30/giu/2010

Cibo freschissimo

Sempre a lamentarsi. Questo ristorante giapponese (gestito da un cinese) macellava le anatre poco prima di servirle ai clienti. Più fresco di così.
Inoltre se a Milano si chiudessero tutti i ristoranti che impiegano personale in nero o che non rispettano le norme igieniche ne rimarrebbero aperti massimo due o tre.

Ciulatina

"Sapete ormai ho una certa età e inizio a dimenticarmi le cose. Stamattina ad esempio volevo farmi una ciulatina con una cameriera dell'albergo e questa mi ha risposto: ma presidente, l'abbiamo già fatto un'ora fa! Vedete che scherzi fa la memoria". (Da qua)

Dell'Utri

29/giu/2010

Come sono fatto male

"Ecce Bombo" Anno: 1978 Regia: Nanni Moretti

Ponti e turismo

Finora siamo stati abituati a chiamare "ponte" l'opportunità offerta da una festività infrasettimanale alla quale attaccare uno o più giorni di ferie. Il Ponte sullo Stretto di Messina, che sarà operativo già nell'anno 2017, sarà invece un'occasione di turismo a se stante e da tutto il mondo vorranno venire in Italia a visitarlo, uno dei più classici esempi di "Turismo da Ponte". 6 | Postato da nicola.guastamacchiatin.it | 12/02/2010 alle 18.57 I DETRATTORI DELLA SINISTRA NON CAPISCONO CHE QUESTA CICLOPICA OPERA FARA' DELLA SICILIA UNA DOLCE APPENDICE D'ITALIA FREQUENTATA DA DECINE DI MILIONI DI TURISTI DA TUTTO IL MONDO

E' vero che quest'opera ci costerà abbastanza ma la stessa porterà al nostro Paese moltissimi miliarcdi di euro da parte di infiniti gruppi turistici provenienti da tutte le parti del mondo sia per verificare l'opera che per tante altre opere esistenti in Italia, che altro non è che un unico museo a cielo aperto. La sinistra,per una volta tanto,non porti sfiga e la smettanno di piangersi addosso. (fonte)

Non la vinciamo da un mese

Ennesimo sfottò milanista. Durante le manifestazioni collettive di gioia in occasione dell'arrivo di Massimo Allegri (a Galliani piace l'ossimoro) sulla panchina rossonera, un radioso Gattuso sbeffeggia i cugini interisti in palese difficoltà: è più di un mese che non vincono nulla, e neanche un ciampionslig. E' crisi.

28/giu/2010

Figa e bomboloni

Sabato prossimo a Riccione ci sarà un evento imperdibile, come da oggetto. Per non ingenerare confusione nel pubblico la madrina della manifestazione sarà Cristina Del Basso, della quale gli organizzatori riportano integralmente il curriculum vitae in modo che anche gli scettici abbiano meno dubbi.
-------------------------------------------------------------------------------
Sabato 3 luglio 2010, dalle ore 21,30 in poi, l'Associazione
Riccione Abissinia presenterà l'evento “Fi.GA & bOmbOlOni ”:
La Notte Rosa più maliziosa e travolgente dell'estate.
 La madrina della serata sarà Cristina Del Basso, la maggiorata del Grande
Fratello 9 che sta vivendo un momento di grande ascesa professionale (web:
www.cristina-delbasso.it):
Esperienze professionali in televisione:
- protagonista in una rubrica divertente “Taglia 12” per Domenica Cinque su
Canale 5;
- ballerina nella trasmissione “Colorado Cafè” in prima serata su Italia1;
- inviata della “Vita in Diretta” per il Festival di Sanremo 2010 su Rai1;
- attualmente fa l’inviata nella rubrica “L’altra Italia” per Mattino Cinque su
Canale 5, contenitore mattutino condotto da Federica Panicucci e Paolo Del
Debbio.
Esperienze professionali nel cinema:
- farà parte del cast nel prossimo cinepanettone di Massimo Boldi “A Natale mi
sposo”. Sarà nei panni di una caciarona romana e farà girare la testa ancora
una volta a tutti, proprio come ai vecchi tempi delle docce bollenti nella Casa di
Cinecittà.
.

