09/feb/2010

Polonia

"La Polonia è la più grande produttrice di cattolici e di patate, cattoliche anch'esse. Storicamente la sua posizione geografica ha procurato numerosi svantaggi, in quanto confina con due stati come Germania e Russia. Un po' come se alle elementari vi avessero messo nel banco tra Tyson e Bin Laden. Il paese, pur facendo parte del patto di Varsavia, ha sempre conservato una notevolissima connotazione cattolica, salvaguardando sempre questo instabile equilibrio. Nella cittadina di Szrszcwoscz fu innalzata una statua di Stalin col vestito della prima comunione, le suore polacche indossavano il colbacco al posto del velo e il 1° maggio per le parate militari sfilavano i boy scout. In questi ultimi anni l'orgoglio nazionale polacco si è coagulato attorno alla figura di Giovanni Paolo II. Solo a Varsavia a lui sono dedicate 22 vie, 16 piazze, 46 scuole, 2 stadi, 15 teatri, 6 locali di lapdance... i postini, scoraggiati, lasciano tutte le lettere davanti alla cattedrale e i cittadini vanno a ritirarsele da soli." http://serena-gandhi.blogspot.com/2010/02/polonia.html

I 10 alberghi più sporchi d'Italia

Sulla base delle indicazioni date dei clienti degli alberghi, dal sito TripAdvisor, ecco la poco ambita classifica dei dieci hotel italiani più sudici del 2009. La cattiva gestione di queste strutture ricettive è stata "notata" da alcuni suoi frequentatori reali e questi dieci fenomeni sono stati democraticamente sputtanati su internet. Chiunque leggerà i commenti negativi legati all'hotel di turno NON vi prenoterà mai una stanza...
(based on TripAdvisor traveler reviews)
http://www.tripadvisor.com/DirtyHotels-g187768

L'Italia non è mai stato un paese razzista

L'Italia non solo è stato un paese razzista, ma continua ad esserlo tuttora. E' solo in atto un processo di rimozione collettiva e di disinfestazione della storia. Questa disposizione legislativa (insieme alle altre norme vergognose), datata 1938, è entrata in vigore senza clamorose o sotterranee proteste popolari. Anzi alla fine degli anni Trenta il regime fascista godeva della massima popolarità. E malgrado la retorica nazional-popolare del XXI secolo continui a voler dipingere gli italiani come a-razzisti. Siamo in un Paese dove i genitori non iscrivono i figli in scuole dove ci sono troppi stranieri "coloured". O dove è normale sentir dire "Chellì l'è una brava persuna, anche se l'è un albanes". Oppure dove... Siamo un paese a maggioranza xenofoba che però non si sente più razzista. Dichiarazione sulla razza a) il divieto di matrimoni di italiani e italiane con elementi appartenenti alle razze camita, semita e altre razze non ariane; b) il divieto per i dipendenti dello Stato e da Enti pubblici - personale civile e militare - di contrarre matrimonio con donne straniere di qualsiasi razza; c) il matrimonio di italiani e italiane con stranieri, anche di razze ariane, dovrà avere il preventivo consenso del Ministero dell'Interno; d) dovranno essere rafforzate le misure contro chi attenta al prestigio della razza nei territori dell'Impero.

08/feb/2010

Preti pedofili: Germania, un altro caso isolato?

Et voilà: dopo il "caso isolato" dell'Irlanda, ecco quello (sempre "isolato", per carità) della Germania. Leggete:
I racconti delle vittime, che spesso chiedono l'anonimato, sono agghiaccianti. Allo Aloisiuskolleg, e in altri istituti, un giovane negli anni Sessanta fu violentato da un sacerdote. Altri furono costretti a masturbarsi davanti agli occhi dei presuli, o ad accarezzare i genitali dei sacerdoti mentre costoro si masturbavano guardando i giovani. Altri ancora furono brutalmente violentati.
Ovviamente anche in questo caso le testimonianza convergono su un punto: il tentativo disperato da parte delle diocesi di mettere tutto a tacere, magari con l'erogazione di denaro alle vittime, e l'abitudine di trasferire i colpevoli altrove, senza peraltro denunciarli alla giustizia. Mentre ricordo che dalle nostre parti le cose non sembrano andare tanto meglio, vi giro un quesito semplice semplice: quanti "casi" saranno necessari, prima che ci si renda conto che non sono per niente "isolati"?

