06 gennaio 2009

Tundra piena

La Slovacchia con l'euro

Con l'inizio del 2009, anche la Repubblica Slovacca ha adottato l'euro quale moneta corrente. E se il disegno sulle monete è rappresentativo della bellezza di uno stato, ciò che vi hanno raffigurato non lascia dubbi sulla bruttezza del posto. 
Sulla moneta da € 2 c'è il castello (di Bratislava) che dal vivo è ancora più brutto. Potevano mettere il ponte sul Danubio, che si trova a meno di un kilometro; anche se alcuni dicono che non è tanto bello..

05 gennaio 2009

Il venti euro e il resto

Magari ho la faccia da gonzo io, ma com'è possibile che almeno una volta su sei che compro una cosa con la banconota da venti euro (e spendo meno di dieci euro) il negoziante di turno mi dà un resto come se gli avessi dato un dieci? Visto che non si possono eliminare questi esercenti che cercano il colpo gobbo, spesso in malafede, e c'è gente che lo fa in maniera sistematica, perchè non succede MAI che ti diano il resto come se gli avessi un dieci (l'opposto non capita mai), propongo alla BCE di eliminare questo taglio. Anche perchè prima o poi gli metto le mani in faccia a chi fa il furbetto così.

04 gennaio 2009

Asfaltati anche loro

Così, per equità.
Prossimo incontro Magic Basket Oleggio vs. Ebro basket Milano 04/01/2009 ore 18.00 Palazzetto G. Ponti - Via X Martiri - GHEMME (NO)

Inferno Thun a Bolzano - Bozen

Esistono individui di sesso maschile fortunati che non sanno cos'è e cosa faccia la THUN, essi debbono ritenersi fortunati poichè evidentemente non hanno compagne o amici che siano stati invasati da questa insana passione per gli oggetti inutili e costosi che questa azienda bolzanina immette sul mercato. Vende ami per pesci a forma di consumatrici. Sarà una moda che passa, sostituita poi da un'altra altrettanto nefasta.
Qualche giorno fa, essendo in vacanza in quel dell'Alto Adige - SudTirol, sono stato trascinato (pur con dignitose resistenze) presso il negozio di questa famigerata Thun (lo "shop" è ubicato nella zona industriale di Bolzano - Bozen di fronte al PalaOnda) denominato Thuniversum. Con involontaria quanto simpatica ironia.
Fortunatamente l'esperienza è durata poco, in maniera breve ma non indolore.
In questo negozio si vendono, a mio personalissimo avviso, solo cazzate. Oggettistica per la casa inutile e molto costosa (caffettiere in ceramica da 50 euro o tazze, solo da esposizione perché troppo costose per essere usate secondo il loro scopo, per fare degli esempi), prodotti addirittura molto più deleteri di quanto non siano - in sé e e per sé - tutti gli oggetti decorativi per la casa. La mia mié ha ciapato un Re Magio per € 11.90, acquisto necessario e determinante giacché oggi è già il 4 gennaio e per il giorno dell'Epifania ci dev'essere almeno un monarca magio nel nostro presepe, gli altri due hanno subito una decisa decapitazione in fase di acquisto. (Esso non si sentirà solo perché nel Presepe ha trovato accanto altri pupazzi marchiati Thun).
Il Museo Thun di Bolzano è costruito scientificamente per obnubilare definitivamente la massaia. Prima di raggiungere la superficie di vendita si transita in una struttura semisferica buia illuminata solo da pareti che mostrano immagini che comunicano serenità (panorami montani, cieli sereni ecc.). Poi si passa ad un ambiente che prepara il portafoglio del consumatore a spendere soldi in prodotti inutili, e allora è proficuo mostrare su più televisioni al plasma integrati alle pareti la vegliarda Contessa Thun che parla del suo disegno divino, della sua "mission", come dicono quelli del marketing.
Si arriva ai locali di vendita: ci sono due alternative, sulla destra un posto dove i prodotti Thun sono a prezzo pieno e un altro - sulla sinistra - dove gli stessi prodotti (o meglio i medesimi oggetti ma dell'anno precedente o quelli di seconda scelta) vengono venduti con un forte sconto. Ovviamente il 99% dei clienti finisce nella parte outlet discount, di solito non prima di essere transitati nella parte dove la vendita è a prezzo pieno, così da crogiolarsi con loro stessi del risparmio raggiunto andando dove costano di meno. Grande trovata di marketing del signor Thun questa. Comunque la mia mié ha solo preso un pupazzo a forma di Re Magio (Melchiorre?) per quasi venticinquemila lire. Ho limitato i danni. E dire che bastava mettere la sagoma Javier Zanetti, che almeno avrebbe impersonificato la Bontà di cui può essere capace l'homo sapiens sapiens.
La storia della THUN inizia nel 195O, nel laboratorio ricavato dalla cantina del Castello  di Klebenstein, dove, sotto le abili mani del conte Otmar e della contessa Lene prendevano  vita i primi articoli da regalo, fra cui il famoso "Angelo originale di Bolzano". Oggi le creazioni di THUN realizzate a mano conquistano, grazie alle forme e ai colori inconfondibili,  i cuori di collezionisti ed intenditori vicini e lontani. Entra nel THUNIVERSUM e vivi l'emozione del nostro piccolo mondo di doni, colmo di gioia e serenità! Ti aspettiamo!

