20 lug 2010

E' tutto vero


Sono il presidente del Club più titolato al Mondo.


Oggi sono qui anche per presentare un allenatore che ha fatto molto bene sulla panchina del Cagliari, che ha vinto anche dei premi e che per noi aveva l'identikit giusto per allenare il Milan. 

Il Milan nel corso degli ultimi campionati è stata la squadra con il minor numero di ammonizioni ed espulsioni e questo per noi è importante'. 

'Abbiamo una rosa assolutamente adeguata che può competere con chiunque. Sfido chiunque a dirmi il nome di una squadra che ha una sommatoria di classe a centrocampo simile a quella che abbiamo noi con Ronaldinho, Pirlo, Seedorf e Pato
Per quanto riguarda la rosa della prima squadra rispetto alla scorsa stagione, saluto con affetto Dida e Favalli che hanno dato molto a questo gruppo. Oggi siamo qui per presentare oltre al nuovo allenatore, i tre nuovi acquisti: un grande portiere come Marco Amelia che è sempre stato un mio pallino, un difensore arcigno come Mario Yepes e un giovane greco di fascia che ha annullato Messi al Mondiale come Sokratis Papastathopoulos.

Tra le novità di questa stagione c'è anche il nuovo pullman, qui oggi nel centro sportivo di Milanello, con i colori del Milan. E' molto comodo dentro e bellissimo fuori.

'Ronaldinho? Non ho parlato con lui, ma è un giocatore indiscutibilmente rossonero e resterà rossonero. Gli rinnoveremo il contratto, è in assoluto il giocatore più decisivo che abbia mai visto, bisogna trovargli la posizione migliore perchè possa dare il massimo.

'Ibrahimovic? Non abbiamo mai fatto follie per nessun giocatore, tranne che per Ronaldinho. E' vero che Ibra era praticamente nostro nel 2006, avevamo l'accordo con lui e con la Juventus, poi Calciopoli cambiò le cose, però nutro qualche dubbio su un suo possibile inserimento nello spogliatoio rossonero".


Totti e i tutelati da tutti

CALCIO: ROMA. TOTTI “L’INTER? E’ TUTELATA DA TUTTI…”

(AGI/ITALPRESS) - Rosicone di Brunico, 20 lug.“L’Inter e’ tutelata da tutti”. Francesco Totti, dal ritiro di  Rosicone di Brunico, lancia una stoccata ai campioni d’Italia, a suo avviso privilegiati. “Se e’ diverso rispetto alla Juve di qualche anno fa? No, penso sia uguale, non e’ cambiato tanto, sempre dietro arriviamo. I torti ci stanno sempre, cerchi sempre di pensare in buonafede, e’ difficile, ma ci pensi”, continua il capitano giallorosso che ammette: “Quest’anno l’abbiamo perso noi il campionato, penso. Ripensando a quella partita con la Samp, potevamo chiuderla nel primo tempo. Poi - prosegue - due episodi hanno cambiato la gara. Penso che alla fine sia stato giusto cosi’, perche’ quando una squadra vince tre competizioni su tre vanno fatti i complimenti”. A proposito invece della tecnologia per i gol fantasma, Totti e’ di nuovo sibillino: “Ho sempre detto che dovrebbero mettere le telecamere in campo, ma al contempo penso che se accadesse sarebbe un altro campionato. Apposta non le mettono…Altrimenti sarebbe tutto piu’ semplice, la domenica sera non parlano, non dicono c…, almeno - conclude - c’hanno da parlare”. (AGI) Red/Pgi

Simpatia creditizia


Trovo affabile che il gruppo bancario Unicredit acquisti l'AS Roma S.p.A. e le sue passività di bilancio; saranno gioiosi quei piccoli e medi imprenditori a cui lo stesso istituto di credito ha negato, o concesso con difficoltà e ingiustificati costi quell'accesso al credito necessario alle loro attività, spesso conditio sine qua non della loro sopravvivenza.
Si vede che i faccioni di De Rossi e Totti valgono di più di quelle probe PMI escluse da mutui e finanziamenti.
In un passato abbastanza recente Napoli e Fiorentina sono fallite serenamente, senza che nessuna banca abbia coperto le scellerate gestioni dei precedenti presidenti delle due società sportive.
Evidentemente i tifosi romanisti sono più importanti di quelli partenopei o viola.
Permane il fatto che sembra sempre tutto dovuto alla città di Roma e alle lobby che ruotano su di essa. E che chi si esprime contro questo rituale malcostume venga automaticamente accusato di "leghismo".

