mercoledì 30 dicembre 2009

Linguine allo scoglio

Ricetta spettacolare da produrre quanto prima.

Ingredienti per 8 persone

Quantità
Ingrediente
800 g
linguine
300 g
calamari
200 g
canocchie
300 g
gamberoni
300 g
cozze
300 g
vongole veraci
1 bicchere
vino bianco secco
q.b.
olio oliva etravergine
50 g
peperone verde
200 g
pomodorini maturi
mazzetto
prezzemolo
uno spicchio
aglio
q.b.
pasta di acciughe

Preparazione

Rosolare l'aglio schiacciato con l'olio e il peperone e la pasta di acciughe.Unire le vongole veraci, sfumare con il vino bianco. Non appena le vongole si sono aperte aggiungere le cozze.Unire i calamari tagliati ad anelli, le canocchie ed gamberoni privati del filamento. Aggiungere anche i pomodorini lavati e tagliati a metà. Cuocere le linquine in abbondante acqua salata.Scolare la pasta ed unirla al sugo.Saltare in padella qualche minuto. Infine aggiugere pepe a piacere e il prezzemolo tritato.

Fonte Espresso

martedì 29 dicembre 2009

Ciao Freccia Nera

A me piaceva. Soprattutto (o forse "solo") nei contropiedi in cui è maestro, per punire senza appello le sguarnite difese avversarie. Io lo avrei tenuto: alla fine, pur con il legionario oplita macedone Pandev (e senza Eto'o in licenza per la Coppa d'Africa), non abbiamo in rosa milioni di attaccanti. Ma tant'è. Il Mou vuole la rosa corta. Sperem. Per chi non lo sapesse, passerà al Genoa. Prima avevano Milito e Floccari, ora hanno Suazo e Crespo. Avranno una convenzione con l'AMSA. http://www.corrieredellosport.it/Notizie/Calcio/91526/Lazio,+preso+Floccari:+al+Genoa+Suazo+dall%27Inter

Denuncia della denuncia

Ho perso il generatore di numeri per accedere al mio conto corrente on line. Allora ho fatto regolare denuncia presso una caserma dei Carabinieri. La mia banca altrimenti non me da un altro. Solo che ho smarrito anche la denuncia. Devo denunciare la scomparsa della denuncia di smarrimento della denuncia?

San Desiderio di Assago innevata

Continuano i post festivi in codesto blog. Ma questa è foto assai bella. Il soggetto è la chiesa (costruita addirittura nel XIII secolo) sita nel centro di Assago. Immancabili neve, albero di Natale e luminarie. Solo per gli ultimi due è responsabile il Comune. http://www.flickr.com/photos/25561700@N08/4204889184/

lunedì 28 dicembre 2009

Ma il cielo è sempre più blu.

Immagini e testo, non si pensi all'interprete.
Chi vive in baracca, chi suda il salario chi ama l'amore e i sogni di gloria chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria Chi mangia una volta, chi tira al bersaglio chi vuole l'aumento, chi gioca a Sanremo chi porta gli occhiali, chi va sotto un treno Chi ama la zia chi va a Porta Pia chi trova scontato, chi come ha trovato na na na na na na na na na Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh... Chi sogna i milioni, chi gioca d'azzardo chi gioca coi fili chi ha fatto l'indiano chi fa il contadino, chi spazza i cortili chi ruba, chi lotta, chi ha fatto la spia na na na na na na na na na Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh... Chi è assunto alla Zecca, chi ha fatto cilecca chi ha crisi interiori, chi scava nei cuori chi legge la mano, chi regna sovrano chi suda, chi lotta, chi mangia una volta chi gli manca la casa, chi vive da solo chi prende assai poco, chi gioca col fuoco chi vive in Calabria, chi vive d'amore chi ha fatto la guerra, chi prende i sessanta chi arriva agli ottanta, chi muore al lavoro na na na na na na na na na Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, ma il cielo è sempre più blu Chi è assicurato, chi è stato multato chi possiede ed è avuto, chi va in farmacia chi è morto di invidia o di gelosia chi ha torto o ragione,chi è Napoleone chi grida "al ladro!", chi ha l'antifurto chi ha fatto un bel quadro, chi scrive sui muri chi reagisce d'istinto, chi ha perso, chi ha vinto chi mangia una volta,chi vuole l'aumento chi cambia la barca felice e contento chi come ha trovato,chi tutto sommato chi sogna i milioni, chi gioca d'azzardo chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo chi è stato multato, chi odia i terroni chi canta Prévert, chi copia Baglioni chi fa il contadino, chi ha fatto la spia chi è morto d'invidia o di gelosia chi legge la mano, chi vende amuleti chi scrive poesie, chi tira le reti chi mangia patate, chi beve un bicchiere chi solo ogni tanto, chi tutte le sere na na na na na na na na na Ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, ma il cielo è sempre più blu uh uh, uh uh, uh uh..