Il pistola

Spara con un'arma giocattolo La polizia ferma Balotelli

Bravata del giocatore dell'Inter a Milano, mentre si trovava in macchina con tre amici. L'attaccante se la sarebbe cavata con un semplice rimprovero

SPARI NEL POMERIGGIO — Intorno alle 18.30 una signora milanese ha

chiamato il 113 per segnalare che quattro ragazzi "africani" a bordo di un’Audi R8 nera avevano appena sparato in aria attraversando piazza della Repubblica a Milano. L’equipaggio di una Volante è intervenuto sul posto ed ha bloccato l’auto, facilmente identificabile per i cerchioni gialli. Alla guida c’era Balotelli che ha consegnato agli agenti una pistola giocattolo con regolare tappo rosso di sicurezza, scusandosi per quella che ha definito "una ragazzata" di cui si assumeva tutta la responsabilità. I poliziotti si sono dunque limitati ad identificare tutte le persone in macchina. (Gasport)

I maestri del calcio

La squadra nazionale dell'Inghilterra ha vinto un solo campionato del mondo nel 1966, giovandosi di uno degli errori arbitrali più clamorosi nella storia del calcio. Per il resto non ha più vinto nulla nè ai Mondiali nè agli Europei.
Eppure il suo calcio è ritenuto uno dei più belli del mondo. Regolarmente inserita tra le favorite viene regolarmente eliminata.

27/giu/2010

Il cardinal Bertone si tradisce

Fossero stati bambini valeva tutto?
--------------------
Le perquisizioni di Bruxelles rappresentano "un fatto inaudito, non ci sono precedenti nemmeno nei regimi comunisti". Lo ha detto il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato della Santa Sede interpellato dai giornalisti a margine di un convegno all'università Lumsa.
Bertone ha ribadito "la condanna della pedofilia" ma criticando "il sequestro dei vescovi tenuti per 9 ore senza ne' bere ne' mangiare". "Non ci sono precedenti, nemmeno nei regimi comunisti", ha detto il Segretario di Stato vaticano. "E' un fatto inaudito. Al di là della condanna della pedofilia - ha detto Bertone - l'irruzione e il sequestro dei vescovi per nove ore, senza bere né mangiare... Non sono mica bambini".
----------------------------

25/giu/2010

Tuttosporc (3)

Da notare anche: "Amauri ha già deciso, dopo la Juve l'azzurro". Questa volta l'Italietta ha evitato figuracce con l'Olanda.

24/giu/2010

Lippi e il gioco della lippa

Marcello Lippi è il responsabile del peggior Campionato del Mondo della Nazionale Italiana degli ultimi quarant'anni. Solo nel 1974 l'Italia uscì al primo turno. Con la ferrea convinzione nel blocco dei giocatori juventini (settimi in classifica), più altre convocazioni geografiche poggiate più sulla simpatia che su motivi tecnici, è riuscito a fare due punti in tre partite contro PARAGUAY, NUOVA ZELANDA e SLOVACCHIA. Cassano, Totti e Balotelli sono rimasti a casa, al loro posto c'erano Gilardino, Pepe e Iaquinta. Gattuso ha giocato titolare dopo una stagione fallimentare nella sua squadra di club mentre non ha mai preso in considerazione l'idea di portare in Sud Africa Thiago Motta. Zambrotta in campionato era la riserva di Antonini e Abate. Il capitano Fabio Cannavaro è uno così forte che ha trovato un ingaggio solo a Dubai. La lista di critiche potrebbe anche continuare. Mi auguro che quest'uomo ora possa essere un po' meno spocchioso: nessuno è mai riuscito a far giocare così male la Nazionale. NESSUNO. Fonte

Vuvuzelami questo

Copiatura?

Questi due canzoni sono praticamente uguali, solo che sono state pubblicate a distanza di trentotto anni l'una dall'altra...

23/giu/2010

Le mozzarelle blu di Lidl ed Eurospin

Mi sa che non tagliano solo i costi del marketing per avere prezzi più bassi, ma magari mi sbaglio. E comunque il colore bianco per la mozzarella è solo un fattore convenzionale, se si decide che quelle blu sono in regola e in difetto sono le altre ci si dovrà adeguare. Io, che notoriamente ho spirito imprenditoriale, sto per brevettare la mozzarella arancione e quella verde.