Qui, con altre sante idee regalo, per ogni occasione

3 Portapillole o portarosario- Art.SMA9237 Visualizza immagine a dimensioni reali  Visualizza più immagini (2) Visualizza più immagini (2)

3 Portapillole o portarosario- Art.SMA9237

 ( SMA )
Prezzo: €11,99 

3 Portapillole o portarosario- Art.SMA9237

Disponibile con l'immagine della Miracolosa, del Gesù Misericordioso e di Papa Benedetto XVI!

Un regalo completo ad un ottimo prezzo.

Acquisti sul nostro sitooltre €70,00..la consegna è gratuita!! -Acquistando sul nostro sito riceverà in regalo la pergamena con l'immagine di Papa Benedetto XVI e le Sue parole- Benedizione Papale

Qui:
http://www.sanmichelearcangelo.com/site_italiano/index.php?page=shop.product_details&flypage=shop.flypage&product_id=1011&category_id=19&option=com_phpshop&Itemid=6

29 dicembre 2008

La Pepsi Cola licenzia Beckham

Dopo il trasferimento al BB?ilan e dopo 10 anni di contratto. Forse l'immagine de "il club più titolato del mondo" (grazie ai calcoli astronomici del MilanLab) è un po' deteriorata dall'ingaggio di giocatori oltre la fine della loro carriera.
A proposito il simpatico biondino inglese ha scelto la maglia numero 32, come Bobo Vieri...
Dopo 6 anni in nerazzurro l’attaccante, anche della Nazionale, ritroverà stimoli ed entusiasmo, arrivando in uno spogliatoio in cui molti, moltissimi compagni li conosce da sempre. 
PepsiCo Statement on David Beckham

Pepsi is proud to have worked with David Beckham for 10 years, during which time he has been among the most successful and inspiring international footballers of all time. Our partnership has been one of the most enduring in global brand history and David will always be part of our Pepsi family.

David’s football legacy will live on and everyone at Pepsi will continue to be as passionate about his success as we have been over the last 10 years. We wish David well with the many projects he is pursuing and look forward to the possibility of partnering together with him again someday.

Capodanno in volo

Questa non l'aveva mai sentita. Fare il veglione di Capodanno su un aereo, non per fare un viaggio, solo per poter "festeggiare" qualche chilometro sopra la pianura padana, e forse per vedere i fuochi artificiali dall'alto... Solo € 110. Dettagli sotto:
http://www.airclipper.com/2_Avvisi_Ita.htm

28 dicembre 2008

A Natale (2006) avremo ripreso l'Inter...

