19 settembre 2009

Rispetto per gli anziani

Vabbè che sono cittadini "anziani", ma portiamogli rispetto.
Quali sarebbero i siti (plurale, vuol dire che ce n'è più di uno) di maggiore interesse ad Assago? L'area di servizio sulla Tangenziale Ovest? La Casa dell'Acqua? Le fontane? Il campo di baseball del Parco Agricolo? I pannelli solari sopra gli uffici comunali? Le due chiese? Il Carrefour? L'ecomostro di Milanofiori Nord? Gli uffici e le fabbrichette numerose sul territorio comunale? Prenderei un giorno di ferie per vedere dove li portano.

Lunedì 28 settembre ore 19.00

Gemellaggio - scambio culturale tra gli anziani di Assago e gli anziani di Nozay.

Alle ore 19.00 le Autorità locali daranno il benvenuto alla delegazione francese presso il Circolo Anziani di Assago.

Martedì 29 settembre alle ore 9.00 è organizzata una visita ai siti di maggiore interesse storico, a cui seguirà il saluto di commiato da parte delle autorità locali.


http://www.comune.assago.mi.it/acm-on-line/Home/articolo9009172.html

18 settembre 2009

La verità di Patrizia D'Addario

"Un'esclusiva che certo sulle TV italiane non potrete vedere"
Prima serata, primo canale televisivo della Svizzera Italiana. Opera di quei "farabutti catto-comunisti ticinesi".

Via le truppe dall'Afghanistan

Il Premier Berlusconi ed il Ministro La Russa si risparmino l'ennesima finzione retorica del "dolore". La morte dei militari italiani in Afghanistan - e la tragedia autentica delle loro famiglie - ricade interamente sulle responsabilità politiche e morali del Governo; e più in generale sulle responsabilità di tutte le forze politiche di centro destra e centro sinistra che per quasi dieci anni hanno sostenuto e finanziato una guerra coloniale di occupazione: una guerra a difesa di un regime corrotto, basato sulle frodi, sorretto da criminali di guerra (Dostun) promotore persino del diritto allo stupro contro le donne. Il Partito Comunista dei Lavoratori, unico partito della sinistra italiana ad essersi sempre battuto coerentemente contro tutte la missioni di guerra, rivendica più che mai il ritiro immediato e incondizionato delle truppe italiane dall'Afghanistan. Noi non partecipiamo all'ipocrisia dell'unità nazionale tricolore attorno ad un governo di guerra e alla sua missione. Chiediamo invece a tutte le sinistre italiane di promuovere immediatamente una mobilitazione nazionale contro tutte le missioni di guerra, con manifestazione a Roma sotto i palazzi del governo.

