sabato 28 febbraio 2009

Il vice capitano

Ivan Ramiro Cordoba e il tratto di bontà comune con il suo capitano Javier Zanetti.

venerdì 27 febbraio 2009

Non ho parole

DENUNCIA PER OMICIDIO VOLONTARIO

Comunicato Stampa N. 71

L’Associazione nazionale Comitato Verità e Vita ha seguito con attenzione lo svolgersi degli eventi conclusosi il nove febbraio scorso con la morte di Eluana Englaro.

Dopo la tristissima conclusione, che ha determinato amarezza, sconcerto e contrasti nella coscienza sociale, nella classe medica e paramedica e nella pubblica opinione, l’Associazione ha ritenuto doveroso e opportuno, al di fuori di ogni intento polemico e autoreferenziale, fare appello alla Giustizia penale, principale strumento istituzionale di tutela dei diritti inviolabili dell’uomo riconosciuti dalla Costituzione della Repubblica.

La Presidenza del Comitato Verità e Vita, in nome proprio e dell’Associazione tutta, ha pertanto presentato al procuratore della Repubblica di Udine un esposto che, sulla base di ponderate argomentazioni, si conclude con una denuncia per omicidio volontario.

L’Associazione auspica che la Giustizia possa esprimersi con la necessaria serenità e consapevolezza, secondo la lettera e lo spirito della Costituzione e della legislazione vigente.

Chi eventualmente volesse maggiori informazioni sulla nostra azione può rivolgersi alla segreteria via email: veritaevita@yahoo.it http://www.comitatoveritaevita.it/pub/comunicati_read.php?read=180

giovedì 26 febbraio 2009

Ingiustizia Milan - Werder Brema

Regolamento del cazzo: i gol segnati in trasferta valgono il doppio, ma da quando?
Se vinci 2 a 0 nel primo tempo la partita va' assegnata a chi è sopra di due gol.
Non bastano neanche più i gol segnati in casa con rigori inventati.
Come cazzo ha fatto l'Inter a vincere 3 (tre) edizioni di una coppa così difficile?
Tutta colpa del gol di mano di Adriano nell'ultimo derby: da allora, Favalli non gioca più sereno.
Dida: "Pensavo di aver sentito un petardo"; il trauma infinito di un portiere violentato nella sua professionalità da alcuni elementi deviati del Carnevale di Cento (peraltro gemellato con quello di Rio).
Nedved si ritira dal calcio giocato e firma un triennale con il B?ilan.
Ottavi di finale centrati in Coppa Italia, ottavi di finale centrati anche in Coppa Uefa: manca solo l'ottavo posto in campionato e gli obiettivi sono stati centrati tutti.
Il Werder Brema è forte: è proprio per questo che è stato eliminato dai greci del Panathinaikos nella fase a gironi della Champions League ed è all'undicesimo posto della Bundesliga.
Allo studio una versione della Coppa UEFA per le vecchie glorie: Pro Vercelli, Casale e AC Milan in prima fila, ma Raimondo Vianello declina l'invito di Galliani: tensione in Mediaset.

Diritto di sciopero

Per preservare i diritti degli utenti e ristabilire finalmente una corretta dialettica con i sindacati, il Governo ha varato una riforma del diritto di sciopero. Ecco le principali forme permesse.
  1. SCIOPERO RESIDUALE Lo sciopero riguarda i trasporti ed è consentito quando tutti gli utenti sono già andati a dormire, così non se ne accorge nessuno.
  2. SCIOPERO PARZIALE Lo sciopero parziale, come dice il nome, è a metà: il lavoratore sciopera per mezza giornata. Se lavora dalle 8 alle 17, può scioperare dalle 17 alle 8 del mattino successivo. Se lavora dalle 22 alle 5, sciopererà dalle 5 alle 10 di sera del giorno successivo. Eccetera.
  3. SCIOPERO GENERALE Lo sciopero generale funziona così: se scioperi, arriva un generale, e con lui le camionette dell’esercito.
  4. PD SCIOPERO Lo sciopero Pd può essere proclamato solo qualora tutti i leader del Pd si dicano d’accordo sull’ipotesi di scioperare. Questo lo rende pressoché impossibile.
  5. SCIOPERO VIRTUALE Lo sciopero virtuale consiste nel non prendere lo stipendio andando comunque a lavorare e proclamando che si è in sciopero. E quella che fa più ridere di tutte. Ma è vera.

