12 luglio 2010

Saponetta Muslera

Ci sono alcuni particolari che mostrano ineluttabilmente la mediocrità di questi Mondiali di calcio sudafricani conclusi ieri: uno di questi è che Fernando Muslera, terzultimo portiere per rendimento dell'ultima Serie A, abbia giocato 7 partite risultando decisivo per il suo Uruguay grazie alle sue proverbiali e tradizionali qualità.
STORARI 6,50 JULIO SERGIO 6,41 CASTELLAZZI 6,39 DIDA 6,36 FREY 6,29 SIRIGU 6,28 SORRENTINO 6,26 VIVIANO 6,26 GILLET 6,23 CURCI 6,23 ANDUJAR 6,18 DE SANCTIS 6,17 BUFFON 6,17 JULIO CESAR 6,13 AMELIA 6,13 MIRANTE 6,12 MARCHETTI 6,12 HANDANOVIC 6,11 RUBINHO 6,03 CONSIGLI 5,94 MUSLERA 5,93 MANNINGER 5,85 DE LUCIA 5,80
(Media voti della Gazzetta dello Sport dei portieri con almeno 10 presenze nella Serie A stagione 2009-2010) Fonte dei dati.

Il Governo del Fare

Non tutte le cose che fa sembrano giuste.

Spam cirillico

Chissà, magari è pure interessante. Solo che questo alfabeto ha l'apparenza ardua.

09 luglio 2010

La tartaruga disincastrata

A Solduno (nella Svizzera Italiana) è stata salvata la vita ad una tartaruga che era finita nel condotto di un camino. Dopo l'approvazione della legge bavaglio che impedirà di fatto l'utilizzo delle intercettazioni telefoniche quale eventuale strumento di indagine e la relativa pubblicazione sui mezzi di comunicazione, una possibilità per l'informazione sarà questa. Scrivere di argomenti leggeri a lieto fine invece che poter raccontare le indagini della magistratura.
SOLDUNO - Una tartaruga terrestre di circa venti anni d’età, si è infilata nel condotto d’aerazione in giardino ed ha raggiunto il grande camino dov’è rimasta incastrata, grattando disperatamente le pareti d’acciaio.
I proprietari l’hanno udita ed hanno avvertito la Protezione animali di Bellinzona, giunta subito sul posto con lo speciale veicolo dotato di tutta l’attrezzatura.

08 luglio 2010

Aziende e social network

Le aziende hanno due tipi di approccio ai social network (in realtà sono tre, come si vedrà dopo):
1) si interessano ai social network perché monitorano cosa si dice di loro in rete, organizzano blog o community e hanno messo in piedi più o meno avanzati strumenti di condivisione dei propri contenuti;
2) da almeno due o tre anni organizzano riunioni fiume sul tema "social network" avvalendosi di super-consulenti del settore e producono tonnellate di kilobytes di documenti per descrivere la grandissima opportunità di ascoltare ed interagire con il mondo di internet, ma non riescono neanche a installare sulle pagine del proprio sito istituzionale un pulsante "Condividi su Facebook";
3) non gliene frega nulla dei social network perché preferiscono dedicarsi a produrre beni e servizi soddisfacenti per il proprio cliente finale.
La numerosità del caso numero 2 temo sia prevalente sul monte totale delle aziende italiane.

Polpo Paul a la gallega

Dopo l'ennesimo pronostico vincente effettuato dal polpo Paul, approfittando di un'antica ricetta galiziana, la prossima scommessa dei tedeschi sarà trovare la ricetta giusta. Ho un suggerimento.

Fiori di zucca ripieni alla ligure

Piatto un po' nouvelle cousine (ovvero che si mangia ma che non alimenta), estivo, poco calorico e di sicuro effetto, alla forma e al palato.

