26 feb 2008

Confronto Italia-España

Non se se la Spagna abbia superato l'Italia (come dice Zapatero) però via treno: Milano-Roma: 550km, tempo di percorrenza 4 ore e mezza Barcelona-Madrid: 600 km, durata del viaggio 2 ore e mezza

Senza titolo

Un bambino cade in un pozzo mentre gioca. Viene salvato e nello stesso pozzo vengono trovati i cadaveri di due bambini. Sono abbastanza disgustato. Aggiornamento: al disgusto non c'è limite http://www.corriere.it/cronache/08_febbraio_26/aperto_varco_accesso_cisterna_gravina_puglia_b8a99ae0-e432-11dc-9486-0003ba99c667.shtml

25 feb 2008

Importanza del co-pilota

Turchia: muore co-pilota, aereo inglese fa atterraggio d'emergenza

LONDRA - Un aereo britannico della Gb Airways e' stato costretto a un atterraggio d'emergenza a Istanbul perche' il co-pilota e' morto durante il volo. A bordo c'erano 150 passeggeri, il velivolo era partito da Manchester con destinazione Cipro. Secondo Gb Airways, i passeggeri non hanno corso alcun rischio.

24 feb 2008

Curdi di Serie A e curdi di serie B

Nel 2003 gli Stati Uniti invasero l'Iraq. Una delle motivazioni fu impedire il maltrattamento della minoranza curda, oggetto di azioni di pulizia etnica da parte del governo del dittatore Saddam. Cinque anni dopo, anche la Turchia invade l'Iraq. Malgrado i moniti dell'ONU, la comunità internazionale sembra de facto approvare quello che sembra uno schiaffo alla sovranità nazionale di uno Stato sovrano. I simpatici turchi non solo vessano i curdi presenti in Turchia ma vanno pure in trasferta. La Turchia ha assicurato che il suo esercito rientrerà "non appena possibile". Ma diecimila soldati turchi restano nel nord dell'Iraq. La frontiera tra Turchia e il Kurdistan dell'Iraq è un'area fortemente a rischio perché abitata per lo più da Curdi, popolo una cui minoranza viene emarginata e oppressa in Turchia. Il governo della provincia curdo-irachena nega il suo sostegno al partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), che da anni compie attentati in Turchia e che più di recente ha valicato il confine con l'Iraq curdo per lanciare da lì le proprie offensive.

21 feb 2008

Radicale coerenza

Ricorderete sicuramente la storica battaglia dei radicali contro il finanziamento pubblico ai partiti: hanno cambiato idea. E' una specie di cura omeopatica, combattono i soldi dello Stato ai partiti prendendoli anche loro.

La controproposta del Pd era arrivata per voce proprio del braccio destro di Veltroni, Bettini. Ad Emma Bonino e colleghi si propone un´alleanza dove, in cambio della rinuncia al simbolo dei Radicali, ci sarebbero un ministero per la stessa Bonino e altri nove posti in lista «in collocazioni sicure». Il tutto condito dal «riconoscimento di una parte del finanziamento pubblico in rapporto al numero dei parlamentari concordato», dal «10% degli spazi di informazione spettanti al Pd» e dalla «garanzia della presenza dei Radicali nelle trasmissioni di confronto politico più popolari».
(www.unita.it/view.asp?IDcontent=73109)

20 feb 2008

Pagina 234 del Televideo RAI

Prandelli diffida degli svedesi? E che gli avrebbero fatto questi svedesi, se domani la squadra che allena giocherà contro il Rosenborg che gioca nel campionato norvegese?