  • "A Natale avremo ripreso l'Inter", Adriano Galliani, 25 luglio 2006.
  • "Siamo l'anti-Inter", Carlo Ancelotti", 8 0ttobre 2008.
  • "Da qui a Natale vogliamo ridurre il distacco dall'Inter", Carlo Ancelotti, 29 novembre 2008, a 3 punti dalla vetta.
  • "Battiamo la J**e per raggiungere l'Inter", Carlo Ancelotti, 11 dicembre 2008.
  • "Così vincerà il Milan (contro la J**e, ndr): Pato grimaldello per scatenare Dinho. Il compito del Papero: procurarsi le punizioni", Franco Ordine, 14 dicembre 2008.
  • "Sconfitta con la J**e? Ho dormito bene perchè mi sono ricordato dove eravamo l'anno scorso in questo periodo". Adriano Galliani, 15 dicembre 2008.
  • "La qualita' per vincere ce l'abbiamo gia'. I nostri distacchi arrivano sempre da incontri con le piccole come Lecce, Torino o altre e non con Inter, Juve", Adriano Galliani, 22 dicembre 2008.
  • "Noi giochiamo meglio dell'Inter, è un dato di fatto, qualcuno può affermare il contrario?", Adriano Galliani,  22 dicembre 2008.
  • Copiato da qui, prosegue il racconto sempre qui.

    Paris (webcam Tour Eiffel)

    Se Parigi avess lu mer sarebb na piccola Ber
    Paris

    27 dicembre 2008

    L'anno che vorrà

    Berlusconi: "Il 2009 sarà un anno terribile". Azzerare una democrazia è sempre un lavoraccio.

    Si ripartirà dalla legge sulle intercettazioni: saranno limitate al solo reato di olocausto.

    Per l'anno nuovo Ratzinger ha auspicato la vittoria dell'amore sull'odio. Carlo Verdone lo ha citato per plagio.

    (ah, pare che nemmeno nel 2009 il cinepanettone dei Vanzina si intitolerà Natale a Gaza)

    Sci, ecco le regole d'oro per evitare incidenti. La prima: rimanete a casa.

    Sanremo, Povia respinge le accuse di omofobia: "Io non ho nulla contro i gay. Sono i migliori amici dell'uomo".

    Diffusi nuovi particolari sul chip per il piacere sessuale: potrà anche simulare l'orgasmo.

    (copiato da qui)

    Mercati dell'Alto Adige aperti fino al 6 gennaio

    Ottima notizia soprattutto perchè ci andrò tra qualche giorno...
    --------------------------------------------------------------------------

    Mercatini di Natale del Trentino Alto Adige e del Tirolo

    Sino al 6 gennaio i mercatini di Bressanone, Merano, Vipiteno,  Levico e Brunico

    "Cantare con Celentano è come giocare con Pelè"

    26 dicembre 2008

    Santo Stefano? Meglio Ibra

    Oggi 26 dicembre si celebra il primo cristiano immolato. Santo Stefano infatti è stato immolato dai Romani (ancora e sempre loro, anche se stanno a -19, diciannove). Lui, Stefano di nome e Santo di cognome, santo e beato...
    protomartire, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, che, primo dei sette diaconi scelti dagli Apostoli come loro collaboratori nel ministero, fu anche il primo tra i discepoli del Signore a versare il suo sangue a Gerusalemme, dove, lapidato mentre pregava per i suoi persecutori, rese la sua testimonianza di fede in Cristo Gesù, affermando di vederlo seduto nella gloria alla destra del Padre.

    24 dicembre 2008

    Cenone della Vigilia

    Grandi manovre nella casa di Assago. Qualcuno* ha avuto la brillante idea di organizzare il Cenone della Vigilia a casa nostra, bella cosa, ma vedo qualche piccolo sbattimento da espletare... Sperem. Quattordici commensali sono parecchi, saranno sfamati tutti.
    • Antipasti misti (affettati, formaggi, tartine e altre amenità)
    • Casoncelli fatti a mano conditi con pancetta e burro
    • Roast beef al sale
    * la Bomba

    23 dicembre 2008

    Reazione curiosa

    Alberto Stasi arriva a casa della sua fidanzata. Trova la stessa in un bagno di sangue  (colpita evidentemente da n colpi di arma bianca), quindi, come prima cosa, va dai Carabinieri a denunciare la cosa, e nel contempo chiama il 118 per segnalare la stessa fattispecie (non comunicando loro immediatamente il triste rinvenimento), ovvero che ha trovato la sua fidanzata moribonda. Quindi allerta il 118 per gli interventi del caso ma prima vuole fare la denuncia. Quando chiama il 118 indugia una decina di secondi sul motivo della telefonata, come fosse un particolare secondario... Questo mi stava antipatico sin da subito. E non sapevo dei suoi hobby. Sentendo questo però. 