Preparazione

Lessare le patate in acqua salata, passarle allo schiacciapatate e raccogliere il purè in 1 ciotola; amalgamarvi l'uovo, il tuorlo, il parmigiano grattugiato, la menta tritata, salare e pepare. Distribuire il composto nei fiori di zucca, precedentemente lavati, e disporli sulla placca del forno ricoperta di carta da forno, irrorare con un filo d'olio e cuocere a 180 gradi per 15 minuti. Servirli subito, ben caldi.

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 12 fiori di zucca
  • 3 patate
  • Sale
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di menta tritata
  • Pepe
  • Olio d'oliva
  • 1 tuorlo d'uovo

07 luglio 2010

Parlare di corda in casa dell'impiccato

Segretario leghista e troupe tv derubati nel campo nomadi Igor Iezzi era in via Martirano per una trasmissione. Recuperati gli oggetti, ma non mille euro in contanti di una giornalista

Sesso, droga ed UDC

Sia in Italia che all'estero il connubio tra partiti cattolici e sesso va decisamente di moda. Se in Italia il deputato dell'UDC è stato scoperto partecipante attivo in un bel festino (l'onorevole Cosimo Mele, che però "è stato sfigato"), in Svizzera un politico del partito con la stessa sigla (stato diverso ma comune passione) organizza in prima persona le gang bang.
L'UDC è il vero baluardo dei valori tradizionali, infatti al contrario della sinistra (Marrazzo e Sircana) oppure della destra (Zaccai), preferisce ancora l'antica patata femminea.
Lei fa parte di un partito, l'Udc, che della difesa della famiglia ha fatto una bandiera. «Lo so, e per questo ho deciso di dare le dimissioni dall'Udc. Ma non vedo perché dovrei dimettermi da deputato, anche io sono un uomo con le mie virtù e le mie debolezze».

06 luglio 2010

La Regina delle gang bang

Parla la pornostar Natasha Kiss: La regina delle gang bang in Italia, forse in Europa, la ligure, Michelle, non ha dubbi. «In Italia è praticamente impossibile non fare tutto di nascosto, in Svizzera puoi decidere per incontri di questo tipo persino in un sexy shop». Ma cos’è una gang bang? «E' una pratica sessuale dove una donna fa sesso con più uomini». Lei, contemporaneamente, con quanti uomini ha avuto rapporti? «43. E ho un numero massimo: oltre i 50 non andrei. Già 43 sono difficilissimi da gestire, per questo sono una dominatrice, so come tenerli a bada, a volte non capiscono che c’è spazio e tempo per tutti».

Senza tituli (et rosicantes)

Quando il Milan vinceva (parliamo di lustri fa) perchè comprava tutti i calciatori più forti, e magari il Silvio Nazionale si presentava al raduno del Milan all'Arena di Milano - con umiltà - ma in elicottero, valeva tutto. Non c'era il fair-play economico e non c'era il limite nell'acquisto di giocatori extra-comunitari. Ora che invece il Milan non vince più, perchè compra tanti scarponi in Europa e fuori da essa, si sono inventati i "paletti" al libero mercato (ma Berlusconi non era mica per il liberismo, e con lui il Partito delle Libertà?). La situazione attuale è che l'Italia è uscita dai Mondiali contro le autarchissime formazioni di Paraguay, Nuova Zelanda e Slovacchia perchè l'Inter (campione d'Europa e d'Italia) ha troppi stranieri in squadra. E pazienza se Balotelli, Materazzi, Santon e Thiago Motta sono stati dimenticati dalla Divinità di Lippi.

04 luglio 2010

Un Pirlo nomen omen?

Premesso che "de gustibus non est disputandum", una persona ricchissima che va in vacanza a Forte dei Marmi può non sembrare tanto furba, a meno che non sia fortemente "braccino" (ovvero un po' taccagno) oppure con un certo gusto dell'orrido. Se poi risponde ad un SMS mentre guida una bicicletta con per di più un passeggero minorenne a bordo... Andrea Pirlo prossimo testimonial di una campagna pubblicitaria istituzionale per la sicurezza stradale, quindi. La cosa che non mi sconfinfera è che il perbenista sito Corriere della Sera non abbia notato e fatto notare la violazione del Codice della Strada.