LOS DOS TORRES GEMELLAS

Al ritorno si partirà da un passivo di due gol, ma niente timori: negli ultimi quindici anni la storia europea dell'Inter è costellata di rimonte impossibili, per esempio quella che si consumerà il prossimo undici marzo al Meazza. Per il match di andata con il Liverpool, Mancini si affida alla scaramanzia: come a Valencia schierò Burdisso a centrocampo per contenere nel primo tempo e mulinare palettate nella ripresa, così contro gli inglesi in prima battuta tocca a Maxwell terrorizzare la mediana avversaria. Se è vero che il numero di attaccanti non è proporzionale alla pericolosità dell'attacco, all'Anfield Road scopriamo che il numero di terzini sinistri non c'entra un cazzo con il presidio della fascia. Al 12' quello spionazzo del guardalinee segnala all'arbitro un presunto fallo di Materazzi su Torres, che si disintegra in terra: ammonizione. Due minuti dopo, sempre su tocco di Matrix, Torres tracolla fragorosamente per la seconda volta, meritandosi l'appellativo di los dos torres gemellas. Il direttore di gara belga, livido di rabbia per l'occupazione romana di Tongeren nel 15 aC, espelle il centrale interista. L'Italia intera si indigna per il rosso del Marco Nazionale: la Gazzetta interrompe persino gli sms di saluto ai mutilati del Ruanda. La tattica dell'Inter, fino ad allora definibile come attendista, si fa un filo più timida: Chivu passa in mezzo, Cruz retrocede a centrocampo e le squadre di soccorso continuano a cercare Maxwell con foto e promessa di ricompensa su tutti i pali di Liverpool. I Reds tengono palla senza fare niente: Dio solo sa quanto può essere triste un porno in cui la protagonista si limita a tenere le palle senza mai un affondo. Arriva l'intervallo: Mancini muove le sue pedine e non cambia nessuno. Ibrahimovic e Stankovic sono a pezzi: in città solo Ringo Starr è contato meno di loro due. Si fa male Cordoba, che pur uscendo dal campo in barella, lo fa però in maniera molto più dignitosa degli attaccanti del Milan, e all'85' arriva la beffa: nel momento migliore dei nerazzurri, Kuyt trova la deviazione e il gol. A confermare la dimensione internazionale della squadra di Mancini, Gerrard infila il secondo cinque minuti dopo. Finisce così, con i poveri sciocchi albionici, convinti che basterà.

19 feb 2008

Senza centrali e con un uomo in meno c'è poco da fare

Espulso in maniera fantasiosa alla mezz'ora Matrix ed azzopatosi Ivan Ramiro prima della Fine, c'era poco da fare. Visto che anche The Wall era fuori gioco, da un po', si poteva supporre che Logica e psuedoallenatore (minuscolo) non ci potessero salvare. Bravi i Reds ad aver ipotecato il passaggio del turno. Onore e merito a loro, l'Europa non è Cosa Nostra. I miracoli li fa solo Gesù Crist, ma costui non appare essere tesserato per l'Internazionale FC, anzi appare forse uno di quelli (tanti) contro. Ma massimo rispetto al loro supposto merito. Non hanno rubato proprio tutto, solo almeno metà.

Quando fate esplodere un topo, prestate attenzione!

GIUSTIZIA E' FATTA!
Fecero esplodere topo su You Tube, scoperti i responsabili
Avevano appeso un topo a un albero e poi con un petardo lo avevano fatto esplodere. Dopodiche' gli autori, ragazzini residenti in provincia di Padova, avevano caricato il filmato su You Tube. L'associazione 100% animalisti contattata da molte persone indignate per il gesto ha deciso di approfondire la vicenda e, dopo una serie di indagini, e' riuscita a seguire la traccia elettronica lasciata sul web dai ragazzi e ad individuarli.

"Finalmente gli '007' di 100% animalisti sono riusciti a risalire ai loro nomi e ai loro indirizzi di casa - spiega Paolo Mocavero, presidente di 100% animalisti - anche se il fantomatico "virsus91" aveva tentato in tutte le maniere di far perdere le sue tracce in rete cancellando tutti i suoi account possibili, tra cui quello di You Tube che lo aveva fatto conoscere negativamente agli animalisti e non di mezzo mondo. In tutti questi giorni, nonostante non avessimo nulla in mano tranne il fatto che nell'account del portale di condivisione dei video compariva come cittadinanza Casale di Scodosia, ci siamo inventati taglie e investigazioni". Cosi' il gruppo animalista e' riuscito a beccare i responsabili: si tratterebbe di due fratelli.

"I nomi e gli indirizzi di casa dei responsabili - spiega Mocavero - erano in nostro possesso da una settimana, ma solo la scorsa notte abbiamo deciso di compiere un blitz nella loro abitazione e nella fabbrica di legnami del padre dei due, luogo dove molto probabilmente si e' svolto il bruttissimo episodio di violenza sul povero topo". Nello specifico i 100% animalisti hanno affisso due striscioni che riprendono il titolo di un film horror (''so cosa hai fatto''): uno sul cartellone pubblicitario antistante la fabbrica di legnami del padre dei due presunti colpevoli, l'altro e' stato attaccato sul cancello di casa.