mercoledì 25 febbraio 2009

L'orata al microonde

Settimana scorsa io e la Bomba abbiamo acquistato un forno a microonde, dall'immagine sottostante sembra che abbiamo preso un prodotto brutto, ma non è vero. O almeno non fa cacare come sembra.
Comunque mi si è aperta una frontiera nella gastronomia... soprattutto perché era quasi 10 anni che non ne possedevo uno, più o meno da quando sono insieme alla Bomba (è desumibile un collegamento tra causa ed effetto).
E ironia della sorte, stasera mi sono cucinato in 12 minuti e con ottimi risultati una bella orata in codesto marchingegno (che, ironia della sorte, mi sono mangiato solo io, essendo la Bomba allergica alle speci ittiche). Un buon mangiare e in poco tempo. Alò.
Questa è stata la ricetta, pedissequamente seguita:
Orata in salsa citronette
  • Pulire l’orata.
  • Adagiare l’orata intera sul piatto crispy e coprire con un filo d’olio.
  • Coprire con la campana.
  • Impostare le microonde a 800 W per 12 minuti.
  • A circa metà cottura tirar fuori lo Steam Chef e girare l’orata.
  • Ricoprire con la campana, infornare nuovamente e riprendere la cottura premendo avvio.
  • Posizionare l’orata
Ingredienti per 2 persone
200 gr orata
Salsa citronette:
3 cucchiai d’olio
1 cucchiaio di vino bianco
1 cucchiaio di succo di limone
Sale
Pepe
Prezzemolo q.b.
(Ho di fatto copia/incollato la ricetta dal pdf della LG scaricabile dal sito perchè questi barboni non accludono al prodotto un ricettario, ma se ciò costa di meno all'acquirente del forno, credo che alla fine, abbiano ragione loro).

Togliatti NO, Almirante SI

Nel maggio 2008 il Comune di Firenze ha ricevuto da un suo componente (del Consiglio, suppongo) la proposta di modificare il nome di una via intitolata a Palmiro Togliatti e contestualmente di dedicarne un'altra alla memoria di Giorgio Almirante.
Posto che il comune fiorentino sia governato da una maggioranza del Partito Democratico (e quindi di pseudo-sinistra, ovvero di centro-destra), e quindi mi aspetto che la proposta non venga accolta, ma chi è stato G.A.? Intanto un personaggio di cui il suo erede politico, o meglio l'uomo che è stato segretario del partito fondato da G.A. dice di lui:
Almirante, Fini prende le distanze "Da lui frasi razziste vergognose" (repubblica)
ma sopratutto segretario di redazione della rivista "La difesa della razza", autore di queste parole:
E' meglio parlare di razzismo integrale, nel quale, come in ogni creazione di Mussolini, teoria e pratica si armonizzano in una chiara e realistica visione dell'umanita'. Si parte dal fatto biologico fondamentale - esistenza della razza italiana - e si giunge al gigantesco fatto politico: esistenza e potenziamento dell'Impero italiano. Ecco un circolo, ma non vizioso; e in esso rientra, come necessario tramite tra scienza e politica, la cultura, la nostra cultura.
Questo consigliere propone la modifica della denominazione di via Togliatti perché egli:
Quando i partigiani titini erano alle porte di Trieste, firmò un manifesto fatto affiggere nel capoluogo giuliano: "Lavoratori di Trieste, il vostro dovere è accogliere le truppe di Tito come liberatrici e di collaborare con loro nel modo più assoluto". aiutando così lo svolgimento della drammatica pagina di storia italiana delle Foibe.
Invece Giorgio Almirante è riabilitabile perché:

RICORDATO che il 22 maggio 1988 morì a Roma, Giorgio Almirante, uomo politico italiano che contribuì nel dopoguerra alla stabilizzazione delle istituzioni democratiche, traghettando nel confronto politico istituzionale sensibilità altrimenti lontane dal rispetto delle Istituzioni e del confronto democratico;

CONSIDERATO che immediatamente dopo la sua morte la presidente della Camera dei deputati Nilde Jotti e il leader comunista Giancarlo Pajetta si recarono alla camera ardente a rendere omaggio alla salma di Almirante, riconoscendone il valore istituzionale e politico nonostante le idee profondamente diverse. Come d'altronde lo stesso Almirante nel 1984 si era recato a rendere omaggio alla salma di Enrico Berlinguer a Botteghe Oscure;

martedì 24 febbraio 2009

"Forse pensa che gli altri siano dei pirla"

Un anno fa avevamo Mancini, ora abbiamo Mourinho. Ovvero prima il ruolo dell'allenatore era vacante. «Ancelotti è un grande allenatore, gioca anche lui con le parole e le emozioni. E forse pensa che gli altri siano dei pirla» «Quando lui non parla di come ha vinto l'ultimo derby, con Kakà in posizione di fuorigioco, dimostra chiaramente questo. Se Allegri avesse la bocca grande come me e come Carlo... dovremmo parlare di un gol del Milan, di Inzaghi che come Adriano deve finire con tre giornate di squalifica, dovremmo parlare di tante cose...». «Ambrosini meritava il rosso contro di noi e questo dimostra che Carlo, come me, è un allenatore fortunato».