Caso delle mozzarelle blu, l'indagine approda a Verona

SICUREZZA ALIMENTARE. Il procuratore di Trento ha inviato gli atti al collega Schinaia per competenza territoriale È dagli Eurospin e Lidl della città che venivano smistati i prodotti con i marchi Lovilio e Land bloccati dai Nas di mezza Italia (CONTINUA)

Benedetton

Malgrado si tratti di
casi isolati (i responsabili in rari casi si conoscono a vicenda), c'è un problema nel rapporto tra alcuni sacerdoti della Chiesa Cattolica Apostolica Romana e la gioventù. Una linea di moda ha recepito questa istanza.

La risoluzione

Con il FULL METAL LIFE JACKET finalmente un indumento utile a contenere gli assalti israeliani alle navi dei pacifisti che cercano di portare generi alimentari a quei cattivoni che abitano nella striscia di Gaza.

22/giu/2010

Il biscotto

Tutti i bookmaker credono nel pareggio annunciato tra Uruguay e Messico: tale risultato qualificherebbe ambedue le squadre del continente americano agli ottavi di finale eliminando i padroni di casa del Sudafrica e i francesi. E' uno dei limiti endemici della fase a gironi, che solo per questo motivo andrebbe fortemente ripensata.

Il profeta di Viareggio

Marcello Lippi non finisce di stupire lanciando pronostici che ormai rappresentano autentiche profezie. Dopo aver indicato la Juventus quale logica favorita allo Scudetto 2009/10, all'inizio di questo mese affermò di ispirarsi a Francesca Schiavone. La campionessa del Roland Garros 2010 è uscita al primo turno nel successivo torneo del Grande Slam di Wimbledon.

I tifosi in delirio accolgono Quaresma a Istanbul

Forse lo hanno confuso con Cristiano Ronaldo.

21/giu/2010

Gisele: "Fate pipì sotto la doccia"

Gisele: "Fate pipì sotto la doccia"

Ambiente, appello della top model

Anche Gisele Bundchen si batte per l'ambiente. E lo fa a suo modo. Sul suo sito internet, la top model brasiliana raccomanda infatti di fare pipì sotto la doccia, per risparmiare acqua e salvare la Terra. "Nel nostro mondo è importante che ognuno faccia la sua parte, perché assieme avremo le forze per provocare cambiamenti significativi", scrive la modella ai fan sul sito giselebundchen.com.br. (fonte)

Giacchè uno è lì, potrebbe anche defecare (anche se andare di corpo in piedi può essere scomodo) così da risparmiare pure l'acqua del bidet. Tra l'altro devo capire come l'acqua che evito di sprecare inutilmente possa aiutare le aree povere di acqua del pianeta.

Attenzione al cliente

Alla sede centrale della Decathlon, che credo si trovi a Lille (così recita Google Analytics), sono molto attenti a ciò che si dice di loro in Rete. Oggi, già alle 10 del mattino, si sono preoccupati di cosa viene scritto sulla loro azienda visitando con ben 6 utenti diversi l'articolo qui sotto...
Atteggiamento paradossale quello di dedicare così tanto tempo a leggere quello ho scritto ma vendere una bicicletta a cui si stacca il pedale alla cinquantesima pedalata. L'attenzione al "social network" non serve ad una fava se risulta preminente rispetto al marketing tradizionale, ovvero vendere prodotti non difettosi.