Bambino da imitare

Il modello inglese

Ci hanno fracassato la minchia con il modello del calcio anglo-sassone, posto in cui la violenza rimarrebbe fuori dagli stadi complice la superiorità culturale che contraddistingue gli abitanti della perfida Albione. Il biglietto più economico per Liverpool-Middlesbrough costa 127 pounds (equivalente a € 168): darwinismo sociale. E' come se, per disincentivare il traffico sull'autostrada Milano-Bergamo, il pedaggio costasse € 60 per tratta invece che € 3.

18 feb 2008

Il tour di Veltroni e la geografia

Ieri è partito il viaggio elettorale del leader del PD Walter Veltroni; lo porterà a visitare tutte le 110 province italiane e andrà anche a Lugano, se qualcuno non gli dirà prima che non è esattamente in Italia.

17 feb 2008

Per risparmiare e difendere l'ambiente

Oggi ho notato sulla circonvallazione un grosso pannello luminoso che pubblicizzava un nuovo prodotto, un aggeggio che rispetta l'ambiente facendo risparmiare energia. Funziona eliminando l'energia consumata quando la televisione è in stand-by. L'iniziativa è lodevole (anche se non gratuita perchè l'oggetto costa € 40), ma mi sono chiesto: se per diffondere il rispetto del pianeta questi consumano tutta questa energia, che loro stessi indicano come nociva al pianeta, se dovevano pubblicizzare un numero verde o un'associazione che tutela le donne maltrattate, si mettevano a violentare donne a caso per diffondere il loro verbo?

16 feb 2008

Altro miracolo del prodigioso Milan Lab

Dida, ko in panchina

PARMA (16 febbraio) - Stranissimo infortunio al portiere del Milan Nelson Dida mentre era in panchina nell'intervallo del match del Tardini contro il Parma. L'estremo difensore rossonero, oggi nel ruolo di riserva di Kalac, ha accusato un forte mal di schiena che lo ha costretto ad accasciarsi al suolo e ad essere portato via in barella. La panchina rossonera resta così tra l'altro senza portiere di riserva.

15 feb 2008

Gabbo Sandri come Carlo Giuliani

La ricostruzione: la rete metallica ha indirizzato il colpo verso l'ultrà laziale

Sandri, il proiettile fu deviato

La perizia confermerebbe il cambio di traiettoria subito dal colpo sparato dal poliziotto da una rete metallica

AREZZO - La perizia balistica conferma la deviazione della traiettoria subita dal colpo di pistola che l'11 novembre del 2007 ha ucciso il tifoso laziale Gabriele Sandri nell'area di servizio di Badia al Pino (Arezzo). Lo rende noto l'avvocato Francesco Molino, che difende l'agente Luigi Spaccarotella, accusato di omicidio volontario per la morte di Sandri. A determinare la deviazione sarebbe stato l'impatto fra il proiettile e la rete metallica che divide le corsie dell'autostrada.

Voi non sapete

Quel libro non l'ho ancora letto, perchè - evidentemente - senza quel comodino, che mi è stato consegnato ieri, la lettura pre-sonno mi era inibita. Il comodino è una grande invenzione perchè lì ci appoggi il tuo libro, con la serenità del sapere di ritrovarlo e integro. Se non ce l'hai, sarebbe da bruti abbandonarlo sul pavimento, pur parquet. Dove risiederebbe il dispositivo di sveglia che ti ridesta al mattino, senza comodino? Grande qualità della vita acquisita quindi dall'avere un comodino MIO, e non sto scherzando. Ottimo investimento anche aver speso quattro euro a pezzo per farcelo montare...

14 feb 2008

Google e l'informazione

Un paio di settimane fa la Guardia di Finanza ha contestato a Google Italia l'evasione fiscale di circa 50 milioni di euro. Ne ha parlato solo una testata giornalistica. Strano, o forse no. Riporto la conclusione dell'articolo de "Il Giornale":
Secondo il rapporto arrivato in Procura, una parte di tutto rispetto degli introiti raccolti da Google in Italia è stata incamerata non dalla filiale di Milano ma direttamente da due delle società-madre di Dublino, la Google Inc. e la Google ltd. La prima avrebbe rastrellato 40 milioni di euro e la seconda ben 217 milioni violando la normativa che obbliga a dichiarare al fisco italiano i redditi generati da aziende che abbiano «stabile organizzazione» nel nostro paese. In questo modo, Google avrebbe evaso imposte per oltre 51 milioni: oltre il triplo della somma che appena pochi giorni fa il colosso ha dichiarato di devolvere in beneficenza, aiuti al mondo del non-profit e sostegno allo sviluppo.
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=238105

Milan Lab, Microsoft e il Gordo

Appena tre giorni dopo la presentazione alla stampa dell'accordo tecnologico tra il laboratorio medico bilanista e la Microsoft già si vedono i primi concreti risultati. Non spiace non poter più rivedere giocare al calcio l'ometto obeso che ha avuto il coraggio di esultare così dopo aver segnato un gol alla squadra di club che più gli ha voluto bene. Ci lascia alcune perle, tipo quella volta in cui è rimasto fuori quattro mesi dopo un infortunio causato dall'aver calciato un pallone.