Proverbi milanesi

Senza nome

lunedì 23 febbraio 2009

Umorismo sui lager

«Un kapò all'interno di un campo di concentramento dice ai prigionieri che ha una notizia buona e un'altra meno buona. Quello dice: "metà" di voi sarà trasferita in un altro campo". E tutti contenti ad applaudire...».
«La notizia meno buona è che la parte di voi che sarà trasferita è quella che va da qui in giù...», indicando la parte del corpo dalla cintola ai piedi.

Bagarinaggio sui biglietti aerei...

Per San Patrizio di quest'anno ho preso, circa un mese e mezzo fa, due biglietti A/R da Milano a Dublino con AirLingus: spesa circa € 220 (TUTTO COMPRESO), quindi cento euro abbondanti a testa.
In questo momento un solo biglietto per gli stessi giorni e con la stessa compagnia aerea costa circa € 500 (alla cifra pubblicata nell'immagine sottostante mancano i costi della gestione dell'acquisto tramite Visa NON-Electron e i costi di un bagaglio da imbarcare al check-in).
Considerando che il cambio del nominativo del viaggiatore costa € 100, se prendevo 10 biglietti intestati a Tizio, Caio e Sempronio e poi li rivendevo a € 300 (su EBay) guadagnavo € 100 euro secchi io e ne facevo risparmiare € 200 al quello che me lo comprava. Che mi ringraziava anche...

domenica 22 febbraio 2009

In nome della Libertà

Leggete il resoconto della pagina linkata sotto, di uno che è stato espulso dal Grande Fratello perchè girava nudo per casa e perchè aveva minacciato di defecare in giardino e nei letti degli altri concorrenti. Ma uno così è il vincitore morale della trasmissione. IDOLO
http://www.davidemaggio.it/archives/4289/benvenuti-nel-grande-bordello-paolo-completamente-nudo-e-delirante-in-casa-in-nome-della-liberta/

La fine dell'opposizione progressista in Italia

La banda Fassino, Veltroni, Prodi, Occhetto e Rutelli era già riuscita ad eliminare le forze politiche di opposizione dallo Stato Italiano (compresi loro stessi). 
Era stato difficile, nel corso degli anni, cercare di eliminare la forza comunista numericamente più forte d'Europa. Ma ce l'avevano fatta. Con forza e abnegazione, riuscendo nell'intento laddove oltre quarant'anni di CIA e relativa strategia (della tensione) non erano riusciti a fare. 
Ma ce l'hanno fatta, e questo va ad onore dei quadri dirigenti del Partito Democratico. Ce l'hanno fatta a costruire un partito dove cattolici e progressisti sedessero fianco a fianco, con la sicurezza che sulle questioni cruciali già dentro il partito non si sarebbe riusciti a decidere una favazza. E infatti, oltre ad essere riusciti ad escludere le pseudo-sinistre più radicali dalla rappresentanza parlamentare, ora hanno eletto il signor Nessuno quale segretario politico. Volevano stravincere. Sono riusciti anche a creare il terreno di coltura percui anche un Di Pietro poteva essere il loro inutile (ma coreografico) backup.
Non volevano solo far vincere Berlusconi, volevano farlo stravincere. E infatti ora hanno messo il tutto a capo di tal Franceschini. Complimenti. Non faceva meno danni eleggere l'altro Franceschini, che magari non sapeva niente di politica, ma almeno lasciava nei sinceri elettori di sinistra l'illusione di un possibile cambiamento?

