venerdì 26 maggio 2017

Inter 2017/18


Domenica sera in occasione dell'ultima partita di campionato, l'Inter farà esordire la nuova maglia per la stagione 2017/18. Già battezzata da più parti la versione nerazzurra in "codice a barre", credo risponda ad una visione di marketing autolesionista della nuova proprietà cinese: Zhang & Co. vogliono venderne il meno possibile? E se sì, perché?


I danni dell'omeopatia

La foga antiscientifica di una certa corrente di pensiero "salutista" provoca seri danni. 
Oltre ai saputelli che ritengono i vaccini più dannosi delle patologie di cui immunizzano, ci sono i fan dell'omeopatia: affrontare la presenza di disturbi dell'organismo con sufficienza cercando di curarli con prodotti privi di principi attivi può risultare pericoloso. 
Un bambino marchigiano di 7 anni affetto da otite è finito d'urgenza in ospedale perché i genitori non lo hanno curato con le medicine tradizionali. 
Uno Stato serio a questi gli leverebbe la patria potestà in quanto hanno dimostrato inadeguatezza nella cura del figlio propinandogli prodotti fittizi per la sua guarigione.




martedì 16 maggio 2017

Catalogo donne libere


Geniale a suo modo quest'idea del signor Antonio Nicola Marongelli che ha raccolto in un catalogo cartaceo le foto prese da Facebook di 1218 donne della provincia di Lecco che sul social network si sono dichiarate single. Peccato solo che abbia violato alcune norme che vincolano la riservatezza dei dati e ne proibiscono la diffusione senza il consenso degli aventi diritto. 

lunedì 15 maggio 2017

Violenza metropolitana


Colpito alla testa con un ombrello, si aggravano le condizioni del 56enne

L'uomo è stato aggredito da alcuni giovani che erano stati rimproverati per troppi schiamazzi


A Milano rimproverare dei ragazzi che stavano facendo casino, in orario notturno, può essere pericoloso. Un uomo che lo fatto qualche notte fa, in via Donna Prassede che è zona di villette e non di case popolari, è finito in coma a causa delle percosse ricevute dal gruppo di giovani che aveva ripreso. L'oggetto contundente usato per ferire il malcapitato sembra sia stato un comune ombrello.

Sassuolati

Nelle ultime 7 giornate di campionato l'Inter ha fatto la miseria di un punto (peraltro preso in un derby in cui i cugini sono stati salvati nel "famoso" maxi-recupero record di 8 minuti). Pure il Pescara ha fatto meglio, il doppio dei punti per la precisione.

Le cause della debacle non sono note, quel che è certo che questo filotto senza vittorie non accadeva dalla stagione 1981/82. L'ottimo inizio dell'ex allenatore Stefano Pioli si è interrotto nel 2 a 2 contro il Torino, da allora solo una striscia di tristezza senza risultati. Certo è che la nuova proprietà cinese appare un po' latitante, oltre ad iniettare giocatori costosi sembra che Zhang abbia lasciato la squadra in balia dello spogliatoio. Che, una volta perduta la speranza di piazzarsi nei primi posti della classifica per disputare l'Europa che conta, è imploso. La sconfitta di ieri contro un modesto Sassuolo è la peggiore della serie perché questa partita rappresentava l'ultima spiaggia e l'estrema occasione per fare pace con i tifosi nerazzurri. 

Gli emiliani non hanno neppure giocato una partita perfetta, si sono limitati a cogliere le opportunità offerte dagli errori in difesa e dalle praterie dei facili contropiedi. Solo Handanovic ha consentito di limitare il passivo, gli attacchi interisti (compreso il gol fortunoso di Eder) sono stati confusionari, come tutta la manovra della squadra.

Quest'estate ci sarà l'ennesima rivoluzione, tipica di ogni sessione di calciomercato dal 2011 ad oggi. Che si parta almeno dall'acquisizione di un allenatore esperto e di polso, altrimenti si tornerà alle condizioni attuali.


mercoledì 10 maggio 2017

Gestione rifiuti di Roma a 5 $telle

Sul sacro blog di Beppe Grillo è ancora pubblicato il programma del M5$ di Roma, realizzabile e realizzato qualora fosse stato eletto un sindaco pentastellato. Purtroppo (o meglio, per colpa) dei romani tutto ciò è accaduto. 

Noi abbiamo un compito difficile e ambizioso: voltare paginaResettare il legami con il monopolio di Cerroni ed i suoi impianti e tagliare ogni rapporto con faccendieri e politici compiacenti. Ridurre al massimo i rifiuti a monte con sgravi per politiche virtuose, aumentare in maniera esponenziale la raccolta differenziata attraverso l'estensione in tutta Roma della raccolta domiciliare, unico sistema che permette la tariffazione puntuale (più 'ricicli meno paghi') e massimizzare il recupero di materia a discapito dello smaltimento in discarica e dell'incenerimento. Necessario inoltre costruire isole ecologiche e di compostaggioriconvertire gli impianti esistenti al recupero di materia e fare manutenzione.

E' passato quasi un anno dall'insediamento della sindaca Virginia Raggi e questi sono i risultati, tutto come prima, esattamente nella stessa situazione in cui versava la Capitale ai tempi del vituperato Ignazio Marino. I rifiuti vengono esportati in discariche ed inceneritori, come se la produzione di emissioni nocive venisse azzerata spostando l'immondizia. Naturalmente se tutto ciò accade è colpa del PD, delle passate amministrazione, della Regione Lazio o del governo nazionale? Per liberarsi di Berlusconi l'Italia ha impiegato 20 anni, ci si augura che per farlo con i cialtroni a 5 $telle sia necessario molto meno.