20/giu/2010

Decathlon - bici di qualità

Ieri mi prendo una B'TWIN 7 2009 al punto vendita Decathlon di Rozzano (a € 279,90, quindi mica regalata): tornando a casa mi tocca di pedalare, del resto di una bicicletta è tipica la trazione degli arti inferiori mulinanti.
Fortuna che, solo 300 metri dopo l'uscita dal punto vendita, il pedale destro decida di abbandonare il resto della struttura del veicolo. Fosse successo più lontano, le mie invocazioni al Signor Decathlon e alle Divinità in senso lato sarebbero state più marcate. Ho ancora una cicatrice sul ginocchio sinistro occorsa dopo una caduta rovinosa per un pedale che abbandonò dolorosamente la sua sede (ma la bici non era affatto nuova).
Cosa si fa quando una bici pagata quasi seicentomila lire del vecchio conio perde subito un pezzo decisivo? Ero vicino e sono tornato lì a Rozzano per manifestare la mia pronunciata insoddisfazione. E' normale che un pedale parta per una discutibile vita autonoma dopo pochi metri, su un mezzo di nuova immatricolazione?
Quando la riporto indietro il meccanico che me l'aveva poco prima preparata mi precisa che i pedali non li aveva assemblati lui. Ci credo, i prodotti del marchio B'TWIN vengono assemblati in Cina e lui non aveva certo gli occhi a mandorla.
A parte questa sua autodifesa automatica (potevo legittimamente mangiarmelo), ha provveduto alla sostituzione del mezzo visto che il pedale non era aggiustabile. E sono stati gentili e professionali sia questo personaggio che le persone che me ne hanno assegnata e preparata un'altra (atteggiamento da minimo sindacale ma comunque apprezzabile); dopo una sosta tecnica forzata di una trentina di minuti in cui ho dovuto/potuto fruire del vicino Burger King per consentire il set-up della nuova bicicletta (il Tender Crisp Parmigiano-Reggiano fa cagare), mi è stato consegnato un altro mezzo. La bici incidentata era stata evidentemente assemblata alla cazzo.
Però, eccheccazzo, fare un minimo di monitoraggio usandola in test, ovvero pedalandola, per un chilometro di percorso a voi di Decathlon vi sembra così una cazzata? O preferite che si "ammazzi" un cliente?

19/giu/2010

Bon-ton francese

LE QUOTIDIEN DU SAMEDI 19 JUIN 2010

Esame di Licenza Media (matematica)


L'esame che due giorni fa hanno sostenuto gli studenti per conseguire la licenza media (ora chiamata "scuola secondaria di primo grado") sarebbe stato uno scoglio insormontabile per il 90% degli italiani che tale titolo di studio già ce l'hanno... DIFFICILISSIMO.

18/giu/2010

Un milanese a Milano

Dopo innumerevoli anni un milanese ritorna a giocare nella prima squadra di Milano (e se la memoria non m'inganna, l'ultimo portiere milanese a militare nell'Inter era stato Walter "Uomo Ragno" Zenga).

Il neo-interista ritorna nella provincia che gli ha dato i natali (è nato a Gorgonzola nel 1975) ripercorrendo le orme di un tal portierone Gianluca Pagliuca, che nell'estate 1994 era approdato all'Inter proveniente anche lui dalla Sampdoria.

Il primo acquisto di Rafa Benitez è un portiere esperto e solido, che nella scorsa stagione aveva perso il posto da titolare solo a causa di un grave infortunio.

Geografia europea

Tutta Europa è nerazzurra, ma c'è spazio anche per il Milan.

17/giu/2010

16/giu/2010

La suoneria di Rafa

Tutti gli interisti VERI devono averla come suoneria primaria del proprio cellulare. DEVONO.
Per il download: QUI.

15/giu/2010

Cose turche

La società del Besiktas ha "accattato" Quaresma. E per accaparrarsi l'ex numero 77 interista (già numero di Francesco Coco, questa maglia non porta bene, e lui aveva anche il 7 del conterraneo Sergio Coincecao) il club di Istanbul ha anche pagato: 7,3 milioni, per la precisione. E' incredibile come un giocatore dal rendimento negativissimo come il portoghese abbia potuto avere ancora un mercato; 24 partite giocate (e un gol segnato, involontario, in Inter-Catania di due campionati fa) in due stagioni, senza infortuni, la dicono lunga sulla sua utilità.
Il guru Mourinho lo aveva voluto fortissimamente quando è approdato all'Inter. L'operazione era costata 25 milioni, e Moratti aveva accondisceso alle volontà del suo nuovo allenatore. Il Mou non ha voluto Quaresma a Madrid (l'acquisto nerazzurro di questo minchione da parte sua pone più un vulnus sulla sua conclamata bravura) e allora Branca ha dovuto metterlo sul mercato.
Solo sul Bosforo è stato trovato l'acquirente. Cazzi del BJK (Beşiktaş) allora. Dopo le bestemmie italiane, ora avrà anche quelle dell'Asia Minore. Bravo Ricardo, non capendo la lingua locale, ti demotiveranno di meno.