07/feb/2010

Il modello inglese (6)

Gli organi d'informazione italiani, più la stragrande parte di politici, intellettuali e addetti ai lavori del calcio hanno mitizzato il modello del calcio anglo-sassone. Sembra che in Inghilterra negli stadi i tifosi si amino tutti reciprocamente e che il clima che lì si respiri sia di orgiastica fratellanza. La realtà è diversa, ma non ce la raccontano tutta, preferendo occultare e cercare di nascondere le notizie. Si confronti l'atteggiamento del sito del più importante quotidiano sportivo del nostro Paese - la Gazzetta dello Sport - quando racconta gli INCIDENTI di Udine ad opera di una decina di pirla tifosi napoletani (7 feriti e 10 fermati) e la ZUFFA di Londra (un morto, ma dalla notizia sembra una morte fisiologica per cause assolutamente naturali).

Calcio: muore tifoso Stoke City aggredito allo stadio

LONDRA - Si e' conclusa in tragedia una zuffa tra tifosi durante la partita di calcio tra Stoke City e Blackburn Rovers. Uno dei ragazzi, un 30enne, e' morto per aver riportato ferite alle testa e per essere stato sorpreso da un attacco cardiaco. La polizia ha fermato un 25enne. (RCD)

Calcio: scontri prima di Udinese-Napoli, 7 feriti e 10 tifosi fermati

UDINE - Sono sette le persone rimaste ferite, fra cui tre agenti di Polizia, negli scontri fra tifoserie avvenuti all'esterno dello stadio Friuli di Udine prima del match Udinese-Napoli. A comunicarlo la Questura di Udine. Dieci i tifosi napoletani fermati e sottoposti a interrogatorio. (RCD)

E ora sono Agazzi vostri

Non bastano i rifiuti mansini dell'Inter a far ritornare alla vittoria il Milan, ancora una volta senza rigori fischiati a favore e ancora una volta senza riuscire a vincere (ma sarà un caso).

06/feb/2010

A forma di sedia

Qua a lato un'umile cattedra per assistere all'ostensione del sacro telo ("Sacra Sindone"); esso fu portato in Italia per volere di San Carlo Borromeo (già Inquisitore di Santa Romana Chiesa) perché questi non aveva voglia di recarsi fino in Francia tutte le volte che lo voleva vedere. Come dargli torto. La cattedra è stata scelta tramite concorso.
Il progetto vincitore è stato scelto – si legge nella motivazione – perché “riesce a sintetizzare tutti gli elementi richiesti per la progettazione della cattedra papale: simbologia, creatività, comfort, capacità di adattamento al contesto. Il progetto poi è la.. dimostrazione dalla qualità e dell’eccellenza artigianale e professionale del Distretto della Sedia
Dal 1578 - anno in cui la Santa Sindone venne portata a Torino per offrire all’Arcivescovo di Milano, Carlo Borromeo, la possibilità di venerarla risparmiandogli una parte del lungo viaggio che avrebbe dovuto effettuare per raggiungere la Savoia e Chambéry - il telo è stato estratto dalla teca che lo custodisce (fino al 1997 è stato conservato arrotolato su un cilindro di legno dentro una cassetta d'argento, oggi è riposto disteso all’interno di uncontenitore realizzato con l’ausilio di speciali materiali e delle più moderne tecnologie) per essere esposto in numerose occasioni, pubblicamente e in privato.

05/feb/2010

Topo Gigio ci ha salvato

Parlo del pupazzo, non del Ministro. Complimenti anche all'OMS (World Health Organization) che voleva far produrre e comprare solo 3 miliardi di inutili vaccini.

What is the global manufacturing capacity for pandemic influenza vaccines?

As of October, WHO estimates worldwide production capacity at about 3 billion doses per year in 12 months if all available capacity is devoted to pandemic vaccine.

04/feb/2010

Sexy Cora

Al Grande Fratello tedesco tra i concorrenti c'è una pornostar diventata famosa "per il suo mancato record di rapporti orali consecutivi". In Italia invece siamo dei provinciali e al limite viene espulso un concorrente perché ha bestemmiato. Quand'è che ci evolveremo come Nazione?

Ultim'ora

GENOVA
Cade in scooter, nulla di grave
04/02/2010 09:58
Incidente in via Pinetti a Genova Quezzi. Un motociclista ha perso il controllo della proprio moto ed è caduto. Traffico regolare. "Nulla di grave, il ragazzo sta bene", hanno fatto sapere i vigili urbani di Genova.

