloso che tenda ad andare in panico contro questo impalpabile attacco cagliaritano.
Chivu 6,5; sorpresa di giornata, il terzino più forte odierno è stato il romeno; il Principe ha tecnica e classe da vendere ma troppo spesso se ne dimentica.
Zanetti 7; il capitano è tornato e solo la sua presenza spirituale tonifica il centrocampo nerazzurro.
Stankovic 6,5; la notte di Genova non ha lasciato alcun segno sul Drago e neanche le polemiche della stampa che non aveva capito il significato ecumenico del mostrare il segno del Triplete ai tifosi serbi.
Biabiany 6--; fa una sola cosa, ovvero corre sulla fascia di competenza palla al piede fino a quando non la perde, se un domani cercasse di passarla anche sarebbe una buona cosa.
Thiago Motta 6; esordio stagionale per il centrocampista brasiliano che per poco non s'infortuna nuovamente; cerca invano l'ammonizione, aiutato da un insolitamente comprensivo arbitro Tagliavento (voto 7), che oggi decide di venire meno alla suo tradizionale sventolamento di cartellini rossi.
Sneijder 4; lento, inutile e dannoso; blocca le ripartenze interiste con giocate asfittiche e rende sterile ogni corner che calcia.
Muntari SV; non arreca lesioni al gioco interista probabilmente perché non ne ha il tempo.
Coutinho 5,5; continua a confondere la sua partecipazione al campionato italiano con le due ore di educazione fisica della sua scuola temendo troppo i brutti voti del maestro unico Rafa; qualcuno gli comunichi che in Serie A il professore non gli scrive una nota di demerito sul diario se calcia con forza verso la porta avversaria.
Obi 6,5; entra nel momento più delicato della gara e agisce con raziocinio senza farsi prendere dal panico; il nigeriano è un ottimo "acquisto" per la causa nerazzurra anche a livello di citazioni cinematografiche.
Eto'o 9; capitalizza al meglio l'unico pallone giocabile che passa dalle sue parti emulando il gesto tecnico di ieri di Ibrahimovic, indovinando però la porta giusta; il Re Mida, famoso per trasformare in oro tutto ciò che toccava, vicino al Re Leone è solo un pivellino bauscia.

14 ottobre 2010

Esempio disdicevole

Sono sconveniente verso il Pianeta perchè distruggo un ettaro di bosco all'anno con la mia scellerata condotta di vita ma potrei risolvere la situazione tesserandomi per il WWF. La disdicevolezza che ha un prezzo?



13 ottobre 2010

Manuel Fantoni



''Un bel giorno mi imbarcai su un cargo battente bandiera liberiana. Per due anni girai il mondo e non seppi mai che cazzo trasportava quel cargo, ma forse un giorno lo capii: droga'' 

 http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=122638&sez=HOME_CINEMA

 

Le forze del disordine

Serviva la Tessera del Tifoso? Quei serbi facinorosi che hanno fatto i casini sono dotati di tecniche particolari per aggirare i tornelli? Com'è possibile che alcune centinaia di delinquenti teppisti siano potuti accedere all'impianto sportivo con bombe carta, fumogeni e coltelli? Ad uno spettatore normale gli viene sequestrato anche l'ombrello o l'accendino, a questi invece niente perquisizione? 

Meno male che il capo dei pirla aveva il numero 28 tatuato sul braccio altrimenti magari manco sarebbe stato identificato e arrestato. 


Qui sotto un esempio di umorismo involontario, un po' ridicolo a dir il vero.

Wozniacki numero uno del tennis femminile


...ma io preferisco la Pennetta.




(Questo post presenta un tipo di contenuto editoriale di natura nazional-popolare per venire incontro alle esigenze delle masse)





12 ottobre 2010

Solidarietà alla nonna di Materazzi



L'altro ieri si è verificato un vile agguato malavitoso alla nonna del plurititolato campione Marco Materazzi. Massima solidarietà. Segnalo inoltre il mio biasimo per l'indifferenza del sito ufficiale dell'Inter che non ha citato la notizia negandosi l'opportunità di manifestare il proprio sdegno e la propria vicinanza.