giovedì 24 dicembre 2009

L'errore come strategia comunicativa?

Ormai l'album delle figurine dei calciatori non se lo caga più nessuno. Un po' il cartaceo è inviso alle nuove generazioni (target principale del prodotto) e un po' le rose da almeno 25 giocatori per 20 squadre della Serie A, più le serie minori, più i numerosi cambi del mercato di riparazione di gennaio scompaginano il rigido formato di una raccolta di immagini di giocatori e stemmi del calcio. Morale della favola, quale escamotage più riuscito può essere quello di scrivere un'informazione errata, conoscendo il problema a priori, per rilanciare il prodotto? Attraverso il farne parlare nei media, facendosi una pubblicità gratuita anche se apparentemente negativa.
Sapendo che il numero dei campionati di Serie A che hanno assegnato uno scudetto è limitato (si parla di un po' più di un centinaio, non di miliardi come ordine di grandezza, una cifra apparentemente gestibile senza complessità) e che fare un errore nell'assegnazione del numero di scudetti sarebbe un abbaglio da dilettantismo clamoroso. Se invece la Panini avesse partorito questo errore per negligenza sarebbe però ancora peggio. Ci sarebbero dei puffi a gestire questo storico servizio delle figurine. Comunque i casi sono due: terroristi del marketing o suicidi del prodotto. Mi auguro la prima.
ERRORE NELL'ALBO D'ORO
L'album Panini si dimentica uno scudetto della Roma
Il direttore: «Deprecabile errore tipografico, ci cospargiamo il capo di cenere»
http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/09_dicembre_23/panini-assegna-roma-duescudetti-invece-ditre-1602200662285.shtml

mercoledì 23 dicembre 2009

Maltempo sorprendente

Nell'immagine sotto riportata c'è l'attuale situazione dei treni in arrivo e in partenza dalla stazione di Milano Centrale. Sottolineo però le dichiarazioni dell'amministratore delegato di FS dell'altro giorno, secondo cui è stato il maltempo a causare i problemi alla circolazione. Un giorno di freddo, di pioggia o di neve una volta ogni tanto è effettivamente un evento imponderabile e inaspettato. Fs: Moretti; rimborso non sta a noi, non responsabili maltempo ROMA (MF-DJ)--"Non sta a noi poter rimborsare, non possiamo essere responsabili degli eventi naturali". Cosi', intervenendo a Sky Tg 24, l'a.d. di Fs, Mauro Moretti, ha risposto a chi gli chiedeva se i passeggeri dei treni che in questi giorni hanno subito consistenti ritardi a causa del maltempo avessero diritto a qualche forma di rimborso da parte delle Ferrovie. Moretti ha ricordato che in tema di rimborsi "ci sono fortunatamente delle direttive europee, che regolano una materia che prima aveva diverse applicazioni spontanee nei vari Paesi, e che stabiliscono quali cause di ritardo dipendono dalle compagnie ferroviarie e quali non dipendono".