03 luglio 2010

L'avversaria della Giuventus

Uscirà da questi incroci. Senza il decisivo Felipe Melo sarà dura battere la fortunata avversaria di turno.
Din. Tbilisi-Tallinna FC Flora 2-1 Tobol Kostanay-Zrinjski Mostar 1-2 Ulisses-Bnei Yehuda Tel Aviv 0-0 Laci-Dnepr Mogilev 1-1 Narva JK Trans-MyPa 0-2 Rabotnicki-Lusitanos 5-0 Shakhtyor Karagandy-Ruch Chorzow 1-2 KF Tirana-Zalaegerszeg 0-0 Torpedo Zhodino-Fylkir 3-0 Zeta Golubovci-Dacia Chisinau 1-1 FC Olimpia-Khazar Lenkoran 0-0 FK Karabakh-Fk Metalurg Skopje 4-1 Nitra-Gyor 2-2 TPS Turku-Port Talbot 3-1 Zestafoni-Faetano 5-0 HNK Sibenik-Sliema W. 0-0 Anorthosis-Banants Yerevan 3-0 Randers FC-Dudelange 6-1 UE Santa Coloma-Mogren Budva 0-3 Grevenmacher-Dundalk 3-3 Portadown-FC Skonto Riga 1-1 NSI Runavik-Gefle 0-2 Llanelli-FK Tauras Taurage 2-2 Olimpija Ljubljana-Siroki Brijeg 0-2 Kalmar-EB/Streymur 1-0 Reykjavik-Glentoran 3-0

Il cellulare di Larissa Riquelme

Che tifa
Paraguay, com'è noto.

02 luglio 2010

Spot VOLKSWAGEN Polo 2010 Censurato

La visione di questo spot è altamente consigliata esclusivamente ad un pubblico adulto. http://seonest.blogspot.com/2010/07/ecco-lo-spot-volkswagen-polo-2010.html

L'incastrato

Festino a base di sesso e coca Zaccai è stato ricoverato in stato confusionale all’alba di oggi in un ospedale della capitale dopo che avrebbe partecipato a un festino a base di cocaina e sesso, al quale erano presenti alcuni trans. A svelare il retroscena sarebbe stato uno di questi, che ha riferito l’accaduto alle forze dell’ordine. Il consigliere, infatti, si è affacciato in uno stato confusionale dal balcone della casa nella quale si stava svolgendo il festino urlando frasi sconnesse e improvvisando un comizio. Tanto da fare intervenire la polizia e la Guardia medica psichiatrica che ha disposto poi il ricovero in ospedale di Pier Paolo Zaccai. Ai medici dell’ospedale Grassi, a Ostia, il consigliere ha riferito di essere caduto dalle scale. Zaccai non è stato sottoposto a test tossicologici, che non possono essere effettuati senza il consenso del paziente.

Zaccai si difende: "Mi hanno incastrato"

Un consigliere provinciale di Roma nella notte tra mercoledì e giovedì scorsa ha improvvisato un comizio - in abiti succinti - presso il balcone di un'abitazione privata dell'Urbe dove si stava tenendo un festino con presenza di cocaina e trans. Ha detto anche di essere stato "incastrato", bisognerebbe capire in che senso visto che la la figura del trans induce un'ipotesi su questa modalità. Il fascino dei discorsi al balcone è rimasto a Pier Paolo Zaccani, approdato nel Partito delle Libertà dopo la militanza politica prima nel Movimento Sociale Italiano e poi in Alleanza Nazionale.
Nel sito ufficiale di Zaccani ci sono numerose fotografie che testimoniano la sua storia personale: Zaccani che riceve un premio da Storace, Zaccani che getta un cane in acqua da un elicottero, Zaccani che stringe la mano a Papa Wojtyla. E' lo stesso Zaccani che mezzo nudo e un po' brillo arringava la piazza l'altro ieri in osservanza ad un percorso politico e spirituale che chi non è cattolico di destra difficilmente riesce a comprendere nella sua intima profondità .