sabato 21 febbraio 2009

Non è mai un errore

Da Adriano e (quasi) all'arbitro di domenica. E comunque questo Raffaele Riefoli è un grande, a suo modo. Non sbaglia un colpo.
Ascolto troppo RDS. E anche Anna Pettinelli ha le sue responsabilità.
1984 - Self control 1984 - Change your mind 1985 - I don't want to lose you 1986 - Hard 1987 - London town 1987 - Gente di mare (con Umberto Tozzi) 1988 - Inevitabile follia 1988 - Svegliarsi un anno fa 1989 - Cosa resterà degli anni '80 1989 - Ti pretendo (anche in remix) 1989 - La battaglia del sesso (originariamente intitolata "Batracomiomachia") 1991 - Interminatamente 1991 - Oggi un Dio non ho 1991 - Siamo soli nell'immenso vuoto che c'è (anche in remix) 1991 - Senza respiro 1993 - Il battito animale (cd promo) 1993 - Due (remix) 1993 - Stai con me 1995 - Sei la più bella del mondo (cd promo) 1995 - Sei la più bella del mondo 1995 - Sei la più bella del mondo (Fargetta remix) 1995 - Il suono c'è (remix) 1995 - Dentro ai tuoi occhi 1995 - Io e te (promo) 1996 - Prima che sia giorno 1996 - Un grande salto 1998 - Vita, strorie e pensieri di un alieno (promo) 1998 - Vita, strorie e pensieri di un alieno (strumentale) 1999 - La danza della pioggia (promo) 1999 - Little girl 2001 - Il suono dell'attesa... 2001 - Infinito (promo) 2001 - Infinito (strumentale) 2001 - Infinito (remix) 2001 - Via (promo) 2001 - Via 2002 - Nei silenzi 2002 - Oasi (remix) 2004 - In tutti i miei giorni 2004 - Superstiti 2005 - Aria da niente 2006 - Dimentica 2006 - Passeggeri distratti 2006 - Il nodo 2007 - Salta più alto 2007 - Nati ieri 2008 - Ossigeno 2008 - Non è mai un errore

venerdì 20 febbraio 2009

Chiesa Cattolica e Conferenza Episcopale Italiana

Che la Chiesa buttasse i soldi dell'otto per mille c'erano fondati elementi (
VEDI), che li usasse anche per spedire delle lettere (con lo scopo di cercare soldi) pure a gente che non è mai entrata in Chiesa o che NON ha mai avuto contatti con loro è una novità. Una domanda interessante: da dove hanno preso il mio nominativo? Da quale particolare hanno carpito che potevo essere un potenziale donatore di soldi alla Chiesa Cattolica? Piuttosto che dargli i miei soldi, faccio un abbonamento al BB?ilan.

L'ora di religione

Così imparano a frequentare l'ora di religione...

a Bra, in provincia di Cuneo. denunciato per lesioni e omissione di soccorso

Investe ex allievi nel cortile della scuola

L'insegnante di religione avrebbe volontariamente colpito i due ragazzi: uno è ferito alle gambe, l'altro solo contuso

Corriere

FORZA CANDIDO!

Malore per Candido Cannavò E' in gravissime condizioni

L'ex direttore della Gazzetta dello Sport è ricoverato all'ospedale Santa Rita di Milano per un'emorragia cerebrale. Le ultime parole al figlio Alessandro: "Combatterò, ce la farò come sempre"
MILANO, 20 febbraio 2009 - Candido Cannavò, l'ex direttore e ora editorialista della Gazzetta dello Sport, è ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Santa Rita di Milano, dopo avere accusato un malore ieri, mentre si trovava nella sede del quodidiano.

giovedì 19 febbraio 2009

Ad Assago non si scherza mica sull'energia solare

Energia rinnovabile...

attivo l'impianto fotovoltaico del centro civico comunale

dal 12 febbraio il Comune di Assago produce energia elettrica grazie al sole, infatti è stato attivato l’impianto fotovoltaico che ha trovato collocazione sul tetto del centro civico comunale nella centrale piazza Risorgimento. L’impianto è costituito da 32 pannelli fotovoltaici orientati verso sud, suddivisi in 2 stringhe in parallelo aventi ognuna 16 pannelli, per una superficie totale di circa 48 mq, capace di sviluppare una potenza elettrica di picco fino a 6,5 kWp.

In qualsiasi momento è possibile vedere visualizzata sul display luminoso, rivolto verso la piazza, la quantità di energia elettrica prodotta al momento e totale nonché il quantitativo di anidride carbonica risparmiata.

Il tifoso investito dopo Genoa-Fiorentina

Sull'incidente che è costato il coma al tifoso genoano: sentite cosa dice Dainelli... Questa è una possibile ricostruzione.

I fratelli Abbate e le donne

mercoledì 18 febbraio 2009

Coreografie derby numero 270

La fonte è incredibile.

Pesto alla Siciliana

Una sera di queste lo faccio.

(per 4 persone)

350g di pasta corta (penne farfalle rigatoni)
1 pugno di pinoli
1 pugno di mandorle
1 cipolla
2 spicchi d aglio
1/2 bott di salsa di pomodoro
3 cucchiai di ricotta fresca
olio evo
sale pepe
peperoncino in polvere (facoltativo)
Rosolare l aglio intero e la cipolla tritata finemente in una capiente padella con un filo d olio, aggiungere pinoli e mandorle tritate grossolanamente al soffritto rosolando per qualche minuto, aggiungere la salsa di pomodoro e portare a cottura per circa 10 min regolando di sale e pepe, eliminare l aglio e al termine aggiungere il basilico tritato al coltello e poco per volta la ricotta amalgamando il tutto fino ad ottenere una crema abbastanza densa ed omogenea. Spegnere il fuoco e lasciare riposare qualche istante. Cuocere la pasta al dente e saltare per qualche secondo nella padella con il pesto. Servire decorando con foglie di basilico.