Il bidone Diego

Pure Mediaset piglia per il culo la Juventus per l'acquisto di Diego. Etichettandolo ancora come l'acquisto simbolo dell'ultimo campagna trasferimenti della Serie A. In realtà l'AFFARE l'ha fatto il Werder Brema che è riuscita a farselo pagare 24,5 milioni di euro.
Eh sì, era proprio un fuoriclasse.

martedì 22 dicembre 2009

Neve, treni e Leti Moratti

Come cazzo è possibile che nella seconda città italiana se scendono 30 centimetri di neve non ci riesca a muovere, né in automobile né con i trasporti pubblici?
Come cazzo è che in Finlandia (Finlandia) - ad esempio - i treni non subiscano ritardi nella circolazione manco a -30°, e con la neve che cade per buona parte dell'inverno?
La Moratti non dica ancora che se ogni tanto nevica è tutta colpa della sfortuna.

Complottismo (I)

Le teorie dei "fantasiosi complotti" hanno avuto facile vita anche per l'attentato a Berlusconi di due domeniche fa.
Secondo la realtà, riportata dagli univoci racconti di testimoni e giornalisti che hanno assistito alla scena, si è trattato chiaramente di un uomo (poco assennato) che ha lanciato sul viso del Premier una riproduzione del Duomo. Ferendolo. Posta la gravità del gesto e la passività colposa della scorta che ha permesso l'insano gesto, rimangono i fatti.
I complottisti però devono andare contro il senso comune, perchè devono individuare una storia strana e irrazionale rispetto ad eventi che non abbisognano di alcuna spiegazione forzatamente stralunata. Si sentono obbligati a farlo per rigettare le normali regole della razionalità. Per loro, solo se ci sono motivazioni astruse o controintuitive i fatti diventano "reali".
Per la ratio dei complottisti, quindi, è un valore aggiunto trovare soluzioni alternative bizzarre alle verità storiche; perchè fa sentire loro più creativi e meno scettici, critici verso la realtà.
A questo proposito, a strenuo favore delle teorie complottiste, posso proporre una lista di fatti storici che si possono tranquillamente leggere in chiave alternativa. A voler studiare la cosa, magari si può trovare pure la prova...
  • Caio Giulio Cesare non è stato vittima di un complotto, che gli è costato la vita, ma si è suicidato, come Cleopatra;
  • Giovanna d'Arco si è data fuoco da sola (imitata, secoli dopo, da Giordano Bruno);
  • ad Hiroshima e Nagasaki nell'agosto 1945 i giapponesi si sono nuclearmente autobombardati, gli americani non sapevano neanche dov'era il Giappone negli anni Quaranta;
  • Chernobil è stato un tentativo sovietico di diffondere il comunismo attraverso l'uranio, ma la CIA ne ha limitato i nefasti effetti sulla socializzazione dei mezzi di produzione provocando giocoforza terribili effetti collaterali;
  • la battaglia delle Termopili del 480 a.C. non è mai avvenuta perchè i persiani invasero la Grecia in traghetto;
  • Bush ha organizzato da sè l'abbattimento delle Torri Gemelle, con gli ulteriori finti attentati a Pentagono e Casa Bianca.
Riporto il documento che "svelerebbe" la montatura sull'attentato a Berlusconi. No comment.

lunedì 21 dicembre 2009

Giuro che non è una battuta

Le Ferrovie dello Stato non rimborseranno i passeggeri per i ritardi provocati dal maltempo. "Non possiamo essere responsabili di eventi naturali", ha detto l'amministratore delegato di Fs Mauro Moretti

Moretti, ad delle Ferrovie: "Nessun blocco alla rete", ma ai passeggeri consiglia di portarsi in vagone "una coperta e dei panini".
http://www.repubblica.it/2009/12/dirette/sezioni/cronaca/maltempo1/lunedi21/index.html

Il ritorno del Partito dell'Amore

domenica 20 dicembre 2009

Pubblicità ad minchiam

Grande lucidità di chi ha pianificato una campagna banner volta a sponsorizzare viaggi balneari in Grecia nel mese di dicembre. Bisogna scomodare l'espressione "ad minchiam" del compianto Professor Scoglio per descrivere questo sperpero di risorse organizzato da una web agency troppo
rispettosa delle esigenze del cliente, forse più disattento che pollo.

venerdì 18 dicembre 2009

Sorteggio ottavi di Champions


Elimineremo padre, madre e soprattutto la figlia.