Grande Raccordo Anulare

Mi collego così all'articolo precedente (ho scritto "articolo" giacché il termine POST andrebbe bandito dal linguaggio con autarchico rispetto e doverosa osservanza della lingua italiana).

01 luglio 2010

Centralismo tangenziale

Il sindaco di Roma Alemanno dice che se dovesse essere istituito il pedaggio sul Grande Raccordo Anulare (nome con cui viene chiamato nella Capitale il sistema viario di autostrade suburbane) lui sfonderebbe il casello per protesta. Forse teme che una nuova MARCIA SU ROMA potrebbe essere bloccata da disservizi al Telepass?
A Milano, e in altre città italiane, le tangenziali si pagano ma il sindaco non ha mai minacciato atti di protesta così dirompenti.
Lasciamo stare il caso del capoluogo lombardo dove forse la Moratti non conosce dove sia il casello di Sesto San Giovanni dell'A52.
Ma ogni veicolo che transita da questa barriera paga € 1,30. Non si capisce come mai sia considerato normale che a Milano, o in altre città del Nord Italia, si paghi una strada a scorrimento veloce mentre invece mettere i caselli dove non ci sono a Roma o nel Sud Italia susciti immediate proteste delle locali amministrazioni.
A Roma i caselli sul GRA non li metteranno mai, e la Lega Nord ringrazia perché le vengono forniti gratis ulteriori motivazioni allo slogan "Roma Ladrona".

Calcio e mafia

Diego Armando Maradona così ha commentato il risultato della finale Germania - Argentina di vent'anni fa:
"Avevo promesso a mia figlia Dalma che sarei tornato a casa con la coppa del Mondo ma mi ritrovai a spiegarle qualcosa di molto più brutto e doloroso: nel calcio esisteva la mafia."
Bisognerebbe sentire se il signor Spatuzza qualcosa ne sa di questa malavita organizzata che nel 1990 governava anche il campionato del mondo di calcio.

La repressione del turismo a Milano

- - - E allora non solo non facciamo finta di niente. Ma li arrestiamo, questi vivaci turisti islandesi che vengono in vacanza a Milano (!). E solo perchè non usano il marciapiede ma un ecologico ed alternativo mezzo per lo spostamento urbano. Poi non lamentiamoci se gli stranieri disertano la nostra città. Eccheccazzo. Avevano, essi, pure l'illuminazione della Settima Arte, ma reprimiamo la loro creatività per assecondare la lobby delle RCA. Uno che ha i pantaloncini corti con le calze lunghe è prima di tutto un vandalo contro se stesso. - - -

30 giugno 2010

Cibo freschissimo

Sempre a lamentarsi. Questo ristorante giapponese (gestito da un cinese) macellava le anatre poco prima di servirle ai clienti. Più fresco di così.
Inoltre se a Milano si chiudessero tutti i ristoranti che impiegano personale in nero o che non rispettano le norme igieniche ne rimarrebbero aperti massimo due o tre.

Ciulatina

"Sapete ormai ho una certa età e inizio a dimenticarmi le cose. Stamattina ad esempio volevo farmi una ciulatina con una cameriera dell'albergo e questa mi ha risposto: ma presidente, l'abbiamo già fatto un'ora fa! Vedete che scherzi fa la memoria". (Da qua)

Dell'Utri

29 giugno 2010

Come sono fatto male

"Ecce Bombo" Anno: 1978 Regia: Nanni Moretti

Ponti e turismo

Finora siamo stati abituati a chiamare "ponte" l'opportunità offerta da una festività infrasettimanale alla quale attaccare uno o più giorni di ferie. Il Ponte sullo Stretto di Messina, che sarà operativo già nell'anno 2017, sarà invece un'occasione di turismo a se stante e da tutto il mondo vorranno venire in Italia a visitarlo, uno dei più classici esempi di "Turismo da Ponte". 6 | Postato da nicola.guastamacchiatin.it | 12/02/2010 alle 18.57 I DETRATTORI DELLA SINISTRA NON CAPISCONO CHE QUESTA CICLOPICA OPERA FARA' DELLA SICILIA UNA DOLCE APPENDICE D'ITALIA FREQUENTATA DA DECINE DI MILIONI DI TURISTI DA TUTTO IL MONDO