    Terremoto a Milano

    E non in senso metaforico. Bella botta. MILANO - Una scossa di terremoto è stata avvertita alle 16,18 in tutte le regioni di nord-ovest. L'epicentro è stato localizzato al confine tra le province di Parma e di Reggio Emilia, alla profondità di circa 6 chilometri. Il sisma è stato nettamente avvertito data l'intensità di 5,2 grandi della scala Richter.

    Normativa antiriciclaggio

    E' cosi che sgamano riciclatori di soldi e finanziatori del terrorismo? Chiedendogli tramite un questionario on line se delinque? Spero di no perché non credo che un finanziato dalle organizzazioni malavitose risponda sì alla domanda "Stai raccogliendo soldi per fare un attentato?", ma magari mi sbaglio io. ----------------------------------------------

    Gentile Cliente,

    nei prossimi giorni introdurremo alcune modifiche normative, per garantire una maggiore tutela del tuo conto e della tua operatività, di cui ti invitiamo a prendere visione. Le modifiche riguardano la normativa antiriciclaggio e la gestione amministrativa del tuo conto.

    ADEMPIMENTI NORMATIVI ANTIRICICLAGGIO

    In seguito all'entrata in vigore del decreto legislativo 21 novembre 2007 n. 231 in materia di prevenzione del fenomeno del riciclaggio e di finanziamento del terrorismo, IntesaTRADE tenuta ad acquisire alcune informazioni aggiuntive rispetto a quelle richieste in fase di apertura del conto, al fine di assolvere agli "obblighi di adeguata verifica della clientela".

    A partire dal 2 gennaio 2009 sul sito web www.intesatrade.it sarà automaticamente disponibile, dopo l'autenticazione, un breve questionario che ti invitiamo a compilare online entro il 31 marzo 2009.

    Per la compilazione avrai a disposizione tutto il primo trimestre: dal 01 aprile 2009 l 'inserimento di tali informazioni risulterà per? obbligatorio e sarà quindi necessario per il proseguimento dell'operatività. Le informazioni da te fornite potranno inoltre essere modificate accedendo alla sezione "il mio profilo" del sito web.

    22 dicembre 2008

    Parità di trattamento

    Dio e i transessuali

    Pensavo che Dio (ove presente) avesse cose più importanti a cui pensare che dedicare il suo prezioso tempo alle scelte sessuali delle creature, mi sbagliavo. Se due persone dello stesso sesso si congiungono sessualmente vanno contro "lo spirito missionario della Chiesa" (che "non è altro che l'impulso di comunicare la gioia che ci è stata donata"). Di fatto se uno cambia sesso, lui si offende parecchio in quanto che:

    "Dio decide chi è uomo e donna: no a cambi di sesso"

    Autostima

    Ho scoperto che, secondo gli ultimi sondaggi in mio possesso, c'è una quota bulgara che indica un mio gradimento personale al 72%. (Non dico che sondaggi sono perché bisogna fidarsi) FONTE

    Un auto blu ogni 100 abitanti

    C'è da essere fieri ad essere italiani, come dice l'evasore fiscale Valentino Rossi in una sua pubblicità. E infatti surclassiamo gli altri Paesi per numero di auto. La classifica dei paesi che utilizzano le auto blu vede oggi al comando l'Italia con 607.918 seguita dagli USA con 75.000, Francia con 64.000, Regno Unito con 55.000, Germania con 53.000, Turchia con 52.000, Spagna con 42.000, Giappone, con 31.000, Grecia con 30.000 e Portogallo con 23.000. Continua qui.

    21 dicembre 2008

    Siena-Inter: parziali risarcimenti

    Queste le parole del Capitano nel dopopartita: "In carriera ho perso tante partite per errori arbitrali e non mi sono mai lamentato, sono cose che succedono. Abbiamo vinto una partita fondamentale, è importante essere primi oggi ma speriamo soprattutto di esserlo alla fine."
     
