03 maggio 2010

Rorschach e Sindone

Test psicometrici e teocraticodiagnostici?

Totti e il volley

Francesco Totti sabato pomeriggio ha onorato con un giorno di anticipo la vittoria nella Coppa dei Campioni maschile di pallavolo dell'Itas Trento. Non con un festeggiamento dopo un gol, bensì utilizzando le mani quali supremi strumenti di ovazione. Aggiustandosi la palla così. Immagine tratta da QUA.

Brutte figure

02 maggio 2010

I maggio

Il nostro Silvio ha voluto celebrare a modo suo la ricorrenza del Primo Maggio, citando i Vitelloni. Ecco il gesto che ha voluto utilizzare.

Lotto per mille

30 aprile 2010

Miracolo!

E' voluto apparire così. Con umiltà, nello stile del personaggio. View Larger Map

29 aprile 2010

Importantissima e futuro di stupore

Mentre ci sono i tifosi di due squadre europee che si beano di andare a Madrid in una sera prefestiva di maggio, sabato sera il Meazza di Milano ospiterà la gara tra Milan e Fiorentina. Partita IMPORTANTISSIMA per il Milan (c'è da salvare la faccia non arrivando quarti in campionato) e con un futuro di stupore per la Fiorentina (in verità i tifosi viola si sono già meravigliati tanto in questa stagione). E' dura per tutti rendersi conto di non vincere un bel nulla nella stagione già dopo la prima settimana di settembre.

28 aprile 2010

Insalata Catalana - Inter

Peccato perchè contro questi palleggiatori da centrocampo anche Astronautovic avrebbe potuto dire la sua.
Massimo Moratti al minuto 4:06 del primo tempo rivolto alla sorella: "Ma quanto cazzo manca alla fine, perchè l'arbitro non fischia ancora tre volte?"
L'arbitro fiammingo era stato compagno abituale di Scopone Scientifico di Goran Pandev, la Procura di Napoli è stata già avvisata. Tra l'altro il macedone non aveva capito la funzione della Primiera.
Mou pentito: "E' il regolamento che mi obbliga a schierare il portiere, io avrei messo Materazzi in attacco al posto di Julio Cesar".
C'è qualcuno che rosica e che sta rosicando.
A Barcellona il Milan avrebbe vinto.
Mossa Thiago Motta: "Cercavo di farmi espellere per essere sicuro di non andare a Madrid".
Mossa Stankovic (ammonito all'andata): "Volevo essere sicuro di giocare la finale".
Un simulatore candidato ai tuffi a Londra 2012 e un gol in fuorigioco di uno che ora deve cambiare mestiere non bastano. E' questa la mentalità Barca.
Ibrahimovic confessa finalmente cosa ostava alla qualificazione europea interista. E viene ringraziato. Ma non da tutti.
Totti Francesco: "Ci ha fermato un grande Panathinaikos se no in finale ci andavamo noi".
La chicca di Muntari ammonito per proteste, e non per mutilazione, è lo sfizio finale.

Tettemoto

Nessun terremoto, ma forse perchè la ragazza non era bellissima (benchè strutturalmente attrezzata). Dettagli QUI.

26 aprile 2010

Lasciate che i bambini vengano a me

Qualche ministro della Chiesa Cattolica ha interpretato queste parole del Nuovo Testamento in maniera troppo letterale. Si tratta di casi isolati, naturalmente.
Dal Vangelo secondo Matteo 19,13-15
In quel tempo, furono portati a Gesù dei bambini perché imponesse loro le mani e pregasse; ma i discepoli li sgridavano. Gesù però disse loro: "Lasciate che i bambini vengano a me, perché di questi è il regno dei cieli". E dopo avere imposto loro le mani, se ne partì.