I.M.

«Il regime si realizzerà dopo la vittoria del Polo. La prima cosa che farà Berlusconi sarà di spazzare via l’attuale dirigenza Rai per omologarne le tre reti a quelle sue.» (27 febbraio 2000) «Berlusconi è il più grande piazzista del mondo. Se un giorno si mettesse a produrre vasi da notte, farebbe scappare la voglia di urinare a tutt’Italia.» (15 febbraio 2001) «Questa non è la destra, questo è il manganello. Gli italiani non sanno andare a destra senza finire nel manganello.» (17 marzo 2001) «Berlusconi non delude mai: quando ti aspetti che dica una scempiaggine, la dice. Ha l’allergia alla verità, una voluttuaria e voluttuosa propensione alle menzogne. "Chiagne e fotte", dicono a Napoli dei tipi come lui. E si prepara a farlo per cinque anni.» (25 marzo 2001) «L’Italia berlusconiana è la peggiore delle Italie che ho mai visto, per volgarità e bassezza. Il berlusconismo è la feccia che risale il pozzo. Gli italiani devono vedere chi è questo signore. Berlusconi è una malattia che si cura soltanto con il vaccino, con una bella iniezione di Berlusconi a Palazzo Chigi, al Quirinale, al Vaticano, dove vuole. Soltanto dopo saremo immuni.» (26 marzo 2001) «Spero che l’Europa tratti Berlusconi con l’indignazione e il disprezzo che merita.» (8 maggio 2001) Indro Montanelli

13 feb 2008

E-commerce a metà

Questa è una roba intelligente: fai la spesa dal pc con calma e poi quando vuoi la vai a ritirare. Il consumatore risparmia tempo e magari acquisti meno beni d'impulso, elimina i costi di consegna ed evita lo sbattimento di girare tra le corsie dell'ipermercato (ti caricano anche in auto la roba loro). Strano che nessuno c'avesse mai pensato prima. Peccato che il servizio sia attivo solo nell'inutile città di Torino.

Contatore di passi

http://www.gmap-pedometer.com/

12 feb 2008

Mazzata sul P2P

Come sono fortunato

Che culo che ho avuto, sono stato selezionato tra decine di migliaia di milioni di utenti internet nel mondo come possibile vincitore di un automobile con i controcazzi. Sono rimasto selezionato per 30 secondi e così ho perso l'opportunità di partecipare. Non ho il box e mi faceva brutto tenere il mezzo per strada, che con gli agenti atmosferici si rovina anche. Sono stato uno che gli hanno detto "sei selezionato". Ma come cazzo parlano questi qui. Mi scrive anche il dott. Borghini, che malgrado non mi conosca mi offre un'opportunità veramente da grande amico. Ciao, amico, I nostri sondaggi hanno mostrato che l`97% delle persone della Sua occupazione non sono contente delle proprie entrate mensili e desiderano aumentarle. Percio noi vorremmo offrirLe la possibilita di un lavoro a tempo libero. Per guadagnare 199-419 euro alla settimana Lei dovra spendere 4-5 ore la settimana. Le occorrera un telefono di contatto preferibilmente cellulare, un computer ed una email. Se Lei legge queste righe, significa che Lei ha gia tutto per il lavoro. Il reclutamento avverra fino a fine mese, per ora ci sono rimasti 11 posti vacanti nalla sua citta. Lei dovra gestire la rimessa dai nostri clienti. Questo non e un lavoro difficile, richiede attenzione e precisione. Noi le offriremo la formazione e tutto il necessario per la collaborazione. Da parte Sua non sono richiesti investimenti. Chi siamo noi? Siamo un grosso intermediario internazionale. Se Lei decide di diventare nostro collaboratore sotto forma di bonus aggiuntivo ricevera il 5% di sconto sull`acquisto di una automobile da noi e l`aiuto per l`espletamento delle formalita per il credito, se ne necessita. Noi saremo felici di fornirle personalmente informazioni aggiuntive. Noi non utilizziamo programmi di risposta automatizzati ed ogni lettera la leggiamo e rispondiamo a stesso. Per accelerare la risposta, per favore scriva al mio indirizzo email: xxxx@gmail.com Abbia l`accortezza di scrivere i seguenti Suoi dati: 1. Nome 2. Eta 3. Nazione Devo avvisarLa che la risposta potra seguire dopo qualche giorno per l`intasamento dei nostri server di posta, ma stia sicuro che la Sua lettera sara letta e otterra risposta. Asspetiamo con impazianza la Sua risposta Direttore dell`ufficio del personale.