I rapinatori sono fuggiti lasciando al donna a Terra, poi trasportata in ospedale

Aggredita in strada la nonna di Materazzi

La signora, 84 anni, è stata spinta a terra da alcuni balordi che volevano rapinarla.

Pato non vuole l'Amore


Tutte le volte che segna un gol il giovane Pato mostra a mani opportunamente giunte il segno dell'Amore ma ora si è capito che non è alla patata rossonera che egli aspira. E nutre invidia verso il Barcellona, dove vorrebbe trasferirsi. Secondo me è comunista.


Pato: "Lascio solo per il Barça"

9 ottobre 2010 - Dopo l'amichevole del Brasile rimbalzano in Italia dichiarazioni di Alexandre Pato, intervistato da media brasiliani: "L'interessamento del Manchester City è un onore - le dichiarazioni di Pato riprese da Espn.Com.Br -, ma non intendo lasciare il Milan. Sono molto felice in rossonero e ho grande affetto per la squadra, se un giorno dovessi andar via mi piacerebbe vestire la maglia del Barcellona".

11 ottobre 2010

Chiesetta in rotatoria



Il Comune di Buccinasco, come quello limitrofo di Assago, si caratterizza per una viabilità ricca di rotatorie e di fontane acquee al loro interno. C'è una piazza buccinaschese che supera in originalità ogni altra rotonda stradale dei paesi confinanti. In piazza San Biagio non c'è una fontana di acqua azzurra ma una chiesa, la Chiesetta di San Biagio, datata secondo alcuni XV o XVI secolo. La divinità a cui è dedicato il tempio religioso aiuta certamente i suoi frequentatori perché - al momento - non c'è alcuna zebratura che contrassegni i passaggi pedonali per raggiungerla.





Visualizzazione ingrandita della mappa

Funghi da cortile


Vanno all'ipermercato e si comprano i funghi che vengono dall'Est Europa, prevalentemente da Bulgaria o Polonia, ma non si fidano delle mazze di tamburo che gli crescono nel giardino condominiale. Il fungo del vicino è sempre più verde? 




10 ottobre 2010

Non sono stato io

Anche se...

NEL QUARTIERE TORRINO, A ROMA

Un sasso contro l'auto di Totti
atto vandalico nella notte

Il veicolo danneggiato da ignoti era parcheggiato
vicino alla abitazione del capitano della Roma

08 ottobre 2010

Beppe Grillo, o il rivoluzionario della parola



A differenza di Nichi Vendola, che rimprovera a Grillo il rifiuto del Centrosinistra, noi gli muoviamo una critica opposta: quella di rifiutare una prospettiva anticapitalista, e di essere un “rivoluzionario” solo a parole. La sua pretesa di essere “né di destra né di sinistra, ma oltre”, lungi dall’essere originale, ripropone l’equivoco frasario di tanti movimenti populisti. Dove si colloca concretamente Grillo nello scontro che contrappone la Fiat e la Fiom?  Dov’è il suo Movimento nelle lotte quotidiane a difesa del lavoro e davanti ai cancelli delle fabbriche? Non si può essere “oltre” la lotta di classe: o si sta da una parte o si sta dall’altra. E non a parole. Ma soprattutto risulta evanescente l’idea di società che Grillo rivendica: come si concilia la sua “rivoluzione” con la  difesa del banchiere Profumo ( “il banchiere italiano più stimato in Europa”)? Non vorremmo che un rivoluzionario del mondo virtuale si rivelasse un difensore- seppur ecologista- del capitalismo reale. E che tanti elettori radicali della sinistra finissero con l’essere nuovamente ingannati. (fonte)







Click fraud (2)





Seconda puntata dopo questa.



