mercoledì 29 dicembre 2010

La chiavetta USB


Il 10 ottobre scorso avevo ordinato su Pixmania una chiavetta USB da 16 giga: mi ero registrato e avevo ordinato questo gingillo (vedi foto a lato). Avevo atteso paziente. Avevo scelto quale modalità di spedizione la forma più economica, ovvero avevo optato per spendere € 3,00 con Global DHL Mail. Solo che dopo quattro settimane abbondanti non mi era ancora arrivata una fava, Pixmania (da me contattata) diceva che la DHL non sapeva dove fosse. Quelli di Pixmania, accertata la mancata ricezione del piccolo pacco, hanno subito provveduto alla restituzione della mia spesa (sia del costo della suddetta chiavetta che delle spese postali, accreditando l'importo sulla stessa VISA utilizzata per il pagamento). 
Il servizio clienti Pixmania si è dimostrato inappuntabile; ma io mi chiedo come cazzo sia possibile che nel 2010 un pacco si possa perdere in giro per il mondo? 
Il vettore responsabile del trasporto (DHL) è evidentemente responsabile perchè ha smarrito un plico ad esso affidato per la consegna a domicilio, ma anche Pixmania come può pensare di affidarsi a simili puffissimi dilettanti? Non comprerò da loro più nulla, questo è certo, malgrado l'impeccabile customer-care (nota di merito non da poco per Pixmania, a mio giudizio). 
Visto che mi piacciono le sfide impossibili, dopo un mese ho ordinato lo stesso prodotto su Monclick. Al secondo tentativo ho scommesso ancora sull'eventualità che il prodotto mi arrivasse intero e/o funzionante, e ce l'ho fatta! Bello questa commercio elettronico con suspense.

Uso del telefono cellulare per gli acquisti


MASSIVE GROWTH IN M-COMMERCE

The numbers speak for themselves: 46 percent of consumers between the ages of 18 and 34 have used their mobile phones for shopping related activities.
  • 20 percent are comparing prices among retail stores;
  • 19 percent are searching for coupons;
  • 12 percent are seeking reviews/ratings while in-store, while another 12 percent are browsing through a retailer’s inventory with a mobile application;
  • 10 percent are using a GPS device to find a store;
  • 9 percent are using mobile bar codes to research products;
  • 8 percent are receiving promotional/sale text messages
Secondo la ricercona di mercato succitata un giovane tra i 18 e i 34 anni di età su due USA il proprio telefono cellulare per attività connesse agli acquisti
Queste indagini campionarie puntano ad insinuare presso i gestori dei siti internet (o comunque a tutte le aziende in senso lato) l'esigenza di dotarsi di un sito web ottimizzato per la navigazione da smartphone. 
Il messaggio è palese: se il prototipo di cittadino adulto si connette alla rete in mobilità per acquistare prodotti, beni o servizi, tu che non hai "il sito per i cellulari" sei un pirla. 
Riflessione mia: intanto più di uno su due non coniuga lo shopping coniugato al telefonino (46%) e poi non è che c'è un obbligo civile di produrre contenuti ottimizzati per i vari dispositivi in mobilità; perché - se lo si fa - bisogna farlo bene, altrimenti, di fronte a cotanta domanda di informazioni, costruire un'applicazione o un sito mobile è controproducente. 
Sposare la causa "mobile" senza produrre qualcosa di decente è un rimedio peggiore del male perché comunica al cliente un'immagine indecorosa di se stessi: attualmente, nell'Italia del 2010, sono più le aziende con siti e applicazioni vergognose di quelle che invece da questa piattaforma offrono un servizio dignitoso... 
Si preferisce, infatti, spendere male ma spendere: per poter dire "Io c'ero". Sbagliatissimo, ma che fa terribilmente tendenza.

Ho visto un re




martedì 28 dicembre 2010

PentaCampeon

C'è gente a zerotituli
 che dovrebbe informarsi
Ultimi giorni dell'anno 2010 e tempo di bilanci. Credo siano già sfuggiti a bilanisti, rubbentini e rosicoromanisti cinque piccoli particolari. Una squadra di calcio con i colori nerazzurri negli ultimi sette mesi ha vinto Campionato, Coppa Italia, Coppa dei Campioni, Supercoppa Italiana e Coppa Intercontinentale. Certo ci si può attaccare al doppio cambio di allenatore nell'Inter (ed ad altre amenità pourparler), come stanno facendo - discettando di calcio - tutti quelli che sono cognitivamente manipolati poiché vittime della prostituzione intellettuale. Per loro, rimane sempre valido questo rebus per solutori più che abili

lunedì 27 dicembre 2010

Buone feste Sovietiche a tutti


Geografi per caso

Il mare della Baviera e la birra del Principato

Come può esplodere un uovo nel microonde



Un consiglio: se volete cuocere un uovo à la coque nel forno a microonde a 850W, o potenze similari, evitate di inserire un minuto e mezzo come durata della cottura. Poi sennò quello che succede è francamente antipatico. Conviene inserire quale tempo di cottura inizialmente 60 secondi e poi - al limite - procedere 10 secondi per volta. Certo, l'effetto Sputnik (Спутник) può essere talvolta un elemento auspicabile, ma non in questo caso.