Regalo

Non si dica che sono feticista (del Capitano), ripetitivo, fanatico o prodigo. Mi sembra giusto pensare concretamente anche al resto del mondo, sapendo che chi riceve certe donazioni aiuta concretamente il prossimo bisognoso. Definiamolo un auto-regalo solidale. Un oggetto unico e originale che nobilita il luogo in cui verrà esposto e che trasuda la saggezza di chi l'ha ricevuto per primo.

giovedì 17 dicembre 2009

Piergianni Prosperini

Chi non osserva le nostre leggi, non condivide i nostri valori e - quindi - non ama la nostra Patria non è un bravo cittadino e quindi non merita di stare in Italia (lo sosteneva l'assessore regionale allo Sport Turismo della Regione Lombardia). Ma dove lo mandiamo, oltre che in carcere, uno responsabile di corruzione e turbativa d'asta che, ricoprendo una carica pubblica, invece che essere un prototipo di onestà incappa nelle fattispeci di reato? Fonte ACCUSE DI CORRUZIONE E TURBATIVA D'ASTA - Stando a quanto si apprende negli ambienti giudiziari l'assessore della regione Lombardia Piergianni Prosperini è accusato di corruzione e turbativa d'asta nell'ambito di appalti a società che hanno gestito la pubblicità. http://www.prosperini.it/immagini/leggi_valori/leggi_valori.pdf

mercoledì 16 dicembre 2009

Don Verzè e la Costituzione

Domenica scorsa il Presidente del Consiglio è stato ferito da un uomo di 42 anni che gli ha lanciato in faccia un modellino del Duomo; il gesto va ovviamente e fermamente condannato perchè la violenza è sempre sbagliata. Detto questo, mi lasciano un po' basite le dichiarazioni di don Verzè, fondatore dell'ospedale in cui il premier è ancora ricoverato ("Ha sempre difficoltà a dimettersi" verrebbe tragicomicamente da dire). L'edizione on line del quotidiano Libero riporta quanto segue: "Secondo don Verzè «questo episodio è anche un monito. Il segno che è davvero il tempo di cambiare la Costituzione»." Successivamente lo stesso precisa meglio il suo pensiero: "Secondo il fondatore del San Raffaele, «è chiaro» che la magistratura ha contribuito a creare questo clima: «È chiaro che è così - sostiene - Questo è il vero motivo per cui occorre ritoccare la Costituzione. Anche la caccia all'uomo giudiziaria ha creato il contesto in cui è stata possibile l'aggressione. La magistratura dev'essere ricondotta al suo ruolo. Che è al di sopra e al di fuori della politica. I magistrati non devono fare politica; sarebbe come se il Papa o la Chiesa pretendessero di farla»." Ora, premesso che ognuno ha diritto di esprimere liberamente il proprio pensiero, ma che c'entra uno scalmanato che ferisce Silvio Berlusconi con la magistratura e la Costituzione della Repubblica Italiana? La nostra Costituzione appare come uno strumento democratico efficace per regolare la vita repubblicana. Fortunatamente i padri costituenti l'hanno costruita bene introducendo un elemento di rigidità forte per evitarne le facili modifiche (articolo 138). Vorrei capire come, modificando gli articoli della prima legge dello Stato si poteva evitare la vile aggressione al Presidente del Consiglio. Di seguito, il link agli articoli che disciplinano la Magistratura. http://www.senato.it/istituzione/29375/131336/131391/131392/131393/articolo.htm
PS La parte grassettata in blu è formidabile.

martedì 15 dicembre 2009

Ottimismo assaghese

Con le numerose luminarie natalizie accese anche di giorno (sembra che un interruttore che alla sera accende le luci e le spegne di buon mattino sia più costoso che tenerle perennemente in attività).

Il sangue dei tinti

Milano, Berlusconi ferito da un oggetto lanciato ad personam.

Berlusconi colpito al volto da un souvenir del Duomo. Subito annullato il comizio di Matera.

Il premier dovrà sottoporsi a un intervento per rimuovere dal volto la scritta "onaliM id odrociR".

In un certo senso, Berlusconi ha accontentato quanti gli chiedevano un faccia a faccia con la Chiesa.