25 aprile 2010

Lo scandalo del sottopasso di Binasco

Le amministrazioni della Provincia di Milano, sia di centro-destra che di pseudo-centro-sinistra che si sono avvicendate nel 2009, hanno mantenuto e perorato lo scandalo dei sottopassi ciclopedonali di Binasco. Del resto Penati (l'ex presidente dell'ente inutile) e Podestà (attuale reggente della medesima istituzione aleatoria) hanno in comune molte cose, in primis il fatto di coltivare gli interessi dei propri partiti di riferimento a scapito degli interessi dei cittadini.
Non è un problema di colore politico il fatto che un'infrastruttura pagata dalla collettività (un milione e centomila euro) sia stata varata, ma con qualche problemino. Del tipo che i tunnel non drenano l'acqua e quindi tutta l'acqua piovana non defluisce. A Binasco chi, provenendo da Milano, volesse raggiungere la ciclopedonale verso Pavia, senza rischiare la vita attraversando il rondò, si trova quanto segue:
Questo è l'annuncio del progetto sul sito della Provincia di Milano. Da notare come l'opera risulti ultimata già a settembre 2009. Terminata è terminata, peccato che non serve ad una minchia se i sottopassi sono perennemente allagati, e quindi utilizzabili solo da ciclisti palombari.
€ 1.100.000 buttati in un cesso che non ha manco il tombino di deflusso.
titolo dell'opera
luogo
costo in euro
stima data apertura

ciclovia n.12 Naviglio Pavese III lotto - sottopassi a Binasco

Binasco

€ 1.100.000

sottopassi a spinta in luglio - fine lavori autunno 2009

http://www.provincia.milano.it/pianificazione_territoriale/MiBici/progetti_in_corso/index.html
Questo è stato l'itinerario odierno. Da segnalare il pellegrinaggio a Pasturago di Vernate dove è situato lo stabilimento della Yomo (nessuna apparizione di yogurt però) e il Parco dei Fontanili di Binasco dove alloggiano qualche migliaia di tartarughe lacustri.... (mai visto prima un analogo parco pubblico con siffatta fauna)
Visualizza Giro bici 25-04-10 in una mappa di dimensioni maggiori

Pagelle di Inter Atalanta


Julio Cesar SV. Fa segnare Tiribocchi solo perché il cognome gli sta simpatico e gli ricorda quando, per colpa di un cono gelato, ha cioccato con l'auto. Lussurioso.
J.Zanetti 8,5. Se Dio c'è (ipotesi nulla), Saverio è il suo capo. Partita eccezionale a cui manca solo il gol, non cercato per Sua Pura Provvidenza. Iper-Divino.
Cordoba 6: Si sa che "Cafè de Colombia" il sabato pomeriggio gioca a Scarabeo con i nipoti di Facchetti, che senso ha schierarlo in campo se il nostro numero 2 poi ha in mano una Q e una H e non sa come disporli? Enigmatico.
Materazzi 6--: Ci sia chiarezza però: qualcuno dello staff nerazzurro ha detto a Matrix che la partita odierna sarebbe cominciata alle sei e un quarto; ovvio che poi cominciando 15 minuti prima anche un campione del mondo (in carica) arriva deconcentrato. Vulcanico.
Chivu 7,5: Dove lo metti sta. E' uno dei giocatori interisti dotato di maggior tecnica, segna il suo primo gol nerazzurro dopo 65 partite, un non-senso con il Sublime Tiro di cui dispone. Dopo il gol si toglie il caschetto e non viene ammonito, "aiutini" Inter? Spietato.
Muntari 6,5: Non fa danni alla squadra né arreca problemi ortopedici agli avversari, e tutto questo solo dopo aver messo la firma del cinque per mille ad Emergency. Opportuno.
Mariga 7: Ci sono squadre di sfigati che al mercatino di gennaio comprano Mancini e Beckham, noi invece abbiamo preso hamburger e macedonia, che digeriamo perlopiù e per bene. Gran gol comunque a due metri dalla porta avversaria, malgrado l'interposizione di un ghanese. Irrispettoso.
Stankovic 6,5: Ordine e disciplina, così l'esercito prussiano ha vinto a Sedan umiliando gli avversari. Fossi la compagna del Drago mi preoccuperei però e per il suo rapporto con Cristiano Doni. Aperto.
Sneijder 6: Il campo di San Siro è troppo piccolo per le sue invenzioni, ma al Camp Nou sarà ben altra cosa. Traslabile.
Eto'o 7: E' umile, corretto, concreto e propositivo, praticamente l'antitesi del Nasone Ibra di cui è il nobile sostituto. Proverbiale.
Milito 8: "El segna semper lu" vuole contrassegnare la partita pure con il pallonetto, e allora Coppola si toglie il cappello di fronte a cotanta beltà. Monumentale (da non confondere con il cimiteriale giuoco dei cugini). Finale.
Cambiasso 6,5: Il Cuchu sostituisce l'olandese e istituzionalizza il dominio interista sulla partita. Autorevole.
Thiago Motta 6/7: E' lento ma inesorabile. Quando blocca il gioco, in realtà lo sta volgendo radicalmente a proprio favore e senza appello. Autoritario.
Arnautovic 7: Egoista come solo sanno fare i grandi attaccanti, l'Astronauta austriaco non è un comprimario alla recita della crocefissione degli atalantini. Butta i chiodi ma senza prendere il bersaglio. Metalmeccanico.