    L'errore del guardialinee sul secondo gol di Maciste Maicon lo considero anche un piccolo "risarcimento" morale da parte del gruppo Monte Paschi (sponsor del Siena Calcio) il quale, dopo che mi impedisce sistematicamente di prelevare presso l'agenzia MPS situata vicino a casa mia, ha deciso, con ben quindici giorni di preavviso, di modificare le coordinate bancarie del mio conto corrente. 

    20 dicembre 2008

    La musica come arte della convivenza etnica

    A Napoli mica ce l'hanno con gli extracomunitari come in Veneto, nel Varesotto o nelle valli bresciane e bergamasche, dove ci sono i leghisti che fomentano il risentimento... C'è una cultura del rispetto e della tolleranza. Questi napoletani si sono solo alterati solo perchè non sopportavano la musica dei bonghi
    Come diceva Elio, "Ti sfondo i bonghi, per vendicare l'Africa".

    Una manifestazione di «amicizia» con gli immigrati si trasforma in scontro razzista

    I commercianti di via Toledo inferociti contro senegalesi che suonavano in un'iniziativa regolarmente autorizzata

    Alla base dello sfogo dei commercianti c’era la musica – a loro dire – assordante che tre giovani senegalesi vestiti con gli abiti caratteristici dei loro paesi (uno di loro da Babbo Natale) suonavano con i bonghetti,

    Testo completo

    19 dicembre 2008

    Last minute

    Che talvolta prende il nome di LAST SECOND.
    Il "last minute" è stata un'invenzione prodotto dalla scienza del marketing per vendere nei giorni poco precedenti la partenza "viaggi" e "pacchetti vacanze". Per vendere all'ultimo minuto quei voli o quei pacchetti vacanza che precedentemente erano rimasti invenduti. Ovvero per vendere "all'ultimo minuto" ciò che magari i vari canali di vendita non erano riusciti a sbolognare nei mesi, nei giorni o nelle settimane precedenti. Se questi pacchetti o questi voli non sono riusciti ad essere venduti per così tanto tempo una risposta già la si può avere (facevano cagare?), ma non è questo il punto. Una volta che questi prodotti risultano invenduti a pochi giorni dalla scadenza il tour operator o la compagnia aerea si sono inventati di fare qualcosa.
    E allora hanno inventato il LAST MINUTE: un accorgimento che salvaguardia il loro margine di guadagno gratificando il consumatore-cliente che deve acquistare il prodotto viaggio rimasto invenduto.
    Quindi si è inventato una formula carina e accattivante, proponendo quale variabile decisiva per l'acquisto un vantaggio proposto al cliente che risultasse incredibilmente conveniente per il consumatore finale.
    Un risparmio evidente segnalato da percentuali a doppia cifra rispetto al (supposto) prezzo iniziale più uno sconto cospicuo proposto (apparentemente) solo all'acquirente, ritenuto speciale con formule targettizzanti. Il consumatore deve sentirsi importante, deve percepire un risparmio considerevole, deve spendere un prezzo equo ma che a lui risulta ipervantaggioso, deve comprare sentendosi "eletto", deve insomma poter dire agli amici e ai colleghi di aver fatto un affare anche se ha preso un pacchetto o semplicemente un biglietto. Deve - soprattutto - annusare di aver afferrato il PREZZO DEL SECOLO.
    Sono in molti quelli che acquistano pacchetti last minute dimenticandosi delle tasse aeroportuali o statali, delle destinazioni o degli orari di viaggio sfigati, dei ritardi o delle imprecisioni del viaggio, dell'importo reale del prezzo iniziale. L'importante per questi consumatori è poter raccontare di aver fatto un affare. Di solito questi viaggiatori autoproclamatasi virtuosi sono riconoscibili dal fatto che al ritorno tendono a glorificare la loro brillante operazione economica rispetto alle beltà della località della vacanza. O meglio ancora, prima della partenza, cercano di persuaderti - ad esempio - che la loro spesa di € 6000 a testa per una settimana in Messico (all inclusive) è stato un vero affare, omettendo magari che altri viaggiatori hanno speso € 1000 in meno (ma stando nello stesso posto tre settimane).
    Al ritorno da queste lunghe vacanze di Natale e di fine anno provate a riconoscere questo consumatore pirla obnubilato dal marketing, è un bell'esercizio. Ma non cercate di dimostrargli che ha torto, Lui è in vacanza per conto di Dio (e di chi lo ha preso per il culo, soprattutto, sfruttando il suo cieco orgoglio di consumatore più furbo degli altri; ma non è stato truffato, ha solo raggiunto la sua piena soddisfazione soggettiva garantendo al contempo il massimo margine di chi è riuscito a convincerlo).