martedì 17 febbraio 2009

Pic-nic Inter

Tre considerazioni dopo la grigliata di oggi ad Appiano Gentile per festeggiare l'innocenza di Adriano nel primo gol contro i bilanisti di domenica.
  1. Moratti compragli un'altra struttura per la griglia che questa è un po' arrugginita;
  2. Santon ha il cappellino di lana incorporato? Come si comporterà a maggio?
  3. Dopo aver visto Burdisso arrostire la carne, a Manchester si stanno ancor più preoccupando.

APPIANO GENTILE - L'Inter si festeggia così. Un allenamento intenso e poi, al termine, una grigliata. Carne e insalata, un po' di patatine, macedonia. Per salutare la vittoria nel derby e iniziare a preparare la trasferta di campionato a Bologna. Per Adriano, oggi 27enne.

www.inter.it vi propone le immagini in esclusiva della grigliata organizzata da Javier Zanetti con gli specialisti della brace Nicolas Burdisso e Walter Samuel.

GF9: Laura una ragazza romantica

C'è ancora gente che pensa che il Grande Fratello non sia una trasmissione geniale. Non sanno cosa si perdono.

Caricabatterie

Ma l'Unione Europea non può pensare a temi un po' più seri di questo?

lunedì 16 febbraio 2009

L'Alibi

Questo è il vostro alibi. State su quella strada, la Mediocrità, per colpa di un gol "rubato". Ma Adriano ha segnato di mano. Non sono cinque anni fallimentari, nella vostra campagna acquisti soprattutto. Meglio così. Beati voi eterni inseguitori. E' solo colpa del braccio di Adriano se state un po' (e da un po') indietro. Bravi. C'è solo un complotto che vi penalizza. BB?ilan alò!
BILANISTA DIVENTI PAZZO.

Pubblicità elettorale durante il voto

Sarà che Facebook è un sito internet e ha i server fuori dall'Italia. Sarà che la norma della proibizione della pubblicità elettorale dalle ore 24 del giorno immediatamente precedente la data delle elezioni viene illegittimamente considerata anacronistica. Ma sarà anche che lo schieramento che accusa (giustamente) Berlusconi del non rispetto delle Regole dovrebbe porsi qualche problema morale anche lui? L'immagine sotto riportata ne è un fulgido esempio. Nota: questo messaggio è stato scritto alle 11:52 di oggi 16/2/09 ma è stato pubblicato alle ore 17:00 della stessa data, ovvero due ore dopo la chiusura delle urne per le elezioni regionali della Sardegna.

La prima conferenza stampa di Davide Santon

(Quello che gli dice "Ciao Bambino" è Mourinho)

Temperatura prevista

domenica 15 febbraio 2009

Inter 2 Milan 1

Chissà se anche a -11 continueremo a sentire starnazzare i simpatici cugini bilanisti. 
Il risultato va stretto sicuramente all'Inter che ha meritato in più occasioni di segnare il 3 a 0, ma un Adriano impreciso, che non ha convertito in gol un paio di nitide occasioni, ha consentito il gol della bandiera agli avversari odierni.
Un'Inter comunque sempre in crisi, che incassa l'ennesima rete in casa, ma che almeno dimostra di aver superato il blocco psicologico contro le squadre "piccole".
Il punteggio finale di 2 a 1 consentirà ai bilanisti, innanzitutto di rosicare di più (già un buon risultato questo), e secondariamente di esprimere una serie di congetture:
  • SE il primo gol di Adriano fosse stato annullato;
  • SE quello di Inzaghi convalidato (bello il destro al volo nel sette);
  • SE avessero fischiato tre rigori per il Bilan;
  • SE Kaladze avesse giocato nell'Inter;
  • SE l'arbitro avesse dato 27 minuti di recupero invece che 4;
  • SE Julio Cesar avesse fatto un fallo da espulsione e fosse stato espulso, senza un portiere di ruolo finiva 2 a 2.
Le verità sono che il BB?ilan non ha giocato in modo sereno perchè concentrato sulla sfida di Coppa Uffa di mercoledì prossimo, contro quel Werder Brema che stava eliminando l'Inter dalla prima fase di questa CL (quindi se il Bilan li batte è automaticamente più forte della squadra campione d'Italia). Che senza rigori regalati (a San Siro quest'anno ne ha avuti 8, di cui più di metà dubbi o inesistenti) il santo BB?ilan non riesce a vincere proprio benissimo le partite. L'infortunio di Favalli ha privato Ancelotti di un terzino destro più forte di Maicon. Per non parlare dell'assenza dell'ultim'ora di Pirlo.
Nell'immagine sottostante i tifosi del BB?ilan, mai domi e sempre ironici, si crogiolano dell'avere pieno possesso dei bagni pubblici dell'impianto di San Siro. 
(foto Gazzetta)