Il film di Natale 2010



Solo che questo fa più divertire dei vari De Sica, Boldi, Vanzina e Parenti.

 


19 lug 2010

Risultati naturali


Non ho capito perché viene considerata una strana combinazione. O perché viene ritenuta una beffa o il frutto dell'attacco di hacker al motore di ricerca.




Tutta salute?



Più di quaranta chilometri di pedalata in un freschissimo sabato padano del mese di luglio. 

Partenza da Assago verso il sottopasso ciclopedonale di Buccinasco (zona cimitero) per sorpassare la Tangenziale Ovest. Giunti a Buccinasco Castello prendere lo sterrato verso la zona industriale dello stesso comune e si raggiunge Trezzano sul Naviglio. Si supera il Naviglio Grande (attraverso il ponte a dorso d'asino) e si prende la pista ciclabile verso Gaggiano. Da lì attraverso Barate si giunge a Noviglio, poi a Mairano si svolta per Santa Corinna. Si attraversa Binasco per prendere la ciclabile del Naviglio Pavese fino a Badile. Da lì verso (Zibido) San Giacomo, quindi San Pietro Cusico e San Novo. Quindi da qui per Gudo Gambaredo dal quale dista l'arrivo del percorso (ancora Assago) circa 3 km.


 
Visualizza Giro bici 17-07-10 in una mappa di dimensioni maggiori



Roma ladrona?



Negli ultimi giorni c'è stata la polemica tra Francesco Totti e alcuni rappresentanti della Lega Nord sul fatto che la città di Roma fosse bella grazie ai soldi dei "padani" con la risposta del capitano della Roma che accusava i leghisti di rosicare perchè la Capitale era la città più bella del mondo.
Premesso che sentire Totti che da dei rosiconi ad altre persone è come se un esponente del Ku Klux Klan accusasse un collega di razzismo, sicuramente è vero che l'Urbe è una delle città più belle del mondo (per me sì ma de gustibus non est disputandum) ma è parimenti certo che la Capitale d'Italia si avvantaggi leggermente delle funzioni statali che accentra in maniera un pochetto inefficiente. Dieci anni fa a Roma si è tenuto il Giubileo: sono state finanziate parecchie strutture e l'ADUC (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori) ha valutato che l'85% non è stato completato. Ed è passato un decennio, quindi è presumibile che giungeranno a compimento solo con un'ulteriore e addizionale contribuzione statale.
Alcune considerazioni finali: nessuna inchiesta giudiziaria potrà restituire ai cittadini italiani il mal tolto, (quasi) tutte le volte che Totti apre bocca accresce il consenso elettorale per la Lega Nord (e fa perdere clienti alla Vodafone), se la Lega avesse tra le sue fila più gente come Maroni o Zaia invece che personaggi del calibro di Borghezio, Salvini, Speroni, i Bossi, Cota ecc. prenderebbe il 40% dei voti, e non solo nel Settentrione.


Di seguito l'articolo dell'ADUC in merito allo scempio finanziario connesso al Giubileo organizzato dalla Stato della Chiesa (detto anche Città del Vaticano) ma finanziato integralmente dalla Repubblica Italiana, in nome della laicità.


Creativo sfottò



Come minchia posso "sciarare" un masterizzatore in rete?


Meno male che poi ho trovato la risposta. Questa estate afosa sarebbe stata ancora più torrida a non averlo saputo in tempo utile... QUI la risoluzione dell'arcano. La gggente non sta bene.




16 lug 2010

"Turco" è un insulto?



La storia è questa: un pensionato greco viene utilizzato per pubblicizzare uno yogurt di produzione turca, fa causa all'azienda produttrice e ottiene un risarcimento. Una delle motivazioni però è che egli ha ritenuto un INSULTO essere definito TURCO, e il giudice gli ha pure dato ragione. Il blog di un giornalista di Istanbul spiega come considerare i suoi concittadini inferiori agli europei sia quasi diventato una moda...
Lo yogurt incriminato è questo.