11 feb 2008

Attacchi senza senso all'Inter

Ogni fine settimana i principali mezzi di informazione spendono gran parte delle loro pagine sul calcio a inventare favori arbitrali verso l'Internazionale FC. Anche questa giornata di campionato non ha fatto eccezione: quotidiani sportivi e testate giornalistiche Mediaset vedono un fuorigioco di Cambiasso a inficiare la bontà del primo gol dei nerazzurri in terra etnea. La prima immagine non mostra luce tra la posizione del Cuchu e l'ultimo difensore catanese, e quindi il gol è regolare (tra l'altro la riga disegnata dalla regia di Mediaset Premium è disegnata ad minchiam almeno un metro più a destra della linea dell'off-side e la ripresa della telecamera non è in linea per distogliere la percezione). La seconda immagine a lato è tratta dal sito della Federazione Italiana Giuoco Calcio (regola 11) e dimostra che, secondo il Regolamento, la posizione è regolare. Da notare sul sito di Controcampo: in ossequio alla proprietà, nell'articolo sugli errori arbitrali si parla quasi esclusivamente di Catania-Inter e dedica una riga scarna al "gol ingiustamente annnulato a Locatelli in Milan-Siena".

Gadget: radio italiane

09 feb 2008

La stazione della metropolitana di Famagosta dov'è?

Secondo Gugol Maps non è in viale Famagosta, dove sarebbe intuitivo trovarla e dove peraltro è situata, ma un paio di chilometri più a sud...

08 feb 2008

Pacco (senza contropacco e contropaccotto)

Scoperta la truffa del 'pacco' Era la cosiddetta “truffa del pacco”. Invogliavano il cliente mostrando un computer nuovissimo di ultima generazione e lo offrivano a prezzi stracciati. Una volta concluso l’“affare”, il malcapitato acquirente apriva la confezione e vi trovava solo alcune bottiglie d’acqua. Del prodotto che doveva trovarsi all’interno del pacco c’era giusto il peso.

Pagare le tasse con lo sconto

Evadi 60 milioni di euro? Lo Stato ti sgama e ti dà una multa di 120 milioni. Poi però basta pagare 20 milioni di multa e tutto si aggiusta. Chiedere a Valentino Rossi.

07 feb 2008

Waterboarding

Gli americani si sa esportano la democrazia nel mondo. Hanno bombardato preventivamente uno Stato perché lo sospettavano di produrre armi chimiche di distruzione di massa, poi non hanno trovato neanche una bomboletta di insetticida quando l'hanno invaso, ma vabbè. Ma lo hanno fatto pure per stroncare il terrorismo fondamentalista islamico (peccato che manco uno dei presunti colpevoli dell'11 settembre fosse cittadino iracheno, sfortuna yankee). Volevano fortissimamente rovesciare questo Stato poiché tirannico e illiberale, in quanto praticava la tortura come strumento di interrogatorio degli imputati. Poi hanno arrestato alcuni terroristi (o presunti tali), a cui hanno dedicato particolari tecniche medievali di indagine. La CIA ha ammesso ufficialmente il ricorso alla tecnica del "waterboarding" o "annegamento simulato" negli interrogatori a presunti terroristi. L’ammissione è stata fatta dal direttore della Agenzia Centrale di Intelligence, Michael Hayden. (granma.cu) Cosa sarà mai questo "annegamento simulato"? Probabilmente un diversivo innovativo all'ora d'aria o al recupero formativo del recluso proteso al suo reinserimento nella società civile (proprio secondo gli insegnamenti del Beccaria), così sembra da una descrizione rintracciabile in rete da parte di un sito fazioso, uno dei tanti: È usata per ottenere informazioni, estorcere confessioni e per punizione e intimidazione. Il waterboarding consiste nell'immobilizzare un individuo e versare acqua sulla sua faccia per simulare l'annegamento, cosa che produce il riflesso faringeo, facendo credere al soggetto che la morte sia imminente, benché non causi danni fisici permanenti. (fonte) Insomma la Patria delle Libertà e la culla della Civiltà moderna credo che pigli per il culo, infrangendo nel contempo alcuni cardini dei diritti civili, regole universali figlie della burocrazia che ostacolano il naturale corso della Giustizia negli stati realmente democratici. (Nell'immagine "Painting of waterboarding from Cambodia's Tuol Sleng Prison", fonte)

06 feb 2008

Africa Korps

Le immagini riguardano una jeep corazzata italiana e un blindato spagnolo colpiti da mine nel deserto afghano verso il confine iraniano. Sono foto sfuggite alla censura del nostro Stato maggiore.