Principato di Seborga

Si sono inventati uno Stato che non esiste in un posto inutile, periferico e triste. E, grazie a questa auto-creata particolarità, riescono a fare affluire torme di turisti. Chapeau (o meglio Sciapò).
Anche a Montecarlo, nella Repubblica di San Marino o per la Città del Vaticano hanno sfruttato patetiche quanto realistiche guarentigie del passato per attirare turisti e/o per evadere il fisco. Ottenendo lo stesso effetto benefico su una altrimenti mortificata economia locale.
Quelli di Seborga sono ancora più meritevoli perchè hanno deliberato di riconoscersi da soli (in assenza di attestati ufficiali esterni) perchè nessun organo internazionale ritiene neanche lontanamente che abbiano la potestà di esistere; esistono emettendo moneta, francobolli o semplicemente erogando servizi di ristorazione e di ricezione alberghiera...

03/feb/2010

Un ottavo di titulo

Nella semifinale di andata della Coppa Italia della stagione 2008/09 l'Inter di Mourinho subì al Marassi di Genoa la sconfitta peggiore della sua gestione. Vediamo quindi di onorare e vincere questo 1/8 di titulo...

I Circondari di Vibo Valentia

La Presidenza della Provincia di Vibo Valentia, guidata da una coalizione in cui è presente anche il Partito Democratico, si è dimostrata coerente con il manifesto pubblicitario promozionale alle elezioni Regionali del prossimo marzo, che riporto qui sotto. Per tutelare l'occupazione minacciata dalla crisi economica, si sono inventati una nuova istituzione intermedia tra Provincia e Comuni. La provincia di Vibo Valentia (270.000 abitanti distribuiti in 50 comuni) per avvicinarsi ai propri cittadini ha diviso il proprio territorio in 5 CIRCONDARI, allo scopo di rendere la provincia stessa più vicini ai cittadini stessi. Ogni nuovo organismo provinciale avrà ovviamente uno staff per gestirla composto di un presidente, un vice-presidente e un consiglio circondariale per far sentire meno soli i suoi componenti. L'eroico contributo al decentramento amministrativo non sarà remunerato dalle casse provinciali ma i membri dei nuovi consigli circondariali vibonesi avranno solo un rimborso spese, necessario per coprire le ingenti spese di viaggio in un territorio di ben 1132 chilometri quadrati. Il Partito Democratico, concretamente e non a parole, si dimostra una volta di più un'altra Italia, con proposte innovative contro la disoccupazione e il precariato nel mondo del lavoro. Gli scettici potrebbero arguire che - forse - l'istituzione di una propaggine inutile a supporto di un altro ente altrettanto inutile non è una priorità per questo territorio calabrese. Balle. Ma questo scetticismo è uno scotto salato da pagare tipico di ogni intervento rivoluzionario e migliorativo per la collettività. I cittadini capiranno, soprattutto quelli cooptati nella gestione intermedia dei Circondari, nobile e necessario ponte tra Provincia e territorio di Vibo Valentia. A nome loro, mi sento di ringraziare questo Partito Democratico che si impegna nei fatti per aiutare la gente, ponendosi in alternativa a quelli a cui formalmente fa opposizione politica per il Governo del Paese. Liberamente tratto da questo articolo di Sergio Rizzo.

02/feb/2010

In non-amore per Mancini

Vacca boia, Mancini diventa un fenomeno e ci mangeremo i maroni per averlo (s)venduto. Probabilmente ebbe a dire la stessa cosa per Favalli e Brocchi mentre criticò aspramente gli acquisti di Seedorf e Pirlo. Del resto è un predestinato, uno che si chiama Amantino di nome non può che eccellere nella Squadra dell'Ammmore.
Calcio: Berlusconi, "Non ho capito l'acquisto di Mancini al Milan"

GERUSALEMME - "L'acquisto di Mancini? Non l'ho capito proprio". Il premier Silvio Berlusconi palesa le sue perplessita' sull'acquisto fatto dai dirigenti del Milan di Adamantino Mancini, preso dall'Inter negli ultimi giorni di calciomercato. Incontrando la comunita' italiana a Gerusalemme, Berlusconi ha detto: "Lui e' un altro trequartista quando a noi magari serve qualcuno che finalizza il gioco. E' fermo da due anni non sono stato d'accordo con il suo acquisto e l'ho detto anche a Galliani". (RCD)