17 settembre 2009

Cerca nick liberi sui social network

L'inutility per inutili social-network http://knowem.com/

Romina Power e il virus A/H1N1

Lettera di Romina Power ai ministri: "Dico no ai vaccini e vi spiego perché". Il testo originale è qua: http://www.scienzaverde.it/index.php?option=com_content&view=article&id=287:dico-no-ai-vaccini-e-spiego-perche&catid=55:edizione-n-5-settembre-2009 Alla cortese attenzione del Ministro della Salute, On. Maurizio Sacconi e del Vice Ministro della Salute, On. Ferruccio Fazio. Egregio Signor Ministro, Egregio Signor Vice Ministro. Vi scrivo in merito alla supposta "pandemia" A/H1N1, meglio nota come "febbre suina". Secondo quanto avete dichiarato ai media, sono previste per l'Italia due tranches di vaccinazioni; la prima in autunno 2009 e una successiva all'inizio del 2010. Come cittadina italiana e contribuente, mi permetto dunque di sottoporVi alcuni seri dubbi riguardo all'opportunità della campagna di vaccinazione. 1. Secondo quanto apprendo dalle Vs dichiarazioni, i sintomi dell'influenza A/H1N1 non sarebbero altro che quelli della normale influenza stagionale, in forma più lieve per giunta. E mentre l'influenza stagionale provoca fino a 5000 decessi ogni anno solo in Italia, in questi mesi la A/H1N1 ha provocato "soltanto" poco più di 700 decessi in tutto il mondo. 2. E' perfino superfluo rammentarVi quanto possa essere nocivo un vaccino al sistema immunitario, specialmente nei bambini e negli anziani e, di conseguenza, quanto sia inopportuno scegliere la strada del vaccino per malattie di poco conto e scarsamente nocive come questa influenza suina. 3. Gravissime accuse contro l'OMS, le case farmaceutiche Baxter, Sanafi-Aventis e Novartis e una serie di personaggi di rilievo della finanza e della politica internazionale, sono state mosse dalla nota giornalista austriaca Jane Burgermeister (leggi La Scienza Verde di agosto). Secondo la denuncia, sia il vaccino che la stessa epidemia A/H1N1 sarebbero armi biologiche deliberatamente utilizzate per la riduzione della popolazione mondiale. 4. L'ingiunzione dell'affermata giornalista contiene una dettagliata documentazione atta a dimostrare la reale entità dell'epidemia di influenza suina e del relativo vaccino, nonché le gravissime responsabilità degli enti e delle persone chiamate in causa. Sulla base dell'ingiunzione presentata dalla Burgermeister, sono attualmente in preparazione un'ulteriore ingiunzione ed una mozione ad opera di un team di esperti legali americani. Per quanto le gravissime accuse mosse contro l'OMS e Big Pharma siano ancora da dimostrare in tribunale, sarebbe quanto meno opportuno che il Ministero della Salute tenesse conto di queste, prima di "buttarsi a pesce" nell'avventura di una vaccinazione di massa. 5. La stessa OMS non ha escluso rischi, affermando che "nella produzione di alcuni vaccini per la pandemia sono coinvolte nuove tecnologie che non sono state ancora valutate estensivamente per la loro sicurezza in certi gruppi della popolazione". 6. Una serie di eventi e circostanze getta pesanti ombre su questa vaccinazione, nonché sul ruolo di Big Pharma nella politica sanitaria dell'OMS. 7. Il Vice Ministro Fazio ha dichiarato che il costo per l'acquisto dei vaccini ammonterebbe a "poche centinaia di milioni di euro". Una cifra, secondo il Vice Ministro che non creerebbe problemi, neanche in "periodi di magra" come questi. Con tutto il rispetto, considero questa dichiarazione un vero e proprio insulto ai cittadini che faticano ad arrivare a fine mese! Per questa serie di ragioni, mi appello al Vostro buon senso, nonché alla Vostra professionalità, nel chiederVi di riconsiderare la Vostra posizione sulla campagna di vaccinazione per l'A/H1N1 indicata dall'OMS, sulla base di quanto riportato sopra. Al di là delle direttive dell'OMS, la responsabilità politica in materia di sanità in Italia spetta al Ministero e per questo mi rivolgo a Voi. Vi anticipo che, nell'eventualità di una vaccinazione di massa, non mi sottoporrò ad essa. Se anche tale vaccinazione fosse fortemente vincolante o addirittura (Dio non voglia!) coatta, la rifiuterei comunque, sulla base dei punti elencati sopra, nonché delle ingiunzioni presentate. Sono in procinto di contattare la signora Burgermeister ed alcune delle più note associazioni italiane in difesa della libertà di scelta in materia di vaccinazioni sperando di ricevere aiuto e consiglio. Includo in copia conoscenza CC alcuni dei migliori siti internet italiani di informazione, al fine di lasciare una traccia di quanto Vi ho scritto. Se i gestori di tali siti internet e blog vorranno pubblicare questo mio appello a Voi, hanno il mio pieno consenso a farlo. Auspico anzi che da tale lettera possa eventualmente nascere una petizione da sottoporre alla cortese attenzione del Ministero della Salute, al fine di sensibilizzarlo ulteriormente al problema, poiché al di là della preoccupazione di alcuni cittadini per questa influenza suina - preoccupazione esclusivamente generata dal vergognoso ed ingiustificato allarmismo dei media tradizionali (un vero e proprio "terrorismo mediatico")- tanti italiani sono contrari al vaccino, lo reputano inutile e nocivo e vi intravedono i forti interessi lobbistici di Big Pharma, se non il tentativo di introdurre politiche di "militarizzazione" della sanità e di recare danno alla salute della popolazione. Nella speranza che gli argomenti esposti possano essere da Voi presi in considerazione, Vi porgo distinti saluti. Romina Power

Scudo fiscale

Sei uno spacciatore di droga e hai dovuto portare i soldi all'estero per evitare che il fisco potesse sgamare i tuoi introiti illeciti? Hai rapito qualcuno e il riscatto non potevi dichiararlo nel modello 730 e sei stato costretto a versare questi soldi in un conto all'estero? Sei dedito al racket e quelli a cui chiedi il pizzo esigono il nero sulla ricevuta? Sei semplicemente un'azienda che non fattura qualcosa e che è costretta a varcare i confini della patria per evitare di pagare le annose e fastidiose tasse antipaticamente in vigore contro quegli imprenditori che vogliono fare il loro dovere? Sei un semplice artigiano o un libero professionista che è stato costretto a recarsi una volta al mese in Svizzera per depositare soldi allergici alle aliquote della tassazione?
Nessun problema: i tuoi sacrifici non sono stati vani. Ora puoi riportare nuovamente i soldi nel nostro Paese, com'è consolidata tradizione qui nella comprensiva Italia ed elargendo una piccola percentuale puoi risparmiare rispetto a quello che avresti dovuto ingiustamente pagare. Alò. E magari, caro evasore, fai pure una pernacchia ai lavoratori dipendenti (o ai pensionati ) così stupidi da pagare ogni mese le loro tasse. Magari, non dirgli che loro sono degli sfigati. Per educazione.
Nuovo scudo fiscale, ecco le regole per non sbagliare