Puffi all'ENEL

E' più di un anno che ho domiciliato il pagamento della mia bolletta della luce (ENEL Elettricità) sulla mia carta di credito (VISA), appoggiata regolarmente sul mio conto corrente bancario (presso il Monte Paschi); venerdì scorso l'Enel mi manda una raccomandata in cui mi dice che non risulta loro alcun pagamento per una fattura in scadenza 27/12/08 e che, se entro 7 giorni dall'emissione di quella raccomandata non pagherò, mi staccheranno la fornitura di energia.
A parte che la raccomandata mi è arrivata 10 giorni dopo la data dell'invio (un mistero italiano), ma la mia carta di credito ha sempre funzionato, da un anno a questa parte. Com'è possibile che abbia sempre funzionato ma non quando l'Enel doveva caricare il costo della bolletta della sua bolletta della luce? Ci sono delle ragioni per cui Visa e MPS aborrono il fatto di dare dei soldi all'Enel? Morale della favola venerdì ho dovuto pagare manualmente la stessa bolletta collegandomi al sito dell'Enel. Modalità di pagamento? La stessa carta di credito Visa, prima orrendamente ripudiata. Qual è la comodità di domiciliare l'addebito di una bolletta se poi devo pagarla d'urgenza, sotto minaccia di distacco dell'utenza? (E spedire all'Enel un fax per dimostrare loro che non sono un cliente moroso). Ci dev'essere la longa manus dei Puffi nella gestione dei processi di fatturazione dell'Enel (nell'immagine una riunione tecnica di questa puffosa azienda).
Ovviamente quanto scritto è tutto documentato, tranne l'ipotesi dell'accordo tecnico Puffi-ENEL. Due indizi non fanno ancora una prova. Non è infatti la prima volta che il colosso dell'energia mi mostra i suoi piedi d'argilla, vedi mio contratto per la fornitura del gas.

venerdì 13 febbraio 2009

Vauro 12/2/09 - Anno Zero

Goliardia e turbativa dell'ordine pubblico

Secondo le attuali norme vigenti sul divieto delle trasferte organizzate e sulla tutela dell'ordine pubblico anche il volo di Gabriele D'Annunzio su Vienna sarebbe stato considerato non un gesto dimostrativo non-violento ma un attentato alla sicurezza pubblica... Sembra infatti che i tre tifosi del Catanzaro che hanno sorvolato lo stadio di Cosenza (dove la propria squadra era impegnata contro i rivali storici) e sul quale hanno lanciato innocui volantini siano stati tratti in arresto. Mi auguro che la notizia sia infondata. 9 agosto (1918): d'Annunzio raggiunge in volo Vienna, lanciando sulla capitale nemica 40.000 volantini con un suo testo italiano e altri 350.000 con un testo di Ojetti in lingua tedesca. In entrambi i messaggi è contenuta una provocatoria esortazione alla resa. L'impresa gli vale la medaglia d'oro, che viene commutata nella promozione a ufficiale dell'Ordine militare di Savoia fonte

mercoledì 11 febbraio 2009

Amore mercenario

Da questa stagione alcune società hanno deciso di distribuire tessere di riconoscimento personalizzate in modo da poter più facilmente riconoscere i propri tifosi sia in ottica sicurezza (per gli accessi agli stadi) che in ottica economica (per la vendita dei biglietti). L'AC BB?ilan ha deciso di produrre la sua Tessera del Tifoso. Costa € 10, se il rilascio non è contestuale all'acquisto di un biglietto o di un abbonamento. Lo slogan che pubblicizza l'iniziativa dice che averla è una "Dichiarazione d'amore al BB?ilan": non è una bella frase, di solito chi paga per avere l'amore ha un nome e anche chi è pagato per; consiglierei di modificarla... L' FC Internazionale non la fa pagare a nessuno, indipendentemente dall'acquisto di un biglietto o dal fatto che non si sia superata una quota massima. Ma l'Inter è diversa dal BB?ilan. Una curiosità: gli errori ortografici nello stralcio di pagina web sotto riportati sono originali, in sei mesi non sono riusciti a correggerli.

Tessera del Tifoso Cuore Rossonero

Dichiarazione d’amore!