Mediaset Premium e gli spot pubblicitari


Mediaset Premium ricava circa l'8% del totale delle sue revenues dalla pubblicità (ovvero € 33,1 milioni nel primo semestre 2010), considerando che si tratta di un servizio erogato a 4,4 milioni di abbonati che lo acquistano anche per non avere le noie dei "consigli per gli acquisti", è proprio necessario bombardare di spot la propria clientela (anche durante la visione dei programmi in pay-per-view)? La risposta non è semplicisticamente "il prodotto non produce ancora utile" e quindi deve recuperare fatturato somministrando messaggi commerciali.




http://www.mediaset.it/gruppomediaset/bin/3.$plit/2010+1H+RESULTS+PRESENTATION_download.pdf

07 ottobre 2010

Lettura formazione interista (Inter-Juventus 3 ottobre 2010)

inter-juventus-lettura-formazioni

Nectar Club


Grande occasione offerta da questo eclettico programma di fidelizzazione: ogni 600 punti (ovvero ogni 600 euro di spesa) mi regalano un biglietto d'ingresso al cinema. Potendo scegliere di vedere un film a Genova, Padova, Torino, Pontedera o Ragusa. Quasi quasi li faccio 300 km per risparmiare sette euro e mezzo... cos'è, una punizione o un premio?

Carofiglio. (L'altro)



Da qualche parte nel mondo c'è una strada uguale, una campagna e dei colori che sembrano gli stessi. Ma non lo sono. Sono diversi, niente è uguale a niente. E niente si ripete davvero.
Chiuse il libro e guardò fuori. C'erano case, che sparivano velocemente. E un'automobile che correva, parallelamente ai binari. All'improvviso sparì, come era apparsa, nella campagna.


Francesco, non Gianrico...







06 ottobre 2010

Riconoscenza



Maria Grazia Cucinotta, divenuta celebre grazie alla partecipazione nel film "Il Postino" (l'ultimo di Massimo Troisi e uscito nei cinema postumo), il mese scorso è stata invitata a Procida per presenziare all'inaugurazione dedicata allo stesso artista napoletano. L'isola non è un luogo qualsiasi perché lì è stato girato gran parte di quel film. La Cucinotta ha chiesto € 30,000 per presenziare, richiesta poi rifiutata dalla locale amministrazione comunale. 



Colpo Basso


L'ultimo vincitore del Giro d'Italia ha una sorella che è stata appena squalificata per quattro anni per essere stata riconosciuta colpevole di traffico di sostanze vietate. Lo stesso Ivan Basso è tornato alle corse dopo aver scontato uno stop forzato di due anni. Elisa Basso è sposata con un altro ciclista professionista, Eddy Mazzoleni, anche lui squalificato per doping legato ai rapporti con un medico radiato. Un bel quadro di famiglia.


05 ottobre 2010

Filehippo


Il posto migliore dove scaricare gratuitamente e senza rischi informatici software per PC.

Comunicato importante


Il banner a sinistra sta spopolando sulla rete. Vorrei comunicare all'inserzionista proprietario di questa creatività che "non me ne frega una fava della direzione con cui gira la ballerina". E non perché per saperlo bisogna sottoscrivere un abbonamento da telefono cellulare del costo di 5 euro a settimana.

Confusione




Il Movimento per la vita lamenta l'assegnazione del Premio Nobel per la medicina a uno che ha fatto nascere 4 milioni di persone.  



04 ottobre 2010

Escort Accompagnatrici Milano


Ci sono esattamente in questo punto, per quanto possa sembrare scomodo trovare dame di compagnia a pagamento in mezzo alle carreggiate del tratto iniziale dell'Autostrada dei Fiori A7 Milano-Genova, ma così dice l'infallibile Google. Quindi chi abbisogna delle prestazioni professionali di signorine prezzolabili accosti in questo punto ma almeno lo faccia in corsia di emergenza (la sosta o la fermata nella terza corsia dell'autostrada, ancorché per contattare professioniste orizzontali, è sempre un evento ritenuto socialmente antipatico, per motivi scarsamente comprensibili).