05 feb 2008

Abiezione

C'è un altro comodino, il secondo dopo quello già acquistato di recente, pareva brutto avere un letto matrimoniale che ne aveva uno solo. Il meglio è al ristorantino: salmone (ungherese?) scottato con sedicente verdura lessa e marmellata ai lamponi (l'operatrice ha gettato sadicamente una badilata di questa sostanza purpurea e dolcissima, dopo che lo scrivente ha annuito alla domanda se ne volessi un po', sottovalutandone i prossimi effetti nefasti), pseudo-polpette modello feci di ovino, con salsa dal gusto improbabile ma dal colore del tutto simile alle suddette feci di ovino (e patate fritte per creare la necessaria mappazza). Acqua gasata per rutto liberatorio a fine pasto. Mini-spesa al mini-market: rosti surgelato, patatine al sale marino, salsiccia all'alce (con tanto di disegno del cartello stradale "Attenti all'alce", forse un velato consiglio) e prosciutto di renna (lo esportano perchè in Scandinavia mica se lo mangiano). Cazzo, quand'è che la COOP mi entra nel settore arredamento così compriamo i comodini e tutto il resto solo da Lei?

04 feb 2008

Traffico treni in tempo reale: svizzeri però

Tutti i treni dell'Elvezia visualizzati sulla mappa con i loro movimenti in TEMPO REALE (ogni secondo). http://www.swisstrains.ch/ Ecco, in confronto dublinesi o helsinkiani sembrano un po' più sfigati. E pure gli italici.

Ancora su Inter Empoli

Visto che leggo e sento troppi incompetenti che dicono che ieri la Beneamata è stata favorita dall'arbitraggio, cito testualmente quanto scrive il quotidiano sportivo Corriere dello Sport. Un giornale apertamente tifoso delle squadre della Capitale e quindi non tacciabile come fazioso. Che in questo stesso articolo glissa elegantemente sui pugni di Totti al portiere del Siena Manninger, derubricandolo al fatto che il senese "trattiene il pal­lone a lungo mentre Totti cerca di riprenderlo, andando a cercarlo con le mani".
Ancora una volta, un disastro. I due episodi prin­cipali: inesistente il rigore assegnato all'Inter, il tiro di Stankovic finisce sulla testa di Vannucchi e - senza tante moviole - Tagliavento avrebbe dovuto intuirlo dalla violenza con la quale il pal­lone si stacca da Vannucchi stesso ( come se avesse colpito un palo), mentre invece l'arbitro internazionale viene - probabilmente - tratto in inganno dal braccio sinistro del giocatore tosca­no che (dalla sua posizione, perché le mille mo­viole hanno fatto vedere anche questo) spunta fuori dalla testa dopo il contatto. Molto, molto discutibile pure il penalty assegnato all'Empoli: Materazzi e Saudati cercano il pallone e lo fan­no alzando la gamba, entrambe vanno verso l'al­to e dunque anche il contatto fra il piede dell'in­terista e il polpaccio dell'avversario è minimo. Domanda: un intervento del genere, a centro­campo, non porta quasi sempre ad una punizio­ne indiretta? C’è di più: quando Saudati deve an­cora tirare, Maxwell è già in area e poi rinvierà il pallone, il rigore andava ripetuto (Tagliaven­to non è internazionale?). Gli altri episodi: Moro lancia Buscè, se c'è off side è davvero millime­trico. Vieira protesta con l'arbitro per l'ammoni­zione (frettolosa: il francese ostacola Marianini a centrocampo solo toccandogli il braccio de­stro), prosegue anche dopo il giallo con un'espressione irriguardosa ( «Vai a ca....» ), arri­va il rosso diretto. Contatto normale Materazzi­Marianini in area, ne nasce una rissa verbale che può degenerare. Cambiasso su Vannucchi: niente pallone, solo piede, ok l'ammonizione. Era da giallo l'intervento di Vannucchi su Chivu. Pozzi, già ammonito, ferma il pallone con la ma­no in area nerazzurra, ricordiamo che il giallo scatta quando il fallo è plateale, interrompe una promettente azione d'attacco della squafra av­versaria o propizia un'importante azione d'attac­co (tentare di segnare o segnare una rete) della propria squadra. Cross di Buscè, Cambiasso ha il braccio sinistro largo che abbassa quando pas­sa il pallone, poteva starci il calcio di rigore.
Fonte Corriere dello Sport