L'aggressore è incensurato. Subito esclusa la pista che porta all'Udc.

"Non sono nessuno", ha dichiarato Tartaglia quando è stato preso, cercando di farsi passare per Rutelli.

Il padre: "Votiamo Pd, ma in casa nessuno odia Berlusconi". Anche se usare due volte la stessa giustificazione suona sospetto.

Tartaglia non risulta iscritto ad alcun partito, ma rifiuta di mostrare i calzini.

Minacciati anche altri esponenti della maggioranza: recapitata a Brunetta una busta contenente una gondola.

Immediata la risposta del Pdl: Gasparri lancia una statuetta di Silvio contro il Duomo.

Centrodestra compatto: "È una conseguenza del clima di odio". Finalmente un po' di autocritica.

Per non alimentare il clima di violenza, da oggi Berlusconi avrà sempre ragione.

fonte: http://www.spinoza.it/2009/il-sangue-dei-tinti

Fuori da minimi e massimi

Di solito la media è interna tra un numero minimo e un numero massimo. Cioè se la temperatura massima odierna è 2° della scala Celsius e la minima è 0°, mi aspetterei che la temperatura attuale sia quindi compresa tra 0° e 2°. Invece scopro che i gradi attuali sono addirittura superiori al valore massimo, sempre di oggi. Eccezionale questa funzionalità del Meteo di Yahoo!. Negli USA sanno sempre essere creativi, le regole della statistica sono un orpello per umanisti. Ma è il punto esclamativo nel nome del Brand che li frega. Perché si usa dopo le esclamazioni.

domenica 13 dicembre 2009

Bari 3 Juventus 1

L'uomo che con la sua sapienza tattica ha annichilito la Grande Inter solo sette giorni fa ora può tornare a quello che sa meglio fare. Gustarsi - retribuito - i dolcetti della Danone. Forse sarà qualcun altro (Incompetentio "Bobby" Mancini?) a gestire il prosieguo nella CarneadEuroLeague e la via crucis juventina della Serie A. Sic transit gloria mundi.

Il riassunto della politica

Padre Pizarro (alias Corrado Guzzanti) spiega la differenza tra la Destra e la Sinistra.

sabato 12 dicembre 2009

Il ritorno di Fausto Terenzi

Un anno fa circa ci si richiedeva cosa facesse Fausto Terenzi, uno dei padri della radio italiana. Ecco la risposta: http://www.sportradioenergi.it/site/.
La pagina minimalista della nuova radio dedicata interamente allo sport non è (ancora) presente sui motori di ricerca perchè un oggetto Flash non è indicizzabile... Complimenti ai webmaster del sito.

Un grandissimo

Zanardi sale in moto A 260 orari a Monza

Alex prova una Bmw con comandi speciali: "Bellissimo, erano anni che non provavo la sensazione meravigliosa dell'aria addosso. Alla Ascari sono arrivato così lungo che l'ho 'buttata dentro' alla Valentino Rossi. C'è stata..."

Continua qui: http://www.gazzetta.it/Motori/Altri_Motori/11-12-2009/zanardi-sale-moto-602283091140.shtml?from=rss

giovedì 10 dicembre 2009

Corona e Berlusconi

Chi ha detto la prima frase e chi la seconda?
"La sovranità oggi in Italia, e non credo di dire una cosa eccessiva, è passata dal parlamento al partito dei giudici. (...) In Italia succede un fatto particolare di transizione a cui dobbiamo rimediare: la sovranità, dice la Costituzione, appartiene al popolo" e il Parlamento "fa le leggi, ma se queste non piacciono al partito dei giudici questo si rivolge alla Corte Costituzionale"
"Mi hanno condannato e questa è la prova che quello che c'è scritto nelle aule, che la legge è uguale per tutti, è una presa per il culo, perché in questo paese se ti metti contro i magistrati te la fanno pagare anche se non hai fatto un cazzo."