Lo scudo fiscale, edizione numero tre, è ai nastri di partenza. Da domani 15 settembre quindi - e fino al 15 aprile 2010 - sarà possibile rimpatriare e/o regolarizzare i capitali illegalmente detenuti all’estero. Un’idea del ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, che ha già funzionato, e bene, in passato: con i provvedimenti varati nel 2001 e nel 2002 erano emersi 73,1 miliardi di euro, che hanno comportato per il Fisco un gettito pari a 2,1 miliardi, secondo dati Ocse il più alto tra tutti i Paesi che hanno varato delle amnistie fiscali. Cioè praticamente tutte le economie occidentali: Germania, Irlanda, Belgio, Gran Bretagna, Portogallo, Australia, Canada e Stati Uniti. Rispetto alle precedenti edizioni, comunque, lo scudo 2009 prevede un’aliquota più elevata, pari al 5% del valore «scudato»
Fonte della notizia succitata

16 settembre 2009

Condono multe

Hai preso una multa prima del 2004, ti è arrivata un'ingiunzione di pagamento perchè ti eri dimenticato di pagarla e quindi hai speso più del doppio dell'importo iniziale? Sei un pirla. Se aspettavi cinque anni, pagando solo il 4% in più del minimo dell'importo della sanzione per la norma violata, risparmiavi in ogni caso. Ma sei stato onesto, quindi un pirla.

DOSSIER Ecco i contenuti del decreto anticrisi. Primo via libera della Camera
Dallo scudo fiscale alle multe: solo a Roma 400 mila sanatorie

Minicondono per le multe auto
e moratoria-debiti per le imprese

L'emendamento approvato ieri consentirà di estinguerle pagando, anche per quelle su cui è stata già emessa l'ingiunzione, una somma pari al minimo della sanzione pecuniaria amministrativa prevista per ogni norma violata e un tasso del 4% per l'agente della riscossione a titolo di rimborso. Quindi senza gli interessi.
Fonte

Zenga e Varriale

Novembre 2008: il prossimo allenatore dell'Inter discute con Enrico Varriale. Walterone farà impallidire le esternazioni di Mourinho, ne sono sicuro. "Si chieda perchè l'hanno messa lì e ce la fanno stare" "Varriale, come mai si agita?" "Oh che paura che mi fa Varriale, sono qua che tremo"

15 settembre 2009

Il centro del Comunismo

Esiste, e si trova anche con uno stradario on line. Ma è un punto geografico, non politico. E' un incrocio dove si congiunge il realismo tattico di Palmiro Togliatti, la guerilla rivoluzionaria di Ernesto Che Guevara e la coscienza di classe applicata alla dittatura del proletariato di Vladimir Ilyich Ulyanov (Владимир Ильич Ульянов) più comunemente conosciuto come Lenin. Alla fine sembra che la precedenza ce l'abbia sempre chi viene da via Togliatti, anche arrivando da via Guevara o via Lenin. In questo caso quindi, chi arrivasse da destra ha sempre torto marcio. Non dovrebbe essere solo una regola di viabilità, ma così dice il Codice della Strada. Visualizzazione ingrandita della mappa

Un buon Bonarda contro la SLA

E' un'ottima iniziativa che coniuga l'aiuto alla Ricerca per sconfiggere quella malattia bastarda che si chiama SLA (sclerosi laterale amiotrofica) con il buon vivere.
Non la solita piantina il cui ricavato della vendita va sì a qualche associazione, ma che muore di solito un paio di settimane dopo l'acquisto, anche se l'hai innaffiata e trattata bene bene (non è bello che una piantina acquistata a scopo benefico trapassi dopo così poco, malgrado il generoso atto d'acquisto). Qui con MINIMO DIECI EURO ti danno una bella boccia di rosso, un Bonarda piemontese DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita, mica cazzi).
Un acquisto solidale ideale per tutti:
  • per chi ama accompagnare talvolta un proprio pasto con la degustazione di un vino sano e genuino;
  • per chi, essendo astemio, farà bella figura a regalare questa preziosa boccia ad amici o parenti;
  • a chi è sfigato perchè non beve vino e che non ha neanche amici nè parenti a cui regalare 75 cl. di ottimo vino rosso astigiano e che quindi vedrà nobilitata una propria stanza di casa grazie alla presenza di una così nobile bottiglia.
Allora, le informazioni per aderire all'iniziativa sono QUA (il prodotto è venduto nelle piazze di parecchie città italiane, solo domenica 20 settembre prossima però). Qualora la città in cui risiedete sia sprovvista di punto vendita potete sempre spedire un puro SMS. Orsù.