15 lug 2010

Trivela turca

Sarà molto dura per questi imbelli vichinghi replicare alle giocate pirotecniche di Quaresma.



Neanche questo maestoso impianto potrà arginare le sue letali giocate. Tutte le isole Isole Faroe conosceranno la sua Legge. Implacabile.
E nessuno affermi pregiudizialmente che una città di 12 milioni di abitanti debba per forza essere favorita su un'altra di 2.000 abitanti. Sono i giocatori di classe (come Quaresma) a fare la differenza.
Ecco come il Trivela ieri sera ha ipnotizzato il portiere avversario calciando un rigore alto sulla traversa (andata del secondo turno preliminare di Europa League).



E dire che questi isolani si erano preparati all'evento seguendo le più innovative tecniche di training motivazionale.
Segnalo inoltre l'occasione quasi irripetibile per i collezionisti di visite ai domini. Trattasi questo di dominio .fo.

Muchas gracias Svizzera!



Così titolava la Gazzetta dello Sport dello scorso 17 giugno. 


Secondo i calcoli di alcuni giornalisti esperti di incroci negli ottavi di finale della Coppa del Mondo di calcio, la vittoria elvetica contro gli spagnoli avrebbe favorito l'Italia: qualificandosi certamente come prima nel girone eliminatorio, avrebbe evitato la Spagna nel primo turno della fase ad eliminazione diretta. 


E' andata diversamente e il giornalista autore di questo titolo ad effetto forse pontifica ancora dalle colonne dello stesso giornale.



Tessera del Tifoso (2)



Ci fanno passare la Tessera del Tifoso come OBBLIGATORIA perchè grazie ad essa i facinorosi staranno fuori dagli stadi. A parte che, per escludere dall'ingresso negli stadi i cittadini colpiti da DASPO (e responsabili direati legati al tifo), non era necessario istituire un nuovo documento d'identità.


O meglio, se proprio proprio si sentiva il bisogno di un nuovo documento di riconoscimento per il tifoso, bastava una carta plastificata dotata di microchip, dati personali e fotografia. Senza accordi con le banche. 


Non era necessario legare questa tessera a servizi scissi dal mondo del calcio, ovvero ad una carta di credito ricaricabile legata ad un istituto bancario.


Grazie a questa Tessera del Tifoso, il Ministero degli Interni sponsorizza un servizio monetario al consumo. Si vedano le tariffe sotto riportate, in questa stessa pagina: un estratto della "Siamo noi", destinata agli interisti. Altro che sicurezza negli stadi, i tifosi sono stati venduti alle banche.



Gaza nel Medioevo



Lorenzo Cremonesi sul Corriere di oggi descrive la situazione di Gaza.




COSÌ, NEL SILENZIO INTERNAZIONALE, SI RAFFORZANO I DIKTAT DI HAMAS

Gaza, attacco alla modernità

Spiagge vietate alle donne, artisti sotto tiro. Ma anche frustate quotidiane e cantine diventate stanze di tortura


14 lug 2010

Tessera del Tifoso



Per sottoscrivere l'abbonamento per assistere alle partite casalinghe della mia squadra del cuore, il Legislatore ha deciso che è necessario che io sia in possesso della Tessera del Tifoso.


Funziona così: io pago il mio abbonamento (subito), consegno tre foto tessera e compilo un modulo da inviare alla Società per cui tifo. Dopo un po' di giorni, mi viene recapitato direttamente alla filiale bancaria dove l'ho acquistato questo documento che certifica che io sono veramente interista. Non è detto infatti che uno che acquista la possibilità di vedere allo stadio 19 partite di campionato della stessa squadra di calcio sia anche tifoso della stessa.


Il modulo per richiedere il rilascio della Tessera del Tifoso in banca non ce l'hanno. E, visto che lavorano in un istituto di credito, ignorano anche che le due pagine del modulo sono scaricabili da una sezione del sito del Ministero degli Interni. La cosa potrebbe non risolversi dato che poi serve almeno una stampante e un personal computer che legga i file in formato pdf.