Nome creativo ma geniale

Per trovare un nome al nuovo edificio della Regione Lombardia probabilmente hanno partecipato alla complicata decisione diverse dozzine di Premi Nobel. Per denominare la nuova sede della Regione Lombardia con il sofisticato epiteto di "Palazzo della Regione Lombardia" ci è voluto però un voto popolare, sia pur on line e con un con una maggioranza assoluta risicata.
Sembra che i votanti per le opzioni "Ca' Longa" e "Altra Sede" siano stati affidati ai Servizi Sociali per poter fornire loro le cure del caso.
Dopo il Pirellone, il Palazzo della Regione Lombardia
Lunedí 01.02.2010 14:57

Ha un nome l'altra sede della Regione Lombardia: dopo due mesi di sondaggio, un ballottaggio durato dieci giorni e oltre 49 mila voti raccolti, i lombardi hanno scelto 'Palazzo Lombardia'. In finale c'erano anche 'Ca Longa' e 'Altra sede', ma il 52,5% dei votanti online ha accordato la sua preferenza al nome vincitore."Habemus nomem", ha scherzato il governatore lombardo Roberto Formigoni dando l'annuncio.
(fonte: affaritaliani.it)

Presidenza della Regione Campania

Per sostituire degnamente il dalemiano Antonio Bassolino, imputato una sola volta per truffa, si pensa a un dalemiano imputato due volte per accuse ancor più gravi. Sempre più in alto. L’ideale sarebbe stato un ergastolano, ma al momento non se n’è trovato uno disposto a giocarsi la faccia. Qualche ingenuo aveva pure proposto le primarie, ma è stato prontamente silenziato: non c’è tempo. Pare che i vertici del Pd abbiano appreso che si votava in Campania solo nelle ultime ore e, colti alla sprovvista, han dovuto fare tutto in fretta e furia. E poi le primarie si sa come vanno: dici agli elettori chi devono votare e quelli, per dispetto, votano sempre qualcun altro. Dunque il Pd lancia un forte segnale di rinnovamento della classe dirigente proprio dalla Campania, simbolo della questione morale a sinistra. Il governatore Bassolino è sotto processo per aver truffato la regione che egli stesso presiede per lo scandalo della monnezza. E la presidente del consiglio regionale, Sandra Mastella, non può rimetter piede in Campania essendo indagata per concussioni e lottizzazioni assortite. Ora arriva De Luca che, se eletto, si dividerà fra il palazzo della Regione e il palazzo di Giustizia: è stato rinviato a giudizio a Salerno nel 2008 con altri 47 imputati per concussione, truffa e associazione per delinquere a proposito dei maneggi urbanistici per il parco marino Sea Park; e nel 2009 con altri 13 imputati per truffa e falso a proposito della delocalizzazione delle Manifatture Cotoniere Meridionalinella nuova zona industriale di Salerno. Entrambi i processi sono in corso. Nel secondo è pure imputato Gianni Lettieri, presidente degli industriali di Napoli, che sarebbe stato favorito da De Luca. Lettieri è in corsa per la candidatura a governatore nel Pdl, che però pare preferirgli il craxiano Stefano Caldoro, incensurato. Peccato: De Luca e Lettieri avrebbero potuto farsi campagna elettorale direttamente dal tribunale, facendo compagnia a lady Mastella, che si ricandida nonostante il divieto di dimora in Campania e sarà costretta a tenere i comizi in videoconferenza dall’esilio romano. Dopo anni di scandali, si spalanca per la Campania un futuro di legalità.

01/feb/2010

McDonald Mariga?

PS: Nell'album delle figurine di Moratti mancava la bandierina del Kenya?