14 settembre 2009

Zampirone USB

Si collega direttamente al computer e tiene lontani gli insetti. Invenzione del secolo o patacca? Funziona emettendo ultrasuoni, quindi non sarebbe neanche nocivo e puzzolente. Il limite potrebbe essere quello di coprire solo l'area di un metro e mezzo quadrato. Features: •This device adopts ultrasonic to dispel the mosquitoes •Friendly environment, no smoke, no dust, no fire, absolute safety •No harm for human body, offer a comfortable surroundings •LED indicator display, USB interface •Easy use, carry convenient •Effective range: 1.5 square meters •Max power: 0.5W •Size: 63*24*10 mm •Weight: 53g http://www.uxsight.com/product/2795/usb-ultrasonic-sonic-mosquito-pest-repeller-white.html

Faccine

Non ci si crede. Mi mancano veramente le parole. Il problema è che fanno sul serio.

Si chiama "Mettiamoci la faccia". E misura il livello di soddisfazione dei cittadini attraverso l'utilizzo di tre semplici emoticons.

EmoticonFaccina verde

Scegliendola si esprimerà un giudizio positivo

EmoticonFaccina gialla

Scegliendola si esprimerà una valutazione sufficiente

EmoticonFaccina rossa

Scegliendola si esprimerà un'opinione negativa. L'utente avrà la possibilità di comunicare in modo più preciso i motivi della sua insoddisfazione

L'iniziativa porta la firma del ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, on. Renato Brunetta, che ha coinvolto in questo progetto sperimentale cinque amministrazioni pubbliche, tra le quali l'Automobile Club d'Italia. Il metodo adottato è innovativo, intuitivo ed immediato, e supera i tradizionali strumenti di rilevazione della customer satisfaction. Grazie al sistema delle "faccine", il cittadino ha la possibilità di manifestare subito le proprie opinioni, aiutando al tempo stesso l'amministrazione a migliorare in tempi brevi eventuali lacune dei servizi erogati.

http://www.aci.it/index.php?id=2302

13 settembre 2009

Inter batte Parma 2 a 0

Vittoria sofferta contro un buon Parma, e tre punti in saccoccia. I nostri due attaccanti hanno chiuso la gara con due eurogol: prima il Re-Leone Eto'o ha inventato una parabola infilando la sfera nel sette alla destra dell'ottimo Mirante (nelle prime due gare casalinghe di campionato i due portieri avversari hanno fatto la partita della vita), poi il Principe Milito ha insaccato di giustezza dopo uno stop perfetto.
C'è un problema Bucone Lucio: secondo me non è vero che è capitano della Selecao. O comunque, se fosse vero, lo legano ad una porta con una catena da 50 metri per evitare che lo prenda la tentazione di abbandonare la zona difensiva, cosa alquanto pericolosa.
Non abbiamo giocato bene quest'oggi, ma mercoledì vengono a trovarci i campioni d'Europa ed è in questa occasione che il "riposo" odierno dovrà essere monetizzato.
Ottimo l'esordio del centrocampista sloveno 19enne René Khrin: in questi casi si dice che sentiremo ancora parlare di questo campioncino. Lui, Supermario Balotelli e Davidino Santon (neanche 60 la somma delle loro età), schierati contemporaneamente nei minuti finali, dimostrano come il Mou sappia inserire bene i giovani lanciandoli direttamente in prima squadra.
Capitolo Parma: Guidolin ha terminato la gara con ben cinque attaccanti, ai titolari Paloschi (già in forma Bilan, quindi scarsa, ma è stato ritenuto ancora troppo giovane per vestire la casacca del gerontocomio rossonero) e Biabany (ottimo elemento) ha aggiunto a gara in corso anche Lanzafame, Amoruso e Bojinov. E il primo di questi l'ha inserito sullo 0 a 0, alla faccia dei catenacciari. Una domanda, per chi sapesse rispondere: perchè oggi non c'era il solito speaker dello stadio (quello che annuncia sostituzioni e minuti di recupero)? E' da quando ero bambino che lo sento, sarei molto dispiaciuto se gli fosse accaduto qualcosa. Due settimane fa nel derby c'era, e anche venti giorni fa nella gara contro il Bari.