14/giu/2010

Expo 2008 Zaragoza

Per pronosticare quanto succederà a Milano nell'A.D. 2015 basta passare per Saragozza. Il capoluogo dell'Aragona (Spagna) ha ospitato questa manifestazione fieristica internazionale nel 2008 ed ora lì rimane la sua inutile eredità. L'Expo è l'olimpiade dello sperpero del danaro pubblico, lo pensavo prima di visitare la città ispanica e lo penso ancora di più dopo aver visto quante strutture colà sono state inutilmente costruite per non essere più utilizzate dopo. Ora in quest'area giacciono inutili e inutilizzate strutture in attesa di disfacimento. Due domeniche fa, mese di giugno, questa era la situazione. Un nulla solitario e gli edifici che hanno celebrato l'Esposizione Universale solinghi e abbandonati. Con i soldi del pubblico, sottratti a più importanti investimenti. A Milano per l'Expo 2015 sarà anche peggio, la corruzione italica nei pubblici appalti è in grado di produrre ben peggiori mostri urbanistici. I palazzi, la "scultura" e l'ovovia. Si noti come la cittadinanza spagnola continui a godere di tali opere. La presenza umana è massiccia e parla da sola. Manco un cane randagio. Sullo sfondo la città, immediamente sotto la Nullità. Un ingegnoso ponte, pieno di veicoli che gioiosamente lo percorrono. In pianura l'ovovia è prioritaria, soprattutto quando raccorda luoghi così strategici. Ma che bello questo ponte ciclo-pedonale, una vera opera d'arte. Del resto neanche la Gioconda conferisce un valore aggiunto al cittadino medio. I capolavori sono fatti così, inutili ma proprio per questo sublimi. Eccezionali stand espositivi. Non più usati solo perchè Saragozza aveva ed ha già il suo polo fieristico. Nel dubbio certi spazi possono sempre servire. Il padiglione espositivo dell'importantissimo stato di Andorra, ancora intonso dopo la sua apparizione all'Expo 2008. Nessuno ha avuto il coraggio di usurpare il nobile spazio. Questo è ciò che volevano i cittadini: piattaforme per giochi strani così da dissuaderli dal visitare l'area espositiva, stupenda. Una sontuosa area per le automobili desolatamente vuota. Non si sa mai che arrivino 20000 auto che cercano il parcheggio e non lo trovano. --------------------

Archiviamola

Senza credere che l'ultima stagione sia irripetibile. Anzi. Nel 2010-11 si possono raddoppiare i trofei vinti... Ma per farlo il nostro presidente Massimo Moratti deve rinnovare un pochino la squadra: in primis la difesa. Samuel e Lucio (classe 1978) non giocheranno in eterno, Materazzi (1973) e Cordoba (1976) sono validi sostituti dei titolari ma non potranno giocare ad alti livelli fino a 65 anni. Discorso a parte per il Capitano, che può fare quello che vuole perchè la classe non ha età, e per Maicon: se è vero che desidera giocare a Madrid, se ne vada pure così con i 35 milioni della sua cessione rifacciamo la squadra. Farà la fine di Ibra, Vieri e Ronaldo? Discorso portieri: Toldo (1971) e Orlandoni (1972) sono due istituzioni e in questi anni si sono sempre fatti trovare pronti quando il numero 12 Giulione Cesar è stato assente... io vorrei un po' più di sicurezza nel delicato ruolo di estremo difensore. A centrocampo siamo già perfetti con il quasi certo arrivo di Javier Mascherano (1984) ma non disdegnerei l'acquisto di un'ala di ruolo, sempre che Quaresma non resusciti. L'attacco è il nostro reparto più scarso, come numerosità. Quattro attaccanti più Astronautovic sono il minimo sindacale per poter competere su sei fronti, tanto più che Pandev non è una prima punta. Ci serve un attaccante che faccia da torre, nessuno dei nostri fortissimi "avanti" riveste specificatamente questa funzione. Capitolo Milito, se vuole concludere la carriera altrove che se ne vada: è un 1979 e non ha davanti una vita calcistica longeva, cedendola adesso ci garantiamo il prezzo del cartellino potendo investire su una punta con un futuro più continuo davanti a sè.

13/giu/2010

Era meglio Acquafresca

Di Milito. Ad affermarlo era il giornalista Mediaset Paolo Bargiggia che proprio un anno fa definì il mercato dell'Inter masochista perchè aveva ceduto il promettente Robert Acquafresca ed era stato acquistato il vetusto Diego Alberto Milito. Nell'ultima stagione il bomber Acquafresca ha fatto 4 gol in 24 partite (uno così forte che non ha trovato spazio nella retrocessa Atalanta e che nel Genoa era "chiuso" da campioni come Suazo e Sculli), il Principe argentino 30 in 52 gare disputate, con qualche golletto storico. Grazie Bargiggia, fanno bene quelli di iorg a dedicarti l'edizione 2010 dello speciale concorso Calciominchiata.