Il percorso virtuoso per accedere all'impianto sportivo diventa quindi il seguente:
* superamento della zona di pre-filtraggio in cui il potenziale spettatore da stadio mostra - fieramente - la propria Tessera del Tifoso ad alcuni sociologi di fama mondiale;
* passaggio attraverso il Tornello per accedere allo stadio (la rotazione dell'aggeggio proietta fisicamente lo spettatore dentro la struttura per aumentarne l'autostima);
* ti aspettano ancora al varco del settore dello stadio per un ulteriore controllo della Tessera del Tifoso;
* alla fine questo aspirante tifoso, se crede, può anche guardare la partita.


Ovviamente, se un controllo a campione effettuato da famosi steward dovesse individuare in possesso al titolare della Tessera del Tifoso oggetti pericolosi quali accendini o bottiglie di plastica con tappo incorporato, essi verrebbero immediatamente sequestrati (con magnanimità la bottiglia viene lasciata).


Il Modello Inglese è così completato. E' inspiegabile come questa salutare burocrazia stia frenando il rinnovo degli abbonamenti stagionali, e che, ad un solo giorno dal termine del periodo di prelazione, nel 60% dei casi i tifosi interisti non abbiano rinnovato l'abbonamento.



Radio Vaticana



Ci tiene così tanto alla Vita Eterna che facilita la riconciliazione con il Signore. Lavorando pregiudizialmente sulla salute dei cittadini.


Elettrosmog, perizia del gip sulle onde di Radio Vaticana: nesso con i tumori

Rispetto alle morti avvenute tra il ’90 e il 2003 per le quali erano indagate 6 persone per omicidio colposo: «Rischio di malattia per leucemia e linfomi nei bambini»

«Lo studio suggerisce che vi sia stata una associazione importante, coerente e significativa tra esposizione residenziale alle strutture di Radio Vaticana ed eccesso di rischio di malattia per leucemia e linfomi nei bambini, e che le strutture di MariTele, in modo limitato e additivo, abbiano plausimibilmente contribuito all’incremento di quel rischio»


13 lug 2010

Bring pretty girls to our nation: Italian Premier

Milan, Jul 13: Silvio Berlusconi, Italian Prime Minister asked the ambassadors to bring some pretty girls to Italy.


Berlusconi, the secong longest serving Prime Minister of Italy, had been also known for his 'Latin lover' image. But the 73-year old PM said that he is no more a playboy now, but a 'play-old'. He added that he can no more play the role of Casanova, the womanizer of 18th century.


He said the ambassadors to bring pretty girls to Italy over some time as they would appreciate them because they are Latins.


Berlusconi's second wife Veronic Lario filed for a divorce after he attended the 18th birthday party of an aspiring model who called him 'daddy'. He was also involved in an issue with a call girl who disclosed publicly that she had spent the night with him. She had recorded their private conversations and filmed his bedroom using her mobile phone.



Nuova maglia Inter 2010/11

La nuova maglia dell'Inter fa CAGARE. Il tifoso, nerazzurro già incazzato per l'inutile burocrazia per sottoscrivere l'abbonamento al campionato (figlio dell'immonda Tessera del Tifoso), deve anche sopportare la nuova trama artistica della casacca per le partite casalinghe.
L'Inter non ha ancora avuto il coraggio di metterla in vendita sul suo sito ufficiale, il motivo - a mio giudizio - è legato al fatto che ha il sospetto che sia orripilante. Solo che non può sfanculare su due piedi lo sponsor tecnico Nike, che ha partorito la simile puttanata.



Estensioni Mozilla Firefox (luglio 2010)



Di seguito una serie di componenti aggiuntivi di Mozilla Firefox utili ed indispensabili.


Nuova grafica



Nel giorno del primo allenamento mattutino dell'Inter per la stagione 2010/2011 il blog cambia veste. La nuova interfaccia grafica del blog tende ad assecondare le esigenze estetiche degli uomini (pur non presentando scene di sesso esplicito) MA ANCHE delle donne (naturali e rifatte), quelle dei giovani (anche della minoranza di essi che non si droga) e contemporaneamente quelle della popolazione pseudo-matura, degli italiani del Nord, del Centro MA ANCHE del Mezzogiorno (quand'anche in assenza di promesse di sussidi  statali elargiti a pioggia). Intercettando i complicati bisogni composti di livelli stratificati della popolazione di lingua italiana MA ANCHE di idioma straniero, degli elettori sia di sinistra MA ANCHE di centro e destra, e - perché no - di centro-sinistra, di sinistra-sinistra-centro e di centro-sinistra-sinistra-centro, e degli interisti più tutti i tifosi delle altre squadre, caratterizzati ed associati dagli seru tituli. In buona sostanza, dovevo scrivere qualcosa di inutile (as usual) per testare il nuovo strumento di pubblicazione degli articolo.

