31/ott/2014

50° della M1


Tra il 1960 e il 1964 a Milano furono costruite 21 fermate della Linea Rossa della metropolitana milanese. 50 anni dopo per inaugurare una tratta più breve, con la tecnologia del XXI secolo, ci si impiega un po' più di tempo (8 anni per portare la M2 da Famagosta ad Assago, 2 fermate e 3 km di tracciato quasi tutto in superficie): perché?


29/ott/2014

Evelina


Il calcio non c'entra, almeno incidentalmente. Evelina Christillin, già "Organizzatrice Olimpiadi Torino 2006" e presidentessa di un'associazione onlus che si occupa di prevenzione dell'anoressia, ieri ha associato la famiglia Addams ai Moratti e appellato Thohir quale Cicciobello a mandorla.

In 24 ore è riuscita ad esprimere pensieri discriminatori e razzisti. Da esponente della Torino bene ala radical chic questa signora crede di poter scrivere quello che vuole essendo "classe dirigente", senza neanche la necessità di rettificare certe affermazioni oppure chiedere venia. La signora Christillin non si vergogna quindi di quanto che ha scritto, il suo curriculum emenda queste uscite inopportune che appaiono sintomatiche di uno scollegamento sostanziale con la realtà.

INTERIL CASO

Christillin, post offensivo su Inter, Moratti e Thohir

L'organizzatrice dell'Olimpiade di Torino 2006 definisce l'indonesiano "Cicciobello a mandorla", ironizza sui denti di Moratti e attacca pesantemente i nerazzurri



Cosa rimane all'Inter senza Moratti?

La notizia clou della settimana, però, almeno per me, è senz'altro quella dell'addio all'Inter della famiglia Moratti-Addams. Ma come? Ma perché? Insomma, come faremo senza tutti quei denti in tribuna, senza gli abbracci frenetici delle loro smilze braccine, senza l'esultanza della Bedy che salta per aria anche quando l'Inter segna in amichevole contro il Pertusa? (link)

28/ott/2014

Non solo pila

Una torcia (per illuminare) alimentata ad energia solare, che funziona prevalentemente quando c'è il sole. La talentuosa innovazione tecnologica è venuta alla Varta; per consentire il funzionamento di questo strumento di illuminazione bisogna conservarlo all'aperto (in un cassetto non arriva la luce) e - se caricato completamente - può rischiarare l'ambiente per 2 ore. Quando cessa di funzionare, azionando una cordicella per 60 volte, ci sono 10 minuti di luce addizionali.

27/ott/2014

Spazzatura


Ad Oristano ogni cittadino produce in media 377 kg di rifiuti urbani all'anno, a Mantova 760; che cosa differenzia gli oristanesi dai mantovani? La diversa metodologia di calcolo di questi numeri, che a Legambiente poi si annoiano se non pubblicano qualcosa una volta ogni tanto.


Cesena 0 Inter 1


Non si vinceva in campionato da un mese (2 - 0 all'Atalanta il 25/9/14), non si facevano 3 punti fuori casa da (2 - 0 a Parma il 19/4/14) e soprattutto l'ultimo rigore era stato segnato il 5 maggio 2013 (gol della bandiera dello sciagurato Alvarez nella sconfitta in casa del Napoli): un po' non ce li davano, un po' li sbagliavamo (lo stesso Alvarez, Milito e Palacio).

Questa curiosità statistica non nasconde la deludente prestazione interista in quel di Cesena, una delle 3 squadre insieme a Empoli e Chievo fortemente candidate alla retrocessione. Per un'ora in superiorità numerica, l'Inter non chiude la gara e anzi rischia un paio di volte il pareggio dei romagnoli, salvata dalla fortuna (vedi imperizia di Marilungo) e da Handanovic in versione paratutto.

Così non si va tanto lontano, e dire che il terzo posto in campionato che dà l'accesso ai preliminari di Champions League è distante solo 4 punti. La soluzione non sarebbe neppure cacciare Mazzarri, la cui insipienza tattica è ormai proverbiale.  A partire da febbraio la società dovrebbe puntare maggiormente sulla fase finale dell'Europa League, unico obiettivo percorribile per noi in questa stagione. 

26/ott/2014

Cassoeula

E stasera me te magno.

PER 8 PERSONE

  • 2 piedini di maiale
  • 2 orecchie di maiale
  • 250 g di cotenne di maiale
  • 1 kg di costine di maiale
  • 8 salamini verzini
  • 400 g di luganiga
  • 2 kg di verza
  • 1 cipolla
  • 2 costole di sedano
  • 2 carote
  • burro
  • vino bianco secco
  • sale
  • pepe
DIFFICOLTÀ:
media