E' vero che quest'opera ci costerà abbastanza ma la stessa porterà al nostro Paese moltissimi miliarcdi di euro da parte di infiniti gruppi turistici provenienti da tutte le parti del mondo sia per verificare l'opera che per tante altre opere esistenti in Italia, che altro non è che un unico museo a cielo aperto. La sinistra,per una volta tanto,non porti sfiga e la smettanno di piangersi addosso. (fonte)

Non la vinciamo da un mese

Ennesimo sfottò milanista. Durante le manifestazioni collettive di gioia in occasione dell'arrivo di Massimo Allegri (a Galliani piace l'ossimoro) sulla panchina rossonera, un radioso Gattuso sbeffeggia i cugini interisti in palese difficoltà: è più di un mese che non vincono nulla, e neanche un ciampionslig. E' crisi.

28 giugno 2010

Figa e bomboloni

Sabato prossimo a Riccione ci sarà un evento imperdibile, come da oggetto. Per non ingenerare confusione nel pubblico la madrina della manifestazione sarà Cristina Del Basso, della quale gli organizzatori riportano integralmente il curriculum vitae in modo che anche gli scettici abbiano meno dubbi.
-------------------------------------------------------------------------------
Sabato 3 luglio 2010, dalle ore 21,30 in poi, l'Associazione
Riccione Abissinia presenterà l'evento “Fi.GA & bOmbOlOni ”:
La Notte Rosa più maliziosa e travolgente dell'estate.
 La madrina della serata sarà Cristina Del Basso, la maggiorata del Grande
Fratello 9 che sta vivendo un momento di grande ascesa professionale (web:
www.cristina-delbasso.it):
Esperienze professionali in televisione:
- protagonista in una rubrica divertente “Taglia 12” per Domenica Cinque su
Canale 5;
- ballerina nella trasmissione “Colorado Cafè” in prima serata su Italia1;
- inviata della “Vita in Diretta” per il Festival di Sanremo 2010 su Rai1;
- attualmente fa l’inviata nella rubrica “L’altra Italia” per Mattino Cinque su
Canale 5, contenitore mattutino condotto da Federica Panicucci e Paolo Del
Debbio.
Esperienze professionali nel cinema:
- farà parte del cast nel prossimo cinepanettone di Massimo Boldi “A Natale mi
sposo”. Sarà nei panni di una caciarona romana e farà girare la testa ancora
una volta a tutti, proprio come ai vecchi tempi delle docce bollenti nella Casa di
Cinecittà.
.

Il pistola

Spara con un'arma giocattolo La polizia ferma Balotelli

Bravata del giocatore dell'Inter a Milano, mentre si trovava in macchina con tre amici. L'attaccante se la sarebbe cavata con un semplice rimprovero

SPARI NEL POMERIGGIO — Intorno alle 18.30 una signora milanese ha

chiamato il 113 per segnalare che quattro ragazzi "africani" a bordo di un’Audi R8 nera avevano appena sparato in aria attraversando piazza della Repubblica a Milano. L’equipaggio di una Volante è intervenuto sul posto ed ha bloccato l’auto, facilmente identificabile per i cerchioni gialli. Alla guida c’era Balotelli che ha consegnato agli agenti una pistola giocattolo con regolare tappo rosso di sicurezza, scusandosi per quella che ha definito "una ragazzata" di cui si assumeva tutta la responsabilità. I poliziotti si sono dunque limitati ad identificare tutte le persone in macchina. (Gasport)

I maestri del calcio

La squadra nazionale dell'Inghilterra ha vinto un solo campionato del mondo nel 1966, giovandosi di uno degli errori arbitrali più clamorosi nella storia del calcio. Per il resto non ha più vinto nulla nè ai Mondiali nè agli Europei.
Eppure il suo calcio è ritenuto uno dei più belli del mondo. Regolarmente inserita tra le favorite viene regolarmente eliminata.