Musei Vaticani: 19 euro


La regola è sorpassata oppure la biglietteria dei Musei Vaticani (anche su internet) è considerata fuori dal tempio, e quindi vale salassare i turisti. Oppure ancora considerano demodè ascoltare le parole del loro profeta preferito.


Ed entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano e comperavano nel tempio; rovesciò i tavoli dei cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe e non permetteva che si portassero cose attraverso il tempio. Ed insegnava loro dicendo: «Non sta forse scritto:
La mia casa sarà chiamata
casa di preghiera per tutte le genti?
Voi invece ne avete fatto una spelonca di ladri!». (Vangelo di Marco)





http://biglietteriamusei.vatican.va/musei/tickets/do?action=booking&step=5&fasciaVisita=2010*32172&numeroPartecipanti=1&codiceLinguaVisita=




03 ottobre 2010

Il tentato omicidio a Belpietro

Penso che Belpietro scriva spesso pirlate ma penso in maniera più veemente che nel 2010 un giornalista non possa vivere da otto anni con una scorta che lo tutela. Chi scrive, qualunque cosa scriva, deve (dovrebbe evidentemente) essere libero di farlo. Se poi questa scorta si è rivelata pure utile.... E' triste pensare che ad influire sugli equilibri repubblicani ci siano dei criminali che attentano alle libertà costituzionali.
E devo anche constatare - amaramente - come siano più gli esponenti di centro-destra (o meglio quelli invisi alla sinistra radicale) ad essere quelli maggiormente minacciati da queste violenze liberticide.

02 ottobre 2010

01 ottobre 2010

La barzelletta contro gli ebrei



Chi può aver raccontato oggi questa "simpatica" storiella sugli ebrei ambientata durante la Shoà?




Un ebreo racconta a un suo familiare... Ai tempi dei campi di sterminio un nostro connazionale venne da noi e chiese alla nostra famiglia di nasconderlo, e noi lo accogliemmo. Lo mettemmo in cantina, lo abbiamo curato, però gli abbiamo fatto pagare una diaria... E quanto era, in moneta attuale? Tremila euro... Al mese? No al giorno... Ah, però... Be’, siamo ebrei, e poi ha pagato perché aveva i soldi, quindi lasciami in pace... Scusa un’ultima domanda... tu pensi che glielo dobbiamo dire che Hitler è morto e che la guerra è finita?.




Poste italiane e svizzere unite nell'efficienza

Circa un mese fa mi sono recato presso l'ufficio postale del mio comune per spedire un pacco in Svizzera. Oggi è arrivato. Ma a casa mia. Il pacco è solo transitato dalla Svizzera, e non per finire nella mani del ricevente. Grazie Poste Italiane, ma grazie pure alla Posta Svizzera: chissà quanti menti brillanti saranno state coinvolte per architettare il viaggio (non gratuito) di un pacco che è ritornato al mittente (con destinatario dotato di portineria...).

30 settembre 2010

Padani indesiderati

Mentre i padani della Lega Nord combattono la loro battaglia per fermare gli immigrati non italiani, poco distante dalla Pianura Padana, nel Canton Ticino, c'è gente che si lamenta della stessa cosa.
Nella regione svizzera di lingua italiana quotidianamente entrano 45.000 lavoratori frontalieri. Cosiccome i padani leghisti nutrono antipatia verso gli stranieri, così i ticinesi imputano a questi frontalieri italiani di "rubargli il lavoro". 
C'è sicuramente qualche elettore della Lega Nord che  vuole essere padrone a casa propria ma che per lavorare deve recarsi in Ticino, ed essere considerato persona indesiderata come lui considera albanesi o marocchini quando si trova in Padania. 
Nell'immagine sopra riportata, il frontaliere è raffigurato come un ratto che si nutre a piene mani del formaggio svizzero: un topo 100% Padano che mangia a uffo. (Fonte http://www.balairatt.ch/

Ovvietà

D'inverno in genere fa più freddo che in estate.