Un uovo impazzito, senza maionese.

venerdì 24 dicembre 2010

La FOTO

Quattro persone perbene (su quattro rappresentate) nella stessa immagine: è sicuramente "Record del Mondo".  Ciao Enzo.

giovedì 23 dicembre 2010

Leonardo NO grazie



Il Presidente Moratti ha cacciato finalmente il Benitez sovrappeso spagnolo. Ora però non deve fare la c*****a di sostituirlo con un altro inetto, il cui nome corrisponde a Leonardo, con l'unica motivazione di fare un dispetto alla terza squadra di Milano. Il brasiliano ha solo un anno di esperienza alle spalle, peraltro neanche tanto brillante. La soluzione ideale sarebbe assumerne uno esperto, che ha già vinto anche se in campionato minori, che è interista al 100%, che è milanese... Qui sotto il link all'ottimo blog della moglie di questo personaggio.

http://www.superficiala.com/

Commedia all'italiana




Lyon


Qualche immagine sottile del viaggio a Lione nell'ultimo fine settimana. Che è cominciato male, visto che la situazione meteorologica di venerdì scorso era drammatica tanto da mettere a rischio sia l'arrivo al Terminal 2 di Malpensa che partenza del velivolo stesso.


Lyon è una bella città in cui si può evincere la superiorità della civiltà francese su quella italica. E' una meta ideale per una breve vacanza. Mi dicevano che Lyon sta alla Francia come Milano all'Italia. E' triste constatare come i cugini transalpini siano situati su un altro livello di qualità urbana. 


Prima dell'Inter, qualcun altro avevano suonato i congolesi e forse con modalità meno amichevoli.

Peccato non aver potuto mangiare in questo paradiso dei gourmet.

Adrenalina: bello salire sulla ruota, meglio ancora quando se ne è scesi.

Questi lavativi di francesi non hanno avuto voglia di fare le finestre (e infatti hanno i cessi "ciechi") e quindi le hanno dipinte.

Selene Rosa vestita di cioccolato con 2 dvd "gratuits de qualitè": peccato che l'edicola fosse chiusa.
Impronta vintage: anche un cartello posticcio può avere il suo stile.

Realtà virtuale?

Qui hanno copiato da Genova

In questo ristorante ottima CASSOULET

Imponente distributore automatico di cagate alimentari e non.

Avendo due fiumi navigabili...

The Kebabbologue.

Più bella vista da lontano.

Qua i romani hanno costruito un anfiteatro dopo che i galli gli fecero il mazzo.

Lyon: 500,000 abitanti e 4 linee di metropolitana (questa è una stazione di una delle due funicolari).

A Lione hanno anche una Tour Eiffel sfigata.

Messaggio enigmatico anzicheno.

Senza tituli (come il BB?ilan)

La miglior boutique lionese

La Notre Dame de Fourvier è abituata bene: sotto i 4 euro le candeline non si accendono.

A me mi piace il mare

mercoledì 22 dicembre 2010

Deviazioni ed omosessualità


«Se una persona si dedica a libri e spettacoli erotici non può vivere una sessualità senza deviazioni. È risaputo che c'è chi nasce omosessuale, ma credo che esista anche chi cerca questa pratica: a riguardo ho letto il caso di un uomo che ha voluto provare un profumo da donna, e al termine di un percorso durato dodici mesi è diventato omosessuale».




Ricorsi storici

Ma come, "la Padania" scriveva che Berlusconi e Dell'Utri erano dei mafiosi? 

"Forza Di Pietro" dagli ex AN-isti

Si stava meglio quando si stava peggio

La barzelletta della democrazia capitalista
In Ungheria forse manco quando c'erano quei cattivoni dei comunisti lo Stato si permetteva di sopprimere TUTTE le redazioni giornalistiche di radio e televisioni, di multare i giornalisti che non parlano bene del Governo o di limitare le notizie di cronaca nera... 

Il ras della fossa

martedì 21 dicembre 2010

Ma come parla

La violenza è sicuramente una trappola; è entrare in un vicolo cieco; è il contrario della radicalità. Violenza è una forma di autodegradazione. Significa lasciare che la brutalità dei mezzi diventi il cannibale che si mangia la bontà dei fini. (Ceradaze ha ragione, spesso è difficile capire Niki Vendola)

Lega Nord: coraggio e onestà

Excusatio non petita, accusatio manifesta.

Foto tratta da

movimento studentesco padano



Aggiornamento: il video qui sopra è stato rimosso da YouTube poiché a suo avviso configurava "incitamento alla violenza" (testimonianza di Gilioli, da cui posso evincere come a Google non piaccia pensare). L'autore della registrazione del video è riuscito a caricarlo altrove, eccolo qua quindi.


lunedì 20 dicembre 2010

E ora l'Uomo Ragno



Il successo nel Trofeo dell'Amicizia Planetaria dei Popoli non deve far dimenticare l'inadeguatezza del panciuto allenatore ispanico. La strada è segnata: Moratti deve rinforzare la squadra con un innesto per reparto, cacciare finalmente Benitez affidandosi poscia ad un interista vero. (C'è solo un) WALTER ZENGA.