11/giu/2010

Rafa Benitez

E c'è già la canzoncina, sulle note de "La Bamba".

Bikemi

A Milano l'azienda dei trasporti pubblici cittadina, con il patrocinio del Comune, ha organizzato già da qualche anno un servizio di noleggio di biciclette con le quali muoversi per le vie della città. Forse la sindachessa Letiziona Moratti pensava che bastasse far circolare delle bici a nolo perché si generassero autonomamente delle piste ciclabili. Nell'immagine la mappa dei percorsi INTERAMENTE dedicati alle due ruote (laddove non siano occupati da veicoli abusivamente in sosta). La linee blu mostrano i confini tra le circoscrizioni comunali, non sono piste ciclabili. Quelle esistenti, numerose anzichenò, sono di colore nero.
Una domanda a Donna Letizia: visto che tutti i punti di distribuzione delle bici si trovano all'interno della circonvallazione delle filovie 90/91, la prima cittadina ritiene forse che i milanesi che abitano o lavorano in periferia siano di SERIE B?

10/giu/2010

10 giugno 1940

Benito Mussolini dal balcone di Palazzo Venezia a Roma annuncia agli italiani l'entrata dell'Italia in guerra al fianco della Germania, contro Francia e Inghilterra. E' il 10 giugno 1940. La politica del ventennio fascista giunge al punto culminante: di lì a pochi anni l'Italia sarà un unico ammasso di rovine. Testo integrale.

San Braulio

Simpatia per il santo protettore degli amari.

09/giu/2010

Sudafrica 2010

Dopodomani cominciano i Mondiali di calcio edizione numero 19. Un regolamento miope e persecutorio impedisce all'Inter di parteciparvi. La Quadrupleta per la presente stagione viene quindi tarpata. Ma ci aspetta la Sestupleta nel 2010-2011. L'undici targato neroazzurro dei convocati in Sudafrica dalle rispettive nazionali è di tutto rispetto. Probabilmente questa formazione sarebbe più forte di quella che tra un mese vincerà il campionato del mondo. Un classico 4-3-1-2 con Julio Cesar tra i pali, difensori centrali Lucio e Samuel, terzini Maicon e Muntari, centrocampo con Mascherano (*), Stankovic e Khrin, Sneijder dietro le punte Eto'o e Milito. (Cambiasso, Zanetti e Balotelli non sono stati misteriosamente convocati dai rispetti commissari tecnici) Non sono (ancora) stato folgorato dalla Invincibile Armada degli Azzurri guidati dal Caudillo Marcello Lippi: non sono affascinato dalle sgroppate di Zambrotta, dalle orizzontalizzazioni di Marchisio, dai balzi felini di Iaquinta, dalla creatività passiva di Pirlo, dai tuffi in ritardo di Buffon e dal genio fuori dalla lampada ad energia eolica di De Rossi (di Cannavaro non parlo in quanto preferisco discorrere solo dei giocatori di calcio che non si sono ancora ritirati dallo sport agonistico); ma posso sempre cambiare idea. Seguirò con interesse-interista Argentina e Brasile... che ritengo anche le naturali favorite alla vittoria finale. Senza strane sorprese questa è la finale annunciata. Ovvio che Spagna, Inghilterra, Germania, Olanda e la stessa Italia sulle partite singole possono sempre dire qualcosa e sconvolgere il pronostico. Una menzione particolare per la Corea del Nord di Mister Kim Jong-Hun e del bomber Jong Tae-Se: questa nazione l'ultima volta che partecipò alla Coppa del Mondo (1966) fece uno scherzetto ai tifosi dello stellone italico infliggendogli la peggior figuraccia della sua storia.

Euro-Ibracadabra

Cinque anni di scudetti (più 3 coppe nazionali, altrettante supercoppe italiane e una Champions League, e non abbiamo ancora finito).
Ma il gol più bello del lustro vincente è il suo. Di Ibra(cadabra). Anche se n'è voluto andare dall'Inter, per poter finalmente vincere in Europa e auto-riducendosi pure l'ingaggio.
E invece non ha vinto un'euro-cotica e il Barca sta cercando di svenderlo proprio a causa suo scarso rendimento in campo internazionale (e nazionale).
Forse era lui una delle cause del perché l'Inter non vincesse niente in Europa. In Catalogna l'hanno capito con un anno di ritardo.