La benzina è infiammabile.


La Gazzetta dello Sport è rosa.


L'ultimo vincitore del Tour de France Alberto Contador è risultato positivo a un controllo anti-doping.

29 settembre 2010

Werder Eto'o

Quattro gol al Brema e questo Eto'o che fa rimpiangere una volta di più la cessione di Ibrahimovic. Potevamo essere in testa al girone della prima fase della Coppa che deteniamo, magari primi in classifica (una rarità) in campionato e forse pure con una supercoppa già in bacheca, e invece. Peccato.

Spaghetti, pizza e mandolino

Tutto giusto (o quasi): cosa c'entra l'Italia con gli scooter?

La società di Steve Jobs è finita nel mirino di un'associazione italiana di vigilanza sui media a seguito del consenso alla pubblicazione di un'applicazione per iPhone e iPad che mette in cattiva luce il nostro Paese.

Si tratta di What Country, un'applicazione geografico-satirica che permette agli utenti la conoscenza dei vari paesi del mondo senza essere nel luogo geografico in questione. (continua QUI)

Nella vita, c'è di peggio

Dettagli E' peggio lavorare alla FIAT di Termini Imerese, malgrado le grandissime opportunità offerte dal dott. Marchionne. Che però un posto di lavoro nel 2011 ce l'avrà ancora. E neanche remunerato malissimo, con o senza felpa aziendale che fa tanto amico del Popolo.

Sindone da mare



"Fuori i mercanti dal tempio
C'è un tempo stupendo"


Idrorepellente, post-databile, ripiegabile, quasi ignifuga, pensata per gli anticonformisti che lasciano il segno.



28 settembre 2010

Il suicidio politico (assistito) di Fini

Gianfranco Fini fino a sei mesi fa era una persona rispettata e rispettabile, soprattutto tra le fila del popolo della Libertà, poi questa estate ha "rotto" con Silvio Berlusconi e così i giornali vicini al Cavaliere hanno pensato bene di ravanare nella sua vita privata alla ricerca di qualche scheletro nell'armadio. E ne hanno trovati di corpulenti.

Il cognato di Fini vive in un appartamento di 70 mq a Montecarlo; esso proviene da una donazione di una nobildonna che dopo la morte ha lasciato il suo patrimonio ad Alleanza Nazionale. L'abitazione è passata poi di mano a qualche strana società off-shore, l'ultima delle quali sembra appartenere allo stesso Giancarlo Tulliani, il quale sembra paghi a se stesso una cifra ridicola di affitto.

La moglie di Fini è stata invece l'ex compagna di Luciano Gaucci: particolare importante, quando questi fallì le intestò qualche immobile che ora rivorrebbe indietro. "Lucianone" aveva conosciuto Elisabetta Tulliani in quanto compagna di classe liceale del figlio Alessandro, quello della GEA che controllava il mercato dei calciatori. La famiglia Tulliani comprende anche la suocera di Fini, assurta alle cronache per alcuni contratti danarosi con la RAI per la produzione di alcune trasmissioni televisive.

Le indagini di "Libero" e de "Il Giornale" hanno così sputtanato il rivale del loro referente politico. L'ultima puntata del dossieraggio è di oggi: Fini, che sostiene di non essersi mai interessato alla dimora monegasca del cognato, avrebbe comprato di persona una cucina Scavolini presso un centro commerciale nei dintorni di Roma: "Il Giornale" oggi pubblica una foto che ritrae la stessa cucina facente parte dell'arredamento della casa di Montecarlo, è costata forse più di trasporto che per il semplice acquisto, ma questo è un dettaglio trascurabile.