I tifosi sono per la squadra rossonera una componente unica, speciale: è per questo motivo che il Milan ha deciso di dare loro un segno tangibile del proprio sentimento. Nasce così la Tessesra del Tifoso Cuore Rossonero, la Carta multifunzionale che rappresenta il nuovo modo di vivere la passione per il Milan: è l'opportunità che la società dà ai suoi tifosi di manifestare l'attaccamento ai colori.

Oltre a sostituire l'abbonamento e il singolo biglietto come strumento di ingresso allo stadio, la Carta racchiude nel suo speciale Cuore un ricco ventaglio di iniziative che valorizzano e premiano la fedeltà di ogni tifoso, traducendo in agevolazioni e vantaggi l'affezione negli anni, il tempo dedicato, i costi sostenuti e l'impegno profuso nell'esprimere la propria passione rossonera.

Se sei "innamorato" del Milan, la tessera Cuore Rossonero ti renderà protagonista di un nuovo modo di vivere il tuo amore per questi colori!

Che cos'è Cuore Rossonero

Cuore Rossonero è un’unica tessera, ma ha molteplici valenze: sarà il tuo abbonameto, sarà il tuo biglietto e molto altro ancora!

  • È lo strumento che ti consente l'ingresso allo stadio A partire dalla stagione 2008/2009, infatti, Cuore Rossonero sostituirà la tessera di abbonamento e sarà il supporto su cui caricare i biglietti delle singole partite. Andrà a sostituire nel tempo il biglietto cartaceo.
  • È un attestato di fedeltà del tifoso Per la prima volta grazie a questo strumento sarà possibile premiare la tua passione attraverso l'attribuzione di un punteggio. I Punti Stella - questo il nome dei punti assegnati - ti permetteranno di accedere a una speciale classifica che diventerà strumento per premiare i tifosi più fedeli. In base al numero di Punti Stella accumulati sulla Carta, infatti i titolari di Cuore Rossonero potranno godere di speciali facilitazioni nell'acquisto di bliglietti per particolari partite.
  • E' anche una carta prepagata Cuore Rossonero, in quanto carta bancaria potrà essere utilizzata anche come una qualsiasi prepagata ricaricabile. In futuro ti consentirà di acquistare biglietti e tessere attraverso gli sportelli bancomat e/o su internet.
  • È uno strumento di Loyalty (fidelizzazione) Ttramite l'utilizzo di Cuore Rossonero in esercizi commerciali convenzionati potrai accumulare speciali Punti Milan per vincere fantastici premi e indimenticabili giornate all'insegna dei colori rossoneri o in compagnia dei tuoi campioni. Sono inoltre in fase di studio e predisposizione alcune iniziative per accrescere sempre di più la fidelizzazione dei nostri sostenitori.

Cuore Rossonero sarà gratuita per i primi 100mila tifosi che sottoscriveranno in abbinamento alla Carta l'abbonamento per la stagione 2008/2009 o acquisteranno in abbinamento un biglietto per una partita casalinga del Milan. In tutti gli altri casi avrà un costo di 10 Euro.

Tessere celebrative

Ogni anno verrà emessa una tessera celebrativa della stagione. Tutti i collezionisti e i tifosi già in possesso di Cuore Rossonero che desiderassero averla, potranno richiederla di stagione in stagione alla banca al costo di 10 euro. In questi casi la nuova tessera disattiverà quella eventualmente già in possesso e utilizzata la precedente stagione.

Fonte originale

Compagno Murdoch

SCIOPERO SUL SATELLITE

Sky non rinnova i contratti a termine

I sindacati di categoria hanno proclamato uno sciopero con modalità ancora da definire: l'azienda ha deciso di non rinnovare centinaia di contratti a termine. A rischio la diretta del derby di domenica

Milano, 10 febbraio 2009 - Gli abbonati a Sky rischiano di non poter vedere il derby tra Inter e Milan in programma domenica prossima, 15 febbraio, allo stadio di San Siro. I sindacati confederali di categoria di Milano, Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil, hanno infatti proclamato per quel giorno uno sciopero, con modalità ancora da definire.

L’agitazione è stata organizzata per protestare contro la politica del personale dell’azienda, che ha deciso di non rinnovare centinaia di contratti a termine e sta, si legge in una nota della Cisl, “surrettiziamente mettendo ai margini le lavoratrici al rientro dalla maternità. Le parti si sono incontrate lo scorso 6 febbraio, ma l’appuntamento si è concluso con un nulla di fatto”.