Apertura inchiesta UEFA

La Tripleta interista ha zittito tutti i rubbentini, bilanisti, piangina e rosiconi. Con qualche eccezione, ad esempio, il centinaio di utenti internet che ha sottoscritto questa petizione on line Il contenuto è lucidissimo; i fatti contestati sono i 4 rigori per il Chelsea non dati (non erano 5?), il sorteggio pilotato (un girone facile facile con tre campioni nazionali compresi i campioni in carica) e gli arbitri corrotti (tradizionalmente gli interisti li pagano ma per perdere, come Calciopoli ha insegnato). Si chiede l'apertura di un'inchiesta ufficiale da parte della UEFA per indagare sul comportamento tenuto dalla società calcistica Internazionale F.C. nel corso della champions league 2009/2010, in particolare si chiede 1) Di indagare se siano stati corrotti gli arbitri degli incontri Inter-Chelsea del 24 Feb 2010 e di Chelsea-Inter del 16 Mar 2010 dal momento che nei suddetti incontri sono stati negati alla squadra inglese ben 4 rigori netti e il calciatore Walter Samuel non è stato espulso 2) Di verificare la correttezza delle modalità del sorteggio dei quarti di finale di champions league che ha abbinato l'Internazionale FC alla squadra russa del CSKA Mosca, squadra nettamente più debole delle 8 qualificate ai quarti di finale. 3) Di indagare se siano stati corrotti gli arbitri degli incontri Inter-Barcellona del 20 Apr 2010 e di Barcellona-Inter del 28 Apr 2010 dal momento che nei suddetti incontri sono stati negati alla squadra spagnola ben 3 rigori netti e il calciatore Diego Alberto Milito ha segnato una marcatura in evidentissima posizione di fuorigioco 4) Di indagare se sia stato corrotto l'arbitro della finale di champions league del 22 mag 2010 che non ha assegnato un evidente calcio di rigore ai tedeschi per il fallo di mano volontario del calciatore dell'Internazionle FC Maicon Sissenando. 5) Di indagare sul comportamento offensivo tenuto dal calciatore Marco Materazzi durante i festeggiamenti per la vittoria della champions league, il quale indossava una maglietta gravemente lesiva della dignità della società sportiva Juventus FC. 6) Di indagare, a seguito dei fatti emersi dal processo di Napoli su Calciopoli, sui comportamenti tenuti negli scorsi anni dai tesserati dell'Internazionale FC, comportamenti che porterebbero all'automatca esclusione della società suddetta dalla partecipazione alle coppe europee. Detto ciò si richiede l'immediata sospensione dell'assegnazione del titolo di campione d'Europa alla società Internazionale FC in attesa dell'esito dell'inchiesta suddetta.

08/giu/2010

Il calcio di Calderoli

CALDEROLI: L'INTER VINCE SCUDETTI GRAZIE A SOLDI PUBBLICI "C'e' chi compra i giocatori all'estero - insiste il ministro leghista - non fa vivaio, paga gli allenatori e i giocatori decine di milioni... Non e' questo il momento. Non lo e' piu'". Quello che ha detto il ministro leghista Roberto Calderoli rappresenta il pensiero della maggior parte dei milanisti e degli juventini che votano per il centro-destra. Ciò appalesa una delle grandi virtù della Lega, capace di parlare alla pancia dei propri elettori intercettando il loro senso comune nazional popolare. Anche quando si tratta di minchiate. Ci sono un paio di "però": Juventus e Milan non vincono più una fava anche se le rispettive proprietà continuano a ricevere abbondanti finanziamenti da parte dello Stato, la prima con gli endemici incentivi al mercato automobilistico, il secondo godendo del regime monopolistico figlio delle concessioni radio-televisive (ma essendo la figura del Primo Ministro coincidente con il proprietario del Milan pare complesso che si aumenti i costi di propria sponte). Inoltre sembra, ma non ne sono tanto sicuro, che il buon Calderoli non abbia in particolare simpatia gli stranieri e il fatto che l'Inter ne abbia in rosa un pochettino gli abbia reso l'ultima Tripletta nerazzurra leggermente più indigesta...