24 aprile 2010

Revisionismo salernitano

A Salerno nel mese di aprile di quest'anno c'è stato molto sole e qualcuno ha pagato l'eccessiva esposizione ai raggi U-VA.
Il 25 aprile ha un significato preciso, ad altri invece piace riscrivere la storia.
La realtà è che una certa cultura antidemocratica, per anni a servizio (a volte anche a pagamento) della Russia comunista, vuole negare alle giovani generazioni la possibilità di conoscere una serie di verità storiche, che io invece ho inteso sottolineare: 1)Senza l’intervento e il consequenziale sacrificio di centinaia di migliaia di giovani americani, l’Italia non sarebbe stata liberata e la Coalizione non avrebbe sconfitto la Germania nazista. 2) La Resistenza era un movimento composito che intruppava anche persone che non combattevano per la libertà e per la democrazia, ma per istaurare una dittatura comunista in Italia. 3) Se ci avesse liberato l’Armata Rossa, anziché gli Americani, per 50 anni non saremmo stati un paese libero. E’ inutile dire che ho voluto incentrare il mio intervento sui valori di libertà e democrazia, gli unici che intendo celebrare e tramandare alle giovani.

23 aprile 2010

Statistiche Facebook

Distribuzione delle statistiche delle fan page per categoria, in pratica il termometro della popolarità dei personaggi pubblici. Per esempio, questi sono i dieci sportivi più seguiti nel mondo degli utenti Facebook.
Name Fans↓
1. Cristiano Ronaldo 3,868,807
2. Roger Federer 3,397,864
3. Michael Phelps 2,892,385
4. David Beckham 2,684,193
5. Rafael Nadal 2,380,219
6. Michael Jordan 2,286,404
7. Kobe Bryant 2,199,461
8. Maria Sharapova 2,011,059
9. LeBron James 1,847,278
10. Lionel Messi 1,815,687
http://pagedata.insidefacebook.com/leaderboard/?official=0&fanbase=0&cat_id=22

22 aprile 2010

BuonMercato

BuonMercato fornisce un servizio di prenotazione e consegna di prodotti alimentari e non, ispirati ai propri principi: valorizzazione della produzione locale di qualità, promozione di consumi sostenibili, salvaguardia del territorio, relazioni solidali. Per fare un ordine è necessario registrarsi sul portale http://www.buonmercato.info/. La raccolta degli ordini viene chiusa ogni giovedì e la spesa consegnata il venerdì e il sabato della settimana successiva. Si sta predisponendo la consegna anche a domicilio. Le persone che non usano computer e Internet possono fare il loro ordine nello spazio BuonMercato di via Roma 15/a (Corsico - MI), assistiti dagli operatori. Il pagamento avviene al ritiro della spesa.
Con l’amministrazione di Corsico, comune di trentacinquemila abitanti, il distretto ha promosso il non-negozio di duecento metri quadrati, chiamato «BuonMercato», uno spazio nel quale i produttori possono incontrare i cittadini consumatori, singoli e organizzati, per conoscersi e pianificare insieme coltivazioni e acquisti. Quell’area è anche il luogo nel quale i prodotti, grazie anche al portale buonmercato.info, ogni venerdì vengono ritirati.

Il Modulo Fantasia

4-4-2? 4-3-1-2? 3-4-3? Nessuno schieramento prefissato a priori per Harry Potter Leonardo. Sognare non costa niente e ai bilanisti piace farlo.

21 aprile 2010

Lionel Messi

Pallone d'oro con gomito alzato. Solo due denti rotti per il povero Maicon. Fossero stati Materazzi, Muntari o Samuel a rompere due incisivi ad un avversario la cosa sarebbe stata subito archiviata come un innocente incidente di gioco?