Il Treno dei Record

Quando c'era Lui i treni arrivavano puntuali. Ora che c'è il Governatore della Regione Lombardia i treni arrivano in anticipo e fanno il record di percorrenza. E' successo sabato scorso per l'inaugurazione di una nuova galleria del Malpensa Express che consente di abbreviare di 11 minuti il vecchio tempo di percorrenza, che era di 40 minuti. Con Formigoni il convoglio ha impiegato 24 minuti, 5 in meno della nuova tabella di marcia tra la stazione Cadorna e lo scalo aereo varesino: record del mondo sulla tratta, al primo tentativo. Dettagli: per consentire la prestazione perfetta, 25 treni sono stati cancellati mentre il treno presidenziale ha effettuato il viaggio seguito a breve distanza da un altro treno, in modo tale che il Governatore non si esponesse a figure di merda con la stampa in caso avaria del mezzo principale. http://milano.repubblica.it/dettaglio/corse-soppresse-per-il-record-scoppia-il-caso-malpensa-express/1845297

Pinguino Verde

Dove vanno gli zarri alla domenica mattina? Uno dei luoghi preferiti del tamarro automunito è dove può lavare la sua cazzo di automobile. Nella mappa sotto riportata c'è il Pinguino Verde che si trova nella zona industriale di Buccinasco prossima al confine di Assago. E qui che gli zauroni più autentici si trovano nelle mattine dei giorni festivi per tergere i propri veicoli a quattro ruote. Il truzzo assaghese o buccinaschese deve nettare la propria auto almeno una volta alla settimana: shampoo e bagnoschiuma per lavare la carrozzeria, stando ben attento a pulire i cerchioni delle ruote con un'attenzione sanitaria che probabilmente non riservano neanche per se stessi. E anche gli interni devono essere belli lindi, operazione resa difficoltosa dall'assenza di sporcizia. Di solito non porta con sè all'autolavaggio la propria compagna, in caso però sia anche lei presente all'operazione di pulitura, la donna è costretta a stare a debita distanza per ammirare le perizia di toelettatura dell'automobile, che dura mediamente un paio d'ore. Per fugare ogni dubbio sul fatto che il proprietario del mezzo sia uno zarro, egli accompagna le chirurgiche operazioni di lavaggio con musica zauronica sparata oltre i 120 decibel dalla propria autoradio in dotazione.
Visualizza Pinguino Verde in una mappa di dimensioni maggiori

31/gen/2010

Stimoli

Sicuramente al suo gruppo gli stimoli non mancano. Non ne difettano neanche i tifosi rossoneri di fronte alla settimana perfetta della propria squadra.
La Squadra dell'Amore ha ritrovato finalmente il suo gioco, peccato che il campo bagnato abbia condizionato il risultato finale.
Senza rigori inventati a proprio favore i risultati sportivi del Milan ne risentono (i cugini non solo detengono il record mondiale di rigori assegnati nell'ultimo anno e mezzo, ma sono anche la squadra che ha subito meno ammonizioni nell'attuale campionato).
Il prolifico Livorno segna il proprio quinto gol in trasferta in questo campionato (in undici gare disputate) con il compagno Lucarelli.

Le disgrazie non vengono mai sole

Cassano in prestito alla Fiorentina, e Prandelli che disse questo. Ci sono gli ingredienti per una Viola subito fuori in Champions e in Coppa Italia e un piazzamento a ridosso della zona retrocessione in Campionato, scommettiamo?

30/gen/2010

Blocco del traffico a Milano 31-1-2010

Ma - letteralmente - solo a Milano (e a Legnano): negli altri comuni della provincia domenica 31 gennaio tutte le auto potranno circolare regolarmente... I residenti a Milano non potranno quindi rompere l'amata minchia portando il caos nei comuni dell'hinterland.
Informazioni qui:
http://www.asca.it/news-MILANO_SMOG__COMUNI_PROVINCIA__NO_A_BLOCCO_TRAFFICO_PER_DOMENICA-890468-ORA-.html

29/gen/2010

Borriello il moralizzatore

E, infine, "precisazione numero cinque: il Milan non si è mai permesso di mancare di rispetto agli avversari e al loro presidente come invece ha fatto chi ci ha preso in giro indossando la maschera del presidente Berlusconi". Marco Borriello ha la memoria corta. il Milan Lab dovrebbe inserire nella dieta dei propri assistiti anche del pesce, che contiene fosforo e aiuta la memoria. Dicendo che il suo Milan si è sempre comportato correttamente con gli avversari si dimentica di un piccolo particolare: di quando tre anni fa l'attuale capitano della sua squadra espose un eloquente striscione dedicato allo scudetto vinto dall'Inter. Dopo questa bella uscita, mi aspetto che Marco Borriello diventi presto un testimonial contro il doping e contro la vaginite.

Il dilemma di Emma

Giusto espellere da Confindustria chi asseconda le logiche delle cosche pagando il pizzo, e chi assume uno stalliere mafioso?

28/gen/2010

Inter Rubbe (II tempo)

Al solito. Economia di scala sul Calippo.