Biabiany e Ibrahimovic

C'è una sottile differenza tra l'anno solare 2010 - e anche tutta la carriera - di Jonathan Biabiany e di Zlatan Ibrahimović: il primo ha segnato il gol della sicurezza nella finale del Mondiale per Club, il secondo in quest'anno calcistico come massimo risultato al limite si è trastullato con Piqué. Il francese a 22 anni ha già vinto un'Intercontinentale, lo svedese a 29 anni risulta decisivo per le sorti internazionali delle squadre in cui milita solo quando viene ceduto.


Deve essere risultato indigesto ai bilanisti l'ultimo fine settimana pallonaro: perdere in casa in campionato dopo aver assistito alla Lezione di calcio dei cugini in quel di Dubai, con il Nasone ancora e sempre decisivo.


"Quando il gioco si fa duro, Zlatan smette di giocare; e Biabiany domina".


Numerologia del cinque

Vun du tri quater cinc 

1+1+1+1+1=5

martedì 14 dicembre 2010

Manuela Arcuri e la pubblicità



La celebre attrice Manuelona Arcuri ha vinto il premio per aver interpretato lo spot televisivo (dell'ultimo decennio) più brutto del mondo. Le sue capacità di recitazione non sono dunque universalmente note.

 

Titolo Mediaset dopo la fiducia

E' arcano e occulto quanto è successo oggi in Borsa alla quotazione del titolo Mediaset dopo l'approvazione alla Camera dei Deputati della fiducia al governo Berlusconi.

fonte Yahoo!

Dubbio ispanico


Ultimamente gli spagnoli eccellono in praticamente tutti gli sport: calcio nel mondo e in europa, contador nel ciclismo, nel basket in europa, nell’atletica negli ultimi anni sono sempre nei primi dieci, alonso ha rischiato il titolo mondiale…possibile che l’unico spagnolo che non vince un cazzo allena l’inter? (fonte)

Pancho Pardi


Chi  è quel professionista insigne della letteratura che ha scritto al deputato dell'Italia dei Valori questo intervento di ieri dell'onorevole Pardi alla Camera? Lo Studio Casaleggio (quello che segue anche l'altro movimento politico populista sinistrorso di Beppe Grillo) o un boccaccesco e anonimo autore di Zelig, che si vergogna ad appalesarsi?

“Lei non è stato eletto dal popolo, lei è stato indicato con un triviale trucco grafico, Lei non è il Presidente della Repubblica e non potrà mai esserlo… Lei è l’uomo più ricco e potente del Paese, ma il suo stile di vita ha degli aspetti francamente miserabili. La sua retorica fallocratica svela impotenti libidini senili, ma non solo per questo lei non potrà diventare Presidente della Repubblica: lei ha inquinato profondamente la vita politica italiana e il campione del falso in bilancio e dell’interesse privato, il corruttore di magistrati, il proprietario dei mezzi di comunicazione in Italia non può inquinare la massima carica dello Stato”.

 

lunedì 13 dicembre 2010

Assumere parenti e amici all'ATAC


Rome bus company employed 850 directors' relatives

La ballerina di lap dance
 assunta all'ATAC grazie alla
 conoscenza dei cubi di Alemanno.

An investigation has been opened after an Italian bus company employed more than 850 friends and relatives of senior directors – including an unqualified but attractive lap dancer.


Rome's mayor Gianni Alemanno ordered the probe into the city's ATAC transport company after details emerged of how spouses, brothers, sisters and associates of a former chief had been given jobs. One of the jobs went to an attractive lap dancer and part time local TV presenter Giulia Pellegrino, 25, who was the secretary to the ATAC director, Marco Coletti. Nepotism is rife in Italian society, with many jobs being filled through personal acquaintances as opposed to qualifications and experience. (The Telegraph)

domenica 12 dicembre 2010

Regalo (3)

Questo bellissimo gagliardetto del Parma Calcio che alle ore 12:28 circa del 28 novembre 2010 Hernan "Valdanito" Crespo ha consegnato al nostro Capitano "Pupi" Javier Zanetti tra un po' arriverà a casa mia. 


E' un auto-regalo che vale triplo perché:
  1. è il terzo oggetto che da "El Tractor" passa al sottoscritto (dopo gli omologhi oggetti contro Genoa e Catania); 
  2. il cedente capitano avversario è persona stimabile;
  3. e particolarmente il fatto che:

Il gagliardetto potra' essere firmato con dedica da Zanetti
 al vincitore.

La qual cosa ha un valore inestimabile.

Saverio è felice perché sa già a chi finirà questa creatura artistica triangolare.

Anche le piastrelle di questa parete sono più mirabili di fronte a tanta beltà.