    Adesso sono cazzi loro

    Gli Uniti hanno anche un nome da sfigati.

    17 dicembre 2008

    L'Uomo della Provvidenza

    E forse ci voleva anche un uomo come quello che la Provvidenza Ci ha fatto incontrare; un uomo che non avesse le preoccupazioni della scuola liberale (Pio XI)
    FONTE ANPI LISSONE

    ---------------------------------------------------

    Fascismo. 'Osservatore romano': Da Fini meschino opportunismo

    La dittatura fu l'unica responsabile delle leggi razziali

    Città del Vaticano, 17 dic. (Apcom) - L''Osservatore romano' attacca Gianfranco Fini sul ruolo della Chiesa cattolica e le leggi razziali. "Sorprende e amareggia il fatto che uno degli eredi politici del fascismo - che dell'infamia delle leggi razziali fu unico responsabile e dal quale pure da tempo egli vuole lodevolmente prendere le distanze - chiami ora in causa la Chiesa cattolica", afferma il quotidiano della Santa Sede in un corsivo. "Dimostrando approssimazione storica e meschino opportunismo politico".

    Il sacro, il profano e la mamma

    AUGURI DI BUON COMPLEANNO !!!

    Ciao fabio, l'Inter ti fa i migliori auguri

    --------------------------------------------------
    Gentile fabio corazza, per rendere ogni occasione un'occasione speciale, Enelpremia e' il primo a farti gli auguri regalandoti 100 punti per il tuo compleanno! Tanti auguri!
    --------------------------------------------------------------

    Buon compleanno!

    Poi fammi sapere come butta!

    Bacioni.

    16 dicembre 2008

    Un dubbio sui tifosi secondo Nielsen...

    Massimo rispetto per il metodo di rilevazione delle statistiche di Nielsen sul numero dei tifosi delle squadre di calcio, ma come cazzo è possibile che il Chievo abbia 4800 tifosi e 8081 abbonati (al Bentegodi)? http://www.stadiapostcards.com/A08-09.htm 1) Juventus 10.040.000; 2) Inter 5.928.000; 3) Milan 5.818.000; 4) Napoli 2.887.000; 5) Roma 2.493.000; 6) Fiorentina 2.080.000; 7) Lazio 1.791.000; 8) Palermo 1.470.000; 9) Torino 1.153.000; 10) Genoa 1.030.000; 11) Bologna 871.000; 12) Catania 649.000; 13) Sampdoria 585.000; 14) Cagliari 312.000; 15) Udinese 298.000; 16) Reggina 176.000; 17) Atalanta 119.000; 18) Lecce 105.000; 19) Siena 38.500; 20) Chievo 4.800. http://www.repubblica.it/2003/h/rubriche/spycalcio/tifo-nascosto/tifo-nascosto.html?ref=hprub

    Chiesa e leggi razziali

    "L’ideologia fascista non spiega da sola l’infamia delle leggi razziali. C’è da chiedersi perché la società italiana si sia adeguata nel suo insieme alla legislazione antiebraica e perché, salvo talune luminose eccezioni, non siano state registrate manifestazioni particolari di resistenza. Nemmeno, mi duole dirlo, da parte della Chiesa cattolica" (IlGiornale) A dirlo non è un comunista mangiapreti materialista e ateo ma G.F.Fini...