20 aprile 2010

Inter-Barcellona

Andrea Mantegna (1431 – 1506)

Ventimila euro

Ma che stile Francesco Totti. Mai un'esultanza fuori luogo, mai una maglietta ironica, mai gesti che possano anche lontanamente irridere o semplicemente mancare di rispetto agli avversari.
Javier Zanetti ha ancora molto da imparare dal collega capitano.

Cos'è il trash?

Da notare i "tag" che qualificano la galleria di immagini. Tratto da un canale nazionale gratuito, il sabato sera.
TAG(S):
ciao darwin bonolis canale5 chiappe culo sedere nudo ballerine trash spazzatura

19 aprile 2010

Incasso del ritorno

Facciamo i bravi. I barcellonesi sono venuti a Milano con il bus, hanno mangiato Rustichella e Camogli, hanno fatto le file sia ai caselli che ai cessi delle aree di servizio. Hanno anche uno stadio grande e dal nome fantasioso ("Campo Nuovo"). Allora dico: mettiamoci una mano sul cuore, evitiamo loro un passivo terribile. Lasciamo che tra quindici giorni gli azzurrorossi possano ospitarci con dignità. Hanno anche il marchio UNICEF sulle magliette. Non umiliarli domani sarebbe cosa buona e giusta.

Teste di cazzo

E' il caso di denominare correttamente chi utilizza le partite di calcio per fare guerriglia urbana. Il derby di Roma andrebbe giocato a porte chiuse e ad almeno 1000 kilometri dalla Capitale. http://www.corriere.it/cronache/10_aprile_18/scontri-roma-lazio_a588c0bc-4b23-11df-b267-00144f02aabe.shtml

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_aprile_19/scontri-dopo-derby-feriti-1602866103115.shtml

17 aprile 2010

La Zebra asfaltata

I gobbi soccombono ma solo nel finale. Il grande culo sfruttato nella gara di andata regge anche nella partita di venerdì sera ma fino al minuto 74. Un gol capolavoro quello del Colosso Maicon che abbatte l'ultimo baluardo della Vecchia Signora e Ladrona.
Nelle ultime quattro giornate del campionato solo un miracolo può farli qualificare all'Europa League per bissare magari quella figura di merda internazionale chiamata Fulham.
Chissà se la dirigenza rubbentina riuscirà a regalare ai propri tifosi il quarto allenatore di transizione in due stagioni.
Peccato che Zebina sia francese, altrimenti con questo blocco difensivo l'Italia di Lippi ai Mondiali non subirebbe gol da nessuno. Neanche con un assist di Muntari.
INTER-JUVENTUS 2-0
Marcatori: 30' st Maicon, 47' st Eto'o

15 aprile 2010

Olcese senza Margiotta

Si vede che la straordinaria coppia si è divisa perchè il grande Massimo Olcese da Genova ora si è ridotto a fare l'attorucolo in quel capolavoro osceno di manierismo per casalinghe che è la napule-soap-opera di RaiTre "Un posto al sole". Chaggia fa pe campa.
PS Nessuno si chieda come mai so che costui sia ivi partecipante, nel caso la risposta sarebbe "La Miè".

Tarzan

Sigla TV Telefilm - Tarzan - con Raimondo Vianello e Sandra Mondaini

Addio a Raimondo Vianello

MILANO, 15 aprile 2010 - È morto Raimondo Vianello. A riportare la notizia è il sito web del Corriere della Sera. L'attore e conduttore televisivo, celebre sul piccolo schermo insieme con la moglie Sandra Mondaini, avrebbe compiuto 88 anni il 7 maggio prossimo.

14 aprile 2010

Sillogismo fiorentino

Le riserve della Fiorentina sono forti come i titolari dell'Inter. 10 aprile 2010 Le riserve dell'Inter sono più forti dei titolari della Fiorentina. 14 aprile 2010 Le riserve della Fiorentina sono forti come i titolari della Fiorentina, ovvero fanno ugualmente senso. 15 aprile 2010 Conclusione: 'Eto'o si pettina e mette dentro' (minuto 3:44)

La lettera di Frattini per Emergency

La reazione del Ministro degli Esteri Franco Frattini in difesa dei tre volontari di Emergency arrestati (o rapiti?) dalla polizia afgana non si è fatta attendere e ha colpito il governo di Kabul con una determinazione e una tenacia degna del prestigio dell'Italia nel mondo.