”Ci dispiace per gli sportivi - scrive il segretario generale della Fistel-Cisl di Milano, Renato Zambelli -, ma di fronte alla totale chiusura dell’azienda ad avviare un serio confronto su questi temi non abbiamo altra scelta. Il posto di lavoro e il diritto alla maternità sono più importanti di una partita di calcio. L’auspicio è che da qui a domenica il management torni sui suoi passi”.

http://quotidianonet.ilsole24ore.com/sport/2009/02/10/150565-rinnova_contratti_termine.shtml

Un video sereno e pacato in vista del derby

martedì 10 febbraio 2009

Italian democracy

«Quanto accadde all'interno della scuola ******* fu al di fuori di ogni principio di umanità, oltre che di ogni regola ed ogni previsione normativa, anche se fu disposta in presenza dei presupposti di legge» Non è un commento riferito ad un'irruzione in una struttura scolastica cilena o argentina durante le dittature degli anni Settanta o Ottanta ma il testo di una sentenza sui reati commessi nell'irruzione alla scuola Diaz accaduti durante il G8 del luglio 2001 nell'italianissima Genova del XXI secolo.

Precari

Finalmente vicino alla soluzione il problema dei lavoratori assunti con contratti a termine, ovvero a tempo determinato. Non avranno più un lavoro precario. Almeno una parte di loro ---> Continua

lunedì 9 febbraio 2009

Un minuto di silenzio prima del derby

Non voglio apparire dissacrante. Domenica prossima si giocherà a Milano la partita più importante della stagione per le due squadre della città. Sarebbe molto bello che la Lega Calcio, in accordo con le due società, dedicasse il minuto precedente all'inizio della gara alla memoria di ELUANA ENGLARO. Indipendentemente dai colori calcistici o politici, che ognuno dia a quei sessanta secondi il valore che crede o che vuole. Eluana se lo merita.

Ciao Eluana

Eluana Englaro 
(Lecco, 25 novembre 1970 
 Pescate, 18 gennaio 1992)

Cronaca Vera

E' un lunedì mattina qualsiasi e c'è un marito che vorrebbe uscire di casa per andare al lavoro. C'è una moglie che ha già raggiunto l'azienda in cui è impiegata. Ma il marito non può uscire di casa. Cosa c'è che non va? Mah nulla di particolare, senonché questa moglie è uscita con due mazzi di chiavi, di cui il secondo non era il suo... Solo un tempestivo intervento del suocero (dotato di copia delle stesse) libera il recluso dai personalissimi arresti domiciliari a cui questo marito era stato colposamente quanto illegittimamente sottoposto...

Giornalismo?

Telecom Italia licenzierà 11,000 dipendenti entro il 2011. Zeus News commenta la notizia con questa immagine: Pagina originale.

"La condena a vivir sin límites es peor que la condena a muerte"

P. ¿Qué le ha parecido el aplauso de la Iglesia al movimiento de Berlusconi?

R. De la Iglesia no hablo. Siento un sagrado respeto por ella y espero de ella lo mismo. Espero que sepan lo que dicen y lo que hacen, pero no polemizo con ellos. La Iglesia no tiene nada que ver en el asunto. No me puede imponer sus valores. Puede opinar, pero lo que diga no tiene que ver conmigo ni con Eluana. El magisterio de la Iglesia es moral; el Estado es laico, y en él están también los católicos. Lo que dice la Iglesia les debe afectar a ellos, no a los que no profesamos esa confesión. De forma que todo lo que digan es su problema, no mío.

P. Quizá ése sea el fondo del problema. Es usted demasiado laico.

R. Me dicen siempre que estoy años luz por delante, que soy demasiado avanzado. Pero yo no puedo volver atrás para darles placer, lo siento. Ellos están a su nivel y yo vivo en un Estado laico. Los 2009 años de historia de la Iglesia van por un lado y el Estado va por el suyo. Yo para pedir justicia no me he dirigido a ellos, sino a los tribunales de Justicia. A ellos no les he pedido nada, ni se lo pediré. Pueden decir lo que quieran, no lo discuto, pero esta historia está fuera de su poder.

P. Berlusconi dijo el viernes que no puede quejarse usted de que el caso le haya costado dinero porque las monjas de Lecco siempre han atendido gratis a Eluana. ¿Cómo recibió esas palabras?

R. Hubiera dado todos los recursos del mundo para evitar que Eluana pasara así estos 17 años. Todo el dinero del mundo. El único coste que nos interesa es la libertad fundamental de mi hija. Si hubiese sido por Eluana, no habría costado ni un euro. Yo no pedí que la mantuvieran viva, pedí que la dejaran morir el primer día que me dijeron que estaba así. Decidieron ellos, no nosotros. Fuimos obligados a mantenerla viva, sin capacidad de entender ni de querer, por unos médicos que no sabían nada de nosotros. Fue un acto de una violencia espantosa. Por eso pedimos a la sociedad que nos ayudara. Ése es el precio que hemos pagado.

Prosegue su El Pais