12 lug 2010

Saponetta Muslera

Ci sono alcuni particolari che mostrano ineluttabilmente la mediocrità di questi Mondiali di calcio sudafricani conclusi ieri: uno di questi è che Fernando Muslera, terzultimo portiere per rendimento dell'ultima Serie A, abbia giocato 7 partite risultando decisivo per il suo Uruguay grazie alle sue proverbiali e tradizionali qualità.
STORARI 6,50 JULIO SERGIO 6,41 CASTELLAZZI 6,39 DIDA 6,36 FREY 6,29 SIRIGU 6,28 SORRENTINO 6,26 VIVIANO 6,26 GILLET 6,23 CURCI 6,23 ANDUJAR 6,18 DE SANCTIS 6,17 BUFFON 6,17 JULIO CESAR 6,13 AMELIA 6,13 MIRANTE 6,12 MARCHETTI 6,12 HANDANOVIC 6,11 RUBINHO 6,03 CONSIGLI 5,94 MUSLERA 5,93 MANNINGER 5,85 DE LUCIA 5,80
(Media voti della Gazzetta dello Sport dei portieri con almeno 10 presenze nella Serie A stagione 2009-2010) Fonte dei dati.

Il Governo del Fare

Non tutte le cose che fa sembrano giuste.

Spam cirillico

Chissà, magari è pure interessante. Solo che questo alfabeto ha l'apparenza ardua.

09 lug 2010

La tartaruga disincastrata

A Solduno (nella Svizzera Italiana) è stata salvata la vita ad una tartaruga che era finita nel condotto di un camino. Dopo l'approvazione della legge bavaglio che impedirà di fatto l'utilizzo delle intercettazioni telefoniche quale eventuale strumento di indagine e la relativa pubblicazione sui mezzi di comunicazione, una possibilità per l'informazione sarà questa. Scrivere di argomenti leggeri a lieto fine invece che poter raccontare le indagini della magistratura.
SOLDUNO - Una tartaruga terrestre di circa venti anni d’età, si è infilata nel condotto d’aerazione in giardino ed ha raggiunto il grande camino dov’è rimasta incastrata, grattando disperatamente le pareti d’acciaio.
I proprietari l’hanno udita ed hanno avvertito la Protezione animali di Bellinzona, giunta subito sul posto con lo speciale veicolo dotato di tutta l’attrezzatura.

08 lug 2010

Aziende e social network

Le aziende hanno due tipi di approccio ai social network (in realtà sono tre, come si vedrà dopo):
1) si interessano ai social network perché monitorano cosa si dice di loro in rete, organizzano blog o community e hanno messo in piedi più o meno avanzati strumenti di condivisione dei propri contenuti;
2) da almeno due o tre anni organizzano riunioni fiume sul tema "social network" avvalendosi di super-consulenti del settore e producono tonnellate di kilobytes di documenti per descrivere la grandissima opportunità di ascoltare ed interagire con il mondo di internet, ma non riescono neanche a installare sulle pagine del proprio sito istituzionale un pulsante "Condividi su Facebook";
3) non gliene frega nulla dei social network perché preferiscono dedicarsi a produrre beni e servizi soddisfacenti per il proprio cliente finale.
La numerosità del caso numero 2 temo sia prevalente sul monte totale delle aziende italiane.

Polpo Paul a la gallega

Dopo l'ennesimo pronostico vincente effettuato dal polpo Paul, approfittando di un'antica ricetta galiziana, la prossima scommessa dei tedeschi sarà trovare la ricetta giusta. Ho un suggerimento.

Fiori di zucca ripieni alla ligure

Piatto un po' nouvelle cousine (ovvero che si mangia ma che non alimenta), estivo, poco calorico e di sicuro effetto, alla forma e al palato.