LuciPDità

Mentre il quotidiano Libero, diretto dall'equilibrato Maurizio Belpietro, ieri titolava in maniera molto sobria per sottolineare la storica sconfitta del centro-sinistra al Comune di Mantova (che mai aveva cambiato la maggioranza del governo locale dal 1946) , l'organo ufficiale dei Democratici non perdeva l'occasione per mostrare la propria miopia. Per sradicare questo PD dalla scena politica italiana, visto che ormai non vi è alcuna speranza di creazione di un movimento politico di sinistra alternativo al PdL, c'è solo da sperare che il partito guidato da Bersani non raggiunga lo sbarramento del 4%. E di questo passo non è uno scenario neanche tanto improbabile entro due o tre anni. Solo a quel punto, di fronte al vuoto pneumatico dello scenario elettorale, finalmente ci potrà essere spazio per una forza di sinistra, ecologista, laica e legalista. Ora come ora il PD è una solida costola del centro-destra di cui è l'alleato latente ma fedele e con il quale spartisce il bottino della politica e della cosa pubblica.

13 aprile 2010

Guardalinee esultante

L'ultima volta esultavano per la Juventus, ora a favore della Fiorentina. Ovviamente è un caso isolato, è assai probabile che l'inno dell'Inter risulti poco orecchiabile per chi opera con una bandierina in mano.

12 aprile 2010

L'onestà del Milan e Calciopoli

INCOLPAZIONI RELATIVE ALLA POSIZIONE DELLA SOCIETA’ MILAN.
Gli voleva anche tagliare la testa, ma perchè gli voleva bene.
66. Leonardo Meani, Gennaro Mazzei ed Adriano Galliani per violazione
dei doveri di lealtà, probità e correttezza di cui all’art. 1 C.G.S., perché, il primo,
nella qualità, rivestita all’epoca del fatto, di dirigente addetto all’arbitro per la
società A.C. Milan, nell’ambito di una protratta attività tendente ad ottenere
l’assegnazione di determinati assistenti per le partite del Milan, il giorno 17
aprile 2005, con due telefonate a breve distanza una dall’altra, protestava
veementemente con Gennaro Mazzei, vice commissario CAN addetto alla
preparazione degli assistenti dell’arbitro, circa precedenti assegnazioni di
assistenti per le partite del Milan fino ad arrivare ad ottenere l’assicurazione che
per la successiva partita del Milan (Milan - Chievo Verona del 20 aprile 2005)
sarebbe stato designato l’assistente Claudio Puglisi, come in effetti avvenne; il
secondo, perché, nella sua qualità vice commissario della CAN, in accoglimento
delle proteste avanzate dal Meani, aderiva alla richiesta dello stesso finalizzata ad
ottenere la designazione di assistenti dell’arbitro particolarmente vicini e
bendisposti verso la società calcistica A.C. Milan; il Galliani, infine, perchè nella
sua qualità di vice presidente ed amministratore delegato della società Milan,
ragguagliato dal Meani circa la sopradescritta iniziativa, l’approvava; condotte
tutte descritte nella parte motiva relativa all’episodio in oggetto.
67. la società. Milan per responsabilità diretta e oggettiva, ai sensi dell’art.
2, commi 3 e 4, C.G.S., per i fatti di cui al capo che precede.
68. Leonardo Meani per violazione dell’art. 6, commi 1 e 2, C.G.S. perchè,
tra il 17 ed il 20 aprile 2005, ottenuta la designazione degli assistenti Puglisi e
Babini per la partita Milan-Chievo del 20 aprile 2005, raggiungeva
telefonicamente i due assistenti e formulava loro, al fine di alterare lo
svolgimento della gara, la raccomandazione di decidere nei casi dubbi in favore
del Milan, come descritto nella parte motiva relativa all’episodio in oggetto.
69. La società A.C. Milan, per responsabilità oggettiva ai sensi degli artt. 6,
comma 4, e 2 commi 3 e 4, C.G.S., per la condotta ascritta al suo tesserato al
capo di cui sopra.
70. Fabrizio Babini e Claudio Puglisi per violazione dell’art. 6, comma 7,
C.G.S., perché avendo avuto conoscenza del fatto di cui sopra, ad opera dello
stesso Meani, che la designazione degli assistenti dell'arbitro per la partita Milan-
Chievo del 20 aprile 2005, individuati proprio nel Babini e nel Claudio Puglisi,
era stata palesemente pilotata in adesione ad una logica di favore nei confronti
della società rossonera, a fronte della richiesta ulteriore di questi di favorire la
società Milan, omettevano di prestare osservanza al dovere di informare, senza
indugio i competenti organi federali, della condotta posta in essere dal Meani,
come descritto nella parte motiva.