Milano, i rifiuti e la diossina

A Milano non si fa una raccolta differenziata completa: la frazione dei rifiuti secca (non organica o non riciclabile) viene smaltita insieme a quella umida. Solo per i grandi produttori di rifiuti vi è l'obbligo di raccogliere separatamente la frazione organica.
Dove finisce la spazzatura dei milanesi?
Viene bruciata in alcuni termovalorizzatori (neologismo che ha sostituito il termine "inceneritori") ubicati ai margini della città.
Ma i fumi prodotti da questi produttori di energia vengono monitorati?
Certo che sì, il sito dell'AMSA (la società a partecipazione pubblica che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti per il Comune di Milano) pubblica quotidianamente i dati riferiti alle emissioni rilasciate nell'atmosfera.

Valori medi di emissione in atmosfera Anno 2008.

Parametri controllati dal Sistema di Monitoraggio Emissioni

Parametro Unità di misura Limite di legge Media Anno
Acido cloridrico mg/Nmc 10 1,9
Monossido di carbonio mg/Nmc 50 5,5
Ossidi di azoto (NOx) mg/Nmc 200 41,4
Ammoniaca mg/Nmc 10 0,9
Ossidi di zolfo mg/Nmc 100 0,44
Carbonio organico totale mg/Nmc 10 0,44
Polveri mg/Nmc 10 0,09

Non si parla della quantità di diossina rilasciata però. Strana dimenticanza, la diossina è una sostanza tipica prodotta dalla combustione dei materiali.
“Nelle popolazioni che vivono in prossimità di impianti di incenerimento dei rifiuti è stato riscontrato un aumento dei casi di cancro dal 6 al 20 per cento. Lo dice una ricerca, resa pubblica dall’istituto statale di sorveglianza sanitaria francese, l’ultima delle 435 ricerche consultabili presso la biblioteca scientifica internazionale PubMed che rilevano danni alla salute causati dai termovalorizzatori per le loro emissioni di diossina, prodotta dalla combustione della plastica insieme ad altri materiali. Questa molecola deve la sua micidiale azione alla capacità di concentrarsi negli organismi viventi e di penetrare nelle cellule. Qui va a “inceppare” uno dei principali meccanismi di controllo del Dna, scatenando le alterazioni dei geni che poi portano il cancro e le malformazioni neonatali.”
Wikipedia dice che:
Le diossine, come classe di composti, sono sostanze cancerogene, persistenti, non biodegradabili, facilmente accumulabili nella catena alimentare. Reazioni di ossidazione come quelle che avvengono negli inceneritori, nelle acciaierie di seconda fusione ed in altri processi di combustione civile ed industriale, sono i principali produttori di diossine.
In conclusione se agli elettori e ai cittadini milanesi va bene non avere il fastidio di una vera raccolta differenziata, volendo bruciare negli inceneritori cittadini solo materiale organico inerte, contenti loro e contenti tutti. Però è giusto sapere quali sono i danni potenziali alla collettività, ovvero sempre gli elettori e i cittadini milanesi.

L'Europa che conta

Un'Inter tormentata e fortunata batte di misura gli sconosciuti russi del Rubin, il Milan prende un punto sul difficile campo dello Zurigo e la Juventus si qualifica per l'Europa League (nella foto i festeggiamenti bianconeri post partita).

mercoledì 9 dicembre 2009

Il PD e la Topa

Nuova strategia comunicativa per il Partito Democratico. Con il nuovo corso del segretario Bersani, il PD mette i banner anche sui siti con le donne nude al fine di raccogliere dei finanziamenti da parte dei suoi simpatizzanti. E' probabile che abbiano effettuato una ricerca di mercato in cui emerge - curiosamente - che i suoi elettori non disdegnano le belle donne. http://www.bnotizie.com/2009/12/06/carla-velli-e-la-lovestory-con-balotelli/

Terzo Mondo

Laddove lo Stato ha fallito nel suo compito di normalizzazione civile e legalitaria.
(fonte: repubblica.it)

lunedì 7 dicembre 2009

L'uomo nero è Rubini

Ed è una delusione questo suo ultimo film. Trama inconsistente, quasi noiosa. Retorica dei buoni sentimenti che però assomigliano al nulla. I titoli di coda sono una liberazione.
E' forse il primo film brutto che vedo dell'attore-regista pugliese. Quando ho scoperto anche che questo film è stato finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con € 1,45 milioni mi sono girati anche i maroni.
Ogni italiano ha speso 2,4 centesimi di euro per la sua produzione, neanche tanto rispetto agli otto euro per l'acquisto del biglietto al cinema.
L'Uomo Nero, di Sergio Rubini
Italia 2009 116' Con Sergio Rubini, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Fabrizio Gifuni, Guido Giaquinto, Anna Falchi, Margherita Buy, Maurizio Micheli