Inter Rubbe (I tempo)

Una cappella di Toldone ma anche due furti contro fanno 0 a 1 per la Juventus.
Sembra quasi di essere tornati ai (loro) bei vecchi tempi.

Berlusconi: - immigrati = - delinquenza

APPROVATO ANCHE IL PROVVEDIMENTO CONTRO IL LAVORO NERO

Berlusconi: 10 punti contro la mafia «Meno immigrati: meno criminalità»

Vertice del governo a Reggio Calabria. Arriva un maxi-piano per battere le cosche. Giro di vite sull'immigrazione.

Affermare che c'è un collegamento tra immigrazione e criminalità da un luogo in cui le organizzazioni indigene malavitose della 'ndrangheta mettono in scacco lo Stato denota un tempismo e una presenza sul pezzo ai limiti dell'umorismo involontario. Non mi pare che siano gli immigrati a partecipare o governare le organizzazioni malavitose del Meridione. E che anzi siano proprio gli immigrati extra-comunitari quelli che con l'ndrangheta non vanno d'accordo.

Un'immagine della madonna

Visualizzazione ingrandita della mappa L'infinita potenza di Google e del suo servizio di mappe stradali sembra aver scovato un'entità sovrannaturale, forse addirittura l'immagine della Madonna (che questa volta non piange). (fonte)

Milan - Udinese 0-1

Scritto da dante, il 28-01-2010 07:47 Facciamo poco gli spiritosi, la vittoria di ieri sera dell'Udinese ridimensiona in maniera evidente l'importanza della nostra vittoria di domenica... è crisi Inter. (fonte) Però non è giusto programmare un quarto di finale appena tre giorni dopo il derby. Questo Milan sta diventando troppo scomodo per il palazzo, e le stanno provando tutte per fermarlo. (fonte)

27/gen/2010

Silvino

E adesso, per protesta, contro la Juve schiereremo la prima squadra

Interistiorg.org, versione test da non diffondere. Silvino, bastardo, assumiti le tue responsabilità fino in fondo.

Cinquemila euro di multa al preparatore dei portieri Silvino. Ora in Italia non c'è più la mafia.

L'Inter provvede: "Cazzi suoi". Tre mesi di stipendio in fumo. Laverà i piatti della Pinetina nel dopolavoro.

Julio Cesar: "Sembrava tanto una brava persona"

I Ris: "Lo hanno tradito tracce di seme"

Lettore Aurum: "Dalla prossima gara, su richiesta di Galliani, al Milan si assegneranno 4 punti per la vittoria e 2 per il pareggio. Non è necessario informare le altre squadre perchè per loro i punteggi resteranno invariati"

Promo 27 gennaio 10 I.org2 - il sito che vi amerebbe tutti se ne avesse il tempo - mercoled� 27 gennaio 2010

Lo scandalo dei rigori al Milan

Le ultime giornate del campionato di Serie A hanno dimostrato come il potere del Milan sul direzionamento/condizionamento fazioso delle sue partite sia ancora forte e sicuramente un fattore più importante del valore sportivo della squadra rossonera sul campo. Durante il derby Inter-Milan l'arbitro Rocchi ha diretto la gara sin dal primo minuto a vantaggio della squadra presieduta da Silvio Berlusconi, espellendo due interisti, regalando agli avversari un rigore disneyano e, nei fatti più specifici, utilizzando un costante metro di giudizio a favore del Milan. Non so se si è trattato di sudditanza psicologica verso il club più serotitulato del mondo oppure semplice devozione spontanea al team del Presidente del Consiglio, sta di fatto che il comportamento dell'arbitro di Firenze è in continuità con quanto accaduto nell'ultimo campionato e mezzo: il numero di rigori assegnati al Milan è impressionante e le cifre sono difficilmente spiegabili con semplici coincidenze statistiche. Nelle 59 partite tra quelle disputate finora nell'attuale campionato e quello di tutta la Serie A del 2008-09 il Milan ha ricevuto 19 rigori a favore avendone fischiati contro solo 6. L'Inter che, nello stesso periodo ha fatto 19 punti in più in campionato del Milan, segnando anche 10 volte di più, ha ottenuto 10 rigori in meno. Già questi dati sono inquietanti, ma se vediamo anche i rigori fischiati contro l'Inter (campione d'Italia in carica e attualmente in testa alla classifica) siamo a 5, solo uno in meno del Milan, che ne ha ricevuti 6. Numeri impressionanti della forza politica rossonera del club di via Turati, la cui debacle è stata limitata dagli "aiutini" delle giacchette nere, dodicesimo uomo in campo per i milanisti. Diciannove rigori in un anno e mezzo non sono certo un caso, dopo la presidenza della Lega Calcio di Adriano Galliani, i buoni uffici di Leonardo Meani presso i direttori di gara nel recente passato e l'attività più o meno sotterranea del probo Silvio Berlusconi. Il Milan vuole entrare nel Guinness dei Primati per il record di rigori a favore e mostrare questo riconoscimento come nuovo titolo da sfoggiare nella propria bacheca. Nessuno si vergogna e nessuno chiede: "Come mai proprio al Milan questi favori arbitrali?" E' scomodo fare domande a Silvio Berlusconi e ai suoi degni rappresentanti nella società AC Milan: con le televisioni di regime (controllate direttamente o indirettamente dal brillante magnate magnetico di Arcore) a nascondere i dati di fatto come questo.