03 feb 2008

Accettiamo i regali perchè siamo dei signori e rifiutare è da maleducati

Se al 34° del primo tempo un giocatore serbo fa un cross, il difensore respinge di testa e l'arbitro fischia un rigore che decide la gara non è mica colpa nostra. Neanche se cinque minuti dopo un giocatore alto e cattivo non fa un fallo, l'arbitro lo ammonisce, il sanzionato lo manda a cagare e viene buttato fuori perchè l'uomo nero (inteso come l'arbitro) si sente in colpa per la cazzata del rigore inventato poco prima. E ancora per questo senso di colpa che questo uomo nero cerca di combattere fischiando, non a caso, ma sempre monodirezionalmente, contro i compagni di squadra dell'uomo alto e cattivo. Fischia addirittura un fuorigioco ad un altro uomo, svedese, alto e cattivo pure lui, peccato che fosse sì il penultimo uomo tra sè e la porta avversaria, ma si trovasse anche ben dentro la propria metà campo. Ma l'uomo nero si sente ancora la coscienza sporca, giacché la squadra azzurronera vince sempre 1 a 0 contro gli empolesi. E allora al 37° del secondo tempo, qualunque cosa succeda, decide che deve fischiare un rigore a favore dei toscani, peccato che non si capisca dove risieda la fattispecie della massima punizione. Ma nella porta dei bauscia c'è uno che è soprannominato l'Acchiappasogni: il tiro dal dischetto non può trasformarsi in gol, perchè la Giustizia è interista e Saudati un empio attentatore al disegno divino. E infatti Giulione gliela prende. La Capolista allora se ne va.

Gocce di Sicilia - Andrea Camilleri

Purtroppo quando vedo un libro di Camilleri lo devo comprare. Mi succede la stessa cosa pure per Lucarelli, Baldini o Carlotto (anche di Pinketts e Milani, o De Angelis). Tutto sommato è una scimmia limitata quella dell'acquisto di libri da parte mia solo perché sono di un autore specifico. Il caso dello scrittore siciliano però è più scottante. Ultimamente consegna agli editori anche testi poveri sia nella quantità che nella qualità. Il mese scorso è uscito quest'ultimo libro, una ristampa, forse l'ennesima dell'originale del 2001. Io però non l'avevo ancora letto, e allora me lo sono preso, fiero tutt'ora di averlo fatto. Però un po' m'incazzo perchè costa € 8,00 a prezzo pieno (negli ipermercati viene il 15% meno), sono cento pagine (di cui non vanno considerate come fruibili le prime otto e le ultime tre) e il carattere utilizzato per la stampa è almeno il 16 (non tutto il tomo è in stampatello grassettato, e questo stupisce). Le dimensioni delle pagine sono 12 centimetri per 17. Ora la cultura non si misura con il centimetro, e io l'ho anche già letto (l'ultimo volantino della Coop richiede più tempo per comprenderlo tutto). Però, vacca boia, non sono mica contento di aver speso (volontariamente e senza costrizioni) sti danè per chel rob chi. Ostia. Tutto sommato è un bel libro, ma sono sempre 15 sacchi del vecchio conio.

31 gen 2008

Un primario ogni tre pazienti, all'ospedale universitario della «Federico II» di Napoli

All'ospedale universitario della «Federico II» di Napoli, nella incessante dedizione alla sofferenza dell'umanità, hanno deciso di mettere a disposizione dei pazienti un primario ogni tre ricoverati scarsi...