Compensi nei titoli di coda

Il ministro Brunetta auspica che i compensi dei conduttori RAI vengano pubblicati nei titoli di coda dei programmi che presentano.
Io avrei un'altra proposta: nei telegiornali della televisione di stato si potrebbero pubblicare anche i compensi dei ministri (nei sottotitoli dei servizi che parlano di loro) pagati dai cittadini e magari rendere pubblici anche gli stipendi (miseri) di quelli che arrestano i mafiosi.
E' possibile che a qualcuno insorga la vergogna se è vero che uno che rischia la vita prende di stipendio un ventesimo di un altro che spara serene amenità ogni volta che gli capita.

Alta velocità

Ventuno ore e mezza circa per raggiungere in treno Torino partendo da Palermo, salvo ritardi. Mentre i vari ministri e sindaci festeggiano il completamento dei collegamenti super-veloci (e super-costosi), nel 2009 per raggiungere il Piemonte dalla Sicilia ci si impiega quasi un giorno di viaggio sulla strada ferrata. Certo, quando il Ponte sullo Stretto di Messina sarà completato il viaggio durerà 21 ore meno un quarto d'ora, ma è possibile viaggiare a 75 km/h di media, ovvero ad una velocità inferiore rispetto a cinquant'anni fa, per effettuare lo stesso tragitto? http://orario.trenitalia.com/b2c/nppPriceTravelSolutions.do?lang=it&stazin=palermo&stazout=torino&datag=13&datam=12&dataa=2009&timsh=13&timsm=00&nreq=5&stazin_r=Staz_DA&stazout_r=Staz_A&datag_r=06&datam_r=12&dataa_r=2009&timsh_r=13&timsm_r=00&nreq_r=5&npag=3&sort=0&economy=1&det=&solotreno=0&noreservation=0&traintype=&car=0

sabato 5 dicembre 2009

ll Menagramo

Spatuzza

Quanto è credibile un impiegato della mafia recluso nelle patrie carceri dal 1997 per crimini quali qualche l'omicidio plurimo e il rapimento di un bambino, poi sciolto nell'acido, che trova la memoria dopo più di dieci anni?

giovedì 3 dicembre 2009

Sara Tommasi allo Zoo di 105

Ma si può farsi prendere per i fondelli così senza minimamente reagire?

Favalli vince l'edizione X Factor 2009

Ecco spiegata l'assenza del jolly rossonero nelle ultime gare ufficiali.
Non era certo normale che il Milan potesse privarsi di un certo Giuseppe Favalli. C'era un motivo e la puntata finale di ieri di X Factor l'ha svelato.
Favallone ha voluto partecipare al reality, ma per stravincere, cosa che ha regolarmente fatto. Con l'umiltà, l'onestà e la discrezione, insomma lo stile tipico sia della società milanista che del suo Presidente Silvio Berlusconi.
Del resto la vincita è un elemento connaturato al DNB di via Turati.
Lo ha fatto cantando dal vivo la sigla della Champions League, interpretando il coro, la voce singola e la musichetta di sottofondo.
E' stato proprio questa rarità a convincere gli ingiuriati a votarlo il Migliore.
Favalli succede a Giusy Ferreri, e non nel ruolo di cassiera dell'Esselunga. Anche perchè Favonio i conti li farebbe a mente e non avrebbe bisogno del registratore di cassa.
Un Galliani in brodo di giuggiole ha commentato "Che cazzo sono le giuggiole? E comunque a noi ci piace fare delle cose importanti nell'Europa che conta" concludendo l'intervista con un eloquente "Kakà, Zigoni, Favalli e Persichini saranno incedibili anche nel 2010, e probabilmente anche nel 2011".