PREPARAZIONE
40 minuti

COTTURA
2 ore e 50 minuti
Fate bollire per 45 minuti in abbondante acqua salata le orecchie e le cotenne del maiale, e per 1 ora i piedini, dopo averli raschiati e fiammeggiati; scolateli e tagliateli a pezzetti. Fate rosolare per circa 10 minuti le costine con poco burro in modo che si coloriscano appena, poi toglietele dal fuoco e tenetele da parte; fate lo stesso in un’altra pentola con i salamini verzini bucherellati e la luganiga tagliata a pezzi piuttosto grossi. Mondate e lavate le foglie di verza, poi mettetele in una pentola senza sgrondarle dall'acqua dell’ultimo lavaggio. Coprite e fatele appassire a fuoco basso.
In una capace casseruola sciogliete 50 g di burro e fatevi rosolare una cipolla tritata, poi unite il sedano e le carote anch'essi tritati; appena si sono coloriti, unite i salamini e la luganiga, sfumate con un bicchiere vino, lasciatelo evaporare, bagnate con poca acqua e fate cuocere per circa 10 minuti a fiamma moderata.
Quindi unite tutta la carne e dopo qualche minuto aggiungete le verze, mescolate bene e se necessario aggiungete poca acqua. Cuocete a fuoco basso per circa 1 ora o fino a quando la carne non si staccherà dagli ossi; se si asciugasse troppo bagnate con poca acqua. A metà cottura aggiustate di sale e pepe.
Lasciate riposare la cassoeula per 20 minuti prima di servirla, accompagnandola a piacere con polenta calda.

24/ott/2014

Casta sicula


In Sicilia c'è qualcosa che non va, mi sembra chiaro. Con che spirito i siciliani onesti che non appartengono agli imboscati della Regione e gli altri italiani probi possono contribuire alla fiscalità nazionale sapendo che ci sono questi fancazzisti nullafacenti ben retribuiti?



MM e WM

Torno a parlare di calcio dopo un mese di silenzio stampa causato dal disgusto per le prestazioni e l'assenza di gioco della Beneamata. Ieri Moratti Sr. si è dimesso da presidente onorario dell'Inter unitamente ai 3 componenti del CdA che facevano riferimento a lui. Si è chiusa un'epoca cominciata nel febbraio 1995 che è culminata nell'anno del Triplete: MM ha vinto complessivamente 18 titoli. Un presidente interista fino al midollo che ha portato i suoi nerazzurri sul tetto del mondo. Le storie d'amore, anche le più belle, possono terminare e le difficoltà economiche dell'azienda di famiglia hanno interrotto il flusso economico che ha finanziato le casse societarie per 18 anni. Ieri durante la consueta prestazione scialba contro il Saint-Étienne, la Curva Nord e il resto dello stadio hanno ignorato questa storica vicenda: evidentemente la riconoscenza e la gratitudine non appartengono ai tifosi meno assennati.

L'elemento scatenante sulle dimissioni morattiane è scaturito da un'affermazione di Walter Mazzarri durante la conferenza stampa di 2 giorni fa in cui ha trattato con sufficienza l'ex presidente: è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso della sua pazienza e ha preferito andarsene piuttosto che subire la pubblica umiliazione nel silenzio di Thohir e dei suoi collaboratori.

Mazzarri, forte del contratto in scadenza a giugno 2016, si può permettere di blaterare e/o di continuare a far giocare male la sua squadra. Ma la colpa non è sua ma di chi lo ha messo in panchina e gli ha prolungato l'ingaggio. Come disponesse i giocatori in campo si sapeva (dai tempi della Reggina utilizza unicamente il modulo 3-5-2), che non fosse in grado di gestire il turnover e non valorizzasse i giovani pure. A meno di tragici risultati sportivi, tocca tenerci il "Profeta di San Vincenzo", la nuova dirigenza è attenta al bilancio e non la si può biasimare per questo. In caso di esonero, auspico un forte cambiamento di rotta con l'ingaggio di un interista vero come Walter Zenga, che quantomeno porterebbe entusiasmo e linfa nuova, sulla falsariga di Inzaghi al Milan o di Pozzecco alla Pallacanestro Varese.  

22/ott/2014

Roma kaputt mundi


Daniele De Rossi è un romanista vero, caratteristica preminente che lo fa difettare in realismo. Sette anni dopo aver preso 7 gol a Manchester, i capitolini ripetono l'impresa in quel dell'Olimpico. Quando DDR si riferiva a giocatori fortissimi che lo circondavano, non alludeva certamente ai compagni di squadra giallorossi.


ROMAVIGILIA BAYERN

Champions, De Rossi: "A Roma non per ambizioni. Sono al top della carriera"

Il centrocampista giallorosso alla vigilia della sfida con il Bayern, battuto 4 anni fa: "Siamo cambiati molto da allora. Ora siamo più forti. Sono circondato da giocatori fortissimi"


CHAMPIONS LEAGUECHAMPIONS

Roma-Bayern 1-7, tedeschi a valanga all'Olimpico

Show dei bavaresi all'Olimpico: a segno Robben due volte, Götze, Lewandowski, Müller, Ribery e Shaqiri. Di Gervinho il gol della bandiera giallorossa


21/ott/2014

Ligabue incanta New York?

il rocker emiliano negli Usa
Il tour di Ligabue incanta New York
«Abbiamo suonato al centro del mondo». Ligabue ha salutato domenica il pubblico di New York, seconda tappa del «Mondovisio­ne Tour Usa»: si è esibito al Terminal 5 quasi esaurito (nella foto). Il cantante ha poi donato una chitarra Fender alla Hard Rock, la catena di locali che ha collezionato 73mila pezzi di grandi rock star.

Non essendo una rock star, di chi era quindi la chitarra che Ligabue ha regalato alla catena Hard Rock?