Preparazione

Lessare le patate in acqua salata, passarle allo schiacciapatate e raccogliere il purè in 1 ciotola; amalgamarvi l'uovo, il tuorlo, il parmigiano grattugiato, la menta tritata, salare e pepare. Distribuire il composto nei fiori di zucca, precedentemente lavati, e disporli sulla placca del forno ricoperta di carta da forno, irrorare con un filo d'olio e cuocere a 180 gradi per 15 minuti. Servirli subito, ben caldi.

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 12 fiori di zucca
  • 3 patate
  • Sale
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di menta tritata
  • Pepe
  • Olio d'oliva
  • 1 tuorlo d'uovo

07 lug 2010

Parlare di corda in casa dell'impiccato

Segretario leghista e troupe tv derubati nel campo nomadi Igor Iezzi era in via Martirano per una trasmissione. Recuperati gli oggetti, ma non mille euro in contanti di una giornalista

Sesso, droga ed UDC

Sia in Italia che all'estero il connubio tra partiti cattolici e sesso va decisamente di moda. Se in Italia il deputato dell'UDC è stato scoperto partecipante attivo in un bel festino (l'onorevole Cosimo Mele, che però "è stato sfigato"), in Svizzera un politico del partito con la stessa sigla (stato diverso ma comune passione) organizza in prima persona le gang bang.
L'UDC è il vero baluardo dei valori tradizionali, infatti al contrario della sinistra (Marrazzo e Sircana) oppure della destra (Zaccai), preferisce ancora l'antica patata femminea.
Lei fa parte di un partito, l'Udc, che della difesa della famiglia ha fatto una bandiera. «Lo so, e per questo ho deciso di dare le dimissioni dall'Udc. Ma non vedo perché dovrei dimettermi da deputato, anche io sono un uomo con le mie virtù e le mie debolezze».

06 lug 2010

La Regina delle gang bang

Parla la pornostar Natasha Kiss: La regina delle gang bang in Italia, forse in Europa, la ligure, Michelle, non ha dubbi. «In Italia è praticamente impossibile non fare tutto di nascosto, in Svizzera puoi decidere per incontri di questo tipo persino in un sexy shop». Ma cos’è una gang bang? «E' una pratica sessuale dove una donna fa sesso con più uomini». Lei, contemporaneamente, con quanti uomini ha avuto rapporti? «43. E ho un numero massimo: oltre i 50 non andrei. Già 43 sono difficilissimi da gestire, per questo sono una dominatrice, so come tenerli a bada, a volte non capiscono che c’è spazio e tempo per tutti».

Senza tituli (et rosicantes)

Quando il Milan vinceva (parliamo di lustri fa) perchè comprava tutti i calciatori più forti, e magari il Silvio Nazionale si presentava al raduno del Milan all'Arena di Milano - con umiltà - ma in elicottero, valeva tutto. Non c'era il fair-play economico e non c'era il limite nell'acquisto di giocatori extra-comunitari. Ora che invece il Milan non vince più, perchè compra tanti scarponi in Europa e fuori da essa, si sono inventati i "paletti" al libero mercato (ma Berlusconi non era mica per il liberismo, e con lui il Partito delle Libertà?). La situazione attuale è che l'Italia è uscita dai Mondiali contro le autarchissime formazioni di Paraguay, Nuova Zelanda e Slovacchia perchè l'Inter (campione d'Europa e d'Italia) ha troppi stranieri in squadra. E pazienza se Balotelli, Materazzi, Santon e Thiago Motta sono stati dimenticati dalla Divinità di Lippi.

04 lug 2010

Un Pirlo nomen omen?

Premesso che "de gustibus non est disputandum", una persona ricchissima che va in vacanza a Forte dei Marmi può non sembrare tanto furba, a meno che non sia fortemente "braccino" (ovvero un po' taccagno) oppure con un certo gusto dell'orrido. Se poi risponde ad un SMS mentre guida una bicicletta con per di più un passeggero minorenne a bordo... Andrea Pirlo prossimo testimonial di una campagna pubblicitaria istituzionale per la sicurezza stradale, quindi. La cosa che non mi sconfinfera è che il perbenista sito Corriere della Sera non abbia notato e fatto notare la violazione del Codice della Strada.