Contro la Ladrentus

Toldo 6,5 Para il parabile, certo è che non può fare molto sulle deviazioni della barriera o sui rimpalli sul palo, Dio (ove presente) è juventino, e non lo si sa da stasera. Maicon 6+ Fonda ex novo il binario delle incursioni sulle fasce; in questo stadio pseudo-olimpico prima non c'era un'infrastruttura simile, e quindi, complice il ritorno dall'infortunio, incide poco. Solari 5,5 Al solito il Mancio lo inserisce per umiliare l'avversario sconfitto; anche questa volta salta, corre e si muove, ma senza costrutto. La sorella rimane una bella tusa; anche Leonardo da Vinci prima della Gioconda magari ha dipinto cazzate; non si chiamava Santiago però. Cordoba 6,5 I gobbi gli danno fastidio, ma solo in maniera epidermica; nel secondo tempo si stanca di continuare ad anticiparli; evita un improbabile gol a 3seghe perché gli sta - giustamente - sui maroni. Rivas 6 Per guadagnarsi la pagnotta va a tirare le punizioni, ma un tifoso rubbentino del secondo anello settore curva lo minaccia di querela per lesioni volontarie (non è fisiologico cercare di centrare in maniera così precisa la curva dei tifosi avversari). Maxwell 7 Spinta e copertura, il Manuale del Calcio parla così dei terzini. Una conferma, l'ennesima per il Conte Max. Maniche 6,5 Due note di merito: ha la castagna per freddare la porta avversaria e il lancio per liberare gli attaccanti. Una neopromossa non può tuttavia essere il banco di prova ideale per testare le sue grandi potenzialità. Vieira 6+ Mette ordine con il Terrore, ma, se sei nel giusto, questa si chiama Giustizia (anche se lui non ha certo la Grazia). Pelé 6,5 Il suo compito è delicato, fare il regista difensivo. Ma lo fa bene, facendo anche ripartire la squadra. E non risponde neanche a Killer Camoranesi quando viene da lui mitragliato. Cafè de Colombia gli dice che c'è anche il ritorno di campionato per minarne in via definitiva gli arti inferiori. Stankovic 6,5 Buon rientro questo. Deki è tornato, anche se è mancato al tiro ma un'ala così c'è solo dal signor Amadori, e sono polli, e quindi andrebbe bene solo ai milanisti. Jimenez 5,5 Il cileno trova il gioco ruvido e ne soffre. Suggerisce ma non c'è chi lo ascolta. Anche perchè nessuno dei nostri ha la convenzione Amplifon. Zanetti 7 Vede il suo omonimo con la C. davanti al cognome e si intristisce, così si limita a fare ordine nel gioco e a proporre valide ripartenze dopo aver tamponato le velleitarie discese dei gobbi; il suo omonimo intanto rantola la sua specialità della casa: i falli da rosso. Cruz 7 Non è in forma e si vede, ma fedele alle sue caratteristiche che lo vedono fare solo e sempre il suo dovere, realizza il rigore, da onesto impiegato del gol. E non reagisce all'antipatia dell'arbitro Saccani nei suoi confronti, che non gli fischia neanche i tentati omicidi rei confessi sgamati in flagranza di reato. El segna semper Cruz. Balotelli 9. Il Fenomeno. Tocca due palloni e fa due gol capolavoro. Fa anche un velo da accademia per il Giardiniere. Non è stato pagato milioni di euro e non ha il passaporto brasiliano, così Gazzetta (dello Sport) et similia non potranno già consacrarlo come un campione. Il 18enne SuperMario però è già un Extraterrestre. Fidatevi. Non è un'attenuante il fatto di giocare di fronte ad una squadra con una doppia cifra di distacco in campionato e paraculata da Collina. Il bresciano colorato andrà a vivere vicino al Genio Ibra. Lì nel mezzo (dell'attacco).

''Il gol da fermo più bello della storia''. (Alex Ferguson)

30 gen 2008

Barra dei documenti e finestrona

Questa estensione di Mozilla Firefox consente di visualizzare e agire sui file di Google Documents direttamente dal browser. In pratica installa una nuova barra laterale (attivabile dal menu "Visualizza"). Gdocsbar Pure questa non è male: consente di creare una pagina web con nove immagini corrispondenti a nove home page di siti preferiti: Speed Dial Consente di visualizzare come presentazioni le immagini di Flickr e altri siti: PicLens Altre estensioni Firefox qui.

28 gen 2008

Le idi di gennaio

Per colpa di un Cesar non vinciamo ad Udine. Se Moratti avesse tesserato un Marco Giunio Bruto (invece di un inutile Santiago Solari) ora saremo ancora a +7.

27 gen 2008

Idrosolubile

Cioè, oltre a condensare in pochi grammi tutte le funzioni tipiche e ridondanti delle pastiglie per lavastoviglie, quando la inserisci nell'elettrodomestico deputato alla pulizia dei piatti non devi neanche toglierla dall'involucro protettivo perchè esso si scioglie nell'acqua. Spettacolare.