P

Reti

Rigori

Rigori a favore diviso gol fatti

Rigori a sfavore diviso gol subiti

Fatte

Subite

Favore

Contro

Inter

133

115

51

9

5

8%

4

Milan

114

105

56

19

6

18%

13

Roma

101

99

86

12

4

12%

8

Napoli

83

74

69

6

13

8%

-7

Palermo

91

84

71

7

9

8%

-2

Juventus

107

102

65

7

4

7%

3

Cagliari

84

81

74

9

6

11%

3

Genoa

99

91

75

15

10

16%

5

Fiorentina

98

79

60

5

10

6%

-5

Sampdoria

76

75

82

9

10

12%

-1

Chievo

66

57

71

6

16

11%

-10

Bologna

60

66

92

9

10

14%

-1

Udinese

78

83

77

15

13

18%

2

Catania

62

62

80

10

6

16%

4

Atalanta

64

65

80

3

9

5%

-6

Siena

57

55

86

7

10

13%

-3

STAGIONE 2009-2010
Sta
PARTITE RETIRIGORI
Squadre PtCFT CFTRFRC
GVNPGVNPGVNPM.I.RSRSRSTRTR
Inter4911920106222115426241121845195554
Milan4010712105322012440211214935217511
Roma381080211353211155-3188171735255511
Napoli371064011434211074-4157161731243164
Palermo34117401023521975-9177101427213222
Juventus331152410514211038-101714161433281033
Cagliari31105231042420947-92114111032245522
Genoa31117311021721948-122516102035367665
Fiorentina30106131032520938-10148121426221143
Sampdoria30105501131721867-1117792326303243
Bari29106311115521786-12166101626225343
Parma29106221123621858-12127122224294233
Chievo28104241142521849-131211101122222154
Bologna231152410136216510-20161671423302221
Lazio21113441015421498-22111151116223311
Livorno211142510217216312-2291241713291032
Udinese201052310037205510-20171351422273353
Catania191033411146214710-221010111921294432
Atalanta171023511227214512-24111491820322242
Siena131124510109213414-301017122522423154
STAGIONE 2008-2009
PARTITE RETIRIGORI
Squadre PtCFT CFTRFRCPunti 07/08
GVNPGVNPGVNPM.I.RSRSRSTRTR
Inter84191450191144382594837163316703244000
Juventus741911621910543821116-23819311869376511In B
Milan7419143219856382288-23912312370351210553
Fiorentina68191423197393821512-82914242453384466In B
Genoa68191252197663819118-83919172056398744In B
Roma63191342195593818911-133523293864617633-16
Udinese581911531955938161012-18361825326150121086In B
Palermo571914141935113817615-194225152557504475In B
Cagliari531911441944113815815-232412253849504442In B
Atalanta471910361935113813817-292817173145481155In B
Napoli4619105419251238121016-3027161629434532767
Sampdoria461988319351138111314-303321163149526566In B
Siena44199551933133812818-321818152633444255-1
Catania431911171916123812719-332422172941516531In B
Chievo3819388195683881416-38152320263549441110In B
Bologna37196310193793891019-392731163143627786In B
Torino34197481916123881020-4221251636376177771
Reggina31193971934123861319-4523277353062871084
Lecce301931061925123851518-462028173937673388In B
(fonte: Gazzetta.it)