Il Giornale

Emergenza rifiuti in Campania

L'eco-balla governativa e riciclabile è durata solo due anni e due mesi. Nell'estate 2008 il Governo aveva festeggiato la risoluzione del problema dello smaltimento della spazzatura nella regione Campania. Qualcosa però dev'essere andato storto se siamo al punto di partenza; le promesse "alla Berlusconi" stanno perdendo luminescenza, sarà colpa dei fini fumi inceneriti dall'inceneritore?
Luglio 2008: "E' finita l'emergenza rifiuti"

Settembre 2010: i rifiuti si sono rifiutati di rifiutarsi

37 cuccioli, da piazzare.



Ma secondo me dopo due anni non sono più tanto cuccioli di cane, se - proprio proprio - saranno cuccioli di BUFALA.

Riceviamo da una nostra lettrice un accorato appello che non esitiamo a pubblicare.Ho in totale 37 cuccioli, mi serve davvero una mano Silvia 339-5795890. Anche se non interessati, inoltrate per favore ? Magari qualche vostro conoscente può volere qualcuna di queste piccole pallotte… sono davvero tanti, aiutateci per favore. Grazie.





27 settembre 2010

Dicono di me



fcoraz come Cremonini .


Dicono di me, che sono un bastardo, bugiardo e lo fanno senza un perchè... 


E invece no, nessuno sa. Che avrei soltanto l'amore per la *****... 


Per lei che ha il nome di un fiore, per lei... Per lei..



 

Le telecamere di De Corato

Com'è possibile che 15 (quindici) telecamere wireless costino € 479.000, ovvero circa € 32,000 a pezzo?
La notizia è citata dal quotidiano Libero, fonte abbastanza amica del PdL.

Porno in 3D al Misex di Assago

Assago capitale del sesso con questa primizia cinematografica dalla trama davvero interessante.

(AGI) - Milano, 23 set. - L'edizione numero 33 del Mi-Sex irrompe al centro congressi di Milanofiori di Assago, dall'1 al 3 ottobre. Tante le novita' con cui gli appassionati si leccheranno i baffi, a cominciare dalla presentazione del primo film hard italiano in 3D. Grazie alla collaborazione con 'Delta di Venere', uno dei piu' noti portali del settore, verranno effettuate in anteprima assoluta proiezioni tridimensionali. A produrre il film e' stata la Pinko, e anche se il titolo, 'Casino 45', non ha la fantasia di altre pellicole del settore come 'Banana meccanica' o 'Ben Dhur', l'attesa e' comunque grande. La regia e' nelle mani di uno dei registi piu' affermati dell'hard, Marcus Dolby, e il cast puo' vantare: Franco Trentalance, Denis Marti', Vittoria Risi e l'esordiente Fiamma Monti. La durata e' di 60 minuti, ma le scene di sesso coprono solo (si fa per dire) mezz'ora. 'Casino 45' parla di due soldati che, finita la seconda guerra mondiale, tornano dal fronte, ma prima di riabbracciare famiglia e fidanzate, decidono di cedere alla lussuria entrando in un bordello.

Prezzi del Profumo


25 settembre 2010

Perdovic


Sconfitta (tutto sommato) giusta, ma questo amaro montenegrino perché si accanisce tanto contro di noi?

Controscherzo

23 settembre 2010

La coscienza di Mara

Il Ministro Carfagna rimanda le nozze perché sussisterebbe un rischio concreto di elezioni politiche anticipate. Inoltre gli ultimi mesi dell'anno 2010 si prevedono piovosi.

Dream Milan e l'erede di Pelè

Sport Mediaset vuole il bene dei tifosi del Milan e quindi commercializza prodotti per il loro sonno, in particolare per l'attività onirica rossonera. 





Dal primo di ottobre sarà in vendita il libro "
Dream Milan" (già pietra miliare ante litteram nella storia dell'editoria medica): punti forti dell'opera l'accostamento tra Robinho e Pelè (Abedi, quello che ha giocato anche nel Toro) e tra Ibrahimovic e Van Basten (lo svedese quindi fra poco si spaccherà interrompendo una carriera fulgida di successi in campo continentale).