27 giugno 2010

Il cardinal Bertone si tradisce

Fossero stati bambini valeva tutto?
--------------------
Le perquisizioni di Bruxelles rappresentano "un fatto inaudito, non ci sono precedenti nemmeno nei regimi comunisti". Lo ha detto il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato della Santa Sede interpellato dai giornalisti a margine di un convegno all'università Lumsa.
Bertone ha ribadito "la condanna della pedofilia" ma criticando "il sequestro dei vescovi tenuti per 9 ore senza ne' bere ne' mangiare". "Non ci sono precedenti, nemmeno nei regimi comunisti", ha detto il Segretario di Stato vaticano. "E' un fatto inaudito. Al di là della condanna della pedofilia - ha detto Bertone - l'irruzione e il sequestro dei vescovi per nove ore, senza bere né mangiare... Non sono mica bambini".
----------------------------

25 giugno 2010

Tuttosporc (3)

Da notare anche: "Amauri ha già deciso, dopo la Juve l'azzurro". Questa volta l'Italietta ha evitato figuracce con l'Olanda.

24 giugno 2010

Lippi e il gioco della lippa

Marcello Lippi è il responsabile del peggior Campionato del Mondo della Nazionale Italiana degli ultimi quarant'anni. Solo nel 1974 l'Italia uscì al primo turno. Con la ferrea convinzione nel blocco dei giocatori juventini (settimi in classifica), più altre convocazioni geografiche poggiate più sulla simpatia che su motivi tecnici, è riuscito a fare due punti in tre partite contro PARAGUAY, NUOVA ZELANDA e SLOVACCHIA. Cassano, Totti e Balotelli sono rimasti a casa, al loro posto c'erano Gilardino, Pepe e Iaquinta. Gattuso ha giocato titolare dopo una stagione fallimentare nella sua squadra di club mentre non ha mai preso in considerazione l'idea di portare in Sud Africa Thiago Motta. Zambrotta in campionato era la riserva di Antonini e Abate. Il capitano Fabio Cannavaro è uno così forte che ha trovato un ingaggio solo a Dubai. La lista di critiche potrebbe anche continuare. Mi auguro che quest'uomo ora possa essere un po' meno spocchioso: nessuno è mai riuscito a far giocare così male la Nazionale. NESSUNO. Fonte

Vuvuzelami questo

Copiatura?

Questi due canzoni sono praticamente uguali, solo che sono state pubblicate a distanza di trentotto anni l'una dall'altra...

23 giugno 2010

Le mozzarelle blu di Lidl ed Eurospin

Mi sa che non tagliano solo i costi del marketing per avere prezzi più bassi, ma magari mi sbaglio. E comunque il colore bianco per la mozzarella è solo un fattore convenzionale, se si decide che quelle blu sono in regola e in difetto sono le altre ci si dovrà adeguare. Io, che notoriamente ho spirito imprenditoriale, sto per brevettare la mozzarella arancione e quella verde.

Caso delle mozzarelle blu, l'indagine approda a Verona

SICUREZZA ALIMENTARE. Il procuratore di Trento ha inviato gli atti al collega Schinaia per competenza territoriale È dagli Eurospin e Lidl della città che venivano smistati i prodotti con i marchi Lovilio e Land bloccati dai Nas di mezza Italia (CONTINUA)

Benedetton

Malgrado si tratti di
casi isolati (i responsabili in rari casi si conoscono a vicenda), c'è un problema nel rapporto tra alcuni sacerdoti della Chiesa Cattolica Apostolica Romana e la gioventù. Una linea di moda ha recepito questa istanza.