    15 dicembre 2008

    Le linguine del dott. Scotti

    La Riso Scotti SpA è un'antica società, sana e genuina, una delle poche che ancora non è stata inghiottita dalle multinazionali o dal sistema creditizio. E non è solo per questo che mi sta simpatica, perchè produce anche riso buono e di qualità.
    Ma da qualche anno ha deciso di diversificare la propria offerta di prodotti, quindi ha pensato di affiancare ai suoi risi tradizionali, anche la commercializzazione di derivati dello stesso:
    Il nuovo slogan che accompagna la "mission" della Riso Scotti: dare personalità al riso, attraverso un'ampia gamma di prodotti di terza generazione, accomunati dalla promessa "La salute mangiando", che affianca il consumatore in tutto l'arco della giornata, fin dalla prima colazione. (preso da qui)
    Innovativa e lodevole iniziativa quindi, c'è solo un problema: la pasta di riso è immangiabile; se uno vuole mangiare il riso si mangia direttamente il riso, non delle linguine che sanno di riso... Non so come stiano andando le vendite di questo prodotto, ma a me hanno quasi disgustato, e dire che mangio qualsiasi cosa...
    La Scotti, forse rendendosi conto preventivamente di questo, ha legato questo prodotto alla salute:
    PastaRiso Attiva - Linguine con i Betaglucani dell’orzo che aiutano a ridurre il colesterolo

    Nasce la nuova PastaRiso Attiva con in betaglucani dell’orzo che aiutano a ridurre il colesterolo.  È la novità esclusiva Riso Scotti che

    Bastava fare un riso a forma di riso e con il sapore del riso (con l'aggiunta di Betaglucani), così la Scotti ottiene soltanto una riduzione della propria immagine, minando per giunta la sua credibilità di azienda perché immette sul mercato prodotti scadenti...

    Pubblicità 1340 (o 1240?) secondo lo Zoo

    14 dicembre 2008

    Pagelle Inter Chievo

    J. Cesar 5,5. Per rispetto alla tintoria della squadra non si butta per terra cercando di parare i gol. Pulito.
    Maicon 6,5. Oggi va a tutta birra, come dice Adriano quando sono finiti i cocktail. Trascinatore per l'Inter ma trascinato da Adriano. Diurno.
    Cordoba 5-. Corre, salta e ciabatta i palloni, giocasse anche a calcio sarebbe finita 4 a 0.
    Samuel 6+. Scopre nel pre-partita che Chievo non è un città ma un quartiere, la notizia lo disorienta per tutta la gara minandone la sicurezza degli interventi.
    Maxwell 6,5. Approfitta dell'assenza di avversari sulla sua fascia (avendo di fronte Luciano Eriberto) anche per segnare il suo secondo gol in campionato.
    Figo 7. E' l'unico Pallone d'Oro che gioca a Milano non bollito. I suoi paso doble disorientano i clivensi. Rinato.
    Zanetti 6+. Lui è buono e generoso, nel primo tempo non vuole battere con troppi gol gli ultimi in classifica, allora si assenta e dispensa consigli agli avversari. Nel secondo invece gli girano i maroni e inizia a presidiare il campo in più zolle contemporaneamente.
    Cambiasso 7.Come direttore d'orchestra non avrebbe sfigurato alla prima della Scala sette giorni fa ma dirigere gente che cantava con la voce da mammoletta lo avrebbe sminuito.
    Muntari 6-. Il pandoro gli fa schifo, è per questo forse che cerca di eliminare la scritta sulle maglie degli avversari cercando di estirpare il problema alla fonte.
    Crespo 4,5. Ma è il cugino o il fratello del famoso Valdanito questo abulico attaccante con il numero 18?
    Stankovic 7,5. E' un cecchino, come pivot, ala, guardia e playmaker, fosse stato più alto di statura avrebbe umiliato anche i campioni della NBA.
    Ibrahimovic 8,5. Nel primo tempo è appesantito dalla peperonata, nel secondo la digerisce e quindi decide di uscire dalla lampada con due gol e un assist. Genio.
    Obinna 5. Forse ho capito perchè quest'estate non se lo voleva comprare nessuno.
    Balotelli 5. Mi sa che la Primavera interista ha trovato un nuovo attaccante, stavolta in pianta stabile.