Consigli per gli acquisti

I biscotti di Andrea Consigli sono buoni e genuini. Ipocalorici e ideali se nascosti nelle diete avide di dolci. Sfuggono ai controlli ematici, ma non a quelli dell'urina. Tale liquido di colore prevalentemente giallo ma anche rosso, infatti, viene prontamente ingerito dal sapiente paziente che si trova la siffatta bevanda tra le mani. Provocando immediata alitosi con eventuale digestione anche un mese dopo la sua assunzione.
PS I luoghi comuni sull'operosità dei romani inculcati con scarsa credibilità (e a fatica) dalla Lega Nord sono assolutamente fuori luogo, è una condizione di sociale laboriosità il fatto che ventimila persone assistano attivamente alle 11 del mattino ad una normale sessione di allenamento nella ridente Trigoria.

FIAT PD

Il modello politico vincente della candidatura di Filippo Penati alla Regione Lombardia (grazie anche all'eloquente messaggio "Ingrana la retromarcia, vota Penati") è stato felicemente esportato anche nel mondo delle automobili. Il PDL ringrazia.

11 aprile 2010

L'orata indigesta

Non è il pesce che ho mangiato ieri sera ("allevato in mare in Sardegna", ma dove poteva essere allevata un'orata? forse in un luogo asciutto della Lombardia?) ma è l'Inter che molto probabilmente osserva l'interruzione del ciclo vincente di quattro scudetti consecutivi che questa sera è terminato. Malgrado Prandelli pensi a martedì prossimo e schieri tra i titolari qualche seconda linea (e i giallo-rosso-succhionisti a malignare, proprio loro che regalavano i Rolex agli arbitri e che sono stati gli unici a riuscire a truffare gli juventini di Moggi con la regolarizzazione in deroga degli extra-comunitari del loro ultimo scudetto attraverso il caso Nakata). E non è tanto colpa dell'ultimo risultato del sabato sera, figlio dell'assenza nerazzurra dal gioco perdurante per tutta la prima orata della gara odierna (salvo i colpi a salve dei primi minuti), ma del fatto che la squadra più forte (ma molto più forte) del campionato italiano di Serie A nelle ultime quattro trasferte ha totalizzato solo due punti, su dodici potenziali. Si aggiunga alcune imbarazzanti prestazioni casalinghe e l'incantesimo è rotto. Ora appare realistico lo scenario in cui alla Beneamata (forse, con un po' di fortuna) finisca solo il titulo della Coppa Italia. A quel punto Moratti può mandare tranquillamente a quel paese (Portugal) l'Un-Special One. Con la qualità di questa rosa, un obiettivo diverso dal vincere ogni cosa era ed è pura blasfemia. Attendo special-smentite, ma quest'anno, non nel 2011. Giocando come a Firenze, Messi, Ibra, Maxwell & Co. ci umilieranno, nella migliore delle ipotesi. E la finale di Coppa Italia si gioca in gara unica in casa della Roma: perché lo Stato è unitario, ma chi comanda è solo all'ombra del Cupolone.

09 aprile 2010

Ennesimo confronto interno nel Partito Democratico

Faceva il Palo

Jannacci Enzo, dal programma televisivo "Aria Condizionata", 1966.

08 aprile 2010

Rivelazioni pericolose

Parole gravissime in questa intercettazione telefonica tra Massimo Moratti e Paolo Bergamo (designatore arbitrale): Bergamo confida di essere aumentato di due chili di peso perchè il giorno addietro ha mangiato tanto e che a Obafemi Martins non gli è stato dato un rigore clamoroso, Moratti afferma invece che Walter Novellino è un rompicoglioni ma che fa giocare bene la sua squadra (Sampdoria) e aggiunge - stupito - che l'arbitro per una volta non ha fischiato in maniera moggiomeaniana contro la Beneamata. Alla luce di queste scomodissime rivelazioni, tenute colpevolmente nascoste per un sacco di tempo, l'Inter deve restituire lo scudetto 2005/06, la Coppa Italia 1938/39 e il Torneo di Trepalle del 1981 e partire con 1000 punti di penalizzazione per i prossimi 25 campionati in cui avrà ancora il coraggio di partecipare.

07 aprile 2010

La scampagnata

Dopo monsignor Crociata, un altro esponente della Chiesa Cattolica con il cognome d'arte oppure che è stato scelto grazie ai meriti connaturati al cognome anagrafico. Intanto la congiura prosegue. Papa: Cantalamessa, contro di lui campagna odio come antisemitismo per ebrei 02-04-2010 - 17:35 Citta' del Vaticano, 2 apr. - (Adnkronos) - Sul caso della pedofilia dei sacerdoti e' in atto una campagna di odio e di aggressione contro il Papa e la Chiesa che ricorda il peggiore antisemitismo messo in pratica contro gli ebrei. E' questo il duro attacco sulla questione degli abusi sessuali del clero pronunciato nel pomeriggio di oggi dal predicatore della Casa pontificia, padre Raniero Cantalamessa, nel corso della celebrazione della Passione presieduta da Benedetto XVI nella basilica di San Giovanni in Laterano.

Mosca e le mosche

Come devastarsi il PC

E' possibile distruggere il proprio PC installando una miriade di applicazioni tutte utili (e freeware), ma che assieme arrivebbero a rallentare il sistema operativo, financo a bloccarlo... http://www.freenew.net/

06 aprile 2010

CSKO

E anche questi russi escono da questa ridicola Ciampions Ligh.
Con quattro vittorie (su quattro gare disputate) nella fase ad eliminazione diretta, l'Inter di Mou approda alle semifinali del torneo ed osserva con attenzione il cammino dell'Europa Ligh da dove uscirà la squadra che a fine agosto prossimo le contenderà la Supercoppa Europea.
Dopo il tiro a segno nella porta del povero Akinfeev durante la gara di andata, oggi il gol dell'Olandese Volante in apertura di gara spegne subito ogni residua speranza della squadra moscovita sulle possibilità di rovesciare l'esito del quarto di finale.
Ne approfitta così l'Inter che si concede un turno di riposo in vista del prossimo doppio confronto contro la Fiorentina del piangina Prandelli Cesare: la posta in palio sarà prima il campionato (dove siamo in testa pur con un solo punto di distacco dalla Roma degli esaltati ma con tre punti di margine sui bolliti rossoneri) e poscia la Coppa Italia (l'1-0 della gara di andata da difendere).
Mentre scrivo queste righe, presumo già quali saranno i commenti che i pensatori sportivi delle principali testate giornalistiche stanno esprimendo nei talk-show televisivi e negli editoriali dei quotidiani in edicola domani.
  • Il CSKA Mosca ha pagato oltre misura lo scomodo orario in cui si è disputata la gara di andata (la partita è terminata oltre la mezzanotte secondo il fuso russo), e infatti è proprio nel secondo tempo che hanno preso il gol.
  • Il campo sintetico ha penalizzato la squadra più tecnica (Ciessecappaa) mentre gli scarponi nerazzurri ne sono stati favoriti.
  • Sabato scorso il Cska non ha potuto giocare in Prem'er-Liga (la stravagante denominazione della massima divisione russa), seguendo i consigli di Galliani e Ghedini sul legittimo impedimento.
  • Milito come Ibrahimovic: poche volte decisivo nelle coppe europee, e mai nelle partite di ritorno quando i gol sarebbero più pesanti.
  • Calendario artatamente favorevole all'Inter: dopo aver incontrato tre vincitrici nei rispettivi campionati nazionali nella fase a gironi, ora altre due attuali prime in classifica: dopo il Chelsea primo in Premiere League, anche il CSKA al primo posto in Russia.
  • Caso Quaresma: escluso per la seconda volta consecutiva, il fortissimo giocatore lusitano abbandona disgustato il proprio posto in panchina e chiede di essere ceduto; al Milan.
Da stasera non ci gufano più solo 50 milioni di italiani, ma anche circa altri 700 milioni di europei: a tutti loro va una solenne ma educata pernacchia.